Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Mykonos
Brainsik-mykonoshora.jpg
Localizzazione
Mykonos - Localizzazione
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Mykonos o Micono è un'isola greca nell'arcipelago delle Cicladi, fra le più frequentate, grazie soprattutto alla sua effervescente vita notturna.

Da sapere[modifica]

Mykonos viene definita un'isola mondana dai ritmi frenetici. Come a Ibiza e a Rimini, non si viene qui per trascorrere vacanze rilassate bensì per partecipare a una movimentata vita notturna. In genere si va a letto all'alba se non addirittura più tardi e ci si sveglia all'una per poi dedicare il pomeriggio alla balneazione o ad escursioni in una delle molte spiagge dell'isola. Al tramonto ci si prepara di nuovo per la cena in vista di un'altra notte "emozionante" nei locali di Mykonos.

Cenni geografici[modifica]

Mykonos ha una superficie di 85 chilometri quadrati e raggiunge un'altezza di 341 metri nel suo punto più alto.

L'isola è situata nel Mar Egeo, 150 chilometri a est di Atene.

I fiumi sono assenti, ma esistono numerosi corsi d'acqua a carattere torrentizio, due dei quali sono stati convertiti in bacini idrici.

L'isola è composta principalmente da granito e il terreno è molto roccioso con molte zone erose dai forti venti. L'argilla e la barite di alta qualità, che è un minerale utilizzato come lubrificante nelle trivellazioni petrolifere, sono state estratte nella parte orientale di Mykonos fino alla fine del 1900.

L'isola produce 4.500 metri cubi di acqua al giorno, per osmosi inversa dell'acqua di mare, al fine di soddisfare i bisogni della sua popolazione e dei visitatori.

L'isola ha una popolazione di quasi 12.500 abitanti, la maggior parte dei quali vive nel capoluogo Chora.

Cenni storici[modifica]

Secondo la mitologia Mykonos era il figlio del re di Delo, Anios, nato dall'unione del dio Apollo con la ninfa Rhoio. L'isola fu colonizzata dagli Ioni nell'XI secolo a.C. Dove era diffuso il culto di Dioniso. Molto poco è noto nei secoli successivi. Dopo la distruzione della vicina Delo, l'isola viene raramente menzionata.

Dopo la caduta di Costantinopoli nelle mani dei crociati (1204), costituì un feudo dei fratelli veneziani Andrea e Geremia Ghisi. Nel 1292 fu attaccata e saccheggiata dai Catalani e nuovamente nel 1537 dal pirata Hayriddin Barbarossa. Gli Ottomani la sottrassero a Venezia, ma se ne disinteressarono totalmente.

Mykonos divenne un covo di pirati che partivano di qui alla razzia delle altre isole dell'Egeo. Nel 1854 vi morì di colera l'ultimo pirata dell'Egeo di nome Manolis Mermelechas che si era ritirato già da tempo a vita privata. La sua tomba può essere vista nella chiesa "Agia Sotira" nel quartiere Kastro del capoluogo.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 37.44740825.3921031 Ano Mera — Un villaggio nel centro dell'isola.
  • 37.44719325.3294862 Mykonos (o semplicemente Chora) — Il maggior centro e scalo dell'isola, situato sulla costa occidentale.

Altre destinazioni[modifica]

  • 37.3963725.2700911 Delos — Un sito archeologico tra i più straordinari di Grecia.

Litorale occidentale

  • 37.42175925.3110532 Agios Ioannis — Una spiaggia famosa, abbastanza vasta e al riparo dei venti. Un tempo era frequentata quasi esclusivamente da Greci che ora sembrano però prediligere la vicina Kappari da dove si gode la miglior vista sull'isola di Delo (Magnifici i tramonti).
  • 37.46931525.3183273 Agios Stefanos — Tra le baie di Tourlos e Choulakia, entrambe a nord di Chora.
  • 37.42664625.3225124 Baia di Korfos — Frequentata soprattutto dai windsurfer che possono così sfruttare i forti venti della zona. Naturalmente non è adatta per la balneazione.
  • 37.42265825.3232645 Baia di Ornos (Ορνός) — Spiaggia definita popolare e rumorosa con una gran quantità di alberghi e locali di ogni genere disposti su tutto l'arco dell'arenile.

