Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Siracusa nuova
(Siracusa)
Il Santuario e la fonte Ciane
Stato
Regione
Territorio
CAP

Siracusa nuova è una zona della città di Siracusa che comprende i quartieri moderni.

Da sapere[modifica]


Come orientarsi[modifica]

Confinanti con Ortigia vi sono i quartieri ottocenteschi di Santa Lucia (in corrispondenza della Piazza Santa Lucia) e Neapolis dove si trova il Parco archeologico con il teatro greco. A nord di Santa Lucia si trova Grottasanta dove si trovano le latomie dei Cappuccini. A seguire il quartiere moderno di Akradina identificabile con il tratto nord della pista ciclabile fino al parco della Balza Akradina. A seguire Tiche che termina col tratto nord delle mura dionigiane e il viale Scala Greca. Epipoli rappresenta un quartiere periferico con il cosiddetto Villaggio Miano e il Castello Eurialo.

Il territorio della città è vasto e comprende anche due frazioni: Belvedere situata nel punto più alto della città. Dista pochi km dal centro urbano e condivide con l'Epipoli la presenza del castello Eurialo. Cassibile è una realtà totalmente staccata da Siracusa. Nota per la storica firma dell'armistizio che sancì l'uscita dell'Italia dall'alleanza con la Germania nazista e l'intesa con gli alleati anglo-americani (in realtà firma avvene a circa tre km dalla frazione; nella contrada di Santa Teresa Longarini di Siracusa), Cassibile prende il nome dall'omonimo fiume che giungendo dagli Iblei la lambisce nel suo lato sud. Località adatta per un soggiorno balneare e naturalistico. Cassibile abbraccia le contrade balneari siracusane di Ognina e Fontane Bianche

Quartieri[modifica]

  • Belvedere
  • Cassibile
  • Fontane Bianche
  • Arenella
  • Ognina
  • Isola


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • Aeroporto di Catania-Fontanarossa — con voli nazionali per tutte le città italiane, e voli per le principali mete europee e diverse località internazionali.
  • Aeroporto di Comiso — Effettua per lo più voli stagionali, charter e con compagnie low cost su alcune città italiane ed europee.

In auto[modifica]

  • Da nord con l'autostrada CA-SR uscendo allo svincolo Siracusa centro.
  • Da sud con l'autostrada A 18 uscendo allo svincolo Siracusa centro.
  • Da Palazzolo Acreide si arriva tramite la Strada Provinciale 14 Italia.svg
  • Da Floridia con la Strada Statale 124 Italia.svg

In barca[modifica]

  • 37.03478315.2921981 L'asteria blu, Via La Maddalena, 49, +393913006051, +393387232691, . Approdo in contrada Isola su piattaforme galleggianti. Organizza anche escursioni nel porto e servizio taxi in barca.
  • 36.980115.25712 Porto di Ognina. Porticciolo turistico e per pescherecci, posto all'interno di un'insenatura naturale.

In treno[modifica]

  • stazione 37.06888915.2805563 Siracusa centrale, Piazza Stazione. Simple icon time.svg Tabella orari. La stazione dispone di:
    Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello, Biglietteria automatica Biglietteria automatica, Sala d'attesa Sala d'attesa, Servizi igienici Servizi igienici, Bar Bar, Aiga restaurant inv.svg Ristorante, Ufficio informazioni turistiche Ufficio informazioni turistiche, Polizia Ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria.
    Uscendo nello spiazzale della Stazione, sulla sinistra si trova un bar che effettua anche il deposito bagagli.
    Stazione di Siracusa su Wikipedia stazione di Siracusa (Q1158776) su Wikidata
  • stazione 36.96909815.2113264 Stazione di Fontane Bianche, via delle Muse. Simple icon time.svg Aperta solo nel periodo estivo. Stazione dell'omonima località balneare a 700 m dalla prima spiaggia. Non sono presenti autobus per raggiungerla.

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Parcheggi[modifica]

  • 37.07566315.2832316 Toll Parking, viale Teocrito. Ecb copyright.svg 0,70€ all'ora, 2€ al giorno. 1€ tutta la notte.. Simple icon time.svg 24 ore.


