Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Area marina protetta Plemmirio
foto notturna
Localizzazione
Area marina protetta Plemmirio - Localizzazione
Tipo area
Stato
Regione
Territorio
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale

Area marina protetta Plemmirio è un'area protetta situata in Sicilia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

La riserva è il tratto di mare attorno alla Penisola Maddalena, detta Plemmirio e posta a sud di Siracusa. La riserva è suddivisa in tre zone: A, B e C. La zona A presenta le massime restrizioni e anche le immersioni vanno autorizzate.

Flora e fauna[modifica]

All'interno dell'area vivono diverse specie caratteristiche come tonni, dentici, ricciole, delfini, squali e capodogli, ricci. Nella zona costiera si notano interessanti trottoir a vermeti, biostrutture mediterranee simili a piccole barriere coralline.

Cenni storici[modifica]

« Giace della Sicania al golfo avanti un’isoletta
che a Plemmirio ondoso è posta incontro, e
dagli antichi è detta per nome Ortigia.
A quest’isola è fama, che per vie sotto il mare
il greco Alfeo vien, da Doride intatto,
infin d’Arcadia per bocca d’Aretusa a mescolarsi
con l’onde di Sicilia… »
(Virgilio, Eneide)
Latomia del Plemmirio

Crocevia per il passaggio delle navi e dei bastimenti di Cartaginesi, Romani e Greci, l'area del Plemmirio ospita nei fondali diversi colli d'anfora e reperti di varie epoche, compresi quelli dell'ultima guerra mondiale.

Negli anni 2000 è sorta una polemica a causa del progetto, di una società svizzera, di costruire un villaggio turistico all'interno della Area marina Protetta. Il luogo dove dovrebbe sorgere la struttura è la cosiddetta "Pillirina" o Punta della Mola, oggetto di manifestazioni e comitati in difesa del territorio. La vicenda potrà dirsi totalmente chiusa solo se verrà istituita anche la riserva terrestre che bloccherebbe di fatto qualsiasi nuovo insediamento. A fronte di una serie di ricorsi al TAR l'iter di istituzione della Riserva terrestre è di fatto bloccato.

Come arrivare[modifica]

Mappa delle zone del Plemmirio

In nave[modifica]

  • 37.03478315.2921981 L'asteria blu, Via La Maddalena, 49, +393913006051, +393387232691, . Approdo in contrada Isola su piattaforme galleggianti. Organizza anche escursioni nel porto e servizio taxi in barca.

In treno[modifica]

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Siracusa.

In autobus[modifica]

Esistono delle linee urbane dell'AST che portano al Plemmirio da Siracusa ma il servizio è fin troppo inefficiente e sconsigliato, pertanto ai turisti.

Permessi/Tariffe[modifica]

Ad eccezione della zona A tutti gli accessi sono liberi. Nella zona A, le immersioni vanno autorizzate presso il Consorzio Plemmirio.


Come spostarsi[modifica]

La leggenda della Pillirina

La leggenda della Pellegrina (Pillirina in siciliano) narra di una giovane donna che si innamorò di un marinaio. Ma il loro amore era contrastato dai genitori di lei che avrebbero preferito un uomo ben più facoltoso. Nascostamente nelle notti di plenilunio si incontravano della grotta della Pillirina e su di un tappeto di alghe trasportare dal mare sin all'interno i giovani si amavano. Ma nelle successive notti il mare fu parecchio agitato e il marinaio non poté venire all'appuntamento. La giovane donna attese sino alla bonaccia dei giorni successivi, ma il giovane non venne più. Così ferita nell'amore la donna decise di gettarsi in mare e togliersi la vita. Da allora, la i marinai raccontano che nelle notti di luna piena, quando i raggi di luce entrano nella grotta della Pillirina a causa di un foro superficiale, appare una donna che attende il suo amato.

La penisola è piuttosto grande e gli spostamenti tra un varco e l'altro non sono sempre agevoli. L'uso dell'auto è fortemente consigliato, seppur nel periodo estivo in prossimità dei varchi può esserci molta confusione e trovare parcheggio è difficile in alcune ore del giorno. Una possibilità è anche data dalla bicicletta, o per alcuni varchi ravvicinati anche a piedi.

Escludete categoricamente l'ipotesi di mezzi pubblici in quanto sono rari e inefficienti.