Litorale sud

  • 37.42122825.3829966 Agrari
  • 40.145523.7337687 Elia — Molto più vasta della precedente e con notevoli infrastrutture. Qui si trova il parco di divertimenti acquatici "Watermania". È collegata da un servizio frequente di autobus con Chora, distante 8 km.
  • 37.44089725.4210228 Kalafati — Un vasto arenile di facile accesso e ben segnalato, a 11 km da Chora, apprezzato da quanti amano gli sport acquatici. L'albergo Afrodite di Kalafati, propone infatti lezioni di windsurfing e sci d'acqua più passeggiate a cavallo.
  • 37.43364925.4060379 Kalò Livadi — La spiaggia successiva a 10 km da Chora. È molto tranquilla e ha pochissimi alberghi. Purtroppo vi soffia spesso il vento, sollevando fastidiosissimi nugoli di sabbia.
  • 37.44497325.43638610 Lia (Λιάς o Λυιάς in greco) — L'ultima spiaggia della costa meridionale di Mykonos si trova a 11,5 km da Chora. Fino al 2006 era accessibile solo in barca ma la strada che vi conduce è stata migliorata. Sulla spiaggia funziona un ristorante italiano "La Luna" e una taverna greca che propone aragoste alla brace.
  • 37.41018725.35676611 Paradise — Una delle più famose spiagge di Mykonos che attrae soprattutto giovani di varia nazionalità. È caratterizzata dal frastuono assordante della musica che non cessa mai al Tropicana, famoso beach bar. È raggiungibile anche in barca da Platìs Yalòs. Vi è dislocato l'altro campeggio dell'isola.
  • 37.40796325.35096312 Paranga — Due piccole spiagge separate da un promontorio. Una, detta Agia Anna Paranga, è piuttosto scomoda per via delle pietre che ingombrano il litorale. L'altra, invece, è fatta di sabbia e scogli ed è adatta a chi ama i tuffi. Nonostante le sue ridotte dimensioni è un posto scenografico. A conferirle ancora più colore contribuiscono gli ombrelloni fatti di foglie di palma. Un tempo era frequentata da Italiani,ma con il suo sviluppo questi sono scomparsi. Paranga, oggi, è, in alta stagione, una dei luoghi più affollati di Mykono e l'accesso alla spiaggia ricorda il centro di una città all'ora di punta. Vi si trova anche uno dei due campeggi attrezzati dell'isola e gli immancabili "mini markets" che fanno tanta tristezza e non solo per le loro vili mercanzie vendute a prezzi esorbitanti.
  • 37.41554825.3376613 Platìs Yalòs e Psaroù — Le spiagge più famose di Mykonos sono due lunghi arenili super attrezzati e pieni di alberghi. La prima è la prediletta dalle famigliole, soprattutto greche, la seconda ha un carattere più mondano, ma pur sempre in un ambito "greco". La baia è a circa 5 km da Chora
  • 37.41496725.36897414 Super Paradise (o Plintri) — Famosa come la precedente, ma non adatta a chi ha orecchie delicate. L'accesso non è ancora molto agevole e l'acqua del mare piuttosto freddina, ma è frequentata dalla fauna più variegata. I gay hanno occupato la sezione destra, i modaioli quella sinistra mentre i turisti stanno nel centro. Tanti i giovincelli e gli attorucoli della fiction televisiva greca che riempiono i rotocalchi nazionali.

Litorale orientale

  • 37.46903525.4591215 Vathià Langada — Piccola spiaggia isolata e di difficile accesso, di fronte all'isolotto di Dragonisi.

Litorale settentrionale

  • Baia di Panormo — Una profonda insenatura alla cui imboccatura si trova la spiaggia di Agios Sostis, considerata molto bella e quella di Ftelia, preferita da chi pratica il wind surf.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 37.43419325.3457811 Aeroporto di Mykonos (IATA: JMK). L'aeroporto internazionale di Mykonos "Kounoupas", è a circa tre km da Chora.
I voli dall'Italia sono gestiti da:
* Aegean Airlines
* Alitalia
* easyJet

In nave[modifica]

