Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Puebla (stato)
Vista dalla vetta del Pico de Orizaba, la più alta montagna del Messico
Localizzazione
Puebla (stato) - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Puebla (stato) - Stemma
Puebla (stato) - Stemma
Puebla (stato) - Bandiera
Puebla (stato) - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Puebla è uno Stato federato messicano appartenente al Messico centrale.

Da sapere

[modifica]

Puebla è uno stato del Messico centrale con paesaggi montani panoramici punteggiati da cime innevate e alcuni vulcani fumanti. Nello stato si trovano diversi importanti siti archeologici, tra cui la grande piramide di Cholula. Puebla era la dimora storica di numerose culture indigene tra cui i Totonac e gli Otomi. Con la sua vicinanza a Città del Messico, Puebla rappresenta una facile gita o una destinazione per il fine settimana e dispone di 10 affascinanti città di epoca coloniale che sono state designate come Città Magiche.

Lo stato è uno dei più industrializzati del paese, ma la maggior parte del suo sviluppo è concentrato a Puebla e in altre città. Molte delle sue aree rurali sono molto povere, costringendo molti a migrare verso luoghi come Città del Messico e gli Stati Uniti.

Cenni geografici

[modifica]

Confina a est con lo Stato di Veracruz, a ovest con gli Stati di Hidalgo, Messico, Tlaxcala e Morelos e a sud con Oaxaca e Guerrero. Puebla non ha sbocco al mare e ha un rilievo molto accentuato.

Il suo territorio è ricco di contrasti, anche se i canyon e le montagne sono una costante nella maggior parte di esso. Il limite occidentale della valle è la Sierra Nevada Puebla raggiunge altezze di oltre 5.000 metri. A est della Valle di Tehuacán si trova un'altra catena montuosa, comunemente conosciuta con il nome di Sierra Negra Tehuacán. A nord della Sierra Negra e Valle Città Serdan si innalza il Pico de Orizaba, punto più alto del Messico e confine fra gli Stati di Puebla e Veracruz, coperto da nevi perenni minacciate dai cambiamenti climatici.

Quando andare

[modifica]

La temperatura è abbastanza costante nell'arco dell'anno, infatti la massima si aggira sui 23/28 °C mentre la minima sui 5/12 °C.

Cultura e tradizioni

[modifica]

Culturalmente, lo stato è la patria dell'abito tradizionale noto come china poblana, mole poblano, scene letterarie e artistiche attive e festival come come il Cinco de Mayo, il Rituale di Quetzalcoatl, le celebrazioni del Giorno dei Morti (soprattutto a Huaquechula) e il Carnevale (soprattutto a Huejotzingo). Ospita cinque principali gruppi indigeni: Nahuas, Totonac, Mixtechi, Popoloca e Otomi, che si trovano principalmente nell'estremo nord e nell'estremo sud dello stato.

Territori e mete turistiche

[modifica]

Centri urbani

[modifica]
  • 19.051389-98.2177781 Puebla de Zaragozaunesco Capitale dello Stato federato di Puebla, è ricca di storia e tradizione culturale, è circondata da vulcani e montagne innevate.
  • 18.462778-97.3941672 Tehuacán Tehuacán su Wikipedia — La seconda città più grande dello stato di Puebla, situata nel sud est della Valle di Tehuacán, al confine con gli stati di Oaxaca de Juárez e Veracruz.
  • 19.0614-98.30613 Cholula — Nella città di Cholula si trova la più grande piramide del mondo in termini di volume, che è circa tre volte quello della Piramide di Cheope di Giza in Egitto.
  • 18.90815-98.436134 Atlixco — Questa Città magica è famosa per le sue grandi composizioni floreali ornamentali e per la celebrazione annuale di El Huey Atlixcayotl.
  • 19.838611-98.0316675 Chignahuapan — Cittadina panoramica con buon cibo e un museo dedicato all'axolotl
  • 19.005278-98.3313896 Chipilo Chipilo su Wikipedia — Una città che conserva la cultura e la lingua degli immigrati veneti, italiani, che si stabilirono qui alla fine del 1800.
  • 20.018611-97.5211117 Cuetzalan — Città coloniale dell'altopiano con le vicine rovine archeologiche di Totonac, cascate e un enorme sistema di grotte
  • 20.283333-98.158 Pahuatlá — Pittoresco villaggio di montagna nel nord-ovest di Puebla
  • 20.3-97.9666679 Xicotepec Xicotepec su Wikipedia — Piccola cittadina di montagna nel centro della regione di coltivazione del caffè di Puebla
  • 19.933333-97.96055610 Zacatlan — Pittoresca cittadina nota per il suo patrimonio nativo e i suoi meleti

Altre destinazioni

[modifica]


Come arrivare

[modifica]

In aereo

[modifica]

L'Aeroporto di Puebla è l'aeroporto più grande dello stato, anche se molte parti sono facilmente raggiungibili con i voli per l'aeroporto internazionale Benito Juarez di Città del Messico o l'aeroporto di Santa Lucia.

