Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Nasso
La spiaggia di Aghios Pprokopios
Localizzazione
Nasso - Localizzazione
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Nasso (Naxos, Νάξος) è un'isola greca nell'arcipelago delle Cicladi.

Da sapere[modifica]

La più grande delle Cicladi si distingue per i paesaggi montuosi dell'interno dove sono arroccati villaggi tradizionali.

I lunghi arenili situati a sud del capoluogo concentrano la maggior parte dei turisti.

La costa nord e nord orientale, battuta dai venti meltemi, è il paradiso dei windsurfisti europei, ma non mancano piccoli centri situati in golfi riparati che permettono di fare il bagno.

Cenni geografici[modifica]

La cima più alta di Nasso e di tutte le Cicladi è quella del monte Zas di 1004 m s.l.m.

Nasso è la più estesa e la più fertile delle Cicladi. L'economia dell'isola è basata ancora sull'agricoltura più che sul turismo.

Quando andare[modifica]

L'estate è naturalmente il periodo migliore per un soggiorno ma fate attenzione ai meltemi, venti che appaiono nei mesi estivi e soffiano di solito per 3 settimane, per poi lasciarne una di pausa e ricominciare.

Lingue parlate[modifica]

Nella città di Nasso e nelle vicine località balneari dove si concentra il turismo internazionale, gli addetti di alberghi e altri esercizi commerciali, parlano con disinvoltura l'inglese (meno tedesco o francese). Nell'entroterra la conoscenza di lingue straniere è meno diffusa ma ci si imbatte facilmente in elementi che hanno soggiornato all'estero per lavoro o per motivi di studio.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 1 Apeiranthos (Aperathou) — Un villaggio dell'interno che si incontra percorrendo la strada che va dal capoluogo al piccolo centro balneare di Moutsouna, sulla costa occidentale. Apeiranthos sta alle falde del monte Zas (o Fanari) a circa 650 metri di altitudine. Conserva intatta la fisionomia che acquistò nel XIII secolo con molte case in pietra, le più antiche delle quali risalgono al periodo veneziano. Sulle porte d'ingresso si vedono ancora gli stemmi delle famiglie Sommariva e Sforza. Ha un piccolo museo folcloristico e un'interessante chiesa, la "Panagia Apeiralitissa" che conserva al suo interno icone bizantine. Altre chiesette con resti di affreschi molto antichi si trovano nei suoi dintorni. Tra queste quelle dedicate a San Giovanni Teologo e a San Procopio.
  • 2 Apollon — Un villaggio di pescatori in una baia riparata che si apre sul tratto di costa nord-occidentale. Sui monti circostanti si trova una cava di marmo sfruttata fin dall'antichità. Nel villaggio c'è la statua di un "Kouros", alta 10 m. rappresentante il dio Apollo o Dioniso.
  • 3 Chora Nasso (Chora Naxos o semplicemente Chora) — Il capoluogo dell'isola con un borgo ed un castello dell'epoca di Marco Sanudo, duca di Nasso e nipote del doge Enrico Dandolo (XIII secolo). Le più frequentate spiagge di Nasso si trovano a sud del capoluogo, lungo la strada che va all'aeroporto e prosegue fino ad Agiasòs.
  • 4 Eggares — Altro villaggio tradizionale poco oltre Galini sempre lungo la strada che conduce ad Apollon e a 7,5 km dalla città di Nasso. Percorrendo la strada dal capoluogo si incontrano resti di tombe micenee.
  • 5 Filoti (Φιλώτι) — Un altro villaggio tradizionale dell'interno abbarbicato sui fianchi del monte Zas, a 19 km dalla città di Nasso e dall'aria tipicamente greca con una piazza centrale dominata da un grosso platano e l'immancabile "Kafenìo". Molte le testimonianze medievali, quando Nasso era un ducato veneziano retto da Marco Sanudo.
  • 6 Galini — A 5 km dal capoluogo, lungo la strada che conduce ad Apollon in una verde vallata coltivata a frutteti si trova Galini, villaggio tradizionale greco il cui nome significa "La tranquillità" e con una spiaggia naturalmente "tranquilla" sulla vicina baia di Amyti.
  • 7 Halki (Tragea) — Un villaggio dell'interno a 16 km dalla città di Nasso in mezzo ad estesi oliveti e con molte testimonianze di epoca bizantina e veneziana tra cui spiccano la chiesa di Panagia Protothroni con affreschi protobizantini del IX secolo e il bastione dei Barozzi del XVII secolo. Altre chiesette con mosaici bizantini sono situate nei vicini villaggi di Kaloxylos, Monitsia e Metohi.
  • 8 Keramoti — Un villaggio dell'interno, circondato da oliveti e vigneti, raggiungibile da una breve carrozzabile che si distacca dall'impervia strada interna da Halki ad Apollon e da cui si gode un panorama che abbraccia i due versanti marini di Nasso.
  • 9 Koronos — Poco oltre Keramoti e a 36 km dal capoluogo si trova questo grazioso villaggio vicino ad alcune miniere da dove un tempo si estraeva lo smeriglio. Molte le "taverne" che servono carni grigliate accompagnate dal vino locale. Da Koronos si distacca una strada stretta e a serpentina che raggiunge la baia di Lionas (Λιώνα) sull'isolata costa orientale.
  • 10 Melanes — Un villaggio in una fertile valle non distante dalla strada interna che dal capoluogo conduce a Koronos con le rovine di un convento gesuita nei suoi dintorni. In località Flerio vi è la statua di un kouros, risalente al VII secolo a.C.
  • 11 Moutsouna — Villaggio di pescatori sulla remota costa occidentale a 54 km dal capoluogo.
  • 12 Sagrì (Σακγρί) — Un bel villaggio a 11 km circa dal capoluogo con numerose chiese bizantine e le rovine di un tempio del VI secolo a.C. dedicato a Demetra (Cerere).