Cosa vedere[modifica]

Siracusa nuova[modifica]

  • Parco archeologico della Neapolis — Il parco è una delle attrattive imperdibili della città. All'interno vi sono i più importanti monumenti di epoca greca e romana come il Teatro Greco, l'Anfiteatro romano e l'Orecchio di Dioniso.
Il cosiddetto ginnasio romano
  • 37.067215.28061 Ginnasio romano, via Elorina. Ecb copyright.svg Gratis. Simple icon time.svg Lun-Sab. Questo monumento lungo l'asse viario dell'antica via Elorina è di epoca romana. Da sempre è stato considerato come un ginnasio, ma secondo altre interpretazioni legate anche ad alcuni ritrovamenti nonché alle informazioni che ci da Cicerone dovrebbe trattarsi di un serapeo. Ciò evidenzia la presenza del culto egizio di Serapide anche a Siracusa. Si tratta di un monumento fin troppo sottovalutato dai turisti, sia perché fuori mano, sia perché non sufficientemente valorizzato. Ginnasio romano su Wikipedia Ginnasio romano (Q17631557) su Wikidata
Santuario della Madonna delle Lacrime
  • 37.07472215.2852782 Santuario della Madonna delle Lacrime, Via del Santuario, 3. Il Santuario venne eretto a seguito di un evento miracoloso avvenuto nel 1953. Presso un'umile abitazione il quadretto della madonnina iniziò a lacrimare richiamando subito una grande folla, procurando anche delle guarigioni. A seguito di ciò fu avviata la costruzione del moderno santuario su progetto degli architetti francesi Michel Andrault e Pierre Parat. I lavori sono iniziati nel 1966, poi interrotti per diversi anni, fino al completamento nel 1994 con l'inaugurazione da parte del papa Giovanni Paolo II.
    Oggi gli spazi vuoti interni non concedono quel senso di raccoglimento e sacralità sperata e la visita in tal senso può anche deludere le aspettative. Resta tuttavia un'opera architettonica di grande rilevanza per la città.
    Santuario della Madonna delle Lacrime (Siracusa) su Wikipedia santuario della Madonna delle Lacrime (Q2223786) su Wikidata
Latomia dei Cappuccini
  • 37.079415.29533 Latomia dei Cappuccini, via Puglia, +39 329 2417142, . Ecb copyright.svg Intero 5€, ridotto 3€. Simple icon time.svg Su richiesta. Questa latomia è sicuramente uno dei luoghi più suggestivi della città, si tratta di una cava di epoca greca famosa per essere uno dei luoghi in cui vennero ammassati i soldati ateniesi dopo la disfatta della flotta nelle acque di Siracusa del 413 a.C. Successivamente divenne proprietà del vicino convento dei Cappuccini trasformandosi in un lussureggiante giardino con diverse specie di piante e un piccolo teatro per rappresentazioni estive. Latomia dei Cappuccini su Wikipedia latomia dei Cappuccini (Q3827524) su Wikidata
Il castello Eurialo
  • 37.09111115.2222224 Castello Eurialo, Piazza Eurialo 1, Belvedere di Siracusa, +39 0931711773. Ecb copyright.svg Intero 4€, ridotto 2€. Il castello Eurialo trae la sua importanza per il fatto di essere un raro esempio di castello di epoca greca ancora perfettamente leggibile. Eretto in posizione strategica sul punto più alto della città da dove è possibile vedere tutti i versanti delle antiche mura, fu promosso dal tiranno Dionigi I la cui costruzione richiese alcuni anni tra il 402 e il 397 a.C. Il suo completamento assieme ai 17 km di mura dionigiane resero Siracusa inespugnabile a qualsiasi attacco. I fossati di difesa sono ancor oggi visibili solo a pochi metri di distanza, mentre le tre torri erano un ottimo mezzo per scagliare dardi ai nemici. Inoltre il sistema di cunicoli permetteva facili spostamenti in tutta sicurezza.
    Le possenti mura protessero i beni culturali del Museo Paolo Orsi durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale e fu oggetto di visita anche del Re in onore al grandemente passato della città. All'ingresso è presente un antiquarium con reperti e immagini del castello.
    Castello Eurialo su Wikipedia castello Eurialo (Q538394) su Wikidata
Catacombe di San Giovanni
  • 37.0767515.284615 Catacombe di San Giovanni, Largo San Marciano, 3, +39 0931 64694, fax: +39 0931 66751, . Ecb copyright.svg Intero 8€, ridotto 5€, gruppi scolastici 3€. Simple icon time.svg D'inverno Lun-Sab 09:30-12:30, 14:30-16:30; 26 dicembre-6 gennaio 09:30-12:30, 14:30-17:00; 7 gennaio-7 febbraio chiuso; d'estate Lun-Dom 09:30-12:30, 14:30-17:30; luglio e agosto 10:00-13:00, 14:30-18:00.
    Chiesa di San Giovanni alle catacombe
  • 37.07685315.2843536 Chiesa di San Giovanni alle catacombe, Piazza San Giovanni. Ecb copyright.svg Annessa alla visita delle Catacombe di san Giovanni. Si tratta di una chiesa del VI secolo, secondo la tradizione è il luogo in cui venne martirizzato il vescovo Marciano e per questa ragione si trova anche la cripta. Si tratta di uno dei pochi esempi di stile gotico in città dato che il terremoto del 1693 distrusse la quasi totalità del patrimonio di allora. Molto bello il rosone che spicca sulla piazza. Chiesa di San Giovanni alle catacombe su Wikipedia chiesa di San Giovanni alle catacombe (Q3670539) su Wikidata