Via degli Zaffiri


Cosa vedere[modifica]

Punta della mola
  • 37.04072815.3074271 Punta Della Mola (sbocco 34). Questa area è stata adibita in passato a base militare (vedi sotto). Sul lato nord è ben visibile una latomia dove vennero estratti dei blocchi di pietra utilizzati per costruire il Castello Maniace e altri monumenti della città in quali vennero trasportati tramite chiatte. Mentre sul lato opposto si trova una spiaggetta molto nota ai siracusani all'interno di un golfo con acque cristalline. :Tutta l'area è da anni oggetto di contesa in quanto di proprietà privata, la società vorrebbe costruire un villaggio turistico ma la cittadinanza si è sempre opposta con forza.
Iscrizione fascista
  • 37.0402215.306252 Ex base militare Emilio Russo (sbocco 34). Questa ex base militare venne utilizzata fino alla seconda guerra mondiale per poi venire dismessa. Fungeva da punto strategico di difesa della città. Ebbe un ruolo attivo durante l'Operazione Husky nel luglio del 1943 quando le truppe inglesi liberarono Siracusa utilizzando degli alianti dal mare. Oggi rimangono i locali della caserma, le postazioni antiaeree e le gallerie sotterranee. Sul punto indicato si trova l'ingresso di uno dei bunker in cui vi era il comando sotterraneo della base e dove è possibile scorgere (utilizzate una torcia) una vecchia scritta di propaganda fascista. Una seconda, ben più piccola è presente nell'altro bunker più a est. Sono ben visibili nei pressi della latomia le postazioni antiaeree su cui erano montati dei cannoni da 152 mm.
Bunker della Batteria Lamba Doria
  • 37.00536815.3280753 Batteria Lamba Doria, Strada Capo Murro di Porco. Questa batteria assieme all'ex base Emilio Russo, erano le due postazioni atte a difendere lo spazio aereo e costiero del Plemmirio durante la seconda guerra mondiale. Anche questa base è stata poi smantellata e di essa rimane solo il ricordo dell'unico momento in cui fu al centro dell'azione il 9 luglio 1943 con l'assalto britannico alle coste siracusane.
Grotta Pillirina
Faro Plemmirio
  • 37.02186315.3174244 Grotta della Pillirina (Sbocco 33 o 34). Questa grotta viene chiamata così legandola alla leggenda, in realtà la grotta si trova lungo la scogliera proprio sul mare. A parte le questioni di toponomastica, essa è importante da un punto di vista geologico, perché oltre uno stretto passaggio si può accedere a degli ambienti carsici con stalattiti e stalagmiti. La visita però è consigliata solo per persone equipaggiate e chi ha familiarità con la speleologia. Nel vano principale della grotta è stato trovato lo scheletro di animale preistorico.
Carraia greca
  • 37.0031515.3350585 Faro Capo Murro di Porco, Str. Capo Murro di Porco (Sbocco 30). Questo faro si trova in un punto piuttosto isolato. Gli edifici adiacenti dovrebbero essere utilizzati come struttura ricettiva secondo un progetto. Diversi fotoamatori sfuttano questo luogo per fare foto al tramonto o in notturna (vedi immagine in cima all'articolo) vista la suggestione del luogo. Capo Murro di Porco lighthouse (Q28376203) su Wikidata
  • 37.01332315.3078466 Carraia greca (a fianco della Strada Capo Murro di Porco). Proprio accanto alla strada risale la balza una carraia di epoca greca in cui sono perfettamente visibili i solchi lasciati dai carri nel corso dei secoli.
  • 37.0405915.3033637 Sili greci / fornaci romane (Tra il varco 35 e il 34). Poste lungo la scogliera in più punti, anche in zone inaccessibili a causa delle recinzioni private, queste strutture circolari scavate nella roccia servivano probabilmente come sili di epoca greca per stoccare temporaneamente dei prodotti o delle derrate alimentari. In epoca romana vennero riutilizzati come fornaci per la produzione della calce.
  • 37.0163515.306798 Punto panoramico, Via del salgemma. Questa strada senza sbocco è l'ideale per ammirare il tramonto del sole dietro i Monti Iblei da una posizione privilegiata. Lo spettacolo del paesaggio è notevole e anche di notte si possono ammirare le stelle senza eccessivo disturbo dell'inquinamento luminoso.

Sbocchi a mare[modifica]

L'accesso al mare è conteggiato dagli sbocchi o varchi su cui è presente la cartellonistica. Ogni varco presenta una caratteristica di costa differente.

