Da Wikivoyage.

Città del Messico
Ciudad de Mexico
collage di Città del Messico
Stemma e Bandiera
Città del Messico - Stemma
Città del Messico - Stemma
Città del Messico - Bandiera
Città del Messico - Bandiera
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa del Messico
Mappa del Messico
Città del Messico
Sito del turismo
Sito istituzionale

Città del Messico (México, Ciudad de México, o D.F.) è la capitale del Messico e la più grande città dell'America del Nord.

Da sapere[modifica]

Città del Messico è all’ottavo posto in termini di PIL tra le 30 città del mondo. Qui è concentrato più di un terzo dell’intera economia messicana. La dimensione della sua economia è di 315 miliardi di dollari, rispetto agli 1,1 trilioni di dollari di New York City e ai 575 miliardi di dollari di Chicago. Città del Messico è la città più ricca di tutta l’America Latina, con un PIL pro capite di 25.258 dollari. Anche il tasso di povertà di Città del Messico è il più basso di tutto il Messico, tuttavia il Messico è solo il 65esimo paese più ricco del mondo su 184 paesi. L'indice di sviluppo umano di Città del Messico (2009-MHDI) è il più alto del Messico, pari a 0,9327. È sede della Borsa messicana. Qui hanno sede la maggior parte delle grandi aziende locali e multinazionali, soprattutto nei quartieri di Polanco e Santa Fe.

Cenni geografici[modifica]

L'area metropolitana di Città del Messico è una delle città più grandi del mondo e la più grande del Nord America, con 20,1 milioni di persone che vivono nell'area metropolitana secondo il censimento del 2010. È situata nella Valle del Messico e ha la forma più o meno di un ovale di circa 60 km per 40 km, con gran parte costruita sul letto asciutto del lago Texcoco e circondata su tre lati da alte montagne e vulcani come l'Ajusco, il Popocatepetl e l'Iztaccihuatl. Città del Messico propriamente detta (con una popolazione stimata tra gli 8 e i 9 milioni di abitanti) è la capitale del Paese e dal 2016 è una "entità federale" con gli stessi poteri degli stati del Messico, sebbene ancora separati dagli stati. In modo confuso, il resto dell'area metropolitana si estende oltre Città del Messico nello Stato del Messico, che circonda Città del Messico a ovest, nord e est, e Hidalgo più a nord. Dal punto di vista giuridico e pratico, Città del Messico si riferisce alla città vera e propria ed è l'area in cui i turisti trascorreranno tutto o la maggior parte del loro tempo.

Quando andare[modifica]

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 21 23 26 27 26 25 23 23 23 22 22 21
Minime (°C) 6 7 9 11 12 12 12 12 12 10 8 7
Precipitazioni (mm) 8 6 10 23 57 135 161 153 128 54 13 7

Città del Messico ha un clima oceanico temperato influenzato dai monsoni con cinque stagioni, primavera, estate, monsone, autunno e inverno. L'andamento climatico a Città del Messico è grosso modo divisibile in due macro stagioni: una arida da novembre ad Aprile ed una stagione delle piogge da maggio a ottobre. I mesi primaverili sono miti e soleggiati, mentre i mesi estivi sono caldi e umidi mentre quelli estivi possono presentare forti piogge e in genere sono molto umidi. La stagione dei monsoni dura da giugno a settembre, e può variare da piogge leggere a forti soprattutto nel tardo pomeriggio. L'alba in autunno e in inverno diventa molto fredda, ma con un cielo sorprendentemente limpido. Le temperature vanno da 0°C al mattino di fine ottobre, novembre, dicembre e gennaio, a 32°C a marzo, aprile e maggio durante le massime di mezzogiorno. L'escursione termica tra notte e giorno è abbastanza elevata con notti limpide quanto gelide.

Cenni storici[modifica]

La città fu fondata dai Mexica (indiani di Mesoamerica, conosciuti anche come gli Aztechi) nel centro di Messico, con il nome di Tenochtitlan nell'anno 1325, poi distrutta nel 1521 dal conquistatore spagnolo Hernan Cortes. La città fu la capitale del Vicereame della Nuova Spagna fino allo scoppio della Guerra d'Indipendenza nel 1810. La città divenne la capitale dell'Impero del Messico nel 1821 e della Repubblica messicana nel 1823 dopo l'abdicazione di Agustin de Iturbide. Durante la guerra tra Messico e Stati Uniti nel 1847, la città fu invasa dall'esercito americano. Nel 1864 i francesi invasero il Messico e l'imperatore Ferdinando Massimiliano d'Asburgo governò il paese dal Castillo de Chapultepec e ordinò la costruzione del Viale dell'Imperatrice (l'odierno Paseo de la Reforma).

Porfirio Díaz assunse il potere nel 1876 e lasciò un segno eccezionale nella città con molti edifici in stile europeo come il Palacio de Bellas Artes e il Palacio Postal. Diaz fu rovesciato nel 1910 con la Rivoluzione messicana e questo segnò un cambiamento radicale nell'architettura della città. Il XX secolo ha visto la crescita incontrollata della città oltre il Centro Storico con l'afflusso di milioni di migranti dal resto del Paese. Nel 1968, la città ospitò i Giochi Olimpici, che videro la costruzione dello Stadio Azteca, del Palacio de los Deportes, dello Stadio Olimpico e di altri impianti sportivi. Nel 1985 la città subì un terremoto di magnitudo 8.1. Furono uccise tra le 10.000 e le 40.000 persone. Nella città crollarono 412 edifici e altri 3.124 edifici furono gravemente danneggiati.

Cultura e tradizioni[modifica]

Con una popolazione di oltre 20 milioni di abitanti nella grande area metropolitana, potete aspettarvi di trovare tutti i tipi di persone, in termini di diversità razziale, sessuale, politica, culturale e di ricchezza. I cittadini sono per lo più meticci (persone di origine razziale mista europea e amerindia) e bianchi. Gli amerindi costituiscono meno dell'1% della popolazione della città, ma ce ne sono alcuni che si trasferiscono ancora in città in cerca di opportunità. Esistono minoranze significative di discendenti di immigrati dall'America Latina, dal Medio Oriente e dall'Asia orientale, nonché minoranze più piccole da altre regioni. Come altrove in America Latina, lo status socioeconomico tende ad essere altamente correlato all’etnia: in generale, le classi medie e alte hanno più origini europee rispetto ai poveri e alle classi medio-basse.

La città, come il resto del paese, ha una distribuzione della ricchezza molto diseguale che può essere caratterizzata geograficamente, in generale, come segue: le classi medie e alte tendono a vivere nell'ovest e nel sud della città (concentrate nelle delegaciones di Benito Juarez, Miguel Hidalgo, Coyoacan, Tlalpan, Cuajimalpa e Alvaro Obregon). La parte orientale della città, in particolare Iztapalapa (la delegazione più popolosa), è molto più povera. Lo stesso vale per i comuni della grande Città del Messico (Ciudad Nezahualcóyotl, Chalco, Chimalhuacán). Anche se ci sono sacche di povertà ovunque (e spesso accanto ai condomini luccicanti dei nuovi ricchi, come a Santa Fe a Cuajimalpa) e sacche di ricchezza nell’Est (come Lomas Estrella a Iztapalapa). Man mano che si viaggia verso est gli edifici iniziano a sembrare più squallidi e le persone sembrano sempre più scure, una testimonianza dell'eredità messicana di disuguaglianza razziale e socioeconomica.

Essendo una grande città, ospita numerose comunità straniere, come cubani, spagnoli, americani, giapponesi, cileni, libanesi e, più recentemente, argentini e coreani. Città del Messico ha una serie di quartieri etnici con ristoranti e negozi che si rivolgono a gruppi come i messicani cinesi e libanesi. È la casa temporanea anche di molti espatriati, che lavorano qui per le numerose aziende multinazionali che operano in Messico. Gli stranieri di qualsiasi origine etnica potrebbero non avere una seconda occhiata se si vestono in modo tradizionale e tentano di parlare spagnolo.

Città del Messico è una delle città più liberali dell'America Latina. Contrariamente ad altre capitali dell’America Latina, ha un orientamento politico molto più a sinistra rispetto al resto del Paese. Il PRD di centrosinistra ha governato la città ininterrottamente da quando ai suoi cittadini è stato permesso di eleggere sindaco e rappresentanti dal 1997. Ha leggi liberali su aborto, prostituzione, eutanasia ed è stata la prima giurisdizione in America Latina a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso (nel dicembre 2009). In quanto tale, questa è generalmente una città gay friendly, in particolare nel quartiere Zona Rosa, ed è generalmente amichevole con gli stranieri e gli immigrati.

Come orientarsi[modifica]

      Centro storico di Città del Messicounesco Dove tutto è cominciato. Centro storico che si concentra intorno al Zócalo o Plaza de la Constitución e si estende in tutte le direzioni per un certo numero di blocchi con la sua massima estensione da ovest fino alla Alameda Central. Molti monumenti coloniali storici e il famoso Templo Mayor azteco, si trovano qui. Zocalo è la più grande piazza in America Latina e la terza più grande al mondo dopo la Piazza Rossa di Mosca e la Piazza Tiananmen di Pechino. Ci sono un paio di altri quartieri compresi nella zona del centro come Colonia San Rafael e Santa Maria La Ribera.
      Chapultepecunesco Chapultepec è uno dei più grandi parchi urbani del mondo. Il parco ospita lo zoo principale della città, un castello sito Unesco (ora museo), laghi, un parco divertimenti e molti musei tra cui il Museo Nazionale di Antropologia.
      Polanco — Una delle più ricche aree residenziali con alcuni tra i più costosi negozi e boutique della città. Pieno di ambasciate, ristoranti di lusso, discoteche e alberghi.
      Zona rosa — Nota anche per i turisti come distretto Reforma perché abbraccia il Paseo de la Reforma, si tratta di un quartiere d'affari e di intrattenimento importante. È noto per essere il centro gay della città.
      Delegazione Coyoacánunesco Una città coloniale inghiottita dall'espansione urbana. Oggi è un centro per la contro-cultura, l'arte, gli studenti e gli intellettuali. Qui si trova il Museo Frida Kalho, quello di Diego Rivera e la casa di Trotsky.
      Condesa e Roma — Recentemente risorto dopo decenni di oblio. Zona con i ristoranti, bistrot, discoteche, pub e negozi più di tendenza della città. Questi quartieri sono su lati opposti della Avenida Insurgentes, intorno Parque Mexico e España.
      San Ángel — Zona di tendenza assorbita dall'espansione urbana, fiancheggiata da strade di ciottoli, boutique di lusso e molti ristoranti. Si tratta di una ricca zona residenziale ma anche nota per il suo mercato delle arti.
      Xochimilcounesco Noto anche come la Venezia messicana per la sua estesa serie di canali di irrigazione aztechi; tutto ciò che resta dell'antico lago Xochimilco. Xochimilco ha conservato le sue antiche tradizioni, anche se la vicinanza a Città del Messico ha influenzato la sua urbanizzazione.
      Santa Fe — Un moderno quartiere degli affari, recentemente ristrutturato nella punta occidentale della città, che consiste principalmente di alti edifici, che circondano un grande centro commerciale.
      Colonia del Valle — Zona di alta classe residenziale, commerciale e d'affari a sud del centro città.
      Delegazione Tlalpan — Il più grande dei quartieri e che contiene anche Ajusco, montagna vulcanica e parco nazionale, una delle più alte montagne vicino a Città del Messico.
      Ciudad Satélite — Quartiere residenziale e commerciale a nord della città.
      Villa de Guadalupe Hidalgo — Situata nel quartiere di Gustavo A. Madero, nella parte settentrionale della città. Ospita la Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, forse più sacro sito cattolico nelle Americhe. Attrae ogni giorno pellegrini provenienti da tutto il mondo.
      Interlomas — Zona residenziale e commerciale a ovest della città.
      Magdalena Contreras — A volte chiamata il "polmone verde" della città, questa zona nel sud-ovest di Città del Messico è ricca di foreste con eco-parchi a sud e circa 250.000 residenti nelle aree urbane settentrionali in prossimità del Periferico. Questa zona si trova a ovest di Coyoacan.
      Iztapalapa — Area in gran parte povera nella parte orientale della città che tuttavia ospita numerosi siti storici e culturali e una famosa celebrazione della Pasqua.
      Milpa Alta — Borgo rurale nel sud-est di Città del Messico. Famoso per la produzione e il festival della talpa, i campi di cactus nopal e il convento di San Andrés a Mixquic.
      Azcapotzalco — Zona prevalentemente residenziale nel nord-ovest della città. Ospita il Parque Bicentenario, costruito in un'ex raffineria di petrolio, e l'Arena Ciudad de México, un moderno luogo di concerti e eventi sportivi.
      Tláhuac — Antica isola tra i laghi di Xochimilco e Chalco. Ora famoso per la produzione di ceramiche e punto di imbarco alternativo per vedere gli antichi giardini e i canali che un tempo riempivano la Valle del Messico.


Quartieri[modifica]

La città è amministrativamente divisa in 16 delegaciones (distretti) a loro volta suddivisi in colonias (quartieri), di cui sono circa 2150; è però meglio pensare alla città in termini di quartieri per agevolare gli spostamenti del visitatore. Molte città più antiche come Coyoacán, San Ángel e Tlalpan si sono fuse nell'espansione urbana, e ognuna di queste riesce ancora a preservare alcune delle loro caratteristiche originali e uniche.

Il centro città è costruito sulle rovine della capitale azteca Tenochtitlan, e in seguito divenne la capitale della Nuova Spagna, che comprendeva gran parte del Nord America. La città è cresciuta rapidamente nel XX secolo ed è oggi la città più grande del Nord America (e la città di lingua spagnola più grande del mondo) con 8,9 milioni di abitanti e più di 20 milioni nell'area urbana.