Villa Reimann
  • 37.0794415.280077 Villa Reimann, Via Necropoli Grotticelle, 14, +39 329 2417142, . Ecb copyright.svg Intero 5€, ridotto 3€. Simple icon time.svg Su richiesta. Questa villa, posta nelle vicinanze del Parco della Neapolis fu la residenza di Christiane Reimann che tanto si spese per la città. Al suo interno è presente un bel giardino e alcuni resti archeologici, oltre al fatto che la villa è un luogo storico. Villa Reimann (Q33139280) su Wikidata
Un tratto delle mura in viale Epipoli
  • 37.089315.23018 Mura dionigiane (Nel punto più alto di viale Epipoli). Le mura dionigiane sono un complesso difensivo che si estende per ben 17 km attorno a Siracusa. Di esse purtroppo restano visibili sono il tratto nei pressi del castello Eurialo che danno parzialmente il senso dell'opera. Delle restanti parti rimane il basamento intervallato da torri di difesa. L'opera venne costruita dal tiranno Dionigi I tra il 402 e il 397 a.C. per difendere la città dai continui assalti rendendola inespugnabile. E' per questa ragione che la caduta definitiva nel 212 a.C. con i romani del console Marcello avvenne per il tradimento di pochi e non per il cedimento delle posizioni difensive. Mura dionigiane su Wikipedia Mura dionigiane (Q3867332) su Wikidata
La porta scea
  • 37.101915.26079 Porta Scea, via San Cataldo (Al termine della strada percorrere per una decina di metri in direzione nord nel tratto non asfaltato). La porta Scea faceva parte del sistema difensivo della città in epoca greca. Posta sul versante nord della città era poco distante dalla porta Exapilon proprio sotto l'asse viario di viale Scala greca. Questa porta assieme all'Exapilon costituivano le porte che permettevano di spostarsi in direzione di Catania. Sul posto sono ben visibili le tracce dei carri e la disposizione delle mura difensive. Questo sito, praticamente sconosciuto ai siracusani e alle guide ufficiali, è totalmente trascurato come potrete notare ma è un pezzo importante di storia della città. Per quanto possibile sono evidenti i segni delle carraie che si prolungano verso nord. Porta Scea su Wikipedia Porta Scea (Q17056980) su Wikidata
  • 37.0787215.28792310 Catacombe di Vigna Cassia, Via A. Von Platen, 34, +39 093164694, fax: +39 093166751, . Simple icon time.svg Lun-Ven 11:00-13:00 e 14:30-17:30. Sono le più vaste catacombe della Sicilia e presentano diversi affreschi che rievocano il culto dei primi cristiani. La visita a questo monumento è affidata alla società Kairos che effettua aperture specifiche e in genere su richiesta.
Terme di Dafne
  • 37.06904415.28941911 Terme di Dafne (Bagno di Dafne), via Diaz. Simple icon time.svg non visitabili. Sono un complesso termale in cui gli archeologi e le fonti sembrano concordare sul fatto che fossero il luogo in cui venne assassinato l'imperatore bizantino Costante II, nel 668. La sua datazione rimane incerta: sembrerebbe essere stata eretta intorno al VI secolo d.C., anche se non vi è un parere concorde al riguardo. Nei pressi di queste terme venne rinvenuto nel 1879 lungo il tratto della ex ferrovia un antico tesoretto, nel quale spicca più di tutti un importante anello in oro massiccio. Lo studioso Bryce Dale Lyon ha suggerito la suggestiva ipotesi che questo anello fosse appartenuto direttamente all'imperatore Costanzo II, e che egli lo avrebbe avuto al dito quando si trovava in queste terme.
    Il sito oltre ad essere sottovalutato dal punto di vista storico e archeologico, soffre anche di un problema di eventuale fruibilità per la presenza delle fondamenta di un edificio residenziale costruitovi sopra nonostante l'importante rinvenimento.
    Terme di Dafne su Wikipedia Terme di Dafne (Q21329012) su Wikidata
L'ex stazione di Santa Panagia e la tonnara
  • 37.10720315.2771212 Tonnara di Santa Panagia. Il complesso di edifici della tonnara rimase in funzione sino agli anni cinquanta quando divenne pressoché inattiva a causa dell'introduzione della pesca al tonno con "reti volanti", nonché per l'elevata concentrazione di industrie e raffinerie chimiche nell'area. Dopo il 1961, la tonnara cadde in disuso. Attualmente la tonnara versa in gravi condizioni di degrado. Tonnara di Santa Panagia su Wikipedia Tonnara di Santa Panagia (Q3993150) su Wikidata
Monumento ai Caduti italiani d'Africa
  • 37.07811215.29657613 Monumento ai Caduti italiani d'Africa. È un monumento risalente all'epoca fascista. Inizialmente era destinato alla città di Addis Abeba, in Etiopia, ma con lo scoppio della seconda guerra mondiale e la perdita delle colonie italiane d'Africa, il governo italiano decise di trasferire l'opera a Siracusa. Il monumento commemora i caduti italiani durante la Guerra d'Etiopia intrapresa dal governo fascista di Benito Mussolini, e più in generale commemora tutti i soldati italiani deceduti in Africa negli anni coloniali e bellici. Fu collocato in quel punto nel 1952 quando vennero avviati i lavori di assemblaggio dei pezzi e inaugurato nel 1968. Monumento ai Caduti italiani d'Africa su Wikipedia monumento ai caduti italiani d'Africa (Q28949622) su Wikidata
