Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Timișoara
Piazza della Vittoria
Stemma
Timișoara - Stemma
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Romania
Reddot.svg
Timișoara
Sito istituzionale

Timișoara è una città della Romania situata nella regione storica del Banato.

Da sapere[modifica]

Timișoara è soprannominata la "Piccola Vienna" a causa del gran numero di edifici in stile barocco e secessionista tipici del tempo in cui la città fu soggetta agli Asburgo.

Timișoara vanta anche un gran numero di aree verdi molto ben curate che le hanno valso il soprannome "Città dei parchi".

Nel 2021 Timișoara è stata Capitale europea della cultura insieme a Eleusi (Grecia) e Novi Sad (Serbia).

Cenni geografici[modifica]

Timișoara è situata sul margine sud-orientale del Banato, parte della pianura pannonica. Un tempo la città era situata alla confluenza dei fiumi Timiș e Bega. Le acque dei due fiumi formavano ampie paludi che costituivano una protezione naturale contro eventuali nemici. Al tempo stesso gli stagni in combinazione con il clima caldo umido favorirono la proliferazione di malattie come la malaria che contribuirono a limitare l'incremento della popolazione urbana. Col tempo i due fiumi furono drenati, arginati e deviati. Dopo il completamento delle opere di bonifica del XVIII secolo ciò che rimase di stagni e paludi è il canale Bega. Le campagne circostanti furono trasformate in ricche zone agricole.

A Timișoara mancano edifici alti perché i terreni urbani poggiano su falde acquifere assai poco profonde (solo 0,5-5 m.).

Quando andare[modifica]

Giugno-settembre è un buon periodo per una visita. Da fine settembre a febbraio, masse di aria fredda provenienti da nord est investono la regione ma possono anche soffiare venti provenienti da sud e da ovest che contribuiscono a conferire al Banato temperature invernali tipicamente mediterranee. Nevicate di una certa consistenza possono verificarsi già ad ottobre e perdurare fino a metà aprile. Le piogge sono uniformemente ripartite sull'arco dell'anno.

Il clima di Timișoara è definito come continentale a carattere umido ma in realtà è molto volubile per cui non vi resta che consultare un bollettino meteorologico qualche giorno prima della partenza.

Cenni storici[modifica]

Timişoara è menzionata per la prima volta in un documento del 1212 con il nome latino di Castrum regium. La città fu distrutta dai Tartari nel XIII secolo ma fu ricostruita e crebbe considerevolmente durante il regno di Carlo I d'Ungheria, che, durante la sua visita del 1307, ordinò la costruzione di una fortezza e di un palazzo reale al suo interno.

A metà del XIV secolo, Timişoara si trovò in prima linea nella battaglia della cristianità contro i turchi ottomani. I crociati si incontrarono a Timișoara prima di impegnarsi nella battaglia di Nicopoli del 1396. A partire dal 1443, Giovanni Hunyadi usò Timișoara come roccaforte militare contro i turchi ottomani che assediarono la città più volte a partire dal 1462 e riuscendo infine ad espugnarla inel 1522.

Timişoara rimase sotto il dominio ottomano per i successivi 160 anni, controllata direttamente dal sultano e godendo di uno statuto speciale, simile a quello di altre città della regione come Budapest e Belgrado. Durante questo periodo, Timişoara fu sede di una grande comunità islamica e produsse personaggi storici famosi come Osman Aga di Temesvar.

Nel 1716 il principe Eugenio di Savoia conquistò la città che passò sotto il dominio asburgico e fu colonizzata da tedeschi della Svevia.

Le fortificazioni furono smantellate a partire dal 1892 e furono aperte diverse arterie stradali per collegare i sobborghi con il centro.

Sotto gli Asburgo Timişoara conobbe un grande sviluppo economico. Nel 1717 fu aperta la prima fabbrica di birra. Fu la prima città con tram trainati da cavalli (1869) e la prima d'Europa a dotarsi di strade illuminate di notte.