Come in molte grandi città, la struttura è relativamente decentralizzata, con diverse parti della città che hanno i propri centri in miniatura. Tuttavia, le zone del vero centro sono il Centro, il centro storico, e la Zona Rosa, il nuovo quartiere degli affari e dei divertimenti.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Aeroporto internazionale Benito Juarez
  • L'19.436076-99.0719081 aeroporto Benito Juarez (IATA: MEX) è senza dubbio il principale aeroporto dello stato, il più usato da turisti e viaggiatori internazionali. La maggior parte dei viaggiatori arriva da questo aeroporto situato nella parte orientale della città. Dall'aeroporto, gli hotel del centro possono essere vicini fino a 15 minuti in taxi se il traffico è leggero (cosa che accade raramente). Un terminal degli autobus all'interno dell'aeroporto garantisce facili collegamenti con le città vicine.
  • 19.744639-99.0147222 Aeroporto Internazionale Felipe Ángeles (IATA: NLU). con nuovissime strutture per voli commerciali è stato aperto al pubblico nella primavera del 2022. E' stato per lungo tempo la struttura più trafficata dell'aeronautica militare messicana. Storicamente era conosciuto come base militare di Santa Lucia (e funziona ancora come base militare attiva), ma ora fa parte del trasporto della regione per alleviare la congestione del MEX. Come la maggior parte degli aeroporti del Messico, nessuno in realtà usa il lungo nome ufficiale di un'oscura figura governativa, ma piuttosto i Chilangos chiamano semplicemente questo aeroporto "Santa Lucia", o spesso con l'abbreviazione "AIFA" (al contrario di "AICM", che denota Benito Juarez/Mexico City International). Durante la costruzione delle nuove strutture per i passeggeri, i lavoratori hanno scoperto diversi resti di mammut lanosi, che ora sono ospitati nel bellissimo nuovo Museo Paleontologico Santa Lucia Quinametzen (all'interno della struttura aeroportuale). Se avete una o due ore libere tra un volo e l'altro, una visita sarebbe un tempo ben speso. NLU è servito da Aeromexico, Volaris e Viva Aerobus per destinazioni in tutto il Messico e dalla compagnia venezuelana Conviasa per i voli per Caracas. Volare verso questo aeroporto potrebbe (forse) farvi risparmiare un po' di soldi rispetto al volo verso MEX. Skyscanner e Google Voli non includono l'aeroporto Felipe Ángeles se cercate voli da/per Città del Messico. È invece necessario digitare specificamente questo aeroporto. kiwi.com include questo aeroporto quando si digita Città del Messico. Quando prenotate voli per Città del Messico su altri siti (come Kayak), tenete presente che a volte mostrano risultati che mescolano arrivi e partenze NLU e MEX, quindi controllate le prenotazioni prima di ordinare un Uber per l'aeroporto sbagliato. NLU è l'hub principale della Mexicana Airlines, recentemente rilanciata, che offre voli verso le principali destinazioni di tutto il Messico. (Più voli e rotte saranno offerti dopo il 3 dicembre 2023 con l'apertura del nuovo aeroporto internazionale di Tulum (TQO IATA) apre come secondo hub per Mexicana. Come la maggior parte degli aeroporti periferici, NLU non è conveniente per i viaggiatori come MEX. L'aeroporto è a 49 km dalla città ed è disponibile solo un numero limitato di trasporti pubblici (prendete la metropolitana fino alla stazione Ciudad Azteca, cercate la fermata dell'autobus Terminal de Pasajeros dove potete prendere un Mexibus per l'aeroporto). Calcolate almeno 90 minuti dall'aeroporto al centro. Aeroporto Internazionale Felipe Ángeles su Wikipedia Aeroporto Internazionale Felipe Ángeles (Q5721568) su Wikidata
  • 19.336944-99.5658333 Aeroporto Licenciado Adolfo López Mateos (IATA: TLC) (a Toluca). Situato a 50 km da Città del Messico in direzione sud-ovest è un hub importante per le compagnie low-cost operanti in Messico. Oltre ai voli internazionali da Los Angeles e Oakland, quest'aeroporto offre ottimi collegamenti con le altre città messicane. Il punto dolente sono i collegamenti, si può dire inesistenti, che vi costringeranno a utilizzare un taxi a prezzi non proprio convenienti.
    • Caminante offre il miglior trasporto da e per l'aeroporto di Toluca. Ha la più grande flotta di taxi al miglior prezzo e include anche furgoni Mercedes Benz di lusso. Questi taxi costano M$600 fino a Santa Fe e M$650 (aprile 2022) fino alla stazione della metropolitana Observatorio.
    • Viva Aerobus offre il trasporto aeroportuale tramite la navetta Viva Transfer su tutti i voli per Toluca. Il prezzo è M$76 (aprile 2022) dalla stazione della metropolitana Observatorio. Toluca International Airport (Q2593750) su Wikidata

Altri aeroporti[modifica]

MEX rimane la soluzione migliore per la maggior parte dei passeggeri da o verso Città del Messico. Ma NLU e TLC potrebbero funzionare meglio per alcuni viaggiatori. A seconda del vostro viaggio complessivo, potrebbe anche valere la pena prendere in considerazione l'idea di volare verso città vicine come Puebla (PBC IATA), Querétaro (QRO IATA) o Cuernavaca (CVJ IATA), ma raggiungere Città del Messico da questi luoghi potrebbe essere piuttosto lungo e faticoso.

In auto[modifica]

Potete dare un'occhiata alle corse condivise su Blablacar. Queste sono circa il 30-50% più economiche degli autobus interurbani di prima classe. I prezzi sono approssimativamente aggiornati a gennaio 2022: • Cuernavaca – M$80 • Puebla – M$120 • Querétaro – M$190 • Morelia – 290 M$

In treno[modifica]

La linea Chihuahua - Pacífico tra Chihuahua and Los Mochis, è l'unica linea in funzione passante per la capitale. Dove fino al 1997 sorgeva la principale stazione della città, (Buenavista) ora sorge una stazione di servizio ferroviaria, la Ferrocarriles Suburbanos, con treni verso Cautitlan ogni quarto d'ora.

Il Ferrocarril Suburbano è un sistema ferroviario per pendolari che collega il centro di Città del Messico con i comuni dello Stato del Messico settentrionale. Il servizio è fornito sulla linea Buenavista-Teotihuacan (blu) e sulla linea Buenavista-Cuauhtitlan (rossa). Una terza linea (verde) collega Nezahualcyotl a Chalco. Le comunità servite includono Tultitlán, San Rafael e Tlanepantla. Gli autobus collegano le stazioni ferroviarie ai quartieri vicini. Sono in corso i progetti per costruire una linea ferroviaria che collegherà la Linea 1 del Ferrocarril Suburbano con l'Aeroporto di Santa Lucia (NLU).

Le tariffe vanno da 6,50 M$ a 15,50 M$ (gennaio 2023), a seconda della distanza. È necessario acquistare una tessera ricaricabile per viaggiare in treno e le tessere per la metropolitana o il Tren Ligero non funzionano con il Ferrocarril Suburbano (dovete acquistare una tessera separata). Una carta ricaricabile costa M$30, di cui M$17 come credito iniziale per le tariffe. Quando finite i soldi sulla carta, usate le macchinette nelle stazioni ferroviarie per aggiungere fondi.

Inoltre, una nuova linea passeggeri interurbana da Toluca è in costruzione e dovrebbe essere completata alla fine del 2023. Terminerà alla stazione della metro Observatorio.

  • 19.4478-99.15224 Stazione di Buenavista (Estación Buenavista). Questa è una vecchia stazione ferroviaria interurbana e bella da vedere indipendentemente dal servizio ferroviario. Viene utilizzata per il Ferrocarril Suburbano. Buenavista Station (Q4985492) su Wikidata

In autobus[modifica]

Città del Messico è il principale nodo per i collegamenti via bus sia verso altre città messicane che verso gli stati confinanti. Nonostante molti viaggiatori preferiscano o cerchino a tutti i costi di spostarsi per via aerea, l'autobus può essere e in molti casi lo è sicuramente, il miglior mezzo di trasporto per spostarsi su lunghe distanze. Alcune compagnie di autobus provengono dagli stati circostanti del Messico, Hidalgo, Puebla e Guerrero, mentre altre provengono da tutta la nazione fino al confine con gli Stati Uniti a nord e al confine con il Guatemala a sud. La maggior parte degli stranieri che arrivano nel paese molto probabilmente arriveranno in aereo, ma è anche possibile viaggiare a Città del Messico in autobus da varie città degli Stati Uniti e da Panama, attraverso l'istmo centroamericano.

La città ospita quattro grandi stazioni per gli autobus:

N.B: Quelle appena elencate sono le maggiori e più trafficate stazioni messicane. Ci sono molte altre stazioni degli autobus più piccole, che servono meno destinazioni ma possono essere molto utili se desiderate evitare la congestione o se viaggiate da/per le parti esterne di Città del Messico. Partite sempre con almeno un'ora di anticipo se volete arrivare in orario o avete coincidenze con altri mezzi di trasporto. Alcune di queste sono:

  • Aeropuerto (AICM), Aeroporto di Città del Messico. Ci sono due stazioni degli autobus nei terminal 1 e 2 dell'aeroporto di Città del Messico, che servono le grandi città vicine come Querétaro e Puebla. Gli autobus da/per queste stazioni sono generalmente più costosi di quelli diretti alle 4 principali stazioni degli autobus. La maggior parte degli autobus ferma in entrambe le stazioni.
  • 19.36155-99.0022979 Cárcel de Mujeres, 3097 Ignacio Zaragoza Road, Colonia St. Martha Acatitla, Istapalapa. Lungo la strada principale in direzione est da Città del Messico, serve autobus diretti a Puebla e punti intermedi.
  • 19.53384-99.02710 Ciudad Azteca, Centro Comercial Mexipuerto, Angolo tra Avenida Central e De Los Guerrero, Sezione Colonia Ciudad Azteca 3ra, Ecatepec de Morelos (Metropolitana e Mexibús Ciudad Azteca). Nel nord-est dell'area metropolitana, è utilizzata da numerosi servizi da/per il Messico settentrionale e orientale.
  • 19.497584-99.11843211 Indios Verdes, Avenida Insurgentes Norte 211, Colonia Santa Isabel Tola, Gustavo A. Madero (Metropolitana e Metrobús Indios Verdes). La maggior parte degli autobus da/per Pachuca fermano qui. Di solito più comodo con i mezzi pubblici rispetto alla stazione degli autobus Nord.
  • 19.714154-99.20680812 Tepotzotlán, Autostrada Messico-Queretaro 164, Colonia Cedros, Tepotzotlán. Poco prima del casello autostradale lungo l'autostrada Città del Messico-Querétaro, molti autobus diretti a nord da Città del Messico si fermano qui.
  • Casa Calco
  • Coapa
  • Ecatepec (America)
  • Ixtapaluca
  • Tlalnepantla

Di seguito sono elencate alcune delle principali compagnie di autobus che servono Città del Messico in una o più stazioni degli autobus. Alcuni offrono un servizio da/per entrambi i terminal dell'aeroporto (aeropuerto). Vedete gli indirizzi negli elenchi seguenti e i collegamenti al sito Web dell'azienda per informazioni su dove vanno a Città del Messico:

  • ADO (Autobuses Del Oriente), Aeroporto, TAPO, Centro Nord, Taxqueña, Col. Santa Marta, Del. Iztapalapa, +52 55 5133-5133, +52 01800-009-9090. Gestiscono ADO, ADO GL, AU (United Bus), OCC (Omnibus Cristobal Colon), Platinum, Texcoco, Diamond, le linee di autobus Gold Star, Basin e Plus e le Sito di prenotazione e al confine con gli Stati Uniti attraverso Matamoros. Chetumal è la migliore destinazione su Belize City da Cancun a Merida o Tuxtla Gutiérrez; al Belize attraverso Chetumal Tapachula (precedentemente Total Tickets & Ticketbus). Sono un'importante compagnia di autobus al confine guatemalteco negli stati di Guerrero, Puebla, Veracruz, Chiapas, Tamaulipas, Tabasco e nella penisola dello Yucatan. Viaggio in Guatemala via ClickBus.
  • Autovias, Mexico Norte, Mexico Poniente, +52 01 800 622 2222. Va dal Messico DF allo stato circostante del Messico e oltre agli stati di Colima, Guerrero, Guanajuato, Jalisco, Michoacan e Queretaro. Gestiscono anche i marchi Allegra, La Linea e Pegasso.

Come spostarsi[modifica]

Città del Messico è enorme ma guidare non è assolutamente un buon metodo per visitarla, anche se le maggiori attrazioni sono disseminate per la città. Una buona idea, invece, è quella di usufruire del sito Guia Roji cercando informazioni su quale Colonias (quartiere) o parte della città ospita l'attrazione che vi interessa. Una volta ottenuta quest'informazione sarà più facile pianificare i vostri spostamenti. Potete anche provare Google Maps per trovare indirizzi e persino cercare indicazioni stradali.

L'amministrazione cittadina gestisce il sistema Metro e il sistema di autobus Metrobús Rapid Transit (BRT), che sono economici e affidabili ma possono essere molto affollati nelle ore di punta. Gestisce anche una linea di metropolitana leggera, un sistema di autobus RTP e filobus elettrici. Ci sono anche molti autobus privati, minibus e furgoni in franchising, conosciuti come pesaros e combi, che sono meno affidabili e sicuri ma raggiungono più destinazioni. Nell'area metropolitana sono presenti una linea ferroviaria per pendolari e il sistema di trasporto rapido di autobus Mexibús, ma la maggior parte delle destinazioni sono servite solo da minibus e furgoni privati. Per un pratico pianificatore di percorso, provate ViaDF.

Ad un prezzo ovviamente maggiore potrete decidere di usufruire di uno dei migliaia di taxi operanti in città. I più vecchi tra questi sono riconoscibili per via del loro tipico colore verde; non a caso sono chiamati "verditos". Attualmente il colore ufficiale è il giallo ma al di là della vernice, fate attenzione a che sia presente - ben visibile - la licenza (un cartellino rosso con su scritto "taxi") e rifiutate ogni offerta da taxi senza licenza. Ci sono almeno due servizi internet importanti per trovare un taxi, qualora il vostro albergo non disponga di un accordo con qualche compagnia:

  • Buscaturuta (letteralmente "busca tu ruta" cioè "trova la tua strada") che vi presenterà le varie opzioni disponibili dato un punto di partenza e uno di arrivo; tra queste sono compresi mezzi di trasporto pubblico e taxi. Il sito è disponibile in francese, spagnolo, tedesco e inglese.
  • Metroplex DF è un app per cellulari che aiuta ad orientarsi nell'intricato sistema di trasporti urbani di Città del Messico. L'applicazione è gratis e potrà esservi molto utile se avete difficoltà ad orientarvi.
  • Se avete uno smartphone e avete accesso a internet potete utilizzare anche i servizi di Uber, Cabify e Didi con il vantaggio in più di poter indicare in anticipo la vostra destinazione e pagare con carta di credito.
  • Beat offre auto elettriche (Beat Zero) a un prezzo simile a Uber e Tesla a una tariffa più alta. L'app Yaxi consente di ordinare un taxi regolare sicuro per la vostra posizione.

Con mezzi pubblici[modifica]

In metro[modifica]

Mappa della metropolitana

Il mezzo pubblico per eccellenza a Città del Messico è la metropolitana, ufficialmente "Sistema di trasporto collettivo" ma conosciuta semplicemnete come Metro. La metropolitana cittadina è composta da 12 diverse linee che insieme formano una rete lunga 190 km, capace di trasportare 4 milioni e mezzo di persone al giorno. Per soli 5 pesos otterete un biglietto valido per una sola corsa (ma con cambi illimitati all'interno del sistema) e nonostante il caldo e l'affollamento usufruirete di un servizio veloce ed efficiente. I treni passano ogni due minuti circa, quindi non preoccupatevi di controllare la tabella degli orari o di perdere il treno.

L'intera rete si attiva alle 5:00 del mattino e chiude a mezzanotte durante la settimana (il sabato i trasporti iniziano alle 6:00 e la domenica alle 7:00). Se pensate di tornare in hotel più tardi di mezzanotte siate sicuri di avere un'alternativa per il ritorno.