Scoglio Due Fratelli
  • 37.085615.301714 Scoglio Due Fratelli (I ru' Frati). Sono due scogli prospicenti la linea i costa il cui nome deriva da una leggenda metropolitana secondo cui in quel tatto di mare siano morti sfortunatamente due fratelli. Oltre ad essere un angolo popolare in città, in estate diventa meta di diversi bagnanti. Qui il comune vi costruisce un solarium gratutito. Scoglio due Fratelli su Wikipedia scoglio Due Fratelli (Q3952534) su Wikidata
Chiesa di San Tommaso al Pantheon
Il Seppellimento di Santa Lucia di Caravaggio
  • 37.06772515.28562815 Chiesa di San Tommaso al Pantheon (Pantheon), Piazza Pantheon. La chiesa è considerata come il principale monumento ai caduti della prima guerra mondiale, perché al suo interno riposano le spoglie dei soldati siracusani periti al fronte durante il primo conflitto mondiale. Progettata dall'architetto Gaetano Rapisardi, la struttura è di stile moderno, edificata a partire dal 1919, con forma circolare, la sua sezione è cilindrica ed è caratterizzata da ampi pilastri divisi da grandi vetrate che sorreggono un terrazzino comprendente alcune finestrelle sormontate da croci di pietra. In cima alla chiesa vi è posta una piccola torretta campanaria in cemento armato. L'ingresso è dato da un grande portale bronzeo, ai cui lati sono poste lapidi commemorative in memoria dei caduti in guerra. All'interno si ha l'unica navata circolare della chiesa, dove si trovano le lapidi e le spoglie dei siracusani caduti al fronte. L'altare maggiore è elegante e accanto si trovano pregevoli opere sacre di epoca contemporanea. Chiesa di San Tommaso al Pantheon su Wikipedia chiesa di San Tommaso al Pantheon (Q16540436) su Wikidata
Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro
  • 37.07285815.29169416 Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro (Chiesa di Santa Lucia extra moenia), Piazza Santa Lucia. La chiesa, fu costruita intorno al 1100 dai normanni e dell'impianto normanno a pianta basilicale, chiusa da absidi, si conservano la facciata, il portale con i caratteristici capitelli e i primi due ordini della torre campanaria. Successive aggiunte e rimaneggiamenti ne hanno modificato l'aspetto a cominciare dal XIV secolo, epoca a cui e fatto risalire il rosone della facciata. Altri interventi si ebbero nel corso del '600, forse ad opera di Giovanni Vermexio, che costruì poco dopo la vicina chiesa del Sepolcro (1629), pur non risultandone documentazione certa. Posta presso il pilastro destro del presbiterio, vi è la colonna del martirio della Santa, un motivo che si ripete anche nella decorazione della chiesa. Dietro l'altare è collocata la grande tela del Seppellimento di Santa Lucia dipinta nel 1608 dal Caravaggio, nel suo soggiorno siracusano.
    Nella speranza di poter collocare le spoglie di santa Lucia in un luogo degno della sua santità, si trassero nel XVII secolo si avviarono i lavori del tempietto ottagonale seminterrato, di cui fu incaricato l'architetto Giovanni Vermexio e posto accanto alla chiesa.
    Chiesa di Santa Lucia al Sepolcro su Wikipedia santuario di Santa Lucia al Sepolcro (Q667321) su Wikidata
Necropoli Santa Panagia
  • 37.08671915.27788217 Necropoli di Santa Panagia, viale Santa Panagia (Parcheggio del Lidl). Simple icon time.svg Libero accesso. Necropoli greca con tombe a fossa scavate nella roccia scoperte durante la creazione del parcheggio di un supermercato e databili tra la fine del VI e la prima metà del V sec. a.C. Questa necropoli fa parte di una più vasta necropoli presente nell'area. Una seconda parte è visibile presso lo spartitraffico di viale Santa Panagia (di fronte la chiesa). L'altra area ancor più vasta (distinta solo dalla presenza degli assi viari, è l'area recintata accanto la via Mazzanti. Necropoli Santa Panagia (Q98012705) su Wikidata
  • 37.07944515.27631618 Terme ellenistiche, Via Sebastiano Agati, 23.
  • 37.0807715.2804919 Latomia Carratore, Viale Teracati (Nascosta dietro dei palazzi, è possibile vederla parzialmente dalla strada). È la più piccola delle latomie siracusane, tuttavia, per quanto sia maltrattata (spesso si trova della spazzatura) e nascosta dai palazzi è pur sempre una cava di pietra di epoca greca. Il nome Carratore deriva semplicemente dai vecchi proprietari su cui ricadeva il terreno. La latomia è una delle tante a Siracusa.
  • 37.08988515.28191420 Murales di via Antonello da Messina, via Antonello da Messina. Murales sponsorizzati dal Comune di Siracusa, che occupano l'intera parete di tre edifici. Il progetto è stato portato avanti per riqualificare e abbellire la periferia della città.