  • Da Il Pireo:
    • Con gli aliscafi della Hellenic Seaways (circa 3 ore) . Soluzione preferita dai più per cui in alta stagione occorrerà prenotare con notevole anticipo se si vogliono evitare i disagi delle vecchie, affollate e lente carrette di mare gestite da altre compagnie. Da notare che non tutti gli aliscafi della compagnia sono adibiti al trasporto auto.
    • Con i traghetti della Blue Star (quasi 6 ore di viaggio ma sconsigliati da alcuni)
    • Con i traghetti della G.A. Ferries (7 ore di viaggio)
  • Da Rafina porto meno affollato di Il Pireo che può andare in tilt a ferragosto:
    • Sempre con gli aliscafi della Hellenic Seaways (3 ore e mezzo di viaggio).
    • Con i traghetti veloci della "Cyclades Fast Ferries"
    • Con i traghetti dell'Alfa Ferries
  • Da Laurium:
    • Con il traghetto "Panagia Hozoviotissa" della compagnia NEL. Parte alle ore 08:00 del mattino e arriva a Mykonos alle ore 15:15. Il traghetto fa scalo a Ceo - Citno - Siro (Syros) e, dopo aver toccato Mykonos, prosegue per Paro - Nasso (Naxos) - Io - Sicandro - Policandro (Folegandros) - Kimolos - Milo.


Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Mykonos non è particolarmente grande e per gli spostamenti in genere si utilizza la moto o la bici. Se però si è intenzionati a noleggiare un'automobile è possibile farlo presso l'aeroporto dove si trovano le maggiori compagnie di autonoleggio come Avis, Hertz ed Europcar. Consultate le relative pagine internet per maggiori informazioni. È però possibile risparmiare sull'autonoleggio consultando siti tipo questo.

In scooter[modifica]

Non essendo molto grande, Mykonos si può girare tranquillamente in scooter, quad o motorini vari. Vi sono parecchia autonoleggi vicino all'aeroporto, Chora (centro città) o alle spiagge; alcuni offrono sconti per prenotazioni online (queste sono due esempi: Motorino Mykonos e MotoSpeed) altri fanno sconti per lunghi periodi, altri ancora in associazione con le strutture ricettive, fatto sta che la scelta è ampia. Bisogna però stare molto attenti alle strade essendo queste molto dissestate.

Cosa vedere[modifica]

Attrazioni a Mykonos - Chora[modifica]

  • 37.444525.32561 I mulini a vento, Chora (parte occidentale della città). Fin dal XVI secolo i mulini a vento sono uno dei simboli dell'isola. Un tempo Mykonos era un'importante produttrice di grano e pane. L'aerea dei mulini a vento ha una splendida vista sulla piccola Venezia ed è il posto migliore dove ammirare il tramonto. Mykonos windmills (Q6947604) su Wikidata
  • Piccola Venezia (Alefkandra), Chora (parte più occidentale della città). Un quartiere sul mare, famoso per le pittoresche case a tre piani di origine medievale, che sembrano dei muri sul mare; famose anche per i balconi lignei. la Piccola Venezia è uno dei luoghi più romantici e belli di tutta l'isola e offre fantastici tramonti. Uno delle attività più comuni da fare qui è bere un cocktail in uno dei molti bar mentre si guarda il tramonto. Si può raggiungere questo quartiere a piedi dai mulini a vento o dalla stazione dei bus Fabrika (a 5 minuti).
  • Panagia Paraportiani, Chora (parte occidentale della città). Di tutte le 400 chiese di Mykonos, la più impressionante è Panagia Paraportianí, un autentico gioiello bizantino. Questa chiesa bianca, il cui edificio risale al 1425, ma che non fu completato fino al XVII secolo, è la più fotografata e visitata dell'isola. È composta da quattro cappelle al pian terreno e un'altra al piano superiore. Solo una delle cappelle al pian terreno è visitabile ai turisti, dalla prima mattina al tramonto. La chiesa si trova nel distretto di Kastro, la più antica sezione di Chora.
  • Petros il pellicano, la mascotte dell'isola, può essere avvistato o sul lungomare o anche nella città. Originariamente il pellicano fu trovato ferito sulla costa di Paranga dopo una tempesta negli anni 50 del 1900 da un pescatore locale. Il pellicano fu curato e rimase sull'isola. Con grande dispiacere sia degli isolani sia dei turisti, il pellicano venne investito da una macchina il 2 dicembre 1985 e non si riuscì a curarlo. Dopo la sua morte, vista la sua grande popolarità, venne inserito un nuovo pellicano come suo successore. Oggi ci sono tre pellicani sull'isola.

