Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Trentino-Alto Adige > Trentino > Parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino

Parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino
Prati Piereni ai piedi del Monte Cimerlo (Gruppo Pale di San Martino)in Primiero
Tipo area
Stato
Regione
Provincia
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale

Parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino è un'area protetta situata nel Trentino-Alto Adige.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il Parco include aree molto diverse: comprende infatti la parte trentina del gruppo dolomitico delle Pale di San Martino (che si estende anche in provincia di Belluno), ma anche il settore orientale del massiccio del Lagorai, composto da rocce magmatiche (per la maggior parte porfidi). Fanno parte del parco diverse valli comprese nel comprensorio di Primiero:

  • gran parte della valle del Vanoi, che coincide con il comune di Canal San Bovo, attraversata dall'omonimo torrente e circondata dai monti del Lagorai;
  • la Val Canali, area di accesso alla catena meridionale delle Pale di San Martino, nella parte sud-orientale del Parco, con la laterale Val Pradidali;
  • la Val Venegia, nella zona tra Passo Rolle e il Pian dei Casoni, nel bacino del Travignolo, ai piedi delle maggiori cime delle Pale, il Cimon della Pala e la Vezzana.

Si estende su parte dei territori comunali di Tonadico, Siròr, Canal San Bovo, Predazzo, Moena, Mezzano, Imèr, Sagron Mis e Transacqua.

Flora e fauna[modifica]

Fauna

L'ambiente è ricco di tutte le specie presenti nell'arco alpino: cervi, camosci, caprioli, marmotte, scoiattoli, volpi e tassi. Recentemente nelle zone di alta montagna è stato reintrodotto lo stambecco.

Flora

La vegetazione del parco è costituita per la maggior parte da abeti rossi, abeti bianchi, larici, faggi e pini cembri. Famosa è la Foresta di abeti rossi di Paneveggio.

Cenni storici[modifica]

Istituito con Legge Provinciale 12/09/1967 è gestito dall' Ente Parco Paneveggio-Pale di San Martino.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • 1 Aeroporto di Bolzano-Dolomiti (IATA: BZO, ICAO: LIPB) (6 km dal centro di Bolzano), +39 0471 255 255, fax: +39 0471 255 202. Simple icon time.svg apertura al pubblico: 05:30–23:00; apertura biglietteria: 06:00-19:00; il check-in per voli da Bolzano è possibile solo da 1 ora ad un massimo di 20 minuti prima della partenza. Piccolo scalo regionale con voli di linea da e per Lugano e Roma con Etihad Regional (by Darwin Air). In alcuni periodi dell'anno, la compagnia Lauda Air collega la città con Vienna una volta a settimana. Più numerosi invece i voli charter.
  • 2 Aeroporto di Verona (Catullo), Caselle di Sommacampagna, +39 045 8095666, @ contatti@aeroportoverona.it.
  • 3 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ contatti@aeroportoverona.it. Solo Charter


Permessi/Tariffe[modifica]

L'attività del Parco si svolge in quattro diverse sedi:

  • La sede amministrativa e centro visitatori di Villa Welsperg in Val Canali;
  • Il Centro visitatori di Paneveggio, dedicato alla celebre foresta di abeti rossi (la Foresta dei violini usata da secoli fino al giorno d'oggi dai liutai per la realizzazione dei violini) e alla fauna del Parco;
  • Il Centro visitatori di San Martino di Castrozza, dedicato al clima, alla geologia e alla paleontologia;

Il Centro visitatori di Prà de Madègo, nella valle del Vanoi, punto di partenza del sentiero etnografico, che permette di conoscere i luoghi che gli abitanti hanno animato e trasformato nel passato con la loro attività di fienagione e di allevame

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Secondo l'ultimo aggiornamento ministeriale del 2009, i siti di interesse comunitario (SIC) presenti all'interno del Parco sono:

  • Pale di San Martino (-IT3120010).
  • Val Venegia (cod:IT3120011).
  • Cima Bocche-Lusia (cod:IT3120012).
  • Foresta di Paneveggio.
  • Lagorai orientale (cod:IT3120014).


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]

  • Passo dolomitici — L'itinerario percorre i passi più scenografici delle Dolomiti, dove la roccia e la natura sono protagoniste.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.