Non vi preoccupate molto per la lingua; tutti i segnali furono pensati per gente senza istruzione e quindi sfruttano molto le immagini, il che è un bel vantaggio. L'unica accortezza che dovreste avere è quella di portare sempre con voi una mappa della metropolitana, in quanto queste non sono sempre disponibili se non su richiesta alle biglietterie.

lettore di tessere prepagate per la metro

Tra le varie linee, vi converrà memorizzare il percorso della linea linea 1, in quanto questa è la linea turistica e raggiunge un buon numero di attrazioni tra cui il centro storico della città. Non avrete bisogno di specificare quale stazione intendete raggiungere, dal momento che i biglietti valgono per una corsa all'interno della metro incondizionatamente dal punto di partenza e arrivo. Se non volete comprare i singoli biglietti, c'è anche la possibilità di acquistare una carta prepagata per il trasporto in metropolitana. Vi sarà chiesto al momento dell'acquisto di ricaricarla e potrete utilizzarla fino a che il vostro credito non si sarà esaurito. Ogni volta che passerete la carta vicino ad un lettore - all'entrata della metro - il display visualizzerà il vostro credito residuo. Queste tessere si ricaricano agli stessi botteghini che normalmente vendono biglietti. Queste smart card possono essere utilizzate in Metro, Metrobús e Tren Ligero.

Carrozza della metro

La metropolitana è abbastanza sicura, ma ogni giorno si verificano alcuni episodi di borseggio. Tenete le vostre cose vicino; se avete delle borse chiudetele, tenetele in vista e non avrete problemi. Ecco alcuni dei segnali della metropolitana comunemente usati:

  • Taquilla - Biglietteria
  • Entrada - Ingresso
  • Salida - Esci
  • No Pase - Non entrare. Vedrete comunque passare molta gente per accorciare strada.
  • Andenes - Piattaforme ferroviarie
  • Correspondencia - Trasferimento di linea, contrassegnato con una "C" cartello con lo stesso contorno delle icone delle stazioni della metropolitana.
  • Dirección - Direzione in cui vi state dirigendo all'interno di una linea: una delle due stazioni terminali.

Le stazioni di solito hanno bancarelle di cibo all'interno e all'esterno degli ingressi, e molte hanno mostre e opere d'arte sponsorizzate dalla città, quindi è bello anche solo dare un'occhiata in giro. Se vi siete persi le bancarelle di cibo mentre salivate sul treno, sui treni sono disponibili anche persone che vendono ogni genere di cose.

Loghi della metropolitana

Su ogni binario è presente un grande cartello che indica in quale direzione si dirige il treno. Ad esempio, se viaggiate sulla linea 1 dalle stazioni Insurgentes a Pino Suárez, vi dirigerete in direzione del capolinea Pantitlán ("Dirección Pantitlán"). Durante il viaggio di ritorno, vi dirigerete in direzione del capolinea dell'Osservatorio ("Dirección Observatorio").

Quando entrate in una stazione della metropolitana, cercate la biglietteria. Potrebbe esserci una breve coda per i biglietti e, per evitare di dover stare sempre in fila, molte persone acquistano una manciata di biglietti alla volta. Presso la biglietteria è affisso un cartello che indica quanto costerebbe qualsiasi numero di biglietti. Una volta che vi avvicinate all'agente, lasciate semplicemente dei soldi nel vassoio e annunciate (in spagnolo) quanti biglietti desideri (uno per M$5, cinco per M$25, diez per M$50 e così via). Non è necessario dire nulla su dove state andando, poiché le tariffe sono le stesse ovunque nel sistema.

Per acquistare una smart card, allo stesso sportello in cui acquistate i biglietti, chiedete una tarjeta. Potrebbe esserci un importo minimo per il saldo iniziale. Per utilizzare la carta, è sufficiente tenere la carta accanto al lettore di carte bianco su qualsiasi tornello. Il costo di una tariffa singola verrà detratto e il saldo rimanente verrà visualizzato sul display del lettore di carte. Potete chiedere una ricarica (recargar) in qualsiasi biglietteria per integrare il saldo della carta. Se non parlate spagnolo, potrebbe essere più semplice acquistare una carta alle macchinette delle stazioni Metrobús o Tren Ligero piuttosto che alle biglietterie della stazione della metropolitana.

Una volta che avete il biglietto (boleto) o la tessera, è il momento di passare attraverso i tornelli. Le scalette sono chiaramente segnalate per l'uscita o l'entrata, ma se siete confusi, seguite la folla. Inserite il biglietto nella fessura (non importa in che direzione sia in alto o in avanti) o mettete la carta contro il lettore di carte in alto. Non riavrete il biglietto. Alcuni tornelli sono riservati solo ai possessori di smart card e sono contrassegnati con solo tarjeta. Oltre i tornelli, i segnali che vi dicono dove andare a seconda della direzione all'interno della linea sono solitamente chiaramente indicati, così come i segnali che dicono dove trasferirvi su una linea diversa. Non esiste una disposizione standard delle stazioni, ma sono tutte progettate per facilitare grandi quantità di traffico umano, quindi seguire la folla funziona bene, a patto di ricontrollare i segnali per assicurarvi che la folla vi porti nella stessa direzione.

Sulla piattaforma, provate a stare vicino al bordo. Durante le ore di punta, quando può diventare piuttosto affollato, a volte c'è una corsa pazzesca dentro e fuori dal treno. Sebbene la maggior parte delle persone sia rispettosa e di solito lascia scendere per primi i passeggeri in partenza, le porte dei treni minacciano sempre di chiudersi e questo significa che dovete essere moderatamente aggressivi se non voltete rimanere indietro. Se viaggiate in gruppo, ciò potrebbe significare dover viaggiare separatamente. Alle estremità del binario, il treno è solitamente meno affollato, quindi potreste aspettare lì, ma durante le ore di punta alcune stazioni più trafficate riservano quelle sezioni del binario esclusivamente a donne e bambini per la loro sicurezza. In tal caso, ci sarà un agente di polizia che bloccherà la strada.

Mentre siete sul treno, vedrete un flusso costante di persone che camminano tra le carrozze annunciando la loro merce in vendita. Comportatevi come se foste abituati a loro (ovvero, ignorateli, a meno che non siate interessati ad acquistare qualcosa). Molto spesso vedrete la popolazione svantaggiata della città guadagnarsi da vivere elemosinando o vendendo CD musicali pirata, diffondendo le loro canzoni attraverso amplificatori trasportati in uno zaino. Ci sono persone che "eseguono" (come cantare o fanno ripetutamente capriole a torso nudo su una pila di vetri rotti) e si aspetteranno una donazione. Ci sono anche persone che distribuiscono pezzi di carta, caramelle o snack tra una fermata e l'altra, e se li mangiate o lo tenete dovreste pagarlo; se non lo volete, lo riprenderanno prima della prossima fermata... è così che si guadagnano da vivere. La cosa migliore da fare è osservare come si comportano gli altri intorno a voi, ma di solito potete semplicemente evitare il contatto visivo con questi commercianti e loro vi lasceranno in pace.

Se i commercianti non bastassero, i treni di solito sono solo luoghi affollati. Di solito non otterrete posti se viaggiate nel centro città durante il giorno e, anche se lo fate, è considerata buona educazione offrire il tuo posto a persone anziane, incinte o disabili, poiché tutte le carrozze hanno chiaramente contrassegnati posti per disabili. In linea con la folle corsa dentro e fuori dal treno, le persone si sposteranno verso le uscite prima che il treno si fermi, quindi lasciatele passare e sentitevi liberi di fare lo stesso quando necessario (un con permiso aiuta, ma qui il linguaggio del corpo parla più forte).

Le donne hanno lamentato di essere palpeggiate su treni estremamente affollati; questo non è un problema sulle carrozze destinate alle donne o in qualsiasi altro momento diverso dalle ore di punta. Se si verifica un furto o qualsiasi altro tipo di molestia, potete fermare il treno e attirare l'attenzione delle autorità attivando gli allarmi vicino alle porte, etichettati come señal de Alarma.

Quando uscite, seguite la folla attraverso i cartelli contrassegnati con Salida. Molte stazioni hanno più uscite su strade diverse (o lati diversi di strade, contrassegnati da una direzione cardinale) e dovrebbero avere mappe stradali che mostrino l'area circostante con icone di banche, ristoranti, parchi e così via. Usateli per orientarvi e capire dove dovete andare. Un buon consiglio è ricordare da che lato dei binari vi trovate, questi sono segnati su tali mappe con una linea retta del colore della linea della metropolitana su cui state viaggiando.

Linea Capolinea di nord/ovest Capolinea di sud/est Stazioni totali Note
Observatorio Pantitlán 20 attraversa molti luoghi turistici, come il Centro Histórico (Salto del Agua, Isabel la Católica e Pino Suárez), la foresta di Chapultepec (Chapultepec), i quartieri Condesa e Roma (Insurgentes e Sevilla) e l'Ovest (Observatorio ) e stazioni degli autobus Est (San Lázaro)
Cuatro Caminos Tasqueña 24 attraversa il Centro Histórico (Allende, Zócalo e Bellas Artes) e raggiunge la stazione degli autobus sud (Tasqueña)
Indios Verdes Universidad 21 corre vicino a Coyoacán (Coyoacán e Miguel Ángel de Quevedo) e anche vicino alla Città Universitaria (Copilco e Ciudad Universitaria)
Martín Carrera Santa Anita 10
Politécnico Pantitlán 13 per collegarvi all'aeroporto internazionale di Città del Messico (Terminal Aérea e non Boulevard Puerto Aéreo della linea 1, che è a 1 km di distanza ma è comunque colloquialmente chiamato Aeropuerto). La stazione degli autobus Nord è servita anche dalla linea 5 della fermata Autobuses del Norte.
El Rosario Martín Carrera 11 corre da est a ovest attraverso il nord della città e passa vicino alla Basílica de Guadalupe (La Villa - Basílica)
El Rosario Barranca del Muerto 14 attraversa molti luoghi turistici come la foresta di Chapultepec (Auditorio) e il quartiere di Polanco (Polanco)
Garibaldi / Lagunilla Constitución de 1917 19 attraversa il Centro Histórico da nord a sud (Salto del Agua, San Juan de Letrán, Bellas Artes e Garibaldi)
Tacubaya Pantitlán 12 passa vicino al quartiere Condesa (Chilpancingo)
Pantitlán La Paz 10
Ciudad Azteca Buenavista 21
Mixcoac Tláhuac 20

In Tren ligero[modifica]

Logo del Tren Ligero
Tren Ligero a Città del Messico

Il Tren Ligero è un servizio - a metà tra treno e tram - offerto dalla società di trasporti elettrici di Città del Messico. Consta di una sola linea che partendo dal centro viaggia verso Xochimilco a sud della città. Il tren ligero è molto usato per chi vuol visitare Xochimilco o recarsi allo stadio Azteca. Ogni viaggio costa 3$; fate attenzione al fatto che i biglietti per il tren ligero sono diversi da quelli della metro e non sono interscambiabili.

In autobus[modifica]

Esistono due tipi di autobus. I primi sono autobus a grandezza naturale gestiti dal governo di Città del Messico conosciuti come RTP ed Ecobús. Le rotte RTP regolari costano M$2 ovunque si vada, mentre le rotte Express RTP costano M$4 e l'Ecobús costa M$5. La maggior parte degli autobus dispone di gettoniera, nel qual caso dovreste mettere la tariffa esatta (o essere disposti a depositare più della tariffa) e mettere i soldi nella cassetta. Se non è presente una gettoniera, consegnate i soldi all'autista. Gli autobus RTP sono arancioni e verdi, mentre gli autobus Ecobús sono tutti verdi.

Microbus di Città del Messico

Il secondo tipo di autobus è conosciuto come microbus o peseros. Questi autobus sono gestiti da privati ​​e sono disponibili in dimensioni piccole e grandi. I peseros più nuovi sembrano autobus normali ma sono dipinti in bianco e viola, mentre quelli più vecchi hanno un aspetto minaccioso e sono dipinti in verde e grigio. I pesero più piccoli costano 4 M$ per i viaggi più brevi, 4,50 M$ per i viaggi da 6 a 12 km e 5 M$ per i viaggi più lunghi di 12 km. Gli autobus privati ​​di grandi dimensioni costano M$5 per i viaggi più brevi e M$6 per i viaggi più lunghi.

Tutti gli autobus dovrebbero fermarsi alle fermate, ma i microbus sono solitamente disposti a fermarsi ovunque purché non ci sia polizia nelle vicinanze. Nel centro città, le fermate degli autobus sono solitamente piccole pensiline con sedili in metallo. In altre zone potrebbero non essere contrassegnati e si può ragionevolmente presumere che un autobus si fermerà poco prima di un grande incrocio. Anche i percorsi sono molto complessi e flessibili, quindi assicuratevi di chiedere a qualcuno, magari all'autista, se l'autobus arriva a destinazione ("va a...?"), prima di salire. Inoltre, anche se la gente del posto si trova ai lati e fuori dalle porte, generalmente non è raccomandato ai principianti. Viaggiare sugli autobus RTP è più sicuro e più comodo rispetto ai microbus privati ​​in franchising e più piccoli, che sono più inclini ai furti e spesso hanno pessime abitudini di guida. Tutti gli autobus hanno dei cartelli sul parabrezza che indicano le fermate principali, quindi se volete prendere un autobus per una stazione della metropolitana, potete semplicemente aspettare un autobus che abbia un cartello con una M seguito dal nome della stazione.

Gli autobus possono essere pieni durante le ore di punta e bisogna prestare attenzione alle fermate (gli autobus fanno fermate molto brevi se scende solo una persona, quindi preparatevi), ma sono molto pratici quando il percorso si allinea con un grande viale. Solitamente è presente un pulsante sopra o vicino alla porta posteriore per segnalare che si sta scendendo; se non ce n'è uno, non funziona, oppure se non riuscite ad arrivarci, gridando Bajan! ( pronunciato "BAH-han") con una voce forte e disperata di solito funziona.

In Metrobús e Mexibús[modifica]

Metrobus

Il Metrobús è un sistema Bus Rapid Transit (BRT) che gestisce sette percorsi (líneas) in corsie dedicate lungo Insurgentes, Eje 4 Sur , Eje 1 Poniente (Cuauhtémoc/Vallejo), Eje 3 Oriente, Eje 5 Norte Avenue e Ave Paseo de la Reforma. La linea 1 è comoda per la zona Condesa/Roma, la linea 3 per Del Valle e il Centro Histórico e la linea 4 ha un percorso da/per l'aeroporto (con fermate ai terminal 1 e 2) che passa attraverso il Centro Histórico. Il Metrobús è sicuro ma può essere affollato.