Musei[modifica]

Tutti i musei sono aperti da aprile a ottobre, ad eccezione del museo archeologico che è aperto tutto l'anno. La maggior parte dei turisti visita i musei solo nei giorni di pioggia, ma il museo archeologico merita una visita.

  • Museo Archeologico di Mykonos, Mykonos Chora (vicino alla stazione bus settentrionale), +30 22890 22325. Ecb copyright.svg € 2. Simple icon time.svg Aperto tutti i giorni dall2 8.30 alle 15.00 eccetto il lunedì. Tra i reperti esposti nel museo troviamo un gran numero di vasi di epoche diverse: dalla preistoria al periodo tardo ellenico (dal XXV al I secolo a.C.), statue funerarie, steli e urne funerarie dalla vicina isola di Rheneia (necropoli di Delos). Ci sono pochi reperti provenienti dall'isola.
  • Folklore Museum, Mykonos Chora (a pochi metri da Paraportiani), +30 22890 22591. Ecb copyright.svg € 2. Simple icon time.svg Aperto giornalmente dalle 16.30 alle 20.30 tranne la domenica. Il museo del Folklore, ospitato in una casa di un capitano mare risalente al XVIII secolo, raccoglie reperti legati alla trazdizione dell'isola.
  • Museo della casa di Lena, Tria Pigadia, Mykonos Chora (nel centro della città, a fianco del museo marittimo), +30 22890 2239. Simple icon time.svg Aperto giornalmente dalle 18.30 alle 21.30 tranne la domenica. Questo museo è un'ala del museo del Folklore, è in un'autentica casa micenea della classe media del XIX secolo completamente ristrutturata.
  • Museo marittimo dell'egeo, Tria Pigadia, Mykonos Chora (nel centro della città, a fianco della casa di Lena), +30 22890 22700, . Simple icon time.svg Aperto giornalmente dalle 10:30 alle 13 e dalle 18.30 alle 21. Una collezione di strumenti nautici e antichi vessilli.
  • Museo dell'agricoltura, Apono Mili, Mykonos Chora (vicino ai mulini a vento), +30 22890 22390. Simple icon time.svg Aperto giornalmente dalle 18.30 alle 21.30 tranne la domenica. Una collezione di tradizionali strumenti agricoli.
  • Mulino Bonis, Mykonos Town, +30 22890 26246. Simple icon time.svg Aperto giornalmente da giugno a settembre dalle 16 alle 20. Un mulino a vento del XVI secolo con vista sulla città. Il mulino è tuttora completamente funzionante.

Spiagge[modifica]

La maggior parte delle spiagge ha ristoranti e taverne ed ha un servizio di noleggio di lettini e sdraio. Il prezzo medio è di 12 € per due sedie sdraio e un ombrellone. Le migliori spiagge si trovano sulla costa meridionale e protette dal vento proveniente da nord. Sulle spiagge più affollate può capitare di incontrare dei venditori ambulanti che vendono merce illegale come DVD, borse false, vestiti, gioielli e orologi, molto insistente, ma il metodo più efficace per all'allontanarli è dire un semplice "no, grazie". In alcune spiagge è possibile inoltre che alcune donne prendano il sole in topless.

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Teatro marmoreo a Delos
  • Delos, una piccola isola disabitata vicino a Mykonos, patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO per l'importante sito archeologico. Ci sono escursioni giornaliere da Mykonos ad eccezione del lunedì, quando il sito archeologico è chiuso. Le navi salpano alle 9, alle 10 ed alle 11 dal molo nella parte ovest del porto, dietro la piccola chiesa di Agios Nikolaos. Il viaggio in nave dura circa 30 minuti. Le navi per il viaggio di ritorno partono da Delos alle 12.15, alle 13.30 ed alle 15. Escursioni in barca a Delos sono organizzate anche dalle spiagge di Platys Gialos e Paranga. Il sito archeologico è aperto dalle 8.30 alle 15, quindi è meglio prendere il primo traghetto se si vuole visitarlo tutto. Il prezzo è di circa 17€ per il viaggio in traghetto più 5€ per il biglietto del sito (biglietti gratuiti per gli studenti e ridotti a 3€ per gli over 65). Un tour guidato costa 40€ (barca e biglietto già inclusi) e parte alle 10 dal molo di Mykonos. Delos è un must per tutti i turisti.
  • Da Platys Gialos è possibile fare un'escursione sulla GlassBottom Discover Boat, una barca con un fondo di vetro per consentire di ammirare la vita sottomarina. Ci sono crociere da spiaggia a spiaggia (35€), crociere del tramonto (25€), e crociere per Delos e Rhenia (35€).
  • Escursioni giornaliere alle isole di Tino, Siro (Syros), Paros e Nasso (Naxos), ma importante è controllare bene gli orari dei traghetti per il ritorno prima di partire.