Musei[modifica]

Oggetti in esposizione al museo Paolo Orsi
La Venere Landolina
  • Attrazione principale37.07638915.28638921 Museo archeologico regionale Paolo Orsi, Viale Teocrito, 66, +39 0931464022. Ecb copyright.svg Intero 8€, ridotto 4€. Simple icon time.svg Mar-Sab 09:00-18:00, Dom e festivi 09:00-13:00, Lun chiuso. Il Medagliere: Mar, Gio-Sab 09:30-13:30, Mer 9:30-17.30. Dom-Lun chiuso. Museo archeologico della Sicilia orientale in cui sono custoditi una notevole quantità di reperti dall'epoca preistorica sino all'età romana. Il museo è considerato tra i più importanti di questo genere.
    Da non perdere il settore del medagliere, con le pregevolissime monete siracusane, la Venere Landolina e il Sarcofago di Adelfia. Una visita esaustiva richiederebbe una giornata intera perché i settori sono molti e completi di didascalie e spiegazioni. All'esterno del museo è possibile visitare anche la cosiddetta villa Landolina, ossia il giardino in cui sono disposti diverse lapidi e oggetti del museo. È anche possibile visitare la tomba del poeta von Platen morto a Siracusa in circostante fortuite nel cosiddetto cimitero degli acattolici.
    Museo archeologico regionale Paolo Orsi su Wikipedia Museo archeologico regionale Paolo Orsi (Q1954223) su Wikidata

Fuori dal centro abitato[modifica]

Il Syracuse War Cemetery
  • 37.07696715.25423922 Syracuse War Cemetery (Strada per Floridia, un chilometro dopo il Cimitero Comunale). Simple icon time.svg 00:00-24:00. Cimitero del Commonwealth contenente i corpi dei soldati della Seconda guerra mondiale che morirono durante lo sbarco in Sicilia dell'estate del 1943. Syracuse War Cemetery su Wikipedia Syracuse War Cemetery (Q3979195) su Wikidata
Il Tempio di Zeus
  • 37.051515.257623 Tempio di Zeus (I ru culonne (le due colonne)), via tempio di Giove. Il Tempio di Zeus è un tempio greco del VI secolo a.C. Venne costruito in un punto strategico in un luogo da dove le imbarcazioni che entravano o uscivano dal porto di Siracusa potevano scorgerlo chiaramente, ciò perché venivano fatti dei riti propiziatori a bordo per ingraziarsi la divinità. Il tempio venne spesso depredato (essendo fuori dalle mura della città), oggi ne restano due colonne, da cui il nome in dialetto siciliano. Purtroppo è quasi sempre chiuso per carenza di personale da parte della Regione Sicilia che ne ha la responsabilità. Tempio di Zeus (Siracusa) su Wikipedia Tempio di Zeus (Q3983290) su Wikidata
  • 37.11388915.24055624 Stentinello, via Stentinello. È un insediamento preistorico nella periferia nord di Siracusa a ridosso della zona industriale. Si tratta di un'area in cui sono stati individuati i buchi per la posa dei pali di capanna. Oggi il sito risulta poco leggibile e di non facile individuazione, ma i suoi ritrovamenti che costituiscono un'importante aspetto della preistoria siciliana si trovano al museo Paolo Orsi. Stentinello su Wikipedia Stentinello (Q726619) su Wikidata
  • 36.97285815.19263425 La Chiesa del Marchese Loffredo di Cassibile, Via Nazionale, 2 (Cassibile). Questa chiesa chiusa da decenni fa parte del vecchio borgo di Cassibile.
  • 36.99611815.24787426 Casa delle tre sorelle (Casa dei tre tocchi), SP 104. Edificio abbandonato a fianco della strada. Secondo i racconti locali sarebbe una casa infestata di fantasmi e per ragioni scaramantiche molti automobilisti passando fanno tre colpi di clackson. Questa usanza negli anni si è persa così come quell'aura misteriosa che l'accompagnava anni addietro.
  • 36.97601315.26084627 Torre di Ognina (Vicino al porto di Ognina). Torre costiera di avvistamento, utilizzata per contrastare gli attacchi pirateschi nel XVII secolo.
  • 36.97422515.25909828 Fornaci greco-romane (presso Area marina protetta Plemmirio). Proprio a ridosso del mare sono presenti diverse forme circolari identificate come fornaci per la produzione di calce, probabilmente di epoca greco-romana. Nei pressi si trovano anche tracce di una strada, forse la via elorina oppure una carraia utilizzata per portare i prodotti finiti. Nei pressi sono anche visibili dei solchi sulla roccia viva utilizzati per il carenaggio delle imbarcazioni.


