Scarica il file GPX di questo articolo

Chicago

Da Wikivoyage.
Chicago
Attrazioni a Chicago
Stemma e Bandiera
Chicago - Stemma
Chicago - Bandiera
Appellativi
Stato
Stato federato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa degli Stati Uniti d'America
Chicago
Chicago
Sito del turismo
Sito istituzionale

Chicago è una città degli Stati Uniti d'America, nello stato dell'Illinois.

Da sapere[modifica]

(EN)

« Hog butcher for the world, Tool maker, stacker of wheat, Player with railroads and the nation's freight handler; Stormy, husky, brawling, City of the big shoulders. »

(IT)

« Macellaia di maiali per il Mondo, Costruttrice di Arnesi, Avida di Grano, Tu che giochi con le ferrovie e manovri i trasporti della nazione, Tempestosa, robusta, rissosa, Città dalle spalle larghe: »

(Carl Sandburg, "Chicago" 1916)

Chicago, la terza città più grande degli Stati Uniti dopo New York e Los Angeles, è la casa del blues e del vero jazz. Ha in se lo spirito della commedia e un corpo di grattacielo. Qui, l'età delle ferrovie trovò la sua capitale, e quella degli aerei sembra aver seguito il suo esempio. Umile macellaia di maiali ma devota fedele del progresso - come si espresse il grande poeta Carl Sandburg - Chicago è una delle grandi città del mondo, ma i lussi metropolitani del teatro, gli sfarzosi negozi e ristoranti hanno potuto poco contro la tradizionale atmosfera amichevole del Midwest.

Chicago è una città spavalderia, ma senza la scontrosità o i falsi sorrisi si trovano in altre città delle sue dimensioni. Centro nevralgico del Midwest, Chicago è facile da trovare - i suoi pittoreschi orizzonti tra un amena riva del Michigan e uno skyline colmo di grattaceli introducono ben presto nella città con musei di fama mondiale sia nel campo dell'arte che in quello della scienza, senza contare i chilometri di spiagge sabbiose, i parchi enormi e l'arte disseminata per le strade.

Con una ricchezza senza fine di luoghi iconici e quartieri tutti da esplorare, c'è abbastanza per riempire una visita di giorni, settimane o addirittura mesi, senza mai poterne essere sazi.

Se ci venite in inverno, vestitevi pesante e preparatevi a lunghe camminate e grandi tragitti in metro e autobus. Chicago la si può capire solo in movimento con - come ha detto qualcuno su di lei "l'orgoglio dei piedi stanchi e gli occhi sollevate ancora una volta verso il cielo".

I vari nomi di Chicago[modifica]

Ogni grande città colleziona, di solito, nomi e nomignoli da parte dei visitatori o dei suoi abitanti; Chicago non fa differenza, anzi, ne ha collezionati moltissimi nella sua storia. Ognuno di questi è importante per capire un aspetto della città.