In autobus

[modifica]

Molte città e paesi nello stato di Puebla offrono un servizio di autobus diretto da e per Città del Messico. La maggior parte degli autobus per Puebla partono da Città del Messico dal terminal degli autobus Taxqueña. La più grande stazione degli autobus dello stato è il terminal CAPU a Puebla e la principale compagnia di autobus dello stato è ADO.

Come spostarsi

[modifica]

In autobus

[modifica]

Gli autobus sono ampiamente disponibili e servono la maggior parte delle città e dei paesi dello stato. ADO è il più grande operatore di autobus, ma diverse compagnie più piccole spesso forniscono un servizio migliore o più frequente su determinate tratte. I combi sono comuni anche sulle rotte principali.

In taxi

[modifica]

I taxi sono ampiamente utilizzati e spesso rappresentano il modo più conveniente per raggiungere le città più piccole.

Cosa vedere

[modifica]

Lo stato conta 2.600 edifici storici, oggetti d'antiquariato, bar e laboratori di ceramica. Il centro della capitale è pieno di chiese, edifici governativi e grandi case, costruite da mani indigene per i loro signori spagnoli. Questo centro è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1987.

Al di fuori dell'area metropolitana di Puebla, lo Stato promuove le attrazioni naturali come i cactus di Zapotitlán, i fossili di Cantera Tlayùa di Tepexi de Rodríguez, risalenti a 100 milioni di anni fa, e quelle più piccole come cascate, chiese, caverne, zone archeologiche, ex monasteri, mercati tradizionali, sorgenti di acqua dolce e laghi.

I monasteri dell'inizio del XVI secolo sulle pendici del Popocatepetl sono iscritti nel Patrimonio mondiale UNESCO.

Grande piramide di Cholula

Nella zona a farla da padrone sono i siti archeologici. Qui di seguito una lista dei principali.

  • Grande piramide di Cholula — Volumetricamente è la più grande al mondo.
  • Caltonac — Città preispanica trova a 79 chilometri dalla capitale nella città di Santiago Tepeyahualco nello stato di Hidalgo, è il più grande sito archeologico nel suo genere, si ritiene sia stato abitato entro l'anno 600-1000 d.C., le loro influenze sono Totonac, Olmeca e gruppi Chichimeca. La città fu abbandonata intorno al 1000 d.C., attualmente ricostruita 24 piramidi, campi da palla e centri cerimoniali, adoravano il sole, il dio della pioggia, il fuoco, la fertilità.
  • Caverne di Coxcatlán
  • Dipinti di Valsequillo — Risalenti al 10 000 a.C.
  • Atlazayanca
  • Hueyatlaco
  • Acatlán
  • Tepexi el Viejo
  • Xochipila
  • Las Bocas

Siti archeologici

[modifica]

I siti archeologici includono Cantona, un sito di 12 km², nel nord dello stato, tra i comuni di Tepehualco e Coyoaco. Il sito fu occupato tra il VII e l'XI secolo d.C. e raggiunse il suo apice nel periodo in cui molti altri centri urbani cadevano. Il sito è pieno di un gran numero di cortili che misurano 50 x 40 metri o più.

Cholula un tempo era un'importante città mesoamericana con una popolazione multiculturale legata da una religione comune basata sul culto di Quetzalcoatl. La città era luogo di pellegrinaggio per il culto di questa divinità. La sua architettura era complessa e mostra varie influenze straniere. La sua altezza fu raggiunta tra il 100 e il 900 d.C. insieme a Tula e Teotihuacan. Il sito è noto per la sua Grande Piramide.

Tepexi el Viejo, a sud-est della città di Puebla, fu fondata come sede di uno dei più importanti domini Popoloca e controllava gran parte di quello che oggi è il sud dello stato dal 1200 al 1500 d.C.

A differenza di altri siti nello stato, Yohualichan era dominato da gruppi costieri, che alla fine lo abbandonarono di fronte alle incursioni di popoli provenienti da altopiani centrali. Il sito era un centro cerimoniale probabilmente dominante rispetto ad altri siti simili. Contiene anche piramidi in nicchia, è correlato al sito El Tajín a Veracruz.

Tepatlaxco si trova sul lato sud del monte Totlqueme. È incentrato su un centro cerimoniale che ha più di otto strutture, circondate da numerosi tumuli più piccoli. Gran parte del sito è stato costruito all'interno della montagna stessa, fondendola con essa. Oltre alla montagna, ci sono due grandi burroni per dare al sito una protezione aggiuntiva. La struttura più importante è denominata Tumulo A, che mostra anche l'occupazione più lunga. Misura nove metri di altezza e 36 metri alla base.

