Scarica il file GPX di questo articolo
Africa > Nordafrica

Nordafrica

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search


Nordafrica
La kasbah di Aït Benhaddou in Marocco

Nordafrica o Africa settentrionale comprende quei paesi del continente africano che si affacciano sul mar Mediterraneo.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il Nord Africa è costituito da un vasto altopiano desertico su cui emergono poche montagne, delle quali le più importanti si trovano nella catena dell'Atlante, che va dalla Tunisia al Marocco. Il fiume più importante è il Nilo, che sfocia nel Mediterraneo. Alcune depressioni desertiche calde poste in Tunisia e in Algeria sono occupate da laghi salati poco profondi che evaporano nelle stagioni calde, lasciando sul fondo del lago delle distese di sale. Il clima più diffuso è quello desertico, ma ci sono anche quello della steppa, nella catena dell'Atlante, e quello mediterraneo, delle aree costiere mediterranee.

Cultura e tradizioni[modifica]

Ramadan
Il Ramadan è il nono e più sacro mese del calendario islamico e dura 29-30 giorni. I musulmani digiunano ogni giorno lungo la sua durata e la maggior parte dei ristoranti resterà chiusa fino al crepuscolo. Niente (compresa l'acqua e sigarette) dovrebbe passare attraverso le labbra dall'alba al tramonto. Gli stranieri, i viaggiatori, ed altri sono esenti da questo, ma dovrebbero comunque astenersi dal mangiare o bere in pubblico in quanto questo è considerato molto maleducato. Le ore di lavoro diminuiscono anche nel mondo aziendale. Le date esatte del Ramadan dipendono da osservazioni astronomiche locali e possono variare da Paese a Paese. Il Ramadan si conclude con la festa di Eid al-Fitr, che può durare diversi giorni, di solito tre nella maggior parte dei Paesi.
  • 6 maggio – 3 June 2019 (1440 AH)
  • 24 aprile – 23 May 2020 (1441 AH)
  • 13 aprile – 12 May 2021 (1442 AH)
  • 2 aprile – 1 May 2022 (1443 AH)
  • 23 marzo – 20 April 2023 (1444 AH)

Se avete in programma di viaggiare in Nordafrica durante il Ramadan, prendere in considerazione la lettura dell'articolo Viaggiare durante il Ramadan.


Nazioni[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Algeria — (Algeri) Il più vasto stato africano.
      Egitto — (Il Cairo) Culla dell'antica civiltà egizia, con i suoi templi, geroglifici e mummie.
      Libia — (Tripoli) Grande spazio aperto ricoperto per oltre il 90% del suo territorio da zone desertiche o semi desertiche.
      Marocco — (Rabat) Affacciato sia sull'oceano Atlantico che sul mar Mediterraneo.
      Tunisia — (Tunisi) Situata nel centro dell'Africa Mediterranea.
      Sahara Occidentale — (El Aaiún) Domino disputato tra Marocco e Sahara Occidentale (SADR). La maggior parte del territorio ricade sul suolo marocchino.

Altri territori[modifica]


Centri urbani[modifica]

  • Alessandria d'Egitto — La più grande città mediterranea dell'Egitto è una pallida ombra di quella gloriosa città che fu, ma resta un importante sito turistico.
  • Algeri — Capitale dell'Algeria con una notevole qasba medievale.
  • Casablanca — La più grande città del Marocco, è di scarso interesse per un viaggiatore, ma è un importante punto di transito.
  • El Aaiún — Capitale del territorio conteso del Sahara occidentale.
  • Il Cairo — La più grande città in Africa con i principali monumenti dell'antico Egitto nelle vicinanze.
  • Marrakech — Storica città del Marocco vicino ai piedi dell'Alto Atlante è una straordinaria unione di antico e moderno.
  • Tripoli — Capitale della Libia stata a lungo off-limits per la maggior parte dei viaggiatori, ma sta vivendo una reale rinascita d'interesse.
  • Tunisi — Capitale della Tunisia, è una città relativamente piccola e sonnolenta, ma è la porta verso i resti di Cartagine e altri siti storici molto importanti.