The White City - La città bianca
  • Chicago era conosciuta dagli indiani d'america come un buon posto per trovare le cipolle selvatiche. Così i primi abitanti del posto, i Potawatomi, prima dell'arrivo dei coloni europei la battezzarono "Città della cipolla selvatica", da cui viene l'attuale "Chicago", anche se sono in molti a non saperlo. Tale nome ci da qualche informazione sulla regione in cui la metropoli è nata; Tutta la Chicagoland,era un tempo coperta da paludi, praterie e terreni fangosi. I primi lavori di bonifica iniziarono con la costruzione dell'antenato di Chicago, Fort Dearborn, nel 1803 proseguirono per tutto il secolo. Gli indiani dicono che la natura non abbia mai voluto che ci sorgesse una città: inverni brutali, umidità tutto l'anno e una terra completamente coperta da acquitrini, ecco cosa vedevano gli indigeni nel posto in cui oggi sorgono immensi grattaceli. Aneddoti a parte, ci sono voluti molti e complessi progetti di ingegneria civile senza precedenti per sanare l'area e dotare la città delle infrastrutture necessarie, a iniziare dalle fogne passando per i lavori di modifica dei corsi dei fiumi, fino a tutte le misure messe in atto affinché i grandi palazzi di Chicago non sprofondassero nel suolo paludoso.
Abiti Potawatomi nel Field Museum di Chicago
  • Passa qualche decennio e, superato il grande incendio (vedi più sotto), Chicago diviene famosa come la Città Bianca (The White City). Nel 1893, infatti, Chicago ospita la grande esposizione colombiana (World's Colombian Exposition) per festeggiare i 400 anni dalla scoperta dell'America. In quell'occasione gli urbanisti Daniel Burnham e Frederick Law Olmsted installano a Chicago la prima rete di illuminazione pubblica oltre a numerose "innovazioni tecnologiche" dell'epoca e Chicago diventa luminosa anche di notte.
  • Un nomignolo importante dal punto di vista storico, invece, è La Seconda Città (The Second City) che si riferisce alla sua ricostruzione dopo l'incendio - la città attuale è letteralmente una seconda Chicago, dopo quella distrutta nel 1871. Questo soprannome è tanto importante per i chicagoans che il principale e più grande teatro cittadino, nel quartiere di Lincoln Park si chiama appunto "Second City Theatre".
Grand Central Station di Chicago
  • Come ogni strada porta a Roma, ogni treno porta a Chicago. La città infatti è sede di uno dei più importanti nodi ferroviari degli Stati Uniti d'America, per non parlare poi degli aeroporti, tra i più frequentati della nazione.
  • Carl Sandburg chiamò Chicago la Hog Butcher for the World, Macellaia di maiali per il mondo per i suoi recinti di bestiame e il grande macello che un tempo sorgeva in città, immaginando che la carne prodotta a Chicago potesse bastare per sfamare il mondo intero. Più avanti, nella stessa poesia citata all'inizio, la chiama anche Città dalle grandi spalle ( City of the Big Shoulders), in omaggio ai grattaceli che costellano la città, quasi spalle orgogliose di un essere vivente.
  • I soprannomi di Chicago non finiscono qui; nel 1922, in una sua canzone, Fred Fisher (meglio conosciuto come Frank Sinatra) chiama la città Città sgambettante (That Toddlin' Town), sottolineando che a Chicago - secondo lui - si fanno cose che non faresti a Broadway. Non mancano di certo omaggi in molte altre canzoni blues, che tra l'altro è uno dei simboli culturali di Chicago. Tanto per citarne una, la città compare sin dal titolo nella popolarissima Sweet Home Chicago.
City of the Big Shoulders - Città dalle ampie spalle
Al Capone - simbolo della criminalità di Chicago
  • Venendo all'attualità, la fama di Chicago come città corrotta è enorme e le leggende e gli aneddoti a tal proposito non si contano. Durante l'era proibizionista, Chicago ha visto tra le sue strade gli emblemi della criminalità, famosi a livello internazionale, come Al Capone, Baby Face Nelson, e Sam Giancana. Le elezioni e i relativi giochi di potere erano all'ordine del giorno e persino Sandburg, legatissimo alla città, scrisse versi di fuoco su questo tema.
  • Inaspettatamente legato alla politica è il soprannome Città ventosa (The Windy City). All'origine di quest'altro nome, non sono infatti i forti venti provenienti dal lago. Alcuni sostengono che abbia origine dall'abitudine qui diffusa di portare per le lunghe le dispute politiche e altri vedono nella prolissità un carattere distintivo del tipico politico di Chicago. Da italiani potremmo non capire cosa questo centri con il vento, ma bisogna ricordare che in inglese, "prolisso", "verboso" si dice long-winded, e da qui la facile associazione con il vento vero e proprio, che pur tormenta spesso la città. Le città rivali di Cincinnati e New York, poi, hanno trovato un'altra spiegazione a questo nome; in inglese esiste, infatti, l'espressione "change one's mind as often as the wind" (cambiare idea così spesso come il vento, ovvero essere instabili, volubili), che secondo loro descriverebbe bene il carattere dei chicagoans, politici o meno che siano.
  • L'ultimo soprannome che vogliamo elencare suona così: Città che lavora (The City That Works). C'è più di un motivo in questo caso: Chicago ha, per esempio alle spalle una lunga tradizione di governo laburista, le ore di lavoro qui, inoltre, sono in media più lunghe che altrove in America ed infine la città - questo devono riconoscerlo anche gli avversari - è sempre stata in prima linea in quanto a grandi opere a cominciare da quelle che si resero necessarie per la sua fondazione su un terreno così ostile.