Altre destinazioni[modifica]

Le spiagge di Nasso che contano sono tutte dislocate a sud del capoluogo e dell'aeroporto, in quanto sono le uniche a non essere investite dai venti meltemi (con qualche eccezione).

Le spiagge situate sugli altri versanti non offrono le stesse garanzie e sono frequentate tutt'al più da surfisti provetti.

Spiagge più frequentate

  • 1 Agia Anna — È la continuazione a sud di Agios Prokopios ed è anche una delle più famose spiagge di Naxos. La 1 Spiaggia dei nudisti è situata a sud del porto turistico, poco dopo aver oltrepassato una cappella situata su una scogliera dove è stata dipinta l'immagine di uno squalo.
  • 2 Agios Giorgos (ΑΓΙΟΣ ΓΕΩΡΓΙΟΣ) — La spiaggia più vicina al capoluogo è un arenile dalle acque tranquille adatte per famiglie.
  • 3 Agios Prokopios (Άγιος Προκόπιος) — Spiaggia rinomata, Agios Prokopios è frequentata sia da famiglie che da single. La maggior parte dei ristoranti, stabilimenti balneari e alberghi è concentrata alla sua estremità sud-orientale. Questa è la spiaggia più facile da raggiungere dal capoluogo grazie a una linea di autobus con corse frequenti (ogni mezz'ora in alta stagione).
  • 4 Plaka — Considerata tra le migliori spiagge di Nasso, Plaka è un'ampia distesa di sabbia dorata che si allunga sulla costa per ben 4 km. La maggior parte degli alberghi e dei ristoranti è concentrato nel suo tratto nord, chiamato Maragas.

Altre spiagge

  • 5 Agiasόs (Αγιασός) — È la spiaggia più meridionale del versante occidentale, al termine della carrozzabile proveniente dal capoluogo. È fatta in parte di sabbia ed è al riparo dei venti. Poco briosa, Agiasòs è frequentata da famiglie.
  • 6 Alikò — La particolarità di questa spiaggia è di trovarsi al bordo di un bosco di cedri di circa 800 mq. Alikò è un termine generico per indicare 4 spiagge separate (adagiate su baie diverse e non collegate via terra tra loro), di cui una frequentata esclusivamente da nudisti. Hawaii Beach è la spiaggia più lunga.
  • 7 Mikrì Vigla — Una spiaggia in fondo al golfo di Limanaki, molto apprezzata per la sua bellezza.
  • 8 Pyrgaki — Situata a sud di Alikò, la spiaggia di Pyrgaki è un arenile non eccessivamente frequentato. Presenta alloggi di diversa tipologia tra cui un complesso alberghiero a 5 stelle.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 1 Aeroporto di Nasso (IATA: JNX). La pista è situata vicino la spiaggia di Agios Prokopios.
Piccoli aerei bi elica dell'Olympic Airways coprono la rotta Atene.
Il volo da Atene dura 45 minuti.
L'aeroporto più vicino dove operano compagnie Low cost e voli charter direttamente da aeroporti italiani è quello di Mykonos. aeroporto nationale dell'isola di Naxos (Q2876106) su Wikidata

