Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Trentino-Alto Adige > Alto Adige > Burgraviato > Gargazzone

Gargazzone

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Gargazzone
Uno scorcio di Gargazzone
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Gargazzone
Gargazzone
Sito istituzionale

Gargazzone (Gargazon in tedesco) è un centro del Trentino-Alto Adige.

Da sapere[modifica]

La sua popolazione è per poco più di tre quarti di madrelingua tedesca (78,68%); italiana il 20,33%; ladina lo 0,99%.

Cenni storici[modifica]

Il rio Eschio (Aschlerbach), torrente di Gargazzone, può vantare diverse belle cascate, ma in caso di maltempo può ancora essere pericoloso, tanto che negli anni 1960 e 1966 le sue acque nere hanno invaso i frutteti della valle ed hanno provocato danni estesi. Il rio Eschio ha la particolarità di essere stato per secoli, ed esserlo tuttora, una frontiera:

  • 2000 anni fa segnava il confine tra le due province romane della Rezia: Raetia prima e Raetia secunda;
  • nell'843 d.C. costituiva la frontiera tra la Germania e l'Italia;
  • intorno al 1270 d.C. delimitava il confine meridionale della Contea della Val Venosta con la diocesi di Coira;
  • dal 1800 al 1812 il rio Eschio ha formato il confine tra il Regno d'Italia e il governo bavarese (Bavaria) in Tirolo;
  • ancora oggi contrassegna il confine tra i distretti o comprensori del Burgraviato e della Valle dell'Adige.

Il toponimo è attestato dal 1288 come "Gargezan, Gargetzan, Gergizzan, Gargenzan, Gargenzon" e probabilmente deriva da un nome di persona Carcontius, Carconius o Garganthius.


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • 1 Aeroporto di Bolzano-Dolomiti (IATA: BZO, ICAO: LIPB) (6 km dal centro di Bolzano), +39 0471 255 255, fax: +39 0471 255 202. Simple icon time.svg apertura al pubblico: 05:30–23:00; apertura biglietteria: 06:00-19:00; il check-in per voli da Bolzano è possibile solo da 1 ora ad un massimo di 20 minuti prima della partenza. Piccolo scalo regionale con voli di linea da e per Lugano e Roma con Etihad Regional (by Darwin Air). In alcuni periodi dell'anno, la compagnia Lauda Air collega la città con Vienna una volta a settimana. Più numerosi invece i voli charter.
  • 2 Aeroporto di Verona (Catullo), Caselle di Sommacampagna, +39 045 8095666, @ .
  • 3 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ . Solo Charter

In auto[modifica]

  • A22 Casello di Bolzano sud sull'autostrada del Brennero
  • Strada Statale 38 Italia.svg È poco discosto dalla strada statale 38 dello Stelvio.

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg 4 Stazione ferroviaria, via Stazione. Ha stazione propria sulla linea Bolzano - Merano.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg I servizi di trasporto pubblico con pullman in Alto Adige sono gestiti da SAD [1]



Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Chiesa di San Giovanni Battista. Durante il Medioevo esistevano due chiese dedicate allo stesso Santo, entrambe elencate in atti documentali del tempo.
Già nell'anno 1337 viene menzionata la vecchia chiesa di Gargazzone, che ora serve come cappella mortuaria, la quale è stata spesso ricostruita e restaurata l'ultima volta nel 1981.
Ora la chiesa gotica è il monumento più conosciuto del paese: ha una guglia alta 13,5 metri, una corale completa con molti angoli ed una volta a botte. L'altare è in marmo stuccato e la pala in abete raffigura il battesimo di Cristo.
Sul lato ovest dell'edificio si trova il monumento ai caduti. Ogni anno, il 24 giugno, giorno di San Giovanni, si celebra la festa del patrono.
  • 2 Chiesa del Sacro Cuore di Gesù. Nel 1899 si cominciò a costruire una nuova chiesa a Gargazzone, che doveva essere consacrata al Sacro Cuore di Gesù, perché quella vecchia non era più in grado di accogliere la popolazione. Il 13 maggio 1900 fu posta la prima pietra e nel 1902 la chiesa venne completata dalla sovrastruttura della torre.
Il mosaico sopra l'ingresso principale, che raffigura Gesù Cristo con le mani aperte, è stato realizzato nel mese di dicembre 1903. I portali e le cornici sono stati realizzati in pietra arenaria ed alcune in marmo giallo-grigio del Trentino.
La torre è stata completata nel 1930. Notevole l'organo, costruito da Andrea Zeni nel 2005 di due manuali e 19 registri.
L'edificio è stato progettato in stile romanico, e la pietra di porfido di cui è fatta tutta la chiesa e la torre di cemento viene da una cava vicina; ciò ha consentito di non intonacare l'edificio esternamente.
  • Torre Kröll (Kröllturm). Sembra essere stata sempre presente da sola, ben separata, e non come residuo di un castello più antico, perché nelle sue immediate vicinanze non sono mai stati trovati resti di mura, per cui sono da escludersi sovrapposizioni murarie. Inoltre non ci sarebbe stato abbastanza posto per la costruzione di un castello, che quindi non è mai esistito, perché difficile anche da collocarvelo fisicamente.
La torre Kröll fungeva da torre di guardia e di segnalazione, da cui era possibile controllare la strada che attraversava la Val d'Adige. Il fuoco di un falò, visibile a chilometri di distanza, metteva in guardia i residenti dell'avanzata del nemico.
Un agricoltore, scavando all'interno della torre, nel settembre del 1905, ha trovato sette monete romane.
  • Laghetto di Gargazzone (biotopo). È un'area naturale protetta del Trentino-Alto Adige istituita nel 1997. Occupa una superficie di 1,29 ettari.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Ristorante Pizzeria Schmiedhof, Via Nazionale, 2, +39 0473 292365.
  • 2 Peter'S Keller Ristorante, Via Rio Eschio, 8, +39 0473 291622.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Bolzano — Principale città dell'Alto Adige ne è il capoluogo amministrativo ed economico. Il suo centro storico fonde mirabilmente i caratteri architettonici ed urbanistici nordici con quelli italiani mostrandosi con un tono di signorile eleganza.
  • Merano — Importante centro alla confluenza di Val Venosta, Val Passiria, Val d'Adige e Val d'Ultimo, la città fu fino al Quattrocento il capoluogo del Tirolo, quando la capitale fu trasferita a Innsbruck. Mantiene tuttora forti legami con il mondo germanico e vanta un bel centro storico.

Itinerari[modifica]

  • Castelli dell'Alto Adige — Un percorso alla scoperta dei manieri altoatesini che, nati per fini militari, divennero poi in gran parte raffinate dimore signorili, centri di cultura, esempi di pregevole architettura, testimonianza della grandezza delle famiglie che li fecero edificare.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.