Dopo la resa incondizionata degli imperi centrali fu costituito il 31 ottobre 1918, il "Consiglio Nazionale Banat", cui parteciparono i rappresentanti dei principali gruppi etnici della regione: tedeschi, ungheresi, serbi e rumeni. Il 1° novembre il consiglio proclamò la Repubblica indipendente del Banato di breve durata. La regione fu divisa tra il Regno di Romania e il Regno di serbi, croati e sloveni. Timișoara fu ceduta dall'Ungheria alla Romania in forza del trattato di Trianon del 4 giugno 1920. Nello stesso anno re Ferdinando I conferì a Timişoara lo status di centro universitario e gli anni tra le due guerre videro un continuo sviluppo economico e culturale.

Durante la seconda guerra mondiale, Timişoara subì bombardamenti sia da parte degli Alleati che dell'Asse. Nel dopoguerra fu proclamata la Repubblica popolare di Romania e Timişoara subì l'industrializzazione. La popolazione della città triplicò tra il 1948 e il 1992.

Nel dicembre 1989, Timişoara fu teatro di una serie di proteste di massa che sfociarono nella rivoluzione anticomunista conclusasi la vigilia di Natale del 1989 con l'esecuzione dei coniugi Ceausescu dopo un processo sommario in una vecchia scuola militare della città di Târgoviște.


Come orientarsi[modifica]

  • Piața Unirii (Piazza dell'Unione o Piazza dell'Unità) - Con i suoi bei palazzi e tutte le case di caffè che è il centro della città vecchia. Qui si trova il Duomo cattolico, il Palazzo barocco (ora una bellissima galleria d'arte), la Chiesa serba e altri importanti edifici.
  • Piața Victoriei (Piazza della Vittoria o Piazza dell'Opera) - È il simbolo della rivoluzione rumena. Qui potete trovare la Cattedrale Metropolitana ortodossa, il Teatro dell'Opera, il Municipio, la Filarmonica, il Museo del Banato e bei palazzi costruiti alla fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo.
  • Piața Libertății (Piazza della Libertà) - Situato tra Piazza dell'Unità e Piazza della Vittoria è una piccola piazza con vecchi edifici. Qui potete trovare il Vecchio Municipio e la bella Statua si San Nepomuk.
  • Piața Maria (Il luogo dove ebbe inizio la Rivoluzione del 1989)
  • Piața Traian (Mercato Traiano; centro del quartiere storico Fabric) - Questa è anche una parte della città vecchia, ma è più simile a un quartiere separato molto spesso chiamato Fabric, a causa delle sue vecchie fabbriche funzionanti all'epoca in quell'area. Gli edifici sono bellissimi, ma fate attenzione a cercate di non visitare la zona di notte e tenere sempre sotto controllo i vostri oggetti di valore. Si può trovare nelle vicinanze la birreria Timisoreana e il Setup Venue Club.
  • Il Bastione - Faceva parte delle antiche mura difensive di Timisoara. Il Bastione si trova vicino a Piazza dell'Unità ed è stato recentemente ristrutturato.
  • Parchi - Timisoara è conosciuta in Romania come la città dei parchi. Tra i parchi più importanti da visitare: il Parco Botanico (vicino a Union Square, è il più bel parco a Timisoara), il Parco delle Rose (nei pressi di Piaţa Victoriei), il Parco Centrale (vicino a Victoria Square, proprio dietro la Cattedrale Metropolitana ortodossa), il parco giochi per bambini ristrutturato nel 2012 (vicino il Campus Student) e altri.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 45.8121.3380561 Aeroporto di Timișoara-Traian Vuia (IATA: TSR). Al 2020 Wizz Air gestiva il maggior numero di voli, anche da scali italiani (Bari, Bergamo, Bologna, Roma–Ciampino,Treviso).
    TAROM opera su rotte domestiche (Bucarest, Iași).
    La linea Expres 4 (E4) dell'azienda dei trasporti STPT collega il terminal con la stazione ferroviaria di Timişoara Nord. Gli autobus partono circa ogni ora nei giorni feriali. Nei festivi la loro frequenza è ridotta.
    I biglietti cartacei possono essere acquistati all'interno dell'aeroporto. Un biglietto costa 2,5 lei e consente di viaggiare fino a un'ora dopo l'inizio del viaggio.
    I taxi hanno un parcheggio dedicato di fronte ai due terminal. Il prezzo di una corsa varia a seconda del percorso e del flusso di traffico esatti.
    Non esistono servizi di sharing car ufficiali, riconosciuti cioè dalle autorità aeroportuali.
    Aeroporto di Timișoara-Traian Vuia su Wikipedia Aeroporto di Timișoara-Giarmata (Q1417736) su Wikidata