Loghi Metrobus

La corsa sulla maggior parte delle tratte costa 6 M$ (aprile 2022), mentre gli autobus da/per l'aeroporto costano 30 M$ (novembre 2021). Per viaggiare è necessaria una smart card ricaricabile da acquistare in anticipo (M$16, inclusa una tariffa). Queste carte possono essere utilizzate anche presso la Metro e il Tren Ligero. Le linee 1, 2, 3, 5 e 6 hanno stazioni chiuse con tornelli dove si paga. In queste stazioni ci sono distributori automatici di carte. La linea 4 ha fermate regolari e si paga quando si sale sull'autobus. Le carte quindi non vengono vendute lì, ma possono essere acquistate/ricaricate nei minimarket lungo il percorso. Se siete appena arrivati e volete prendere il Metrobús dall'aeroporto, potete acquistare la tessera presso i negozi 7-Eleven di entrambi i terminal.

Mexibus

Il Metrobús effettua fermate ogni 500 metri circa. Aspettatevi che la linea 1 sia affollata 24 ore su 24 e le altre linee siano affollate durante le ore di punta, ma è un ottimo modo per spostarsi molto rapidamente. Ci sono diramazioni in ogni percorso, autobus che prendono più linee e autobus che non vanno da un terminal all'altro, quindi dovete controllare la porta corretta per prendere l'autobus nella vostra direzione, così come la fermata dell'autobus. Verificate il cartellone prima di salire per vedere quale sarà l'ultima fermata. Nella parte anteriore di ogni autobus sono presenti aree di imbarco riservate (indicate sui marciapiedi) per le donne, i portatori di handicap e gli anziani.

Il Mexibús è un sistema simile che copre aree dello Stato del Messico (nell'area metropolitana). Ci sono 4 linee, tutte costano M $ 6 ma utilizzano smart card diverse. Il Mexibús è ragionevolmente sicuro, ma a volte si verificano borseggi e rapine.

In autobus turistico[modifica]

Turibus

Il Turibus è un autobus turistico hop-on hop-off che rappresenta una buona alternativa per vedere la città se non avete voglia di visitarla. Oppure non avete troppo tempo. Il biglietto giornaliero costa M$140 dal lunedì al venerdì e M$165 dal sabato alla domenica. I bambini pagano la metà. Il tuo biglietto è valido per tutte le tratte. Funziona 365 giorni all'anno. Il suo percorso principale comprende la Zona Rosa, il Parco Chapultepec, Polanco, Condesa, Roma e il Centro Storico. Ci sono tre percorsi secondari che corrono verso sud, ovest e nord. Il percorso del sud va da Fuente de la Cibeles a Condesa fino a Coyoacan e Xochimilco. Il percorso ovest (Circuito Polanco) corre tra Polanco e Chapultepec. Il percorso Nord (Circuito Basílica) va a Tlatelolco e alla Basilica di Guadalupe.

Il nuovo Capitalbus ha un servizio simile. Ha un percorso centrale che comprende il Centro Histórico, Reforma e Polanco, nonché un percorso a ovest fino al quartiere degli affari di Santa Fe e un percorso a nord fino alla Basílica de Guadalupe e varie chiese. I biglietti costano M$130 per 6 ore, M$140 per 24 ore dal lunedì al venerdì, M$180 per 24 ore (sabato-domenica) e M$250 per 48 ore. Gli autobus hanno il Wi-Fi.

In filobus[modifica]

Un filobus

I filobus sono gestiti dai servizi di trasporto elettrico. Esistono 15 linee che si estendono per oltre 400 km. Di solito non sono affollati come gli autobus normali e sono abbastanza comodi e affidabili. Hanno frequenze più basse e possono essere un po’ più lenti degli autobus normali, poiché non sono in grado di cambiare corsia altrettanto velocemente. C'è una tariffa fissa di M$2 sulla maggior parte delle linee e M$4 sulle linee Eje Central, Eje 2 Sur e Eje 7 Sur. Si paga in una gettoniera e gli autisti dell'autobus non danno il resto. Per i turisti, la linea Eje Central (Linea A) è utile per spostarsi tra le stazioni degli autobus Nord e Sud o tra queste stazioni e il Centro Histórico.

In funivia[modifica]

La funivia

La funivia non è pensata appositamente per i turisti. Parte dalla stazione della metropolitana Indio Verdes. La corsa fino alla prima fermata si snoda lungo un viale stradale per circa 7 minuti. Poi la funivia passa un'autostrada. Dopo la seconda fermata si attraversa solo un quartiere piuttosto povero con case grigie in lungo e in largo. Per motivi di sicurezza non è consigliabile lasciare le stazioni della funivia e passeggiare. Se non avete mai preso una funivia all'interno di una città, ecco la vostra occasione. Il prezzo è M$7 (aprile 2022).

Cablebús Linea 1
  • 19.49525-99.1221613 Stazione funivia Indios Verdes.
  • 19.55803-99.1341514 Stazione funivia Cuautepec.
  • 19.54481-99.1261715 Stazione funivia Tlalpexco. Secondo capolinea.
Cablebús Linea 2
  • 19.34494-99.062616 Stazione funivia Constitución de 1917.
  • 19.3596-98.99417 Stazione funivia Santa Marta.

In taxi[modifica]

Tipico taxi di Città del Messico

Ci sono più di 250.000 taxi registrati in città e sono uno dei modi più efficienti per spostarsi. I prezzi sono bassi, una tariffa fissa di circa 8,6 M$ per salire sul taxi e circa 1,14 M$ per quarto di chilometro o 45 secondi successivi, per i normali taxi (taxi libre). Le tariffe notturne, presumibilmente tra le 23:00 di notte e le 6:00 di mattina, sono più alte di circa il 20%. Alcuni taxi "aggiustano" i loro tassametri per correre più velocemente, ma in generale la tariffa è economica e di solito è facile trovarne uno. Di notte, e nelle zone dove ci sono pochi taxi, i tassisti spesso non usano il tassametro, ma piuttosto comunicano un prezzo prima di salire. Questo prezzo sarà spesso alto, tuttavia potete contrattare. Vi diranno che il loro prezzo è buono perché sono "sicuri". Se non siete d'accordo sul prezzo non preoccupatevi perché ne arriverà un altro.

Sebbene la sicurezza sia sostanzialmente migliorata, prendere un taxi per strada può essere pericoloso. Talvolta si verificano rapine ai taxi, i cosiddetti "rapimenti express", in cui la vittima viene derubata e poi portata a vari sportelli bancomat per esaurire le sue carte di credito, ma esistono alcune precauzioni generali che riducono al minimo il rischio:

  • I taxi hanno targhe speciali. Il numero di registrazione inizia con una "A", "B" o "M" seguito da cinque cifre. I taxi base (“Sitio”) sono più sicuri. Questi piatti sono bianchi e hanno piccoli quadrati verdi e rossi negli angoli inferiori.
  • La licenza del taxi dovrà essere esposta all'interno; di solito è montata da qualche parte sopra il parabrezza. Verificare che la foto del conducente sulla patente sia quella reale. Impegnatevi a guardarlo.
  • Cercate il tassametro. Senza di esso, avranno maggiori probabilità di derubarvi. Tutti i taxi a Città del Messico sono dotati di tassametro.
  • Se siete poco convinti, prendete solo i taxi sitio. Questi potrebbero essere un po’ più costosi, ma valgono la spesa.
  • Se siete attenti alla sicurezza o avete bisogno di maggiore comfort, prendete in considerazione i radiotaxi, che possono essere chiamati telefonicamente, e sono estremamente affidabili e sicuri, anche se un po' più costosi rispetto ad altri taxi. La maggior parte dei ristoranti, alberghi, ecc. hanno il numero dei radiotaxi. I radiotaxi solitamente vi comunicano il prezzo del viaggio al telefono al momento dell'ordine. I radiotaxi fanno pagare più dei taxi normali, ma sono disponibili tutta la notte. I taxi degli hotel saranno significativamente più costosi dei taxi sul posto o dei radiotaxi.
  • Come per qualsiasi altra cosa, i rischi sono maggiori di notte. Di notte si consigliano i radiotaxi.

Città del Messico è così grande e i nomi di molte strade sono così comuni che è altamente improbabile che i tassisti sappiano dove andare quando fornisci solo il nome o l'indirizzo della vostra destinazione. Includete sempre il nome della colonia o del quartiere (ad esempio "Zona Rosa"), così come eventuali punti di riferimento o strade traverse nelle vicinanze. Probabilmente vi verrà chiesto di dare indicazioni durante o almeno verso la fine del viaggio; se il vostro spagnolo o il vostro senso dell'orientamento sono scarsi, portate con voi una mappa e preparatevi a indicare.

I due consigli più comuni per un'esperienza di guida sicura in taxi sono assicurarvi di prendere un taxi ufficiale e comunicare a una persona di cui vi fidate il numero di targa su cui state viaggiando.

In auto[modifica]

Andare in giro in macchina è il modo meno consigliato per visitare la città a causa della complicata struttura stradale, degli autisti generalmente spericolati e dei 5 milioni di veicoli che circolano. Gli ingorghi sono quasi onnipresenti nei giorni feriali e guidare da un'estremità all'altra della città potrebbe richiedere dalle 2 alle 4 ore nelle ore di punta. Lo stato della pavimentazione nelle autostrade come Viaducto e Periférico è buono, tuttavia nei viali, nelle strade varia da discreto a scarso poiché la maggior parte presenta fessure, dossi e buchi. La maggior parte è pavimentata con asfalto e alcune sono pavimentate con cemento. Poiché la città è cresciuta senza un controllo pianificato, la struttura stradale assomiglia in molte aree ad un labirinto. Inoltre, le leggi sul traffico sono complesse e raramente seguite, quindi la guida dovrebbe essere lasciata solo ai più avventurosi e/o avventati. Guidare può trasformarsi in un'esperienza davvero impegnativa se non sapete esattamente dove state andando. Google Maps e Apple Maps hanno buone mappe della città.

I parcheggi in strada (Estacionamiento in spagnolo) sono scarsi in città e praticamente inesistenti nelle zone affollate. Alcune zone della città come Zona Rosa, Chapultepec, Colonia Roma e Colonia Condesa sono dotate di parchimetri sui marciapiedi che sono gratuiti in determinati giorni e orari (a seconda della località). È possibile parcheggiare in altre strade senza tassametro ma è probabile che sia presente un "parcheggiatore"; (Franelero in spagnolo) che non sono autorizzati dal Comune, ma "si prenderanno cura della vostra auto". Alcuni di questi ragazzi "si faranno pagare" al vostro arrivo, il miglior consiglio è di pagare al ritorno.

Hoy No Circula (Oggi non circoli) è un programma estremamente importante contro il traffico e l'inquinamento che tutti i visitatori, compresi gli stranieri, devono prendere in considerazione quando guidano in qualsiasi parte di Città del Messico o dello Stato del Messico. La legge si applica a tutti i veicoli, compresi quelli con targa estera. Limitata la circolazione dei veicoli ad alcune ore della giornata o ad alcuni giorni a seconda dei giorni precedenti, dei livelli di inquinamento, in base a quanto è nuova l’auto, all'ultima cifra della targa (alle targhe con tutte le lettere viene automaticamente assegnata una cifra) e se l'auto ha superato i controlli biennali sulle emissioni. I veicoli più nuovi ed elettrici (di solito è il caso dei noleggi) hanno un 00 o 0 (un adesivo con ologramma) e sono esentati dalla maggior parte delle normative. La "Hoy No Circula" applica restrizioni alla guida tra le 5:00 e le 22:00.

Se la vostra targa inizia con...

  • 5 o 6 - non potete guidare il lunedì
  • 7 o 8 - non potete guidare il martedì
  • 3 o 4 - non potete guidare il mercoledì
  • 1 o 2 - non potete guidare il giovedì
  • 9 o 0 - non potete guidare il venerdì

Se noleggiate un'auto a Città del Messico o nello Stato del Messico, controllate gli adesivi sul finestrino. Se avete un ologramma pari a 0, l'auto è esente da "no circula". Se avete un ologramma pari a 1, l'auto non può circolare il primo e il terzo sabato oltre ai giorni limitati dal numero di targa. Se avete un ologramma pari a 2, l'auto non può circolare in nessun sabato oltre ai giorni limitati dal numero di targa.

Se il "Hoy No Circola" le politiche sembrano complicate, meglio non guidare.

Durante la guida dovreste tenere in considerazione i seguenti suggerimenti: i viali hanno la precedenza sulle strade e le strade rispetto alle strade chiuse. Dal 2016 non sono consentite svolte continue a destra anche con il semaforo rosso. Le cinture di sicurezza sono obbligatorie per tutti i posti. La polizia generalmente guida con le luci accese, ma se venite fermati da un'auto della polizia, è probabile che proveranno a multarvi. Spetta a voi decidere se accettare di dare una tangente, ma non offritela mai direttamente. Le multe sono generalmente economiche e possono essere pagate presso banche, supermercati e minimarket.

Molti locali (non tutti, ovviamente) hanno abitudini di guida molto aggressive a causa dei frequenti ingorghi in città. Alcuni segnali stradali sono più un ornamento che lo scopo per cui sono stati creati, come i segnali di stop, anche se la maggior parte delle persone rispetta i semafori e i percorsi pedonali. Quando il traffico non è presente, soprattutto di notte, la gente del posto tende ad accelerare quindi fate attenzione quando cambiate corsia. I nomi delle strade e la segnaletica stradale potrebbero non essere presenti ovunque quindi è fortemente consigliabile chiedere indicazioni prima di mettersi alla guida dell'auto. Un dispositivo GPS è di grande aiuto. A volte sulle strade sono comuni buche, fessure e dossi grandi ma non segnalati ("topes"), quindi prestate attenzione. Anche a passo d'uomo questi possono danneggiare un'auto, soprattutto nelle strade secondarie tra i centri abitati del sud. Una rapida successione di linee bianche che tagliano perpendicolarmente la strada significa che una top si sta avvicinando e dovreste rallentare immediatamente.

Quando si è lontani dalle strade principali, le manovre nelle strade strette e nei vicoli possono essere complicate. Spesso una strada asfaltata diventa acciottolata (nei quartieri storici) o sterrata (se ciò accade, siete lontani dalle zone turistiche). Inoltre, alcune strade sono bloccate dietro cancelli e non consentono il passaggio degli automobilisti senza dichiarare la loro destinazione, trasformandole in piccole comunità recintate. Se state guidando per strade strette o in un complesso residenziale, dovreste fare attenzione ai bambini, perché spesso corrono sul marciapiede come se fossero nel loro cortile. Dovreste anche fare attenzione alle persone in bicicletta e in moto, perché tendono a guidare negli spazi ristretti tra le auto. La cosa migliore da fare è cedere a loro il passo. I tram e i Metrobús spesso hanno corsie riservate e la precedenza quando non lo fanno. Nelle strade servite dal Metrobús non è consentita la svolta a sinistra.

Coloro che sono abituati ad avere una banchina o un'area asfaltata a lato della strada noteranno subito che la banchina manca su molte strade e autostrade come Viadotto e Periferico. Se uscite dal lato della strada, ci sarà un dislivello dal marciapiede di 20-30 cm. Guidare a Città del Messico dovrebbe essere evitato, se possibile. Nelle aree ad alta densità come il Centro Storico di Città del Messico, non è disponibile il parcheggio in strada durante l'orario lavorativo.

