Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Emilia-Romagna > Emilia > Appennino emiliano > Appennino parmense > Tornolo

Tornolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Tornolo
Tornolo-monumento ai scalpellini1.jpg
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Tornolo
Tornolo
Sito istituzionale

Tornolo è un centro dell'Emilia-Romagna.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Tornolo si trova sugli Appennini parmensi al confine con la Liguria. Dista 90 km. da Parma, 53 da Sestri Levante, 53 da Chiavari.

Cenni storici[modifica]

La storia di questo borgo montano alle pendici del monte Zuccone ha scarse testimonianze. Fu dominato dai Malaspina, dai Fieschi, dai Landi ed infine a partire dal 1682 dai Farnese.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Il suo territorio comprende una miriade di centri abitati. Le quattro località principali: Casale Valtaro, Santa Maria del Taro, Tarsogno e Tornolo, sono a loro volta suddivise in frazioni. Le frazioni di Tornolo sono: Barca, Marzuola e Santa Lucia; quelle di Tarsogno sono: Boresasco e Ravezza; quelle di Casale Valtaro sono: Isorelli, Pontestrambo, Vannini, Truffelli, Mantegari, Brigati, Berni, Carmeli e Overara; quelle di Santa Maria del Taro sono: Campeggi, Case Belloni, Case Fazzi, Case Lasine, Casello, Casoni, Cerosa, Codorso, Giungareggio, Grondana (Case Massi, Case Meschi, Case Torri, Pianazzo), Menta, Morgallo, Pianlavagnolo, Sbarbori, Squeri e Vallombraria.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

In treno[modifica]

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Autolinea da Parma - Linee TEP (orari)


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Chiesa di San Bernardino. Risale al XVIII secolo ed ha nel suo interno una pregevole decorazione a stucchi.

Santa Maria del Taro[modifica]

Santa Maria
Ponte dei Priori

Località del territorio di Tornolo, è una punta avanzata della Valtaro verso la Liguria, il cui confine da Santa Maria è a 6 chilometri, al Passo del Bocco; trenta minuti di auto conducono a Chiavari.

Il paese era un antico insediamento del monastero di Bobbio sulla via Francigena. La sua antica chiesa parrocchiale, eretta intorno al 1120, fu demolita e sostituita dalla nuova chiesa all'inizio dell'Ottocento; quest'ultima conserva una statua cinquecentesca in marmo raffigurante la Madonna col Bambino.

Il ponte romano dei Priori, al centro del paese, è in realtà monumento medievale. Santa Maria vive attualmente di turismo, ma anche dell'antica attività di costruzione di seggiole, chiamate chiavarine, parigineo campanine, note in tutto il mondo e dalle caratteristiche inconfondibili; nacquero dall'ingegno di un falegname di Chiavari di nome Campanino, da cui presero il nome.

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • A 10 km. c'è l'Oasi WWF dei Ghirardi raggiungibile da Bertorella sulla strada per Borgo Val di Taro.
  • Ai piedi di Tornolo scorre il fiume Taro dove nei mesi estivi, in località Groppo è ancora possibile la balneazione.


Acquisti[modifica]

Tornolo è uno dei membri dell'associazione di promozione turistica gastronomica Strada del fungo porcino assieme a Albareto,Bedonia, Berceto, Borgo Val di Taro e Compiano. Il fungo di Borgotaro è un prodotto I.G.P (Indicazione Geografica Protetta) che ha ricevuto nel 1993. Nel 1995 è stato costituito il Consorzio per la Tutela dell'I.G.P. "Fungo di Borgotaro" per garantire e promuovere il porcino.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia

  • Chiappari, Via Provinciale Sud, 21 (in località Tarsogno), +39 0525 89120.
  • Comunale, Piazza Lusuardi, 21 (a Santa Maria del Taro), +39 0525 80114.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Berceto — Il suo imponente Duomo di antica fondazione romanica fu una delle tappe più importanti sulla via Francigena; del castello dei Rossi rimangono dei ruderi. La cittadina conserva un centro storico con antichi palazzetti di prestigio; è un importante centro di servizi, commerci e villeggiatura sulla strada del Passo della Cisa.
  • Fornovo di Taro — La sua antica Pieve fu un'importante tappa lungo il percorso della Via Francigena
  • Compiano — La sua struttura urbana ottimamente conservata attorno al suo massiccio castello ha valso al paese l'inserimento nel novero dei Borghi più belli d'Italia.
  • Bardone — La sua Pieve era una delle tappe della via Francigena; vi si conservano sculture di scuola antelamica.
  • Passo della Cisa — Uno dei più conosciuti e praticati valichi appenninici fin dall'antichità (da queste parti passava la Via Francigena), è frequentatissimo soprattutto per le scampagnate fuori porta. Il piccolo Santuario che vi sorge è dedicato a Nostra Signora della Guardia, nominata Patrona degli sportivi di tutto il mondo nel 1965.
  • Passo di Cento Croci
  • Varese Ligure

Itinerari[modifica]

  • Castelli del Ducato di Parma e Piacenza — Disseminati sull’appennino parmense e piacentino, ma presenti anche nella pianura a sorvegliare il confine naturale del Po, i numerosi castelli dell’antico Ducato di Parma e Piacenza caratterizzano tutta l’area. Baluardi militari in origine, molti di essi hanno mantenuto l’aspetto di rocca inaccessibile, molti hanno via via trasformato la loro natura bellica in raffinata dimora nobiliare; tutti perpetuano nel tempo l’atmosfera di avventura, di favola e di leggenda che da sempre è legata ai castelli, in molti dei quali si narra della presenza di spiriti e fantasmi.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.