In auto[modifica]

Timişoara è l'intersezione di alcune vie principali: E70 (che continua a sud della dogana di Stamora Moraviţa, confine con la Serbia, e ad est da Lugoj, Craiova, Bucarest), E671 (per Arad, Nadlac, confine con l'Ungheria), strade nazionali e DN59 DN6.

  • Belgrado (Serbia) è a 150 km di distanza (circa 2,5 ore di macchina).
  • Budapest (Ungheria) è a 286 km di distanza (circa 3,5 ore di macchina).


In treno[modifica]

  • 45.75111121.20752 Stazione Timișoara Nord (Gara Timișoara Nord), Str. Gării, nr. 2 (Al capolinea dei tram delle linee 1, 8 e 9). Timişoara è un nodo ferroviario importante. I treni collegano con le città della regione e le città più importanti del paese.Ci sono treni diretti giornalieri da Budapest (5 ore di viaggio), Belgrado (4 ore), Vienna (8 ore) e Monaco di Baviera (15 ore). Naturalmente, ci sono anche numerosi treni a Bucarest e le città più importanti in Romania. Timișoara Nord railway station (Q978167) su Wikidata

In autobus[modifica]

  • 45.74972221.2014723 Stazione degli autobus extraurbani (Autogara) (A 500 m. dalla stazione ferroviaria 'Timisoara Nord'). Vi fanno capolinea anche autobus da Vršac, città serba appena oltre confine.
    Alla stazione è facile trovare taxi condivisi diretti alla frontiera con la Serbia (Cenad).

Le autolinee Autogenn effettuanp più corse al giorno per Oradea via Arad con minibus che partono dal Boulevard Gen. Ion Dragalina, all'altezza della clinica Medlife, poco più a sud della Stazione del Nord.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Linee tram / filobus

Il trasporto pubblico è costituito da 7 linee di tram, 8 di filobus, più una trentina di linee di autobus di cui 8 express. L'azienda che li gestisce è la STPT (Società Trasporti Pubblici Timișoara).

La STPT gestisce anche un servizio di vaporetti sul canale BEGA e un sistema di condivisione biciclette, il VeloTM.

Cosa vedere[modifica]

Architetture civili e militari[modifica]

Palazzo Lloyd
  • 45.7537121.225081 Palazzo Lloyd, Piaţa Victoriei. Fu costruito tra il 1910 e il 1912 su progetto dell'architetto Leopold Baumhorn. L'architettura è in stile eclettico con influenze secessione. Ha ospitato la Borsa Agricola. Attualmente ospita il Rettorato dell'Università Politecnica di Architettura di Timișoara. Al piano terra funziona ancora oggi il ristorante Lloyd. Palazzo Lloyd su Wikipedia Palazzo Lloyd (Q1247933) su Wikidata
  • 45.75739921.2312162 Palazzo di Giustizia (Palatul Dicasterial), Str. Eugeniu de Savoya, nr. 2. Dicasterial Palace, Timișoara (Q176580) su Wikidata
  • Castello Huniade.

