Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Pachino
Panorama di Pachino
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Pachino
Sito istituzionale

Pachino è una città della Sicilia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Posta a 65 metri sul livello del mare, nella parte sud-orientale della provincia di Siracusa, a cavallo del mar Mediterraneo e dello Ionio.

L'area urbana di Pachino comprende, oltre ad una fascia all'estremo sud, circonda il comune di Portopalo di Capo Passero, e si estende verso il Mediterraneo a sud e a il Mar Ionio ad est (nella zona di Marzamemi) e dispone di 8 km di spiaggia.

Quando andare[modifica]

Pachino ha un clima mediterraneo subtropicale, mite d'inverno e caldo afoso in estate. La città in primavera ed estate è spesso ventilata. Le precipitazioni sono concentrate soprattutto durante l'inverno. La neve è un fenomeno assai raro.

Cenni storici[modifica]

Tracce di insediamento risalgono al Paleolitico, i reperti della Grotta Coruggi e di altre grotte sono visibili nel Museo Archeologico di Siracusa. La regione fu abitata anche al tempo dei Greci e dei Romani, di cui sono testimonianza i resti di un tempio in Contrada Cugni .

L'attuale città fu fondata nel 1760 dai feudatari Starrabba di Piazza Armerina con il consenso del re borbonico Ferdinando I. La struttura a scacchiera con la piazza centrale e la Chiesa Madre mostra che la città è stata progettata a tavolino.

Come orientarsi[modifica]

Frazioni[modifica]

  • Granelli — sorgono villette e bar che si affacciano direttamente sul mare.
  • Marzamemi — è il borgo marinaro di Pachino. Molto frequentato in estate anche per la bellezza delle spiagge e del vecchio borgo
  • Pantano Cuba
  • Pantano Longarini
  • Pantano Morghella
  • Torrefano
  • Chiappa
  • Carratois
  • Concerie
  • Costa dell'ambra


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Da Noto tramite la SP19 si raggiunge Pachino passando per la Riserva di Vendicari.

In nave[modifica]

Il porto più vicino è quello di Pozzallo che si collega a Malta. A Marzamemi ad est sulla costa del mar Ionio ha un porto turistico, un porto peschereccio si trova nel vicino comune di Portopalo di Capo Passero all'estremo sud.

In autobus[modifica]

Ci sono collegamenti bus con Noto - Ispica - Scicli - Pozzallo sono assicurati da AST.

Come spostarsi[modifica]

All'interno di Pachino ci si muove a piedi o con il proprio veicolo a motore.

Cosa vedere[modifica]

Chiesa Madre
  • 36.71550615.0909281 Chiesa Madre (Chiesa del SS. Crocifisso), Piazza Vittorio Emanuele. Edificata nel 1790 dal marchese Vincenzo Starrabba per la comunità cristiana, si presenta con una semplice struttura comprendente una sola navata con una cappella a destra dell'abside; vi si conservano i resti di Gaetano e Vincenzo Starrabba.
  • 36.71522815.0928172 Palazzo Tasca, Via Cavour. Costruzione ottocentesca, che ospita un suggestivo cortile pavimentato con basole di pietra calcarea.
  • 36.71523215.0939343 Chiesa Madonna del Rosario di Pompei, Via Michelangelo Buonarroti, 67-81. Chiesa del XIX-XX sec
  • 36.71324615.085154 Chiesa San Corrado, Corso Nunzio Costa, 192, +39 0931591770.

Fuori dal centro abitato[modifica]

  • 36.70153615.0853835 Torre Xibini (Torre Scibini) (vicino alla SP8). Torre medievale diruta. Fatta costruire nel 1494 dal conte Antonio de Xurtino per rimediare alle ruberie del feudo e se necessario, correre in aiuto per le scorrerie dei pirati saraceni.
  • 36.72184115.1171026 Grotta Calafarina. Lunga poco più di 100 m e con un dislivello di circa 20 m, si ritiene sia stata abitata sin dal mesolitico. L'importanza della grotta è data soprattutto dai suoi rinvenimenti archeologici. L'archeologo Paolo Orsi, agli inizi del Novecento vi rinvenne resti di varie epoche, in particolar modo della prima età del bronzo (facies castellucciana). Qui furono anche rinvenute le ossa di giganti. Nelle vicinanze si trovano anche la Grotta Corruggi e la Grotta del Pero. Grotta Calafarina su Wikipedia grotta Calafarina (Q3776993) su Wikidata
  • 36.71163515.1040397 Area archeologia di contrada Cugni (Zona Morghella). Area archeologica accanto ad una necropoli dell'età del bronzo con tombe a fossa, fondazioni di abitazioni neolitiche, un tempietto greco e resti ritrovati di un insediamento di epoca romana.


Eventi e feste[modifica]

  • Festival del Cinema di Frontiera, Marzamemi. Simple icon time.svg settembre. Festival cinematografico che si svolge ogni anno.


Cosa fare[modifica]

  • Spiagge. Le più conosciute sono quelle di Lido, Cavettone e Morghella sulla costa ionica (a partire da Marzamemi verso sud), mentre sulla costa mediterranea ci sono quella di Cuffara (conosciuta anche come Carratois), Costa dell'Ambra, in zona Contrada Concerie, Scarpitta, Chiappa e Raneddi (Granelli), fino al porto Ulisse. Il mare, limpido e di un intenso azzurro sulla costa ionica, anche in considerazione dei fondali, è invece di colore verde smeraldo sulla costa mediterranea.
  • windsurf.


Acquisti[modifica]

Dopo il declino della produzione vinicola, oggi si cerca di ricostruire i vini locali come vini di qualità, l'agricoltura si è spostata negli ultimi anni verso la produzione di primizie e soprattutto di pomodorini, il Ciliegino di Pachino.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

La ristorazione a base di pesce fanno della zona di Pachino un luogo turistico molto apprezzato.

Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 36.71449215.0916881 Casa Adriana B&B, ia Giuseppe Giardina, 9, +39 347 842 5266.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

CittàBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.