Si possono dire ancora molte altre cose sulla tradizione, la storia e la cultura di questa città e la sua importanza per gli interi Stati Uniti, ma il modo migliore per scoprire tutto su di lei è mettersi lo zaino in spalla e visitarla quanto più possibile. Un consiglio: non fermatevi al centro, pieno solo di musei, banche e uffici ma spostatevi quanto più possibile nei diversi quartieri della città. Qui infatti la vera Chicago vive con il suo blues, i suoi locali, i suoi abitanti di diverse culture ed etnie, i suoi splendidi ristoranti e i suoi grandi parchi.

Cenni geografici[modifica]

Chicago è la più grande città dell'Illinois, nonché la più grande metropoli dell'entroterra statunitense, con i suoi 2.718.782 abitanti. La sua area metropolitana (detta Chicagoland) conta più di 9 milioni di abitanti, distribuiti in un'ampia area pianeggiante situata lungo le rive del lago Michigan.

Quando andare[modifica]

Il meteo non è sicuramente una delle attrazioni a Chicago. Se è vero che la città offre tanto in ogni stagione dell'anno, è anche vero che il clima qui non va sottovalutato. Oscurate dai tremendi inverni di Chicago sono le ondate di calore dell'estate. I giorni di luglio e agosto, vanno spesso al di sopra della "normale calda temperatura" fino a diventare terribilmente afosi e umidi con punte di umidità da confrontarsi solo con quelle del Golfo del Messico. Tuttavia, proprio in questi mesi, le spiagge sul lungolago della città diventano sorprendentemente attraenti e possono alleviare l'afa.

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) -2 1 7 14 21 27 29 28 24 17 9 2
Minime (°C) -11 -8 -2 4 9 14 17 17 12 6 -1 -7
Precipitazioni (mm) 43,18 35,55 68,58 91,44 81,28 96,52 91,44 104,13 88,89 66,03 73,66 55.88

Poi arrivano quei freddi inverni, peggiorati da raffiche di forte vento che fanno rimpiangere l'estate. I mesi da dicembre a marzo si presentano con temperature molto fredde anche se la neve è di solito limitata a qualche fiocco sporadico, salvo casi di temporali improvvisi. A tutto ciò ormai i chicagoans si sono abituati e non c'è tempesta di neve capace di far fermare la frenetica vita e il traffico urbano, pubblico e privato, di Chicago. Detto questo, maggio e settembre sono i mesi più piacevoli e miti; aprile e giugno sono per lo più tranquilli, anche se anche possono verificarsi temporali con forti raffiche di vento.

La matematica di Chicago: Freddo + neve + vento = Chicago in inverno

Se la vogliamo prendere con filosofia, va considerato il fatto che d'inverno vi potrete godere musei, teatri e ristoranti, e immergervi nella sfaccettata cultura delle varie etnie di Chicago senza la folla di turisti ad ogni angolo e con prezzi dimezzati in tutta la città.

Se invece amate visitare le città durante eventi o manifestazioni vivaci quanto affollate, il periodo giusto è da giugno a luglio, quando la città si riempie di innumerevoli festival ed eventi tra cui il grandioso festival culinario "Taste of Chicago" e molti eventi legati ai concerti Jazz e Blues dal vivo nei grandi parchi cittadini.