Cosa fare[modifica]

Escursioni e gite[modifica]

  • 37.064315.28841 Siracusa open tour, Via Rodi, +39 0931 959912. Ecb copyright.svg 4,10€. Simple icon time.svg 9:00-19:00 ogni ora. Giro turistico della città in 16 fermate con partenza ogni ora dal terminal di via Rodi (presso il parcheggio Sant'Antonio).
  • 37.07262715.2908492 Natura Sicula, piazza S. Lucia 24/C-D, +39 3387799417, +39 3288857092, . Simple icon time.svg Mer 18:30-20:00. Associazione naturalistica, organizza escursioni tutti i weekend in aree naturali e archeologiche della provincia di Siracusa.
Indicazione gita in barca
  • 37.07423815.2745463 Tecnoparco Archimede, Viale Giuseppe Agnello, 26 (Di fronte all'ingresso sud del parco Archeologico della Neapolis), +39 0931758807, +39 3474826670, +39 3936252963, fax: +39 0931411430. Ecb copyright.svg 4-6 €. Simple icon time.svg Lun-Dom su prenotazione. Marzo-ottobre: 9:30-18:30; novembre-febbraio Lun-Ven 9:30-13:30, Sab-Dom 9:30-17:00. Parco con la ricostruzione delle macchine da guerra e delle invenzioni di Archimede.
  • 37.106515.22864 Aretusa Park, Contrada Spalla Melilli, +39 0931 765559, . Ecb copyright.svg 13-18€. Simple icon time.svg 9:30-18:30. Acquapark con scivoli e attrazioni estive.
  • 37.05382515.265495 Escursioni in barca sul Ciane (via Elorina, uscendo da Siracusa superati i ponti dei fiumi Anapo e Ciane sulla sinistra). Ecb copyright.svg 10€ circa. Escursione con barca a motore risalendo il fiume Ciane.
  • 37.05382515.265496 Escursione in canoa (Circolo nautico Barbagallo) (lungo via Elorina, uscendo da Siracusa poco prima del ponte sull'Anapo, sulla traversa sinistra accanto al ristorante Dafne). Ecb copyright.svg 5€ l'ora. Noleggio canoe per risalire il fiume Ciane, l'Anapo o il canale Mammaiabica.

Parchi e aree naturali[modifica]

La pista ciclabile di Siracusa
  • 37.077915.29577 Pista ciclabile Rossana Maiorca — Suggestiva pista ciclabile lungo la scogliera orientale della città. Ideale per passeggiate in bici o escursioni lungo la costa alla scoperta di tratti delle mura dionigiane.
  • 37.06675215.2851928 Foro Siracusano. Parco cittadino con alberi secolari e antico foro romano della città. All'interno sono visibili delle colonne che ne testimoniano l'aspetto storico. Foro siracusano su Wikipedia Foro siracusano (Q19545377) su Wikidata
  • 37.07958115.2902659 Parco Giovanni Paolo II (Balza Acradina). Parco cittadino noto per essere il luogo in cui Papa Giovanni Paolo II celebrò una messa durante la sua visita nel 1994.
Il papiro del Ciane
  • Riserva naturale Fiume Ciane e Saline di Siracusa — Riserva naturale a pochi chilometri dalla città. Luogo di tranquillità, ottimo per passeggiate, escursioni in mountain bike lungo il percorso e giri in canoa o in barca per vedere le rigogliose piante di papiro.
La spiaggetta di Punta della Mola
  • Area marina protetta Plemmirio — Il promontorio del Plemmirio a sud di Siracusa dal 2004 è stato trasformato in Area Marina protetta. L'intera zona è soggetta a restrizioni e autorizzazioni, tuttavia per il semplice turista è un bel luogo dove ammirare il panorama della città nonché per fare il bagno. I punti di accesso al mare sono diversi e segnalati da apposita cartellonistica. Il punto più famoso e paesaggisticamente il più bello è quello di Punta della Mola o "Pillirina" (nel segnaposto è indicato proprio questo punto), un golfetto roccioso tra i ruderi di un'ex area militare in disuso. L'area inoltre si presta alla possibilità di escursioni lungo la scogliera a piedi o in bicicletta.
  • 37.07118115.28152410 Giardini pubblici di Largo 2 giugno (Giardini di Piazza Adda), Largo 2 giugno. Giardini con giostre per bambini. Luogo recintato al centro della città.