Architetture religiose[modifica]

  • 45.75062621.2242343 Cattedrale ortodossa (Catedrala Mitropolitană din Timișoara), Bulevardul Regele Ferdinand I. Dedicata ai Tre Santi Gerarchi (San Basilio Magno, Gregorio Teologo e a Giovanni Crisostomo), la cattedrale fu costruita tra il 1936 e il 1941 secondo uno stile eclettico che combina vari elementi dell'architettura nazionale, in particolare moldavi come è ravvisabile dalla cupola della torre maggiore.
    Complessivamente il tempio ha una superficie di 1.542 m2. I dipinti interni ed esterni della chiesa furono creati dal pittore Anastase Demian e si protrassero ben oltre la fine della II guerra mondiale.
    Cattedrale ortodossa di Timişoara su Wikipedia Cattedrale ortodossa di Timişoara (Q1261597) su Wikidata
  • 45.75812521.2303094 Cattedrale di san Giorgio (Catedrala Sf. Gheorghe), Piața Unirii 12. Cattedrale di San Giorgio (Timișoara) su Wikipedia cattedrale di San Giorgio (Q1062101) su Wikidata
  • 45.75793821.2279055 Cattedrale serbo-ortodossa (Catedrala Ortodoxă Sârbă). Serbian Orthodox Cathedral in Timișoara (Q1078584) su Wikidata
  • 45.75674921.2478796 Chiesa Millenium (Biserica Millenium). Realizzata in stile neo romanico tra il 1896 e il 1901. Chiesa del Millennio su Wikipedia chiesa del Millennio (Q1935450) su Wikidata
  • 45.7443521.205797 Sinagoga Iosefin (Sinagoga din Iosefin). Iosefin Synagogue (Q1572150) su Wikidata
  • 45.75630821.2455068 Sinagoga di Fabric (Sinagoga din Fabric). Sinagoga Fabric su Wikipedia sinagoga Fabric (Q2095687) su Wikidata
  • 45.75649121.2260149 Sinagoga della cittadella (Sinagoga din Cetate). Cetate Synagogue (Q535287) su Wikidata


Musei[modifica]

  • 45.75317521.22709710 Museo del Banato (Muzeul Banatului). Museo del Banato su Wikipedia Museo del Banato (Q806121) su Wikidata
  • 45.78444421.26666711 Museo del villaggio del Banato (Muzeul Satului Bănățean) (Vicino a Padurea Verde -Foresta Verde-). Qui è possibile scoprire le tradizioni rumene. Banat Village Museum, Timișoara (Q806117) su Wikidata
  • 45.75738421.22912812 Museo d'Arte (Muzeul de Artă). Art Museum of Timișoara (Q18542193) su Wikidata
  • 45.7574621.22721413 Museo della Rivoluzione (Memorialul Revoluției), Oituz 2B (just north of Unirii Square, near the Faculty of Art), +40 256 294 936. Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Mar-Ven 08:00-16:00, Sab 10:00-14:00. Un grande museo da visitare per capire meglio quello che è successo nei brevi sette giorni durante i quali la Romania ha ottenuto l'indipendenza.
  • 45.75259421.22827614 Museo militare (Muzeul Militar). (Q18542273) su Wikidata
  • 45.74326221.22430815 Museo del consumatore comunista (Muzeul Consumatorului Comunist) (Nel piano interrato di). Simple icon time.svg 11:00-23:00.