Altre destinazioni[modifica]

  • Abu Simbel — Zona molto remota nel lontano sud dell'Egitto, con alcuni bellissimi templi antichi.
  • Cartagine — Colonia fenicia in Tunisia e la più grande metropoli commerciale del mondo antico, rasa al suolo dai romani ed i cui resti sono ora racchiusi in un museo.
  • El-Oued — Città dell' Algeria con la sua architettura a cupola e nelle vicinanze del Grand Erg orientale: la seconda area composta da sole dune, più grande del Sahara.
  • Gat — Antico insediamento nel sudovest della Libia con pitture rupestri preistoriche e trekking nel deserto molto impegnativo.
  • Alto Atlante — Escursioni, sci e cultura berbera, tra questi picchi e valli del Marocco.
  • Leptis Magna — Vaste rovine romane nella Libia.
  • Matmata — Villaggio deserto in Tunisia caratterizzato da una singolare architettura troglodita, dove sono state girate le scene di Tatooine del film Star Wars.
  • Merzouga e M'Hamid — Da uno di questi due insediamenti in Marocco ai margini del Sahara, cavalcare un cammello o 4x4 nel deserto per una notte (o una settimana) tra le dune e sotto le stelle.
  • Valle dei Re — Il grande sito dell'Antico Egitto.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Questa macroregione è facilmente raggiungibile per noi europei, specialmente per chi parte dagli stati Dell'Europa del sud tramite nave o aereo.

Per chi parte dagli stati Dell'Europa centrale del nord o dell'est è più consigliata la partenza tramite aereo.

I principali aeroporti sono :

L'Aeroporto Internazionale del Cairo, è un aeroporto egiziano situato a 15 km a nord-est rispetto al centro finanziario della città de Il Cairo.

L'aeroporto è hub per la compagnia aerea egiziana EgyptAir membro dell'alleanza Star Alliance.L'aeroporto del Cairo è il secondo aeroporto più trafficato dell'Africa dopo l'Aeroporto di Johannesburg. Più di 65 compagnie aeree passeggeri si servono di questo scalo oltre alle 9 compagnie di servizio cargo.È strutturato in tre edifici terminal più uno dedicato esclusivamente al cargo e la 4 pista è in costruzione.

L'aeroporto di Casablanca-Muhammad, un aeroporto situato a 30 km a sud di Casablanca, nei pressi di Nouaceur, in Marocco, e definito come internazionale dalle autorità dell'aviazione civile marocchine. È sede dell'Office National des aéroports. È l'aeroporto più trafficato del Marocco e il quarto d'Africa con oltre 8,18 milioni di passeggeri transitati nel 2015. La struttura è intitolata a Muhammad V, Sultano del Paese dal 1927 al 1961.

L'aeroporto di Monastir-Habib Bourguiba è un aeroporto internazionale della Tunisia, intitolato ad Habib Bourguiba (1903-2000), primo Presidente della Repubblica di Tunisia fra il 1957 e il 1987.

È utilizzato soprattutto da compagnie di voli charter per portare i turisti nelle località marine della costa orientale della Tunisia. Inoltre, è il principale aeroporto della città di Susa. Tutti i principali servizi di terra sono forniti da Nouvelair.

L'aeroporto è il decimo aeroporto più grande dell'Africa.

Questi aeroporti sono i principali in questa area geografica.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

Conoscere gli usi e costumi tipici del Marocco significa confrontarsi con una ricca tradizione culinaria. I modi di stare a tavola sono diversi dai nostri. In Marocco si mangia su grandi divani, seduti o semi sdraiati. Gli usi impongono che alle forchette si sostituiscano le mani, in particolare solo le prime tre dita della mano destra. Prima di sedersi a tavola bisogna lavarsi 3 volte: mani, piedi e faccia. Questa norma igienica è diventata poi norma religiosa e abitudine condivisa. Si servono prelibatezze da gustare lentamente e chiacchierando con modi pacati, senza mai alzare la voce. La cucina risente sia dell'influenza araba che di quella mediterranea. Ciascuna regione ha piatti tipici, ma generalmente nella cucina marocchina sono ricorenti: cous cous, olio d'Argan, olive, verdure bollite o in agrodolce e pane casalingo, che viene consumato quotidianamente. Di certo poi gli amanti dei sapori forti e decisi non possono non provare la carne di cammello.

La bevanda preferita è invece il tè verde alla menta, consumata in qualsiasi momento della giornata.

Chi volesse intraprendere un viaggio in Marocco può decidere di provare un' esperienza tipica del luogo, ossia: l'hammam. L'hammam è un bagno comune, tempio del relax e luogo di incontro e socializzazione. La pratica dell'hammam prevede un bagno di acqua calda in un ambiente molto umido, durante il quale si usa il sapone nero d'Aleppo, con un forte potere sgrassante.

Sicurezza[modifica]

Lo sviluppo turistico di questi stati è stato penalizzato dall'incertezza politica e sociale.

Tra questi stati lo stato più sicuro è il Marocco mentre Libia e Algeria sono state "bandite" e strasconsigliate dal punto di vista turistico, infatti i turisti rischierebbero troppo, molte volte dei turisti sono stati rapiti e uccisi dai fondamentalisti islamici.

Tunisia e Egitto sono state riaperte dal punto di vista turistico di recente grazie al miglioramento del clima politico e sociale.

Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.