Cenni storici[modifica]

Alcune notizie sulla storia della città ce le fornisce il nome stesso "Chicago", che significa "porro selvatico" o "cipolla selvatica" con ovvio riferimento sia alla coltivazione delle cipolle nei dintorni acquitrinosi del lago Michigan che all'importanza di questa città come mercato delle cipolle. Il nome è nella lingua indigena dei Potawatomi. A metà del XVIII secolo, infatti, la zona dove ora sorge Chicago era abitata dalla tribù Potawatomi, che aveva preso il posto di due precedenti tribù native, i Miami ed i Sauk and Fox.

Mappa storica di Chicago. Più scura l'area devastata dall'incendio del 1871

Il primo abitante di Chicago, non appartenente a tribù native, fu Jean-Baptiste Pointe du Sable, un haitiano di origini francesi, che si stabilì sul Chicago River intorno al 1770 e sposò una donna Potawatomi. Nel 1795, dopo la Guerra della Confederazione Wabash, a seguito del Trattato di Greenville la zona di Chicago fu ceduta dai nativi al governo degli Stati Uniti, che vi creò un forte. Fort Dearborn fu eretto nel 1803 e fu utilizzato fino al 1837, tranne nel periodo tra il 1812 ed 1816. Durante la guerra del 1812 contro i britannici periodo in cui il forte fu distrutto.

Il 12 agosto 1833 venne creata la municipalità di Chicago, con una popolazione di 350 abitanti. I primi confini della città furono le strade Kinzie, Desplaines, Madison e State, all'interno delle quali era incluso un territorio di circa 1 km². Passa qualche decennio e la città della cipolla è diventata uno spettacolo da non perdere, vivace, sempre rumorosa, piena di palazzi gotici e sede di fiorenti commerci. Ma nel 1871 una mucca, appartenuta a una certa Signora O'Leary - almeno così dice la leggenda - tira un calcio ad una lanterna ad olio e tutto il West Side, partendo dalla casa delle O'Leary al 137 di Dekoven Street, inizia a bruciare devastando la città. Tra l'8 e il 10 ottobre 1871 la città fu quasi completamente distrutta da quello che è passato alla storia come "Great Chicago Fire" (il Grande incendio di Chicago). Oggi quasi per paradosso o chissà forse per superstizione, nel punto di origine dell'incendio che distrusse la città si trova la sede dei Vigili del Fuoco, i Chicago Fire.

Spinte dai forti venti, le fiamme ridussero gran parte del centro in cenere, grazie anche al fatto che molte case erano ancora di legno. Nella ricostruzione che seguì, venne costruito in città il primo grattacielo della storia, l'Home Insurance Building. La città fu ricostruita interamente tanto che oggi uno dei molti soprannomi della città è "Second city" in memoria della prima andata distrutta dall'incendio.

Nel 1900, per risolvere i problemi di inquinamento delle acque del Lago Michigan, la città intraprese un'innovativa impresa ingegneristica: il corso del Fiume Chicago fu invertito grazie alla costruzione di un canale che lo collegò al Fiume Illinois.

Come orientarsi[modifica]

  • Chicago Water Works Visitor Information Center, Pearson Avenue 163 E, +1 877 244 2246. Simple icon time.svg 10:00-17:00 (orari più lunghi d'estate). Principale centro informazioni della città. Si trova sul Magnificent Mile nella storica stazione idraulica, di fronte alla Torre dell'Acqua. Oltre ad offire moltissimi materiali gratis utilissimi per il visitatore, dispone anche di un piccolo bar e un ufficio per i biglietti per il teatro scontati. Questo è il posto migliore per chiedere informazioni appena arrivati in città.
  • Chicago Cultural Center Visitor Information Center, Randolph Street 77 E, +1 312 744 8000. Simple icon time.svg Orari variabili a seconda del giorno e della stagione. Indicativamente sempre aperto tra le 09:30 e le 17:00. Anche il CCC è un ottimo posto per iniziare a visitare la città. Qui troverete gente esperta della città, moltissimi materiali informativi e mappe e quasi ogni settimana dell'anno un evento o una mostra d'arte.