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

  • 45.72530721.1998951 Shopping City Timișoara, Calea Șagului 100 (Fermata 'Dermatina' delle linee autobus 33 & 33B provenienti dal centro.), +40 756 140 196. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00–22:00. Il più grosso centro commerciale di Timișoara con diversi locali di ristoro e cinematografo.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Teatro dell'opera
  • 45.74055621.2441674 Stadio Dan Păltinișanu. Stadio del calcio usato dalla squadra cittadina del Politehnica Timișoara che ha giocato 271 partite in 10 anni. Lo stadio ha una capienza di 32.972 posti a sedere. Dal 2014 ospita alcune partite interne del Rugby Club Timisoara, soprattutto quelle internazionali di Challenge Cup. Stadio Dan Păltinișanu su Wikipedia Stadionul Dan Păltinișanu (Q1158963) su Wikidata

Locali notturni[modifica]

  • 45.74086221.2399135 The 80's Pub, Str. Arieș 19, +40 731 692 051. Simple icon time.svg Lun-Gio 09:30-01:30, Ven-Sab 09:30-04:30, Dom 09:30-01:30.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Al Caminetto, Strada Salcâmilor 34.
  • 45.7564221.223791 Berăria 700, Strada Coriolan Brediceanu 4, +40 256 706 767. Simple icon time.svg Lun-Dom 11:00–00:00.
  • 45.7437721.224782 Casa Bunicii 1, Strada Virgil Onițiu 3, +40 723 656 918. Simple icon time.svg Lun-Dom 12:00-22:00. Ristorante frequentato da famiglie locali.
  • La Pizza Napoletana, Strada Argeș 18.
  • Neața Omelette Bistro, Strada Vasile Alecsandri 2.

Prezzi elevati[modifica]

  • 45.7575621.226123 Locanda Del Corso, Strada Mărășești 10, +40 256 282 282. Simple icon time.svg Lun-Ven 11:00-00:00, Sab-Dom 11:00-01:00, Dom 11:00-00:00.
  • Restaurant Sabres, Strada Craiova nr. 1. Ristorante di pesce
  • Pescada, Calea Sever Bocu 74.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 45.75691521.2279021 Old Town Hostel, Strada Vasile Alecsandri 4, +40 749 272 744.
  • Costel Hostel, Str. Petru Sfetca n ° 1 (ex Vidra), +40724213631, . Ecb copyright.svg 9 € e 10 € (comune) o 15 € (privato). Una casa e un giardino enorme con un sacco di luoghi comuni, una cucina molto grande e bella attrezzata. Wi-Fi gratuito, armadietti in ogni camera e gentili padroni di casa che possono aiutare con ogni domanda.
  • Freeborn Hostel, Str. Patriarh Miron Cristea Nr. 3. AP.1 (ex Asanesti), +40743438534, . Ecb copyright.svg 10 € (comune) o 15 € (privato). Pulito, accogliente ostello nel centro. Un minuto a piedi dalle principali attrazioni, bar, ristoranti, discoteche e parchi. Wi-Fi gratuito, internet, console Wii, cucina completamente attrezzata, asciugacapelli, ampi gavoni in camera.
  • Hotel Arizona, str Musicescu N. 168, +40256439410, . Ecb copyright.svg 24€ camera doppia.
  • Casa Leone, B-dul Eroilor (sud-est della Università), +40 256-292621. Ecb copyright.svg Camera doppia 35 € con prima colazione inclusa. Connessione WiFi gratuita, giardino, parlano bene l'inglese, italiano tedesco, ungherese, francese, tedesco
  • Directia Taberelor, str. Mihai Eminescu nr. 3, +40 256-490469.

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Porte di Ferro
  • 44.88333322.4166674 Băile Herculane (187 km / 2h 30 min in auto) — Stazione termale che sfrutta 8 sorgenti da cui sgorgano acque ricche di sali minerali (fluoro, zolfo, sodio, calcio e magnesio) a temperature comprese tra 48 e 67 °C. Sfruttate dal tempo dei Romani, Băile Herculane era frequentata dall'imperatore Francesco Giuseppe e dalla moglie Elisabetta che avevano riservato alle terme un padiglione.
  • 44.71666722.45 Orșova (21,2 km più a sud di Băile Herculane) — Porto sul Danubio dove ci si può imbarcare per minicrociere lungo le Porte di Ferro (Porțile de Fier), il tratto in cui il fiume scorre incassato tra profonde gole.


Altri progetti

CittàBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.