In bici[modifica]

Andare in bicicletta nella maggior parte della città è difficile. Le distanze sono lunghe, molte strade sono larghe, gli automobilisti sono aggressivi e il traffico può essere frenetico. Tuttavia, il governo della città sta facendo uno sforzo serio per rendere il ciclismo più attraente, installando piste ciclabili dedicate lungo diverse strade principali, tra cui Reforma e intorno al Parco Chapultepec. Il parcheggio per le biciclette è disponibile dentro e intorno alla maggior parte delle stazioni della metropolitana (come Auditorio) e nel centro della città. Pedalare lungo le corsie dedicate e strade più piccole sembra abbastanza sicuro.

Rastrelliera EcoBici lungo l'Avenida Juárez

Per un ciclismo più ricreativo, il governo chiude Reforma ogni domenica mattina per passeggini, ciclisti e altri mezzi di trasporto non motorizzati. Una domenica al mese il percorso è molto più lungo. Altri bei posti dove andare in bicicletta includono il Parco Chapultepec e la pista ciclabile installata sull'ex linea ferroviaria per Cuernavaca, che attraversa Polanco e Lomas e arriva fino ai confini dello stato di Morelos. La domenica è possibile portare le biciclette in Metro e Tren Ligero.

  • EcoBici. EcoBici è un programma di bike sharing a Città del Messico. Dispone di 444 stazioni e oltre 12.000 biciclette nel centro di Città del Messico, compreso il Centro Histórico, intorno a Reforma, Condesa e Roma, Del Valle e Polanco. Le stazioni ciclistiche più recenti consentono di acquistare un abbonamento di 1 giorno (M $ 90), 3 giorni (M $ 180), 7 giorni (M $ 300) o 1 anno (M $ 400) direttamente con una carta di credito. Potete prendere una bicicletta da qualsiasi stazione e fare quanti viaggi di 45 minuti volete durante quel periodo. Bloccheranno M$1.500 dalla carta di credito dal momento in cui vi iscrivete e fino a 5 giorni dopo la scadenza dell'abbonamento. Ci sono segnalazioni secondo cui Ecobici è lenta nel rilasciare questo deposito, spesso impiegando più di 5 giorni.
  • Le biciclette a noleggio gratuito possono essere ottenute anche presso i chioschi in varie parti della città, come lungo Reforma, fornendo due documenti d'identità.

A piedi[modifica]

Sfortunatamente, anche se il trasporto pubblico è frequente e affidabile, i taxi ricoprono la città e Uber arriva quasi istantaneamente, il traffico e la folla nei quartieri centrali (Chapultepec, Zona Rosa, Centro Storico) sono così intensi che nelle ore di punta (gran parte della giornata) camminare è veloce quanto una qualsiasi di queste opzioni. La buona notizia è che le strade hanno i marciapiedi, il centro è sicuro durante il giorno e potete essere certi di trovare qualcosa di interessante in ogni isolato. La cattiva notizia è che quest'area è larga quasi 10 km, quindi potreste voler salire su un autobus solo per riposarvi.

Se vi perdete completamente e siete lontani dal vostro hotel, salite su un pesero (mini bus) o un autobus che vi porta a una stazione della metropolitana; la maggior parte di loro lo fa. Cercate il cartello con la metropolitana stilizzata "M" nella finestra anteriore. Da lì e utilizzando le mappe murali potete tornare in un luogo più familiare. La metropolitana smette di circolare verso mezzanotte e se vi perdete a tarda notte, prendere un taxi è probabilmente la soluzione migliore.

Cosa vedere[modifica]

Notte dei musei

L'ultimo mercoledì del mese, i musei restano aperti fino a tardi (a volte fino a mezzanotte), offrono l'ingresso gratuito e presentano eventi speciali come musica dal vivo, degustazioni di vino, conferenze per gli ospiti o proiezioni di film.

Il centro di Città del Messico è stato un'area urbana sin dalla fondazione di Tenochtitlán nel 1325 e da allora la città è ricca di edifici storici e monumenti di ogni epoca. È conosciuta anche come la Città dei Palazzi, per via del gran numero di edifici signorili, soprattutto nel Centro. Città del Messico ha tre siti Patrimonio dell'Umanità: il Centro Histórico e Xochimilco, la casa dell'architetto Luis Barragán e il campus della Città Universitaria dell'UNAM. Si può dire che Città del Messico ha molti posti da scoprire per chi vuole imparare un po' di storia, cultura, arte moderna, assaggiare cibi tipici, etc. Inoltre, è una delle città con il maggior numero di musei al mondo.

Da non perdere[modifica]

El Angel, monumento all'indipendenza del Messico
  • Plaza de la Constitución. Comunemente chiamata Zócalo, questa piazza si trova nel centro storico della capitale ed è una delle più grandi piazze del mondo, circondata da edifici storici di grande bellezza compresi gli uffici amministrativi e la cattedrale.
  • Cattedrale di Città del Messico (La Catedral). La più grande del Nord America. Per descrivere il suo splendore basti pensare che un altare è composto di puro oro massiccio.
  • Angel de la Independencia (El Angel). Sito tra Viale della Riforma e Via Florencia, nella colonia di Zona Rosa è un monumento in onore dell'indipendenza del Messico nel 1810.
  • Basílica de Guadalupe. Uno dei luoghi più sacri del cattolicesimo nelle Americhe, destinazione di innumerevoli pellegrini, la basilica di Guadalupe si trova appena fuori dal nucleo cittadino nel quartiere chiamato Villa de Guadalupe.
Biblioteca dell'UNAM
  • UNESCO Ciudad Universitaria. La ciudad universitaria, ovvero "città universitaria" è il campus principale dell'UNAM, l'università nazionale autonoma del Messico, principale centro d'istruzione del paese. L'UNAM è una delle più grandi e famose università del mondo con circa 270 000 studenti ogni semestre e dal 2007 è patrimonio UNESCO.
  • Coyoacán. Distretto artistico della capitale, luogo di origine di Frida Kahlo, Leon Trotsky, e Diego Rivera, per citarne solo alcuni.
  • Plaza Garibaldi-Mariachi. Questa piazza molto amata dai turisti è circondata da caffetterie e ristoranti ed è il tradizionale luogo di esibizione di molti gruppi locali. Molti dei musicisti che qui si esibiscono sono mariachi di Jalisco in tipico costume tradizionale. Durante i concerti si appostano in piazza molti venditori ambulanti di limonate e granite. Impossibile definire completa una visita in Messico se non avrete visto uno di questi spettacoli sorseggiando una limonata messicana.
  • Mercato di Ciudadela. La ciudela è un tipico mercato della capitale dove gruppi culturali da ogni parte della nazione si recano per vendere o scambiare i loro artefatti con altri gruppi o per venderli a turisti e curiosi.
  • Alameda e Paseo de la Reforma. Paseo de la Reforma ("Viale della Riforma") e un viale lungo 12 km che termina in un enorme parco. Il nome ricorda le "riforme liberali" del presidente Benito Juarez.
  • Cineteca Nacional (Archivio cinematografico nazionale). Con le sue quattro sale di proiezione, il suo archivio ricchissimo e le sue caffetterie, sede di numerosi eventi, è stato il primo centro nazionale dedicato al cinema.
  • Torre Latinoamericana. 09:00-22:00. Alta più di 180 metri, questa torre vi regalerà sguardi mozzafiato sull'intera città e area circostante.
  • Torre Mayor. Ancora più alta di quella latinoamericana, questa torre è la maggiore dell'intero continente latinoamericano. Panorami mozzafiato assicurati.
  • Cimitero nazionale americano. aperto nei giorni feriali. Il cimitero è il luogo di riposo per circa 750 soldati ignoti che combattettero l'ultima guerra americana-messicana tra il 1846 e il 1848. Oltre ai soldati, qui sono sepolti anche 840 civili americani.

Parchi[modifica]

Trajineras a Xochimilco
  • 19.419482-99.1894561 Parco Chapultepec (Paseo de la Reforma). Sito al centro della città, questo grande parco di 6 km² ospita molte attrazioni tra cui uno zoo ed è sede di alcuni importanti musei.
  • UNESCO Xochimilco. Xochimilco, oltre a essere un quartiere della capitale, è famoso per l'enorme sistema di corsi d'acqua e giardini floreali che risale addirittura al periodo azteco. Si trova nella parte meridionale della città ed è amato dai turisti per il viaggio in trajineras (barche turistiche dai colori molto accesi). A bordo di queste barche spesso si esibiscono gruppi di mariachi o vengono organizzati piccoli bar con bevande fresche. Dal 1987 Xochimilco è patrimonio UNESCO, protetto per essere una delle poche testimonianze preispaniche a Città del Messico.
  • Parque Mexico e Parque España. Questi due parchi adiacenti, siti nella colonia Condesa; circondati da bar e caffetterie sono di tanto in tanto sede di eventi all'aria aperta.
  • Viveros de Coyoacán. Questo grande spazio verde, un tempo composto da proprietà private e appezzamenti appartenenti a fattorie è oggi divenuto pubblico ed è molto amato da chi pratica jogging o semplicemente vuole godersi una passeggiata immersa nel verde.

Musei[modifica]

Piazza delle tre culture
Castello di Chapultepec
Rovine di Templo Mayor
Museo Frida Kahlo
  • Museo nazionale di antropologia. Sito nel quartiere di Chapultepec è uno dei più bei musei al mondo, ospitato in un bell'edificio opera di Pedro Ramírez Vázquez. Il museo dispone della più estesa collezione di sculture, artefatti e gioielli delle culture messicane preispaniche e ci vogliono alcune ore per visitarlo tutto.
  • Piazza delle tre culture (Plaza de las Tres Culturas). La Plaza de las Tres Culturas o Plaza de Tlatelolco è una piazza situata nel centro di Città del Messico, il suo nome proviene dal fatto che gli edifici che sorgono attorno provengono da tre tappe differenti della storia del Messico:moderna, precolombiana e coloniale.
  • Museo d'arte moderna. Sito nel quartiere di Chapultepec, il museo ospita le opere di Frida Kahlo, Leonora Carrington e Remedios Varo
  • Museo Dolores Olmedo. Nel bel mezzo di Xochimilco si erge questo bel museo, ex residenza di una filantropa che qui collezionò le opere del suo amico Diego Rivera. Il museo ospita oggi almeno 137 dei lavori di Rivera e 25 dipinti di Frida Kahlo. Non meno bello è il giardino antestante il museo.
  • Museo delle Belle Arti (Palacio de Bellas Artes). Il museo si trova nel centro storico e di per se varrebbe una visita in quanto ad architettura e interni stile Art Deco.
  • Museo Rufino Tamayo. Ospita le opere del pittore omonimo; si trova nel quartiere di Chapultepec.
  • Museo José Luis Cuevas. Anch'esso situato nel centro storico, il museo ospita un migliaio di opere, tutte realizzate dal noto artista novecentesco José Cuevas.
  • Museo di storia nel castello di Chapultepec. Con le sue diciannove stanze nel castello di Chapultepec, il museo illustra la storia del Messico e i grandi cambiamenti tra il periodo pre e postcolombiano. Nel museo sono conservati anche alcuni preziosissimi manoscritti.
  • Papalote (Museo dei bambini). Avete dei bambini? Portateli senza esitare in questo bel museo del quartiere di Chapultepec. Colorato e pensato a misura di bambino, il museo offre tantissimi percorsi educativi interattivi per piccoli e grandi.
  • Universum (Museo universitario). Sito nel quartiere di Coyoacán, il museo raccoglie il materiale scientifico appartenente all'UNAM, la più grande università dell'America Latina.
  • Casa Mural Diego Rivera. Questo piccolo museo del centro storico contiene molte opere murali del famoso Diego Rivera.
  • Zocalo. Sito nel centro storico, il palazzo ospita alcune opere, tra le migliori, di Diego Rivera. Avrete bisogno di mostrare un documento di riconoscimento per entrare.
  • Museo San Idelfonso. Il centro museale ospita alcuni meravigliosi affreschi in aggiunta ad interessanti esposizioni temporanee.
  • Museo Franz Meyer. Museo dedicato alla fotografia e al design, ospita mostre perlopiù temporanee in aggiunta ad una collezione dei lavori di Franz Meyer.
  • Museo cittadino. Si tratta del museo civico, ospita collezioni riguardanti la storia della capitale messicana.
  • Templo Mayor (Zocalo). Qui dove oggi sorge questo museo, nel centro storico, è stato rinvenuto nel 1970 un complesso archeologico di eccezionale valore con testimonianze risalenti all'impero azteco. Il Templo Mayor è il miglior posto per conoscere la storia di quest'antica civiltà.
  • Museo San Carlos. Il museo è dedicato ad un'eccezionale collezione di dipinti del XV e XVI secolo.
  • Museo d'arte nazionale. Le collezioni di questo museo statale spaziano dal XVI fino al XX secolo.
  • Museo di storia nazionale. Il museo, nel quartiere di Chapultepec, illustra la storia del Messico a partire dalla conquista spagnola.
  • Museo Frida Kahlo. Il museo si trova a Coyoacán ed è anche chiamato Casa Azul; fu la casa di Frida Kahlo dalla nascita alla morte e oggi ospita una buona parte delle sue opere.
  • Museo Anahuacalli. Nel quartiere di Coyoacán incontriamo quest'impressionante collezione di elementi dell'architettura maya oltre a opere del periodo azteco di Diego Rivera. Non mancano alcune sculture precolombiane.
  • Museo Leon Trotskij. A Coyoacán troviamo anche la casa-museo di Trotskij, dove il famoso politico sovietico visse l'ultimo anno e mezzo della sua vita prima di essere assassinato da Stalin.


Cosa fare[modifica]

NASCAR race at the Autodromo Hermanos Rodriguez

Città del Messico è una delle città più grandi al mondo; questo si traduce in una miriade di possibilità per qualsiasi viaggiatore e soprattutto per qualsiasi portafoglio. Le principali attrazioni per il turista si trovano tutte concentrate nel centro storico e nei pressi del parco di Chapultepec ma non sarebbe male pensare ad una visita alla bella Xochimilco.