Acquisti[modifica]

È possibile fare shopping o guardare le vetrine nelle meravigliose piccole boutique con nomi esclusivi, oltre all'eccezionale gioiellerie greche, anche i souvenir sono spesso opere d'arte. E per non essere costretti a non comprare ciò che si vuole è meglio portare con sé contanti o carte di credito. La maggior parte dei negozi è aperta tutti i giorni della settimana, ma sono chiusi nel primo pomeriggio (dalle 14 alle 17). Sull'isola non ci sono grandi magazzini.

Mykonos è casa di molti artisti, quindi non è difficile trovare piccoli laboratori dove acquistare oggetti originali.

Ovviamente sull'isola ci sono anche negozi di alimentari, farmacie, librerie, fotografi e negozi di elettronica. A Chora non ci sono tuttavia grandi supermercati, per questi bisogna uscire dalla città.

ATM per il prelevo bancomat o con carte di credito sono disponibili in tutte le città. La zona attorno la stazione dei bus meridionale è particolarmente ricca di ATM.

Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • Beach party sono organizzati nelle spiagge più popolari quali Paradise, Super Paradise, Platis Yialos.

Locali notturni[modifica]

  • Cavo Paradiso. Musica elettronica, trance, ecc. Ospita famosi DJ. Aperto nel 1993 su un promontorio roccioso, assomiglia a un teatro più che a un night club.
  • Paradise Club. Musica alla moda e famosi DJ’s internazionali. Sorge direttamente sulla spiaggia di Paradise Beach ed è annesso all'omonimo camping.


Dove mangiare[modifica]

La maggior parte dei ristoranti è localizzata nella città di Mykonos. In tutta la città è possibile inoltre trovare piccoli bar che cucinano gyros ,souvlaki e creperie. L'offerta di ristoranti dell'isola è molto ampia e varia: è possibile trovare cibi greci a un prezzo ragionevole, ma se non si sta attenti leggendo attentamente i menu prima di entrare in un ristorante è possibile che si spenda una fortuna. I ristoranti che danno sul lungomare hanno normalmente prezzi più elevati, poiché fanno pagare anche la vista e la location. I ristoranti nelle strade del centro della città hanno prezzi più economici.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Mykonos è in generale un'isola sicura, con l'unico problema di pericolosi guidatori in stato d'ebrezza. Fare attenzione se si noleggia una macchina, una moto o un quad: le strade sono spesso strette e richiedono una maggiore attenzione.


Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

Il modo più economico per chiamare sull'isola è comprare una tessera prepagata in vendita in molti negozi. Nel caso in cui si volesse chiamare l'estero è consigliabile comprare una tessera per le chiamate internazionali che consente di parlare 45 minuti a circa 1 € (comprate la tessera più economica per non rischiare di sprecare minuti). Le tessere scadono solitamente 90 giorni dopo il primo utilizzo. Spesso questo è il modo più conveniente di comunicare, anche rispetto agli internet cafe.

Internet[modifica]

  • Angelo's Internet Cafe, Chora (sulla strada tra la stazione meridionale dei bus e i mulini a vento), . Ecb copyright.svg 1€ per 15 minuti. il più popolare internet cafe di Mykonos.
  • Net+ Internet Cafe, Enoplon Dynameon Street, Mykonos Chora, +30 22890 28617.


Nei dintorni[modifica]

Antico porto di Delo
  • 37.39662425.2689921 Delo — Delos può essere visitata in barca e i biglietti sono emessi dalle agenzie situate nell'area del porto.
Al 2020 il prezzo del biglietto comprensivo del ritorno e della visita al museo si aggirava sui 50 euro a persona.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.