  • 37.00638615.2741869 Sbocco 1, Traversa Renella.
  • 37.00725415.27508510 Sbocco 2, Via Caboto. Una piccola spiaggia in prossimità di un bunker della seconda guerra mondiale che si affaccia sul mare. A pochi passi si trova il lido.
Sbocco 3
  • 37.0074715.27572411 Sbocco 3, Via fratelli Vivaldi. Una piccola spiaggia a pochi passi dal lido.
  • 37.00795415.27667612 Sbocco 4, Via A. Doria. Questo sbocco piuttosto comodo si collega alla stessa spiaggetta degli sbocchi 2 e 3. Qui in estate è presente un bar e gelateria presso un chiosco.
  • 37.00790615.27831613 Sbocco 5, Via Francesco Morosini.
  • 37.00787815.27903214 Sbocco 6, Via Y. Gagarin.
  • 37.00796415.27944715 Sbocco 7, Via Enrico Dandolo.
  • 37.00778215.28096316 Sbocco 8, via A. Mecchi.
  • 37.00757215.28186117 Sbocco 9, Via Ferdinando Cortes.
  • 37.00716715.28266318 Sbocco 10, Via Sebastiano Veniero.
  • 37.00821615.28734119 Sbocco 11, via Marco Polo.
  • 37.010115.292320 Sbocco 12, via Vasco de Gama.
  • 37.0105615.2931121 Sbocco 13, Via Giovanni da Verrazzano.
  • 37.01101715.2937822 Sbocco 14, Via Dei Cosmonauti.
  • 37.01147315.29436223 Sbocco 15, Via Francesco de Pineto.
  • 37.01295915.29623124 Sbocco 16, via del Panfilo.
  • 37.01307715.29708225 Sbocco 17, via della Gondola.
  • 37.01388215.2971726 Sbocco 18, Via della Caravella.
  • 37.01428915.29748927 Sbocco 19, via del Galeone.
  • 37.01466815.29785728 Sbocco 20, via del Galeone.
  • 37.01513115.29859729 Sbocco 21, traversa tonnara.
  • 37.01031515.30838830 Sbocco 22, Ingresso su Sp. 58.
  • 37.009915.30896231 Sbocco 23, Via dell'Onice.
  • 37.00891515.30979132 Sbocco 24, Via delle Perle.
  • 37.00626515.31230533 Sbocco 25, Via Diamanti.
La sirena
  • 37.00477915.31308534 Sbocco 26, Via Diamanti. Da questo sbocco si raggiunge la grotta subacquea di Capo Meli ad una profondità di 22 metri. La grotta è parecchio lunga e ha parecchie camere dove è facile perdere il senso dell’orientamento.
  • 37.00331615.32024935 Sbocco 27 (Cala Zaffiro), Via degli zaffiri. Da questo sbocco si raggiunge La sirena, una scultura subacquea che è un omaggio a Rossana Maiorca ad una profondità di 19,50 m. Questo sbocco è facilmente accessibile seppur la discesa a mare non è agevole per la presenza di roccia a strapiombo.
  • 37.00311715.32328936 Sbocco 28 (Geronimo), Via degli zaffiri. A questo sbocco si scende tramite una stradina ripida e scivolosa per giungere ad un golfetto roccioso in cui la discesa a mare non è agevole, ma è un bel punto panoramico. Poco più avanti, procedendo in direzione ovest lungo la linea di costa si trova il cosiddetto arco roccioso di Geronimo.
  • 37.00343715.32597837 Sbocco 29, Via degli zaffiri. Questo varco è poco frequentato e presenta un accesso difficile a causa dell'ampia scogliera. Negli ultimi tratti avanzare è difficile ma si è poi ripagati dalla veduta della scogliera sul mare.
  • 37.00379915.33411938 Sbocco 30, Via capo Murro di porco. Non balneabile perché in zona A, ma anche per assenza di punti di accesso comodi. Da questo sbocco si visita il faro Capo Murro di Porco.
Tratto di costa vicino a Punta Tavernara
  • 37.0105415.33059139 Sbocco 31, Via Capo d'Istria.
Punta del Gigante
  • 37.01693715.32925240 Sbocco 32 (Punta Tavernara), Via Capo Passero (Lo sbocco non è chiaramente indicato). Il sentiero termina a poca distanza dal mare, ma è poi possibile esplorare la costa seppur si avanza tra rocce e passaggi non sempre agevoli.
  • 37.02212815.32166741 Sbocco 33 (Punta del Gigante), Via Capo Passero (Lo sbocco non è chiaramente indicato). Seguendo il sentiero, oltre a giungere verso la scogliera, si può visitare tramite un percorso rapido la grotta Pillirina. Da qui poi è chiaramente tracciato un sentiero che arriva fino a Punta della Mola.
Punta della mola
Spiaggia del Minareto
  • 37.03914715.3043442 Sbocco 34 (Punta della Mola), Via Isola ‐ Traversa Sant'Agostino. Da questo sbocco si giunge alla spiaggetta di Punta della Mola e all'ex base militare. È anche possibile seguire il sentiero costiero che mostra un tratto di costa eccezionale. Lo stesso sentiero porta fino alla grotta Pillirina.
  • 37.040415.301843 Sbocco 35 (Punta Castelluccio), Via del Faro Massolivieri. Questo varco conduce a una cala con una spiaggia (spiaggia del Minareto) per metà condivisa con quella di un albergo. Il luogo è incantevole in estate anche se spesso affollato.