Eventi e feste[modifica]

  • Giornata dei saggi. 6 gennaio. Il sei gennaio, a differenza dell'italiana Befana, in Messico sono i Re Magi (chiamati qui "I tre saggi") a portare doni - di solito dolciumi - ai bambini.
La rappresentazione della Passione di Iztapalapa
  • La rappresentazione della Passione, Iztapalapa. Pasqua. Viene rappresentata ogni anno dal 1843, sebbene originariamente non fosse una rappresentazione della passione. È iniziata durante un'epidemia di colera come una celebrazione da parte della gente del posto che ringraziava Dio per averli risparmiati dalla malattia e dalla morte che travolgeva il resto del paese. Con il passare del tempo l'epidemia fu dimenticata e divenne una pura celebrazione della Pasqua che si svolgeva dal Venerdì Santo per tutta la Semana Santa. Oggi, la rappresentazione della Passione di Iztapalapa è una delle più grandi e famose dell'America Latina, attirando fino a 4 milioni di visitatori nel quartiere per uno spettacolo e una celebrazione di una settimana. Durante questo periodo, il quartiere è generalmente sicuro per i turisti poiché le forze di polizia sono schierate al completo.
  • Feria de la Flor Mas Bella del Ejido, Xochimilco. aprile. Festa di una settimana con spettacoli di musica e danza e un concorso per la trajinera più elaboratamente decorata sui canali.
  • Dia de la Santa Cruz, Milpa Alta. 3 maggio. La gente del posto sale sulla cima del vulcano Teuhtli per pregare e lasciare offerte ai piedi di un'enorme croce blu sulla sommità del vulcano.
  • Indipendenza del Messico. 15 settembre. Ogni anno, la sera del 15 settembre nella Piazza della Costituzione, il presidente del Messico (o in sua sostituzione il sindaco di Città del Messico) saluta la folla al grido di "Viva il Messico". Tutto il quartiere centrale è riccamente decorato e pieno di luci e c'è un misto curioso tra patriottismo messicano e atmosfera festaiola. Da non perdere se siete in città in questo periodo.
  • Parata dell'Indipendenza. 16 settembre. La mattina del 16 settembre, partendo dal viale della Riforma fino ad arrivare alla piazza principale della città sfila un'enorme parata militare a cui partecipano circa 30 000 uomini e donne delle forze dell'ordine dall'esercito alla polizia, aviazione e marina.
  • Festival del mole, Milpa Alta. ottobre. San Pedro Actopan è il centro messicano di produzione del mole e il festival di ogni anno consente ai visitatori di assaggiare alcuni dei mole più caratteristici, dal mole almendrado al pipian.
  • Festival del mais e della pulque, San Antonio Tecomitl. in autunno. Oltre al mais e alla pulque, ci sono alcune altre cose da mangiare e da bere, oltre a balli, arte e musica.
  • Giornata dei defunti. 1-2 Novembre. Il Messico è una delle poche nazioni al mondo che celebra questa festività dedicata ai defunti con parate e visite ai cimiteri e tutte le tombe sono vivacemente decorate con fiori e altri oggetti. Non si tratta di una festività macabra né regna un'atmosfera triste; al contrario, la gente festeggia questi giorni scambiandosi dolciumi a forma di teschi e ossa o consumando un delizioso tipo di pane chiamato "Pane del morto". Non perdetevi una visita ai mercatini locali per acquistare queste leccornie o concedetevi una sosta per osservare queste pittoresche processioni al cimitero.
  • Festa della Vergine di Guadalupe, Villa de Guadalupe Hidalgo. 12 dicembre. Il 12 dicembre è una festa nazionale e la celebrazione più grande si svolge nella piazza di fronte alla Basilica. Per 2 settimane prima del giorno della festa, ballerini indigeni, chiamati matachines , si vestono con costumi elaborati e ballano per le strade che conducono alla Basilica. La folla fiancheggia il percorso della parata e gli stand gastronomici riempiono le piazze.


Acquisti[modifica]

Città del Messico non scarseggia di luoghi, a volte anche i più impensati, in cui fare acquisti. Ne troverete per tutti i gusti e tutte le tasche, dai supermarket di quartiere ai grandi centri commerciali. Durante i fine settimana in alcune zone della città arrivano anche mercati ambulanti e bancarelle di artisti e artigiani provenienti da ogni parte della nazione.

Soprattutto nel centro, poi, troverete anche un gran numero di negozi etnici di ogni tipo: dai negozietti giapponesi a quelli coreani, arabi ecc. Non avrete che da camminare facendo di tanto in tanto attenzione ai lati delle strade e le possibilità di fare affari non mancheranno di certo.

Le librerie più interessanti si trovano nella zona San Angel. In centro, date un'occhiata al negozio nel cortile del Palazzo Nazionale, probabilmente avrà tutto ciò di cui avete bisogno. Molti altri buoni negozi sono sparsi per il centro città.

Migliori distretti per gli acquisti[modifica]

Palacio de Hierro, uno dei più famosi centri commerciali in città
  • Polanco (Quartiere Miguel Hidalgo). Polanco è una delle zone più dinamiche della città è sede di esclusivi negozi, boutique e ristoranti, e anche di centri commerciali molto di moda e molto visitati. La vita notturna si concentra lungo la Avenida Mazaryk e la zona alberghiera.
  • Altavista (Quartiere: Delegazione Cuauhtémoc). Una delle vie commerciali più visitate nella zona di San Angel
  • Condesa. È conosciuta come la SoHo di Città del Messico vista la quantità di caffè, librerie e ristoranti, gallerie d'arte e boutique presenti, e per la vita culturale e notturna del luogo
  • Centro Historico, 20 de Noviembre St. Se volete godervi sia una visita alla parte più affascinante della città che fare acquisti, questo è il posto giusto. Tra centri commerciali e piccoli negozi troverete praticamente qualsiasi cosa cerchiate.
  • Pino Suarez. Scendendo alla stazione metro Pino Suarez vi imbatterete in un mercato all'aperto e in molti negozietti che vendono articoli giovanili a buon prezzo. Un'ottima occasione per un souvenir senza spendere molto.

Mercatini e antiquariato[modifica]

  • Mercado de Curiosidades. Sito nel centro storico della città, come dice il nome è un vero mercato delle curiosità, qui troverete moltissimi oggetti curiosi che attrarranno la vostra attenzione.
  • Mercado Insurgentes (Zona Rosa). Anche il Mercado Insurgentes è uno di quei posti in cui andare se siete alla ricerca di oggetti di produzione artigianale o cercate qualcosa di tipicamente messicano.
  • Bazar del Sábado. Nel quartiere di San Ángel troverete questo affascinante bazar dove ogni settimana artisti locali mettono in vendita a prezzi ragionevoli i loro dipinti e le loro opere artigianali.
  • Mercado de Artesanias. Nel quartiere di Coyoacan, ogni sabato artisti e artigiani da ogni parte del Messico si riuniscono per vendere al miglior offerente le loro opere e per tenere corsi per bambini.
  • Plaza del Angel (Stazione metro: Insurgentes, calles Londres). Sito nella Zona Rosa, questo mercato ospitava un tempo bancarelle di artigiani e artisti perlopiù poveri; oggi queste sono quasi scomparse lasciando il posto a costose boutique di antiquariato.
  • Mercado de Alvaro Obregon (Quartiere: Colonia Roma).
  • Mercatino presso il "Monumento a la Madre", Paseos de la Reforma No. 42. ogni domenica.
  • Mercado de Antiguedades de Cuauhtemoc (stazione metro: Cuauhtemoc). Sabato 09:00-17:00. Mercatino dedicato all'antiquariato con cadenza settimanale.


Come divertirsi[modifica]

Oltre alle visite ai monumenti, musei e gallerie della capitale, potreste anche pensare a ritagliarvi del tempo per passatempi meno "impegnativi" e Città del Messico ne offre molti, soprattutto legati al mondo dello sport:

Spettacoli[modifica]

Eventi e strutture sportive[modifica]

Se siete amanti dello sport, allora Città del Messico non vi deluderà. Tra i tanti sport praticati a diversi livello qui, il calcio è sicuramente quello più diffuso e i messicani ne vanno letteralmente pazzi. Sinora sono stati ospitati qui due coppe mondiali della FIFA. Anche il basket non è da meno e sono molti i giocatori professionali di basket che provengono dal Messico; Nel 1968 il Messico fu la prima nazione latino-americana a ospitare le olimpiadi e in quell'occasione furono costruiti la maggior parte delle strutture sportive della città.

  • 19.404197-99.0887471 Autodromo Hermanos Rodriguez, Río Piedad avenue (accanto al Palacio de los Deportes, sulla linea 9 della metro), +52 55 98 33 16. Costruito nel 1962, questo autodromo è stato il primo percorso per corse automobilistiche in città e ha ospitato nel 1962 le competizioni di F1 e il Grand Prix nel 1992. Autodromo Hermanos Rodríguez su Wikipedia autodromo Hermanos Rodríguez (Q173099) su Wikidata
Estadio Azteca
  • 19.303056-99.1505562 Estadio Azteca, Calzada de Tlalpan 3465. Sito nella colonia Ursula Coapa, è uno dei più grandi stadi di calcio al mondo. Fu costruito per le olimpiadi del 1968 e può contenere quasi 100 000 spettatori. Lo stadio è anche casa di un club calcistico, il Club America e viene altresì utilizzato per concerti ed eventi all'aperto. Stadio Azteca su Wikipedia stadio Azteca (Q320454) su Wikidata
  • 19.331928-99.1921063 Estadio Olimpico de Ciudad Universitaria, Viale Insurgentes Sur (Linea 3 della metro, fermata Universidad). Conosciuto semplicemente come "Estadio de C.U.", si trova a Sud della città presso il campus universitario. Può ospitare fino a 72 000 spettatori ed è casa della squadra Pumas, la squadra ufficiale dell'università nazionale messicana. Stadio olimpico universitario su Wikipedia Stadio olimpico universitario (Q767558) su Wikidata
  • 19.404889-99.0959444 Foro Sol. Il Foro è lo stadio dove hanno luogo le partite di baseball ma non di rado ospita concerti ed eventi di altro tipo. Foro Sol su Wikipedia Foro Sol (Q1347689) su Wikidata
  • 19.405278-99.0997225 Palacio de los Deportes (Tra Viaducto Piedad e Rio Churubusco. Metro: Ciudad Deportiva sulla linia 9). Costruito anch'esso per le olimpiadi del 1968, ospita molti incontri sportivi e all'occasione anche circhi e mostre essendo uno stadio coperto. Palacio de los Deportes su Wikipedia Palacio de los Deportes (Q301937) su Wikidata
  • 19.438611-99.2227786 Hipodromo de las Americas (Colonia Lomas de Sotelo). Si tratta dell'Ippodromo più grande della regione. A partire da 10 Pesos si può scommettere sul cavallo vincente. Anche le corse dei cavalli sono uno sport molto amato in Messico e non di rado l'ippodromo è affollato. Hipódromo de las Américas (Q3376677) su Wikidata

Lucha libre[modifica]

Lucha libre all'Arena Mexico

Lucha libre (tradotto liberamente come "combattimento libero") è il termine per lo stile di wrestling professionistico sviluppatosi in Messico. Grazie alla sua natura divertente, è il passatempo preferito in tutto il paese. Sebbene simile al wrestling professionistico altrove in quanto i risultati sono predeterminati, si è sviluppato in modo molto diverso dal wrestling nel resto del mondo. I lottatori, conosciuti in Messico come luchadoras, tendono a lottare molto più velocemente di quelli del resto del Nord America, impiegando complesse catene di mosse, numerose manovre e prese di sottomissione spesso realistiche. Inoltre, i ring in Messico spesso non dispongono dei supporti a molla utilizzati in molti altri paesi, il che significa che i lottatori in genere non cadono sulla schiena come spesso fanno altrove. Nella maggior parte dei casi, le mosse aeree coinvolgono i lottatori che si lanciano fuori dal ring contro i loro avversari, consentendo loro di interrompere la caduta. Infine, il wrestling messicano ha molte più classi di peso rispetto ad altri paesi.

Un altro segno distintivo del lucha libre è l'enfasi sugli incontri di team, che sono spesso composti da squadre di tre lottatori invece delle coppie comuni altrove. Anche le regole per gli incontri di tag team sono significativamente diversi.

Forse la caratteristica più distintiva della lucha libre sono le maschere colorate indossate da molti artisti. Sebbene il concetto di maschera da wrestling sia stato preso in prestito dagli Stati Uniti, si è intriso del ruolo che le maschere hanno svolto a lungo nella cultura messicana. Quasi tutti i luchadores inizieranno la loro carriera indossandole, ma la maggior parte le perderà ad un certo punto della carriera. Gli incontri più importanti di lucha libre sono luchas de apuestas ("scommesse sui combattimenti"), in cui i lottatori scommettono sulle loro maschere, sui capelli o anche sulla loro carriera.

  • 19.424722-99.1519447 Arena Mexico. L'Arena è la sede degli incontri di combattimento libero, uno degli sport più popolari tra i messicani che negli ultimi anni ha riscosso anche un certo successo tra i turisti. Arena México (Q641374) su Wikidata
  • 19.4394-99.13478 Arena Coliseo, República de Perú 77, Centro. Un altro luogo famoso per Lucha Libre e boxe. Nel Centro Storico. Arena Coliseo (Q16251625) su Wikidata

Locali notturni[modifica]

Il posto tipico in cui un messicano della capitale sceglierebbe di andare a bere qualcosa è, o perlomeno lo erano fino a poco tempo fa, le "cantinas", molto simili a quelle che in Italia erano o sono le taverne. Le cantinas di Città del Messico offrono un'ampia scelta di ciba e bibite; normalmente il cibo è gratis e si paga solamente per bere, a prezzi abbastanza economici se li si confrontano con quelli americani o europei. Ad ogni modo dovreste mettere in conto che le cantinas sono posti molto affollati, con gruppi di mariachi o gruppi musicali che intrattengono il pubblico con musica tradizionale ad alto volume e sarà difficile sperare di avere un tavolo tranquillo per bere qualcosa e chiaccherare senza essere disturbati. Se le tradizionali cantinas non fanno per voi, non perdetevi d'animo: Città del Messico ospita un numero pressoché infinito di locali in cui divertirsi e passare una piacevole serata. Una buona idea se siete in città da poco è partecipare a un "Night club tour". Si tratta di "tour" organizzati in cui pagate anche il trasporto tra un pub e l'altro e vi potrà dare l'idea delle possibilità che ci sono in città. Andare in giro da soli, comunque, può rivelarsi una pessima idea, data l'alta concentrazione di scippatori nei quartieri centrali.

Sempre nel centro città ci sono alcuni pub che intrattengono i clienti con un mix di musica rock, elettronica e latina spesso sia in inglese che in spagnolo. Questo tipo di locali chiude relativamente tardi, intorno alle tre o quattro del mattino. I pub frequentati dagli amanti di musica electro sono i più numerosi e chiudono anche alle 8 del mattino. In ognuno di questi, tuttavia, dovrete mostrare un documento per dimostrare di essere maggiorenni. Una lista dei locali la troverete negli articoli dei singoli distretti, anche se possiamo già anticipare che molti locali di alto livello (e anche alto costo) si trovano nel quartiere Zona Rosa, insieme a molti ristoranti pittoreschi e altri ottimi locali. Alcuni locali esclusivi come il Bollé Club richiedono una consumazione minima di due bottiglie (con un costo di 90€ a bottiglia), quindi una buona idea sarebbe quella di informarsi in anticipo sul locale in cui vi state per recare.

Per quanto riguarda le discoteche, tranne quelle organizzate in maniera molto informale in piccoli pub, sono posti frequentati quasi solo da turisti e i costi possono essere molto elevati. Tra queste citiamo Hyde, Shine, Sense e Lomas. In alcuni di questi discoclub si può pagare anche 140€ per una bottiglia di un qualche alcolico.