Quartieri[modifica]

Molti visitatori raccontano che, pur trovandosi a Chicago, non sentivano d'averla scoperta sino in fondo fino a quando non si sono avventurati tra i suoi sobborghi e quartieri. Gli chicagoans, nome degli abitanti del posto, hanno diviso la loro città in grandi aree quasi geometriche. Ci si potrà quindi orientare dividendo idealmente la metropoli in una parte Est, una Ovest, una Nord, una Sud e una centrale, quest'ultima chiamata "Loop" e famosa per essere - oltre che il centro storico di Chicago - anche quello economico e finanziario.

La divisione non è solo politico-amministrativa ma riflette anche una marcata identificazione degli abitanti con il proprio quartiere, che molte volte, varia da quelli vicini per cultura, dialetto, etnia degli abitanti e altro ancora. Ovviamente non mancano anche le rivalità tra i chicagoans del distretto Nord e quelli del distretto Sud, specie su temi di vitale importanza come la tifoseria durante le partite di baseball!

Distretti di Chicago
      Centro (Downtown) — Si compone di The Loop, Near North e Near South. The Loop o Downtown, il vero centro di Chicago è la parte più visitata della città con i suoi musei, ristoranti, negozi, teatri, cinema e tutto quello che è umanamente desiderabile. Senz'altro la parte in cui concentrarsi per un breve viaggio in città.
      North Side — Si compone dei quartieri Lakeview, Boystown, Lincoln Park (Chicago) e Old Town (Chicago). Il North Side è la zona raffinata della città, la parte Nord, ospita tonnellate di negozi, bar e locali sparsi per ogni via e la più grande comunità LGBT degli USA.
      South Side — Si compone dei quartieri Hyde Park (Chicago), Bronzeville, Bridgeport-Chinatown e Chatham-South Shore. Il Lato Sud o South Side è la storica Metropoli nera, qui si trovano l'Università di Chicago, il quartiere cinese (Chinatown), i White Sox, la locale squadra ci baseball, e la vera autentica musica blues di Chicago.
      West Side — Si compone dei quartieri Wicker Park, Logan Square, Greektown (Chicago) e Pilsen. Il distretto occidentale è un'enclave etnica di Chicago. Qui vivono persone di ogni razza, cultura e lingua, si trovano locali pittoreschi e tutto ciò che di particolare la città offre.
      Far North Side — Si compone dei quartieri Uptown, Lincoln Square e Rogers Park. Il Far North è il quartiere delle contraddizioni; qui vivono i tipi più alla moda e la gente più tranquilla della città. È anche la parte della città con le belle spiagge sul lago e le vivaci comunità di immigrati.
      Far West Side — Si compone dei quartieri Little Village, Garfield Park, Humboldt Park e Austin. Qui ci si è già allontanati parecchio dalla city e i turisti sono quasi scomparsi. È la zona giusta per chi ama i sentieri poco battuti ed è anche l'incantevole polmone verde di Chicago con i suoi immensi parchi costellati di locali con eventi blues dal vivo.
      Southwest Side — Si compone dei quartieri Back of the Yards, Marquette Park e Midway. Antica sede della più grande industria americana di lavorazione e confezionamento carni, da cui l'appellativo di Macellaia di porci per il mondo, il quartiere è ora la casa di un'enorme comunità di polacchi e messicani e sede dell'aeroporto Midway nell'omonimo quartiere.
      Far Northwest Side — Si compone dei quartieri Avondale,
      Far Southeast Side — Si compone dei quartieri Historic Pullman, East Side, South Chicago e Hegewisch. Il Far Southeast Side è il ventre industriale di Chicago, ma nasconde in se una grande attrazione per i turisti: il quartiere Historic Pullman, sede di un monumento nazionale.
      Far Southwest Side — Si compone dei quartieri Beverly e Mount Greenwood. L'ultimo quartiere, anche detto L'Irlanda a Chicago è la zona della città piena di locali irlandesi, castelli infestati da fantasmi, gallerie misteriose e chicagoans con uno strano accento irlandese.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Mappa delle principali vie di collegamento

Chicago (IATA:CHI per tutti gli aeroporti) è servita da due grandi aeroporti principali:

  • 1 O'Hare International Airport (IATA:ORD), O'Hare Avenue 10000 W, +1 800 832 6352. L'aeroporto si trova a circa 27 km dal centro di Chicago. Costruito durante la seconda guerra mondiale, oggi l'aeroporto O'Hare è l'hub principale per la compagnia aerea United Airlines, che ha la sua sede legale proprio nel centro di Chicago, ed è anche il secondo hub principale per la American Airlines. Da qui partono e arrivano circa 2500 voli al giorno. Quest'aeroporto, a scapito della sua dimensione (è tra i più grandi del mondo), ha la triste fama di avere il record in America per ritardi e cancellazioni. Spesso i viaggiatori sono costretti a rimanere bloccati lì, abbastanza lontano dalla città, e di conseguenza nella sua zona sono sorti numerosi alberghi, locali e ristoranti.
  • 2 Midway Airport (IATA:MDW), Cicero Avenue 5700, +1 800 832 6352. L'aeroporto è utilizzato prevalentemente da compagnie aeree low-cost ed in particolare è hub per la Southwest Airlines. La maggior parte dei voli in partenza e arrivo qui è interna agli stati Uniti d'America. Il suo vantaggio è la vicinanza al centro città (15 km) ma se arrivate di sera tardi, nei dintorni ci sono molti alberghi.

Ci sono molti taxi da e per il centro della città, ma sono piuttosto costosi, soprattutto nelle ore di punta. Aspettatevi circa 40$ per O'Hare-Centro città e 30$ per Midway-Centro città. Al contrario, le ferrovie forniscono un collegamento diretto per circa 5$ da entrambi gli aeroporti maggiori - più veloce di un taxi nelle ore di punta e molto meno costoso. Il treno ci mette 40-50 minuti da O'Hare (linea blu) e 25 min da Midway (linea arancio).

Bisogna anche aggiungere che gli alberghi più grandi mettono a disposizione un servizio di trasporto gratuito verso uno o entrambi gli aeroporti, o possono organizzare un trasporto a pagamento ($ 15-25) se lo chiederete in anticipo.

Altri aeroporti minori[modifica]

  • 3 Chicago Executive Airport (IATA:PWK), Plant Rd 1020, +1 847 537 2580. Il terzo aeroporto di Chicago e dell'intero stato, è utilizzato più che altro per i viaggi di lavoro. Si trova a circa 14 km più a nord di O'Hare. Da qui partono circa 300 aerei al giorno e sono quasi tutti privati, aziendali o aerei di lusso affittabili anche da individui privati, ammesso che siano disposti a metter mano al portafoglio.
  • 4 General Mitchell International Airport (IATA:MKE), Howell Ave 5300 S (nella città di Milwaukee in Wisconsin), +1 414 747 5300. Aeroporto di medie dimensioni ma ben collegato con treni e autobus (circa un'ora e mezza da Chicago). Si trova nel vicino stato del Wisconsin ma è spesso soprannominato il "terzo aeroporto di Chicago" in quanto moltissimi turisti o abitanti del Nord di Chicago lo usano al posto di O'Hare e Midway. Il suo nome ricorda il generale dell'esercito americano Mitchell, legato alla città di Milwaukee. L'aeroporto è sede principale di alcune compagnie minori.

In auto[modifica]

In nave[modifica]

In treno[modifica]

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Opportunità di studio[modifica]

Università[modifica]

Campus della University of Chicago
Centro studentesco della University of Illinois

Chicago si difende molto bene in quanto a cultura e centri di ricerca e sul suo territorio sono presenti alcune tra le più rinomate istituzioni educative americane, tra cui:


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Informazioni utili[modifica]

  • Fumare è vietato dalla legge federale che si applica a tutti i ristoranti, bar, discoteche, luoghi di lavoro, ed edifici pubblici. È anche vietato entro quindici metri da qualsiasi ingresso, uscita o finestra dei luoghi pubblici e all'interno delle stazioni ferroviarie. La multa per i trasgressori varia da $ 100 a $ 250.

Consolati[modifica]

| style="vertical-align:top;width:50%;" |


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.