In nave[modifica]

Nasso è a circa 5 ore e mezzo dal porto di Il Pireo, a circa 1 ora e mezzo di navigazione dall'isola di Santorini. Traghetti e catamarani superveloci garantiscono un servizio giornaliero con Il Pireo. L'isola è ben collegata via mare al resto delle Cicladi Nasso è al centro della rete dei trasporti marittimi delle Cicladi, toccano l'isola varie linee tra le isole dell'arcipelago e il porto di Il Pireo.

La compagnia più conveniente è la Hellenic Seaways. Altre che includono Nasso nelle rotte sono: BlueStar, costosa e poco adatta al viaggio dei routard, e la GAferries. Il sito web Openseas offre un servizio di ricerca traghetti, fornisce orari e compagnie che effettuano il collegamento nel giorno richiesto.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I servizi di collegamento pubblici, gli autobus, collegano le cittadine dell'isola.

In auto[modifica]

Se si vuole veramente scoprire l'isola è consigliabile affittare un'auto o i soliti convenienti motorini. Il noleggio di auto e motorini è abbastanza conveniente e agenzie "rent a car" sono diffuse ovunque. Fate comunque attenzione quando affittate un mezzo di trasporto, controllate che vi abbiano lasciato una copia del documento per circolare.

Cosa vedere[modifica]

Kouros di Apollo
Kouros di Flerio
  • 1 Kouros di Apollo. Chiamato anche Colosso di Dioniso, è una statua incompiuta di marmo grigio chiaro di Nasso alta 10,7 metri e con un peso di circa 80 tonnellate. Si trova in un'antica cava nei pressi di Apollonas, il villaggio nella parte settentrionale di Naxos. La statua è un kouros risalente al periodo arcaico dell'antica Grecia, a cavallo tra il VII e il VI secolo a.C.
  • 2 Kouroi di Flerio. Il Kouros di Flerio è una statua lunga 4,7 metri (Kouros) in marmo, situata in un villaggio a Melanes. Un secondo kouros simile si trova nelle vicinanze, in una cava di Melanes. Pesano ciascuno tra le 5 e le 7 tonnellate. Kouroi of Flerio (Q1653969) su Wikidata

Il 'Castro' o il castello (la città vecchia), è sulla collina sopra il porto a Hora, da qui si può scoprire il fascino dei paesaggi: il portale di Apollo, le viuzze tra le case di gesso e il mare, azzurro. Il castello è ciò che resta dell'avamposto veneziano sull'isola, che ha fatto parte dell'impero della Serenissima.

Cosa fare[modifica]

Le attività sull'isola sono legate per lo più al mare ed alle spiagge, gli sport acquatici, in particolare il windsurf ed il kitesurf sono da provare. A sud dell'isola molte spiagge sono isolate e lontano dalle cittadine, qui molti turisti rimangono abbagliati dal fascino dei colori del mare e degli scogli, la costa sud è poco frequentata dai surfisti e dai turisti, non ci sono bar o ristoranti, per cui se ci andate portate con voi qualcosa da bere altrimenti morirete di sete. Sulla costa sud è facile incontrare nudisti sulle spiagge ma non ci sono spazi dedicati specificatamente.

  • Wind Surfing.
  • Horse riding. Passeggiate a cavallo sono organizzate presso l'albergo "Kastraki Beach" sulla spiaggia omonima.
  • Naturismo. La pratica del Nudismo è proibita per legge in Grecia e passibile di multe salate ma comunque praticata perché le autorità locali chiudono un occhio nel timore di vedersi sfuggire turisti. Il nudismo viene praticato senza ostentazioni in spiaggette isolate in genere a ridosso di quella principale. Piccole comunità di cultori del naturismo si formano in genere ad Agia Anna, tra gli scogli della spiaggetta di Marangas e all'altra di Aghios Prokopios.



A tavola[modifica]

Le specialità greche più interessanti assolutamente da provare sono il moussaka, i souvlaki e i piatti di feta, fresca, cotta o proposta in mille modi. L'olio di oliva prodotto è particolarmente rinomato, si prepara per lo più olio extra vergine di oliva dal sapore leggero se paragonato a quello italiano.