Cosa fare[modifica]

Lido Cala Zaffiro

Lungo la costa est che comincia a Punta della Mola è possibile seguire un sentiero percorribile a piedi o in mountain bike e che arriva fino al faro di capo murro di porco. La mappa è visualizzabile qui.

  • 37.01120615.3092391 Varco 23, Str. Capo Murro di Porco, 199, +39 331 956 6696, . Simple icon time.svg Da Giugno a Settembre 9:00-20:00. Lido, ristorante e locale notturno dopo le 20:30 con musica e serate organizzate.
  • 37.00341515.3203822 Lido Cala Zaffiro, Via degli Zaffiri, 27, +39 3281590707. Lido e bar.
  • 37.00754615.2751573 Lido Fly beach, Via Caboto, +39 3385999924. Sbocco 2 e 3, con possibilità di accesso al mare per i disabili in carrozzella.

Immersioni[modifica]

  • Bombardiere Vickers Wellington (a 36 metri di profondità in zona B). Scoperto nel 2017 è il relitto di un bombardiere inglese Vickers Wellington della seconda guerra mondiale. L'aereo venne abbattuto alle 2 del mattino del 9 luglio 1943 durante l'operazione Husky.


Acquisti[modifica]

  • 37.03545615.2780781 La Greca, Via Lido Sacramento, 172, +393209422666. Minimarket
  • 37.01932415.3023252 Market Le Rocce, Str. Capo Murro di Porco, 157, +390931714222.
  • 37.03428715.2794513 Parafarmacia Isola, Via Lido Sacramento, 214.


Dove mangiare[modifica]

  • 37.03263515.2844251 Onda Blu Isola, Via La Maddalena, 17, +390931721980. Ristorante di pesce con vista mozzafiato sul porto.
  • 37.00689415.3212132 Pizzeria Plemmirio, Str. Capo Murro di Porco, 278, +39 0931714824. Pizzeria piuttosto rustica, ma la pizza è buona.
  • 37.0325415.289743 Ostrica Park, Via La Maddalena, 35, +39 0931721495. Ristorante a base di pesce.
  • 37.0325415.2871874 Pizzeria La Fornace, Via La Maddalena, 31, +39 0931722165. Pizzeria con terrazzo sul mare e veduta sul porto grande. In estate prenotare il posto.


Dove alloggiare[modifica]

  • 37.04145915.3011831 Minareto, Via del Faro Massolivieri, 26, +39 0931721222. Check-in: 14:00, check-out: 12:00. Resort a cinque stelle con una veduta mozzafiato sull'ingresso del porto e spiaggetta privata.
  • 37.02043715.2985392 Hotel Kalaonda, Str. Capo Murro di Porco, +39 0931714829.


Sicurezza[modifica]

Per quanto sia un'area protetta, è molto presente il fenomeno della pesca di frodo di pesce e di ricci. Nonostante il contrasto da parte delle forze dell'ordine il fenomeno è vasto e di difficile soluzione rendendo di fatto il fondale un ecosistema seriamente minacciato. Se avvistate pescatori di frodo avvertite le forze dell'ordine.

Le alte scogliere costituiscono un grande pericolo per chiunque. Prestate molta attenzione quando vi avvicinate ai bordi. Nei pressi di Punta della Mola la costa è molto friabile e soggetta a possibili crolli.

Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

La zona è perfettamente coperta dalla rete mobile 4G.

Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare, sulle principali attrazioni o attività da svolgere e sui biglietti e orari d'accesso.