Per tornare ai locali tipici della cultura messicana e abbastanza accessibili da tutti, vanno menzionati quelli in cui si può ascoltare e danzare al ritmo di merengue, salsa, rumba o mambo. Questi locali di medio livello in fatto di costi, chiudono intorno alle 4 del mattino e possono essere un buon posto in cui divertirsi anche se si è dei principianti per quanto riguarda i balli latini.

La vita notturna di Città del Messico è come tutti gli altri aspetti della città; è enorme. C'è un'enorme selezione di locali: club, bar, ristoranti, caffè e variazioni e combinazioni degli stessi tra cui scegliere. C'è un'incredibile varietà, dai lounge ultramoderni di Santa Fe e Reforma, alle secolari sale da ballo del Centro e di Roma. Ci sono anche pub a Tlalpan e Coyoacán e club di ogni genere a Insurgentes, Polanco, Condesa e nella Zona Rosa.

Dove mangiare[modifica]

Taco, il piatto messicano per eccellenza
Mercato centrale la Merced, il miglior posto per acquistare cibo messicano a prezzi stracciati

Anche se internazionalmente il Messico è conosciuto per i suoi tacos, di certo non è l'unica specialità che potrete trovare avventurandovi tra i locali cittadini. Nella capitale troverete, anzi, con buona probabilità ogni tipo di pietanza esistente al mondo. Cucine tradizionali come l'italiana, la polaccca, la greca o l'argentina sono molto diffuse anche nei ristoranti di lusso di Città del Messico.

Oltre ad alcuni ristoranti rinomati, ci sono catene di cui potete fidarvi diffuse in molti quartieri della città; tra queste Vips, Toks, e il più tradizionale Sanborns. La maggior parte dei ristoranti della zona centrale sono molto cari (100-150 $ a persona), ma se volete gustare qualche piatto spendendo meno potrete affidarvi ad una delle moltissime "comida corrida", specie di tavole calde molto diffuse tra i lavoratori e abbastanza affidabili; un pasto in una comida vi verrà a costare tra i 30 e i 60 dollari messicani.

Su alcune vie troverete anche alcuni fast food molto popolari che ad un prezzo molto basso vendono cibo tradizionale tra cui l'immancabile tacos. Un esempio superbo di questo tipo è la Taquería Aguayo nel quartiere di Coyoacán.

Un'altra alternativa a buon mercato sono i locali del mercato centrale La Merced sulla linea rosa della metropolitana. Qui tra stand e ristorantini potrete trovare moltissimi piatti della cucina messicana a prezzi più che ragionevoli.

Tra i cibi tipici da non perdere, abbiamo:

  • Quesadillas — Piadine fatte di mais giallo, ripieni di formaggio
  • Tacos al pastor
  • Tacos de tripa
  • Gringas
  • Enchiladas Suizas
  • Enchiladas de mole
  • Pozole
  • Sopes
  • Tortas
  • Sopa de tortilla
  • Chilaquiles
  • Huevos Rancheros
  • Arrachera
  • Micheladas
  • Huaraches
  • Alambres
  • Tacos de suadero
  • Tacos de canasta
  • Enfrijoladas
  • Tacos de barbacoa
  • Migas
  • Agua de Jamaica


Dove alloggiare[modifica]

Embassy Suites hotel

La città ha letteralmente centinaia di hotel che coprono praticamente ogni fascia di prezzo a seconda del distretto in cui decidete di pernottare. La Zona Rosa è uno di quei quartieri preferiti dai turisti con hotel di medio-alto prezzo. Polanco e il centro storico, invece, sono ricchi di ostelli e hotel a poco prezzo, dove però anche la qualità delle camere non è delle migliori. Lungo il Paseo de la Reforma ci sono la maggior parte degli hotel che potrebbero interessarvi per un breve soggiorno in città.


Sicurezza[modifica]

Nonostante la sua reputazione, viaggiare a Città del Messico è generalmente sicuro e la maggior parte delle persone lo trova sorprendentemente non pericoloso. Le zone attorno al centro storico e gli altri luoghi frequentati solitamente dai turisti sono generalmente ben illuminate e pattugliate nelle prime ore della sera. Gran parte dei vostri spostamenti all'interno della città verranno effettuati con i mezzi pubblici o a piedi. Città del Messico è un luogo estremamente affollato e, come in ogni grande area metropolitana, è consigliabile prestare attenzione a ciò che ci circonda.

Non mostrate i soldi davanti agli altri perché questo generalmente attira i borseggiatori. Proteggete le vostre informazioni personali, come il PIN del bancomat quando lo inserite presso un bancomat o un terminale bancario. Quando pagate al ristorante è meglio non farvi portare via la carta ma chiedere che vi venga portato il terminale o recarvi dove si trova.

Non lasciate nulla di valore visibile dal finestrino dell'auto, usate sempre il bagagliaio, anche le cose che potrebbero essere considerate come oggetti di valore (ad esempio, una confezione regalo vuota) attireranno attenzioni indesiderate sulla vostra auto e potrebbero provocare la rottura del finestrino.

Pianificate in anticipo e sappiate dove state andando e come arriverete. La maggior parte delle persone a Città del Messico sono piuttosto ospitali e alcune parlano inglese, e le persone che lavorano per hotel e altre attività orientate all'ospitalità saranno sempre di aiuto. Ciò aiuterà a evitare confusione, perdersi o rimanere bloccati. Inoltre, potete chiedere consiglio a qualcuno del posto per andare da qualche parte, anche se potreste aver bisogno di uno spagnolo di base per farlo. Nei distretti di Polanco, Sante Fe e Lomas, alcuni agenti di polizia, molti uomini d'affari e bambini più piccoli parlano inglese, poiché è molto comune impararlo a scuola.

I luoghi meno sicuri frequentati spesso dai turisti sono intorno alla parte nord del Centro Storico, come intorno a Piazza Garibaldi. Siate molto vigili se ci andare di notte. Esiste una mappa dettagliata della criminalità basata sulle statistiche ufficiali disponibile su questo sito.

Il centro cittadino si trova a 2230 m sul livello medio del mare, mentre in alcune zone si arriva fino a 3000 m. Alcune persone hanno difficoltà respiratorie in luoghi elevati e hanno avuto difficoltà a respirare. Se vivete più vicino al livello del mare, potreste avere difficoltà a respirare a causa dell’altitudine e dell’inquinamento. La qualità dell’aria, tuttavia, è migliorata negli ultimi anni.

Polizia[modifica]

I poliziotti in Messico vengono pagati un terzo dei loro colleghi in USA; questo significa che spesso ricorrono a piccole tangenti o corruzione per arrotondare il salario. Nei luoghi più turistici sono in servizio speciali forze di polizia per turisti che di solito parlano almeno l'inglese oltre allo spagnolo e che generalmente sono più affidabili dei normali agenti.

Il governo cittadino ha istituito da poco un ufficio apposito per i turisti e viaggiatori vittime di scippo o rapina. Si trova in Via Victoria 76 e potrete rivolgervi lì se siete stati derubati o vittime di violenza.

In caso di emergenza[modifica]

Digitate il numero gratuito 066, che come il 911 americano serve da collegamento per ogni servizio d'emergenza (ambulanze, polizia...).

Inquinamento atmosferico[modifica]

Inquinamento su Città del Messico

Molti potenziali viaggiatori saranno a conoscenza della notorietà un po' datata di Città del Messico per il terribile inquinamento atmosferico. La città si trova in una valle circondata da montagne e vulcani, il che si traduce in una scarsa circolazione dell'aria e nella tendenza degli inquinanti atmosferici a ristagnare sulla città. A causa del ritmo estremamente rapido dell’urbanizzazione nel XX secolo, è stata data poca considerazione alla pianificazione ambientale. Nel 1987 la qualità dell’aria era peggiorata a tal punto che un giorno migliaia di uccelli apparvero morti sui marciapiedi. Gli ambientalisti lo attribuiscono all’inquinamento atmosferico. Questo evento scioccante ha incoraggiato le autorità ad attuare misure per migliorare la qualità dell’aria. La maggior parte delle industrie pesanti (fabbriche di vetro, automobili e acciaio) e le raffinerie di petrolio furono trasferite fuori città e furono introdotti carburanti per veicoli senza piombo. Sebbene lo strato di smog sia visibile quasi ogni giorno, i suoi effetti in termini di respirazione e irritazione agli occhi sono solitamente appena percettibili e normalmente non dovrebbero essere motivo di preoccupazione per i visitatori. Questo detto, è logico che i visitatori siano consapevoli del problema.

Scala dell'indice di inquinamento atmosferico di Città del Messico

Oggi la qualità dell’aria è molto migliore. I livelli di ozono e anidride carbonica stanno diminuendo e per la maggior parte dei visitatori l’inquinamento atmosferico non è più una delle principali preoccupazioni. C'è ancora una notevole differenza nella qualità dell'aria tra la stagione secca (da novembre a marzo) e la stagione delle piogge da giugno a settembre, con la qualità dell'aria migliore durante la stagione delle piogge. L'inquinamento è massimo in inverno, da fine novembre a inizio febbraio, soprattutto quando l'effetto serra fa sì che l'aria fredda e sporca rimanga intrappolata sotto aria calda e più pulita. Potete controllare la qualità attuale dell'aria sul sito web del sistema di monitoraggio atmosferico, che viene aggiornato ogni ora in diverse località. Questo ente governativo ha istituito un indice denominato IMECA (Indice metropolitano della qualità dell'aria) per sensibilizzare la popolazione sull'attuale situazione dell'inquinamento atmosferico.

Quando l'indice supera i 150 punti si verifica una "pre-contingenza ambientale" viene solitamente rilasciato e si chiede alle persone di astenersi dallo svolgere attività all'aria aperta come lo sport. Nel caso di una "Contingenza ambientale" possono circolare solo i veicoli provvisti di bollino zero o doppio zero emissioni.

Calcio[modifica]

I messicani sono appassionati del calcio e il Club América locale ha una rivalità molto accesa con il Chivas di Guadalajara. Non indossate le maglie del Chivas mentre siete a Città del Messico, soprattutto nei giorni delle partite, a meno che non vogliate attirare l'attenzione indesiderata dei tifosi locali.

Sicurezza nei trasporti pubblici[modifica]

Ci sono parecchi borseggiatori a Città del Messico. Portamonete e tasche posteriori piene sono piuttosto attraenti. Non tenete passaporti, denaro, documenti d'identità e altri oggetti importanti in modo che qualcuno li possa rubare. Mettete gli oggetti nella cassaforte di un hotel o infilateli nei vestiti. Un marsupio potrebbe essere una buona opzione. La metropolitana può diventare estremamente affollata, il che crea opportunità per i borseggiatori che spesso hanno solo posti in piedi.

Taxi[modifica]

Anche se la sicurezza in città è migliorata, si verificano rapine ai taxi, i cosiddetti "rapimenti espressi", in cui la vittima viene derubata e poi portata a vari sportelli bancomat per esaurire le sue carte di credito. Il 95% delle vittime totali di rapimenti sono nazionali, quindi le probabilità di essere presi sono molto scarse, non prendono di mira estranei, ma dovreste sempre usare il buon senso.

I due consigli più comuni per un'esperienza di guida sicura in taxi sono assicurarvi di prendere un taxi ufficiale e comunicare a una persona di cui vi fidate il numero di targa del taxi su cui state viaggiando: ci sono app per Android e iPhone che vi aiuteranno a farlo, una di queste è Taxiaviso. Evitate i taxi che non abbiano una licenza ufficiale esposta sul vetro anteriore.

Metro[modifica]

Gruppi ben organizzati di borseggiatori operano nelle più comuni linee della metropolitana di Città del Messico soprattutto intorno alla linea B della metropolitana, la maggior parte delle quali sono vicine ai luoghi turistici. Uno dei metodi più comuni di borseggio oltre ai furti all'interno dei vagoni è il lavoro in squadre di 4 o 5 persone che spingono le vittime nelle porte cercando di emulare una folla finta. La vittima tenta di entrare o uscire dalla carrozza e i borseggiatori approfittano di questo movimento di distrazione deliberato per estrarre principalmente telefoni o portafogli che si trovano nelle tasche delle vittime e consegnarli ad una terza persona all'interno o all'esterno della carrozza che scappa con gli oggetti. In caso di borseggio il metodo per avvisare le forze dell'ordine è premere il "segnale di allarme" la leva rossa (segnale di avvertimento) in prossimità delle porte. Tenete presente che se i furti venissero scoperti, discuteranno violentemente a loro favore con la polizia e chiederanno la revisione di tutti i loro averi, sapendo che consegnano gli oggetti ad altro complice uscito di corsa dalla stazione e che non ci saranno prove di furto, che è una delle condizioni che la polizia chiederà per avviare un fermo formale e un procedimento giudiziario. Gli oggetti rubati più comuni sono i cellulari, soprattutto quelli di fascia alta. State al sicuro tenendo il cellulare e il portafoglio all'interno di una borsa di sicurezza o di un marsupio con cerniere ed evitate di entrare nei vagoni al centro della piattaforma dove è più comune trovare folla alle porte.

Autobus e filobus[modifica]

Mentre le zone più turistiche sono sicure e le zone con più incidenti sono al di fuori di esse, gli autobus vengono derubati da rapinatori armati. Nel caso ciò accadesse non opponete resistenza, consegnate i vostri effetti personali (cellulari e soldi), non fate movimenti violenti e non cercate di guardare i ladri. Sono stati denunciati omicidi da parte di persone che lo hanno commesso.

Le rapine violente sui filobus o sugli autobus M1 (trasporto pubblico del governo di Città del Messico) non sono affatto comuni.

Terremoti[modifica]

I terremoti sono molto comuni alla confluenza delle placche tettoniche del Pacifico e del Nord America, che si incontrano vicino alla costa messicana del Pacifico a circa 400 km di distanza. Questo punto è abbastanza lontano dalla città in modo che quando si verifica un terremoto, Città del Messico ha un preavviso di circa 30-90 secondi. Questo allarme viene trasmesso ad alta voce dagli altoparlanti installati sulle telecamere di sicurezza. Sembra un allarme antiaereo seguito da una registrazione parlata ("Alerta Sísmica"). Se doveste sentire questo allarme o avvertire un terremoto, mantenete la calma e seguite alcune semplici regole: se siete in ambienti chiusi, restate sotto le porte, allontanatevi dagli oggetti che possono cadere e/o seguite i percorsi di uscita ("Rutas de Evacuación") fuori per le strade; se ci si trova all'aperto, allontanarsi da pendii o cavi elettrici verso aree aperte o luoghi contrassegnati da "zone sicure". Poiché gran parte della città (centro, est e nord) è stata costruita sulla morbida argilla del letto asciutto del lago Texcoco, i terremoti possono essere piuttosto potenti nonostante la distanza.