Acquisti[modifica]

  • 37.11103415.2291671 Parco commerciale Belvedere (di fronte acquapark), +39 0931 765161. Simple icon time.svg 09:30-21:00. Parco commerciale fuori dalla città comprendente il supermercato Conad e una galleria di negozi. Nelle vicinanze si trovano anche Decathlon e Punto Brico.
  • 37.09595115.2746792 Mercato di via Giarre, via Giarre. Simple icon time.svg Lun-Dom 8:00-13:00.
  • 37.09315415.285223 Fiera del mercoledì, Piazza Marcello Sgarlata. Simple icon time.svg ogni mercoledì. Questa fiera richiama venditori dalle città vicine, so trova di tutto.
  • 37.07115.28044 Mercato del Contadino, Piazza Adda. Simple icon time.svg ogni fine settimana. Vendita di prodotti locali.
  • 37.03545615.2780785 La Greca, Via Lido Sacramento, 172, +393209422666. Minimarket

Farmacie[modifica]


Come divertirsi[modifica]

  • 37.00151515.191661 Ippodromo del Mediterraneo, Str. Spinagallo, 50, +39 0931 710129, fax: +39 0931 710000. Ippodromo per corse di cavalli, con gare di livello nazionale.
  • 37.07171715.2805392 Bingo Adda, Via Simeto, 2, +39 0931 449688. Simple icon time.svg 10:00-03:00. Locale per il gioco del bingo.
  • 37.069115.24673 Autodromo di Siracusa. La struttura ad oggi è chiusa, salvo aprire di tanto in tanto per dei motoraduni o piccoli eventi. Circuito di Siracusa su Wikipedia circuito di Siracusa (Q16541929) su Wikidata

Spettacoli[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • 37.06481915.2864556 Oste pub, via Bengasi (di fronte ingresso parcheggio Sant'Antonio), +39 0931 198 9083. Simple icon time.svg 18:00-02:00. Pub ottimo per pizze, pizzoli, insalate, primi e secondi. Ogni venerdì musica dal vivo
  • 37.08107515.2758397 Koala pub, Via Necropoli Grotticelle, 25, +39 0931 442525. Simple icon time.svg Lun-Dom 20:00-03:00. Pub molto frequentato dai siracusani. Possibilità di sedere all'esterno. Consigliabile prenotare.
  • 37.08374715.2893758 Hmora (Aperitive Beer Wine Cafè), Via Tisia, 27 int. 5, +39 320 036 2481, . Simple icon time.svg Lun-Dom 18:00-02:00. Bar, wine bar, aperitivi, caffè. Tra i pochi locali della zona alta della città.

Spiagge, lidi e solarium[modifica]

  • 36.99643115.2641339 Lido Arenella, Spiaggia Arenella, +39 0931 715025. Storico lido nella spiaggia di Arenella
  • 37.01120615.30923910 Varco 23, Str. Capo Murro di Porco, 199, +39 331 956 6696, . Simple icon time.svg Da Giugno a Settembre 9:00-20:00. Lido, ristorante e locale notturno dopo le 20:30 con musica e serate organizzate.
  • 36.96058315.20528111 Lido Sayonara, Viale dei Lidi, 523 (Fontane Bianche), +39 0931 790345. Lido della Spiaggia di Fontane Bianche
Il solarium due Frati

Nel periodo estivo il Comune mette a disposizione dei solarium gratuiti in diverse parti della città:

  • 37.069315.292712 Solarium Porto Piccolo, sbarcadero Santa Lucia.
  • 37.0855315.3002913 Solarium Due Frati, Pista ciclabile Rossana Maiorca.
  • 37.102115.296914 Solarium dei Piliceddi, Pista ciclabile Rossana Maiorca.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 37.06521315.2857041 Civico maltato, Via G. Battista Perasso, 9, +39 0931 196 5990. Locale per vendita di birre con una lista di marche internazionali selezionate.
  • 37.0776215.295112 Bar Drago, Via Politi Lauden 1/A. Simple icon time.svg Lun-Dom. Bar con vasta selezione di gelati, granite e rustici. Aperitivi e pane.
  • 37.03358715.2805173 Marisia café, Via Lido Sacramento, 97. Simple icon time.svg Mar-Ven 08:00-20:00, Sab-Dom 08:00-01:00. Bar, aperitivi e cocktail con vista sul porto grande. Aperto solo in estate.
  • 36.97327715.2322274 El Cubano, Viale dei Lidi, 30, +39 0931 790639. Simple icon time.svg Aperto in estate. Bar gelateria di Fontane Bianche.
  • 36.9778415.1995485 Bar Valentino, Via Nazionale, 168, Cassibile, +39 0931 718795. Bar finemente arredato con un’ottima scelta di pasticceria.

Prezzi medi[modifica]

  • 37.076315.28436 Cafè San Giovanni Sicily, Via S. Giovanni alle Catacombe, 11 (Di fronte alla Chiesa di San Giovanni alle Catacombe), +39 0931 464559. Simple icon time.svg Lun-Dom 6:30-21:30. Bar, pasticceria e ristorante.
  • 37.0665515.286127 CasadiPà, Via Montedoro, 99, +39 0931 22928, . Simple icon time.svg Mar-Dom 19-23. Ristorante con servizio da asporto.
  • 37.0648115.287998 Piano B, Via Cairoli, 18, +39 0931 66851. Simple icon time.svg Mar-Dom 19:30-24:00. Ristorante con ottima qualità di prodotti nonché selezione di birre artigianali
  • 37.0651115.288119 Pizzeria La pecora nera, Via Cairoli, 12, +39 0931 64926. Simple icon time.svg Lun-Dom. Pizzeria, insalate e pizzoli.
  • 37.0759715.2950910 Ristorante A rutta e ciauli, Riviera Dionisio Il Grande, 194 (Nei pressi del monumento ai caduti d'Africa), +39 0931 65540. Simple icon time.svg Mer-Lun. Ristorante a base di pesce con vista mare.
  • 37.07551315.28289211 Olivia Natural Bistrot (Ristorante vegetariano), Viale Teocrito, 118, +39 0931 61364. Simple icon time.svg 7:30-23:30. Ristorante e bar vegetariano.
  • 37.09607215.21532712 Birrificio Siracusano: Il Feudo, Contrada Spalla, Belvedere, +39 0931 745554. Simple icon time.svg Mar-Dom 19:00-00:00. Ristorante, pizzeria, pizzoleria. Produzione propria di birre.
  • 37.03263515.28442513 Onda Blu Isola, Via La Maddalena, 17, +390931721980. Ristorante di pesce con vista mozzafiato sul porto.
  • 37.08176815.22261114 La Frateria, Str. Tremmilia, 143, +390931711227. Simple icon time.svg Lun-Dom 19:30-02:00. Pizzeria con ottima qualità di prodotti, ampio parcheggio. Il locale è spesso affollato e di sabato non accetta premotazioni. Venire presto se non si vuole attendere.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 37.090315.25013 B&B Kosmos, Via Monte Cervino, 21, +39 0931 740395, +39 392 7895704, . Ecb copyright.svg 60€. B&B a tema astronomico, ogni camera richiama il tema di un pianeta del Sistema solare.
  • 36.97329615.2329174 Villa Mediterraneo, Via Mar Mediterraneo (Frazione di Cassibile), . Ecb copyright.svg 50€. Villa Mediterraneo offre appartamenti in casa vacanze nella località balneare di Fontane Bianche. Ottimi prezzi per un appartamento in villa indipendente e completa di tutti i confort.
  • 37.07122915.205555 La Frescura agriturismo, via per Floridia 50 (uscita Siracusa sud direzione Floridia), +39 338 940 1937, . La Frescura è un agriturismo 3 spighe realizzato in un'antica masseria settecentesca. A pochi chilometri dal centro della città di Siracusa, la struttura possiede un giardino di aranci, limoni e mandarini.
  • 37.06943415.2906796 Lakkios Residence, Via allo Sbarcadero S. Lucia, 2/A, +39 0931 465468. Ecb copyright.svg 100€.

Prezzi elevati[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

Tutte le strutture ricettive offrono connessione a internet. Inoltre sono presenti molti locali che forniscono una connessione internet wi-fi gratuita.



DistrettoUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita al distretto. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).