  • Oltre la Feta tra i formaggi locali, diffusi su tutto il territorio greco ma particolarmente gustosi a Nasso si ricordano:
    • Graviera (groviera) e Kefalograviera.
    • Provio ricavato esclusivamente da latte di pecora.
    • Kasseri - Corrispondente alla nostra caciotta.
    • Kefalotyri - Un formaggio duro simile al nostro pecorino.
    • Anthotyro - Tradotto in italiano significa "Fior di formaggio".
    • Ksynotyro - Un formaggio dal sapore molto forte sull'acido.
    • Myzithra - Ricotta di pecora, il più "umile" dei formaggi presso i Greci.
    • Manouri

Lungo la strada principale da Hora andando verso Agia Anna, ci sono una serie di supermercati, ben provvisti. I prezzi sono abbastanza buoni, di poco inferiori rispetto a quelli italiani. Molte case e stanze affittate sull'isola comprendono un piccolo cucinino, la cosa migliore è acquistare il pesce a Hora, la mattina dai piccoli pescherecci che tornano dalla nottata in mare, oppure tentare di imitare i piatti della cucina greca.


Tra i ristoranti rinomati:

  • Taverna Paradiso (Agia Anna). Qui è possibile provare le specialità delle cucina greca, le porzioni sono abbondanti, preparatevi a portare qualcosa per portare a casa gli avanzi.
  • Vasilis (Si trova nel vicolo meglio conosciuto come Old Market). Ottimo ristorante dove mangiare, consigliato per la delicatezza dei suoi piatti. Da provare anche il ristorante di fronte.

Bevande[modifica]

Tra le bevande tipiche di Nasso ricordiamo

  • Kitron - Liquore locale ricavato da un agrume simile al limone dal sapore dolce ma leggermente acido.
  • Raki - Gli abitanti di Nasso beveno molto raki, servito, d'inverno, bollente e accompagnato da un cucchiaio di miele.
  • Vini - Noto è il vino prodotto a Komiaki nel nord dell'isola.


Sicurezza[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Come in quasi tutte le isole dell'Egeo appena sbarcati i viaggiatori sono accolti dagli abitanti, con cartelli, che offrono sistemazioni, studios o campeggi, di solito gratuitamente ti accompagnano personalmente a vedere il luogo e dopo potrai scegliere se accettare o meno, solitamente sono abbastanza affidabili e convenienti. Per il mese di agosto è consigliabile una prenotazione, se volete andare in appartamento o albergo, la ricettività dell'isola è limitata, al contrario se preferite una vacanza all'aria aperta, in campeggio o in furgone andate tranquilli un posto si troverà senza problemi.

Prezzi modici[modifica]

A circa 1,5 km da Nasso c'è il Naxos Camping, un discreto campeggio con piscina, ma non sul mare. Molto meglio è il Plaka Camping (7 euro a persona e 2 euro per una tenda, prezzi estate 2005) a sud di Agia Anna, a circa 6 km da Nasso paese. È un campeggio tranquillo, pulito, e soprattutto ha un ristorante casalingo estremamente conveniente e che offre cibo favoloso, lo cucinerà davanti a i vostri occhi l'anziana madre del gestore del campeggio (alcuni prezzi: un muossaka, mezzo pollo al forno, un pastitso a 3,5 euro l'uno). Il Maragas Camping, sulla strada che prosegue da Agia Anna verso il Plaka Camping è molto turistico, aspetto negativo è la maleducazione del proprietario.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

I codici d'avviamento postale dell'isola iniziano con 843xx.

Telefonia[modifica]

Il prefisso per chiamare i telefoni dell'isola è: +30 22850.


Nei dintorni[modifica]

Lungo la strada principale della città di Nasso (Hora) ci sono le agenzie turistiche che offrono biglietti per tutte le altre isole dell'arcipelago, oltre che in direzione Il Pireo. I traghetti da Il Pireo a Nasso sono frequenti, 2 o 3 al giorno, a seconda della stagione. La durata del viaggio non è tale da richiedere una cabina, è consigliabile limitarsi ad un più conveniente passaggio ponte.



Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Nasso
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Nasso
0-4 star.svg Va specificato il livello dell'articolo aggiungendo |livello= seguito da un valore compreso fra 1 e 4.