Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Arco alpino piemontese
Domodossola
Stato
Regione

Le Arco alpino piemontese è una sotto-regione appartenente al Piemonte.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

L'arco alpino circonda tutto il Piemonte da nord-est a sud-ovest e conta alcune delle più importanti vette dell'Italia tra cui il Monviso, il Gran Paradiso e il Monte Rosa. Vi si trovano anche molti laghi: dal Lago Maggiore, il Lago d'Orta e il Lago di Viverone fino ad arrivare alla moltitudine di laghetti alpini che punteggiano le valli. In questo territorio, per valorizzare la natura incontaminata dei luoghi, sono stati istituiti diversi parchi naturali tra cui il parco nazionale della Val Grande, il parco nazionale del Gran Paradiso e il parco naturale delle Alpi Marittime.

Quando andare[modifica]

Di particolare importanza sono le attrattive naturalistiche e storico-culturali, che rendono l'ambiente alpino una destinazione adatta a tutte le stagioni. Un esempio sono i caratteristici borghi alpini, molti dei quali considerati tra i più belli d'Italia, e importanti opere architettoniche come la Sacra di San Michele, a strapiombo sulla Val di Susa, e il Sacro Monte di Varallo. Per quanto riguarda il turismo invernale è assicurato da località sciistiche di fama internazionale, molte delle quali hanno ospitato le gare dei Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006.

Territori e mete turistiche[modifica]

Da nord-est a sud-ovest:

Mappa divisa per regioni
      Verbano piemontese — Territorio situato lungo le sponde del Lago Maggiore con importanti località lacustri come Verbania, Stresa e Cannobio.
      Val d'Ossola — Situata lungo il corso del fiume Toce possiede diverse valli laterali con località turistiche come Macugnaga e Formazza.
      Cusio — Zona di bassa montagna che sorge intorno al Lago d'Orta con famose mete per il turismo lacustre e importanti santuari come il Sacro Monte di Orta o Santuario della Madonna del Sasso.
      Val Sesia — Dai paesaggi estremamente verdi dominati dalla mole del Monte Rosa, offre la possibilità di praticare lo sci alpino e di risalire il corso dei suoi fiumi in canoa.
      Biellese — Racchiuso a ovest e a nord dalla catena montuosa delle Alpi Biellesi che, dominate dal monte Mars e dal Bo, si affacciano sul vicino Monte Rosa. Il fulcro di tutto il territorio è la città di Biella.
      Canavese — Il territorio compreso tra Torino e la Valle d'Aosta. Ivrea è il suo centro principale da cui parte la Valle dell'Orco.
      Valli di Lanzo — Meta prediletta per le gite fuori porta dei torinesi, le tre valli si dipartono a raggiera da Lanzo Torinese e si inerpicano fino a raggiungere località montane ancora sconosciute al turismo di massa.
      Val di Susa — La valle si articola intorno al centro di Susa, che si trova alla confluenza di due passi alpini importanti nella comunicazioni tra Italia e Francia, il vicino Moncenisio e il più lontano Monginevro. Notevole in Valle di Susa è il patrimonio di castelli e fortificazioni, ma anche di abbazie (Sacra di San Michele, Novalesa, San Giusto di Susa, San Antonio di Ranverso), come di chiese e cappelle affrescate.
      Valli valdesi — Queste tre valli, un tempo rifugio della minoranza valdese in Italia, ora offrono al turista incredibili patrimoni storici e naturalistici.
      Valli Cuneesi — Queste valli (Varaita, Maira, Grana, Stura, Gesso, Vermenagna, Ellero, Pesio e Tanaro) offrono un grandissimo patrimonio artistico-ambientale, grazie alle borgata storiche medievali ben conservate, alle antiche chiese e castelli, alle riserve e parchi naturali e agli itinerari e sentieri tematici.

Centri urbani[modifica]

  • Biella — Situata ai piedi delle Alpi Biellesi è un'antica città che raccoglie nel suo borgo importanti edifici storici, senza contare le importantissime testimonianze di archeologia industriale.
  • Domodossola (Domo in tedesco, Döm in walser in lombardo e Dòm in dialetto ossolano) — Il centro principale della Val d'Ossola con la sua piazza Mercato caratteristica per i portici quattrocenteschi. Altri luoghi d'interesse sono la torre trecentesca del palazzo vescovile, il santuario della Madonna della Neve e diversi palazzi.
  • Ivrea — Capitale del Canavese, è circondata da dolci colline. Per la sua bellezza e vocazione industriale, la città del XX secolo è stata nominata come patrimonio dell'UNESCO.
  • Omegna (Umegna in lombardo) — D'interesse sono il museo arti ed industria "Forum", il ponte Antico, costruito nel XV secolo, la porta romana del XII secolo e le chiese come quella di Sant'Ambrogio.
  • Susa (Italia) — Al centro dell'omonima valle, è punto di scambio per i collegamenti commerciali e turistici dall'Italia alla Francia.
  • Verbania — Sulla sponda del Lago Maggiore è il capoluogo del Verbano-Cusio-Ossola. Intra e Pallanza sono i due nuclei storici che sono stati uniti, a formare la città di Verbania. Rimangono tuttavia due parti con diversa natura: Pallanza più suggestiva, con atmosfere medievali; Intra più moderna, con un passato industriale, importante scalo del lago.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Itinerari[modifica]

Cammino d'Oropa

Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.