Il catastrofico terremoto di magnitudo 8,1 della scala Richter, avvenuto la mattina del 19 settembre 1985, che uccise tra 9.000 e 30.000 persone, rimane vivo nella memoria di molti abitanti di Città del Messico. Subito dopo il terremoto del 1985, molti edifici sono stati rinforzati e i nuovi edifici sono progettati per soddisfare i criteri strutturali previsti dalla legge. Da allora non si è più verificato alcun crollo di edifici di rilievo, anche dopo diversi forti terremoti. Potete controllare l'ultima attività sismica presso il Centro nazionale terremoti un istituto dell'Università Nazionale (UNAM).

In caso di emergenza[modifica]

Componete il 911, il numero per tutte le emergenze (pompieri, polizia e assistenza medica).

Bere[modifica]

In molti locali notturni è consuetudine che i minorenni bevano senza dimostrare la propria età purché abbiano più di 18 anni. È inoltre consentito ai minorenni bere alcolici se sono in compagnia di un adulto disposto ad assumersi la responsabilità. È severamente vietato bere bevande alcoliche per strada: ciò vi metterebbe sicuramente nei guai con la polizia. Anche la guida in stato di ebbrezza è severamente vietata e punita con 24-72 ore di reclusione obbligatoria. Per far rispettare questo principio, la polizia ha incorporato test alcolemici casuali nelle strade vicino a bar e club, nonché alle uscite autostradali. Il sistema è molto efficiente e talvolta vedrete un'auto o un camion fermo con un poliziotto che interroga gli occupanti.

Fumare[modifica]

È severamente vietato fumare all'interno degli ambienti chiusi degli edifici pubblici, dei ristoranti e dei bar. Le multe possono essere salate, quindi se volete fumare in un ristorante è meglio chiedere al cameriere prima di accendere. Naturalmente, uscire è sempre un'opzione. È consentito l'uso personale delle sigarette elettroniche.

Droga[modifica]

Piccole quantità di tutti i farmaci sono depenalizzate, ma i trasgressori potrebbero essere incarcerati se trovati in possesso di più di una dose personale. Se non volete andare in prigione mentre un giudice determina se ciò che portate è una dose personale meglio evitare del tutto.

Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

Il prefisso internazionale per il Messico, per chi chiama dall'estero, è +52. Dopo il prefisso tutti i numeri di Città del Messico hanno il prefisso locale 55 a cui segue il numero a 8 o 7 cifre. Per chiamate extraurbane dal Messico si compone il prefisso 01 seguito dal prefisso locale.

Per usare il cellulare avrete bisogno di sbloccarlo prima di partire e appena arrivati potrete acquistare una carta Movistar o Télcel, conosciute come "chip" che altro non sono che sim-card che vi permetteranno di telefonare a presti più vantaggiosi che non usando la vostra scheda italiana o europea. Queste sim sono delle prepagate pensate per essere usate in città. Se vi spostate in un altro stato messicano i costi potrebbero essere molti alti per le chiamate.

Operatori di telefonia[modifica]

In Messico operano 4 principali compagnie:

  • Telcel: è la compagnia più diffus in Messico e usa una rete 3G e 4G (HSPA+, HSDPA & EDGE)
  • Movistar: ha una copertura decente sul territorio messicano con rete GSM e 3G
  • Iusacell: rete CDMA (EVDO) basata su GSM con connettività 3G e 3.5G. Ha una buona copertura nelle grandi città, sconsigliabile se avete intenzione di visitare anche mete più piccole o sperdute.
  • Nextel: rete di proprietà americana

Internet[modifica]

Città del Messico ha un ottimo accesso a internet se si considera la media dell'America latina. Molti sono, ad esempio, gli internet cafe sparsi per la città con picchi di diffusione nella Zona Rosa. Il costo per questo servizio varia dai 10 ai 20 pesos ad ora. Tutti gli internet cafe hanno una qualche insegna con la scritta Cyber che li rende riconoscibili.

Vicino alle attrazioni turistiche e alle grandi piazze ci sono, inoltre, hotspots per il Wi fi. Per utilizzare questa connessione dovrete sottoscrivere un contratto prepagato conosciuto come Tarjeta Multifon. Questo servizio e le relative credenziali si possono trovare nei negozi in città o chiedendo all'ufficio informazioni per turisti.

Tenersi informati[modifica]

Radio[modifica]

Non ci sono stazioni radio che parlano inglese a tempo pieno in Messico, tuttavia queste sono alcune opzioni per ascoltare:

  • Imagen 90.5 FM Presenta un programma di notizie in inglese due volte al giorno alle 5:30 e alle 23:00 con un riepilogo delle notizie più importanti da tutto il mondo.
  • Ibero 90.9 FM Stazione radio universitaria che trasmette principalmente indie-rock ma offre anche programmi culturali.
  • Alfa 91.3 FM Trasmette musica pop di successo in lingua inglese.
  • Beat 100.9 FM Stazione di musica elettronica.
  • Mix 106.5 FM Hits in inglese degli anni '80, '90 e musica pop/rock moderna.
  • Universal 92.1 FM Vecchi successi in inglese (anni '70, '80).

Giornali[modifica]

Ad eccezione di The News, non troverete giornali in inglese o in altre lingue straniere nelle normali edicole, tuttavia, potete trovarne molti in qualsiasi negozio Sanborns. Molti giornali statunitensi hanno abbonamenti disponibili in Messico, tra cui il Wall Street Journal, Today, il New York Times e il Miami Herald.

Quasi tutti i giornali nazionali hanno sede a Città del Messico e riportano notizie locali. Tra i giornali più letti ricordiamo:

  • The News – Quotidiano in lingua inglese pubblicato a Città del Messico.
  • El Universal – Quotidiano nazionale con sede a Città del Messico. La versione online include una buona sezione in inglese.
  • Reforma – Il quotidiano locale più importante. Richiede un abbonamento per leggere online.
  • Diario Monitor
  • La Jornada – Il più importante quotidiano di sinistra, con una buona sezione culturale.
  • Milenio
  • Excélsior
  • La Crónica
  • La Prensa
  • Diario Monitor I giornali gratuiti vengono spesso distribuiti agli incroci e alle stazioni della metropolitana, più comunemente Publimetro.


Nei dintorni[modifica]

  • Oaxtepec— Oaxtepec è situata a poca distanza dalla capitale ed è un ottimo posto in cui fuggire dalla vita frenetica della capitale e godersi un po' di piacevole mare messicano in un parco che offre molte possibilità di divertimento. Il parco è aperto solo in settimana anche se alcune zone hanno orari di apertura ridotti durante i fine settimana.
  • Cuernavaca— sita a 45 km da Città del Messico, Cuernavaca è la "Città dell'eterna primavera", così chiamata a causa del suo clima eccezionalmente mite durante tutto l'anno. La città è anche la capitale dello stato federato di Morelos.
  • Taxco— cittadina famosa per i suoi edifici in stile coloniale.
  • Teotihuacan— la città celebre per le sue immense piramidi pre-colombiane.
  • Puebla— patrimonio UNESCO, luogo storico per via della battaglia qui combattuta contro i francesi nell'800 e città infine famosa per la sua squisita cucina. Vale davvero un'escursione.
  • Valle de Bravo— Città circondata da foreste e dal lago, meta amata da tutti gli amanti dell'escursionismo e dello sport in genere.
  • Pachuca— piccola e pittoresca città coloniale.
  • Parco nazionale Desierto de los Leones— a 20 minuti d'auto da Città del Messico vi ritroverete immersi nella foresta e circondati dalla fauna di questo bel parco. Impossibile, poi, non assaggiare la cucina locale.
  • Tepoztlan— piccola ma bella città a Sud della capitale, celebre per la piramide in cima ad una collina e celebre anche per avere uno dei record mondiali di avvistamenti UFO. Potete crederci o no, ma moltissimi dei suoi abitanti è certa di aver visto almeno una volta nella vita un oggetto volante non identificato.

Itinerari[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Quando uscite, controllate la data, poiché è un indicatore importante di quanto saranno generalmente pieni i posti e di quanto tempo potreste dover aspettare per entrare. Gli stipendi vengono solitamente pagati due volte al mese: il 30/31-1 e il 14-15. In queste date o subito dopo la maggior parte dei messicani uscirà, soprattutto se il giorno di paga coincide con un fine settimana. Nelle località più costose, le persone potrebbero partire per Acapulco o per le vacanze più lontane durante l'estate e i fine settimana lunghi. I fine settimana messicani, nel senso di quando è comune uscire a bere, vanno dal giovedì sera alla domenica mattina e talvolta tutta la domenica.

Quando camminate per la città potreste essere avvicinati dalle persone. Di solito cercano solo di vendere qualcosa o di chiedere l'elemosina per avete qualche moneta, ma se non sei interessati, non è considerato offensivo ignorarli. Se sembrate chiaramente uno straniero, probabilmente verrete avvicinati da studenti che vogliono praticare il loro inglese. A volte vorranno registrare la conversazione per un compito scolastico. Se qualcuno di importante (come un agente di polizia) si avvicina per uno scopo particolare, ve lo farà sicuramente sapere.

Se venite avvicinati da un agente di polizia, sappiate che esistono tre tipi diversi: la Policia (Polizia), che di solito gira per la città con i fari lampeggianti; la Policia Auxiliar in uniforme blu (polizia ausiliaria), che sono come guardie di sicurezza; e la Policia de Transito con cappello e gilet giallo brillante (polizia stradale) che semplicemente dirigono il traffico.

Se state girando per la città e non volete sembrare un turista, evitate di indossare pantaloncini. Fa caldo qui, ma è notevole come pochi abitanti della capitale indossino pantaloncini corti. Alcune chiese non vi permettono nemmeno di entrare se indossate pantaloncini corti.

Ricordate che la maggior parte dei messicani è molto curiosa nei confronti degli stranieri ed è disposta ad aiutare. Se avete bisogno di indicazioni, provate a chiedere ai giovani, che forse parlano un po' di inglese.

Costi[modifica]

Sebbene sia considerata una città costosa secondo gli standard messicani, il budget del viaggio dipenderà dal vostro stile di vita e dal vostro modo di viaggiare, poiché potete trovare prezzi economici e costosi per quasi tutto. I trasporti pubblici sono molto economici e ci sono molti posti dove mangiare a prezzi accessibili. D'altra parte, potete trovare hotel di prima classe e ristoranti eleganti con prezzi più alti. Il budget giornaliero di un viaggiatore con lo zaino in spalla per trasporto e pasti dovrebbe variare tra M$150 e 300 (pesos) al giorno, utilizzando i trasporti pubblici e mangiando nei chioschi di strada, mentre un budget più comodo dovrebbe variare tra i 300 e i 500 M$ al giorno utilizzando i taxi privati ​​(taxi de sitio) e mangiando in discreti ristoranti con posti a sedere. Chi ha più denaro spendibile può trovare numerosi punti vendita per dollari, euro, sterline, yen, ecc.

Indirizzi[modifica]

Il sistema di indirizzi è abbastanza semplice e comprende il nome della strada, il numero civico, la colonia (quartiere), il distretto, la città, lo stato e il codice postale. Molti sono confusi dal fatto che il numero civico viene dopo il nome della strada, a differenza degli Stati Uniti e di molti altri paesi dove il numero precede la strada. A volte gli indirizzi vengono invece dati in base a un incrocio ("esquina de/con..."), oppure alla via dove si trova un luogo e alle due strade tra le quali si trova ("... entre calles ... y ..."). È bene sottolineare che le strade cambiano frequentemente nome, i lunghi viali sono divisi in tratti (come Insurgentes in Insurgentes Norte, Centro e Sur), e la numerazione delle strade non è sempre corretta, soprattutto nei quartieri più poveri.

Le strade di un quartiere spesso seguono un certo tema, come i paesi dell'America Latina nel Centro Histórico, le città europee nella Zona Rosa o gli intellettuali a Polanco. Un indirizzo tipico potrebbe essere qualcosa del genere: Colima 15, Colonia Roma Norte, Delegación Cuauhtémoc, México, Distrito Federal, 06760. Qui, "México" si riferisce alla città e non al paese. L'ordine è piuttosto standard, fatta eccezione per la posizione del codice postale.

Fotografia[modifica]

Per l'appassionato fotografo, ci sono alcuni suggerimenti da tenere a mente. La città è paranoica riguardo alle macchine fotografiche e soprattutto ai treppiedi. Potrebbe esservi chiesto di eliminare le immagini, anche se sono state scattate da uno spazio pubblico. Non è consentito utilizzare un treppiede in nessun luogo con biglietto, come musei, stazioni della metropolitana e rovine architettoniche. Vi verrà gentilmente chiesto di tenere la macchina fotografica tra le mani. A quanto pare, ha qualcosa a che fare con l'essere un professionista.

Le schede di memoria possono essere facilmente trovate in diversi luoghi, tra cui Radio Shack, Office Depot, Office Max, Best Buy o Wal-Mart. I prezzi tendono ad essere nella fascia alta, ma sono comunque convenienti. Potreste anche provare alcuni dei luoghi dedicati alla vendita di attrezzatura fotografica, facilmente identificabili dai segnali stradali di marchi famosi. Non è insolito, tuttavia, che i rivenditori di fotocamere di fascia alta offrano pochi, se non nessuno, accessori.

Potete stampare le vostre foto nella maggior parte delle principali catene di farmacie della città, cercate Farmacias Benavides, Farmacias Guadalajara o Farmacias del Ahorro (con una "A" bianca all'interno di un cerchio rosso). I prezzi differiscono da negozio a negozio. Inoltre, vicino allo Zocalo sulla strada Republica de Brasil, molte persone in piedi sul lato del marciapiede pubblicizzano verbalmente "imprentas". Offrono servizi di stampa di cancelleria, non di stampa fotografica.

Per chi ama fare fotografia di strada, un buon punto di partenza è di fronte alla piazza Bellas Artes, nel pomeriggio. C'è uno smörgåsbord di volti che attraversa la piazza e si appollaia su una delle panchine per un'ora che vi darà facilmente accesso al materiale fotografico. Molti monelli e abitanti di strada etnici hanno imparato a chiedere soldi prima di permettervi di scattare. Simpatizzate e accettalo perché ne vale la pena.

Alcuni musei, come il Museo di Storia Nazionale a Chapultepec, applicano un costo aggiuntivo per chi possiede una videocamera. Inoltre nella maggior parte dei musei non è consentito scattare con il flash.

  • ITAITA (bandiera) 19.409426-99.22930618 Ambasciata italiana (Embajada de Italia), Paseo de las Palmas 1994, (quartiere: Lomas de Chapultepec), +52 55 5596 3655, fax: +52 55 5596 7710, +52 55 5596 2472, .
  • CHECHE (bandiera) 19.430252-99.21146919 Ambasciata svizzera (Embajada De Suiza), Torre Optima, 11° piano, Paseo de las Palmas, Col. Lomas de Chapultepec, Del Miguel Hidalgo 11000 (Angolo Orazio e c/Galileo), +52-55-91 78 43 70, fax: +52 55 55 20 86 85. Lun-Gio 09:00-12:00 e 14:00-15:00, ven 09:00-12:00.
Strade che passano per Città del Messico
TolucaOcoyoacac  W  E  FINE
FINE  N  S  Tres MariasCuernavaca


Altri progetti

CittàUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).