Attrazioni naturali

[modifica]

Le attrazioni naturali dello stato includono il Bosque Mesófilos de la Sierra Madre Oriental nel nord dello stato, la valle di Piedras Encimadas, Parco nazionale Iztacchuatl-Popocateptl, Parco nazionale La Malinche e il Parco nazionale Pico de Orizaba. L'area selvaggia più conosciuta è il Parco Nazionale Izta-Popo, che lo stato condivide con il vicino Stato del Messico. Si trova a 55 km a ovest della capitale dello stato e i due vulcani, spesso coperti di neve, sono facilmente visibili da questa zona e sono culturalmente importanti per lo stato. Il parco è un'area protetta dal governo federale per la sua diversità biologica e considerata il “polmone” della zona per le sue foreste. L'accesso al parco, soprattutto ai vulcani stessi, è più limitato che in passato a causa dei passati danni ecologici. Quando il vulcano Popocatepetl è attivo vengono introdotte ulteriori restrizioni. Tuttavia, il parco dispone di numerosi sentieri escursionistici e percorsi a cavallo nelle foreste che coprono le quote più basse. Sui pendii si trovano numerose piccole grotte, che in epoca preispanica venivano spesso utilizzate per cerimonie.

La Sierra Madre Orientale, localmente chiamata Sierra Norte, è una serie di aspre montagne ricoperte da un'abbondante vegetazione, che nel corso dei secoli ha avuto un effetto isolante sulla popolazione locale. La Valle de Piedras Encimadas (Valle delle Pietre Accatastate) si trova vicino alla città di Zacatlán. Si tratta in realtà di una serie di piccole valli che coprono 400 ettari ricolmi di boschi di conifere. L'attrazione qui sono le formazioni rocciose che assomigliano a pietre impilate una sull'altra e assumono numerose forme. Si dice che alcuni assomiglino a oggetti come cani, elefanti, teste umane e mostri. La maggior parte dell'area è accessibile solo a piedi o a cavallo.

Al centro dello stato, poco prima che il territorio si alzi a nord per formare la Sierra Norte, si trova una zona ricca di laghi, sia d'acqua che asciutti. I fondali asciutti contengono acqua solo durante la stagione delle piogge, che va dall'estate all'autunno. I due più grandi sono i laghi Salado e Totocingo. Il primo è lungo 7 km e largo 2 km mentre il secondo è più grande. I laghi “umidi” più grandi sono Laguna Preciosa, Laguna Quechulac, Laguna de Atexcac e Laguna de Aijojuca.

Itinerari

[modifica]
  • Ruta de los Conventos del Popocatépetl: un impegnativo tour in bicicletta di una settimana che visita i primi monasteri del XVI secolo sulle pendici del Popocatépetl. Lungo la strada attraverserai due parchi nazionali, un vulcano attivo e più siti storici di quanti qualsiasi persona ragionevole vorrebbe mai visitare.

Cosa fare

[modifica]

Le città di tutta Puebla celebrano date speciali con le proprie feste locali, comprese celebrazioni in onore del santo patrono della città. Gli eventi più grandi e importanti includono il Giorno dei Morti a Huaquechula, il Carnevale di Huijotzingo, l'Equinozio di Primavera a Cantona, la Fiesta de Santo Entierro y Feria de las Flores, la Fería del Café y el Huipil, il Festival Huey Atlixcáyotl, il Quetzalcoatl Rituale e, naturalmente, Cinco de Mayo (conosciuto localmente come Battalla de Puebla), celebrato in tutto lo stato.

A tavola

[modifica]

Molti dei cibi più iconici del Messico affondano le loro radici nello stato di Puebla, inclusa la salsa complessa e dal sapore intenso chiamata mole e peperoncini iconici come il jalapeno. Altri cibi comuni nello stato includono atole con peperoncino (chileatole), piccante mole verde, barbacoa, chilato con cipolla tritata, chalupas e chiles en nogadamole poblano, cemitas. Molti di questi si trovano nella regione della Sierra Mixteca. Lo stato è meglio conosciuto per mole espinazo o mole de caderas, guacamole al lime e cecina, cemitas

La cemita è una specie di panino su un panino, imparentato con la torta, particolarmente popolare a Città del Messico e con il pambazo, che è di origine francese e diffuso in diverse zone del Messico centrale. Le cemitas venivano preparate in casa e ripiene di patate, fagioli e cactus nopal e consumate dalle classi inferiori. Successivamente, uno stabilimento del mercato Mercado Victoria iniziò a venderli al pubblico ripieni di carne di zampe di toro con vinaigrette, erbe aromatiche, cipolle e peperoncino. Questo nuovo ripieno fu un successo e alla fine questa e altre varianti divennero un punto fermo in molti mercati e ristoranti popolari. Oggi ne esistono molte varietà ma tutte vengono preparate utilizzando lo stesso tipo di pane.

La talpa più conosciuta prende il nome dalla città di Puebla, mole poblano. Molti scrittori di cucina e buongustai considerano un piatto particolare, il famoso tacchino in mole poblano, che contiene cioccolato, come l'apice della tradizione culinaria messicana.

Secondo la leggenda di chiles en nogada, c'erano tre sorelle della città di Puebla che si trovavano a Città del Messico. Quando l'Esercito delle Tre Garanzie entrò nella capitale alla fine della Guerra d'Indipendenza messicana, fu festeggiato da molti. Durante una di queste feste, le tre sorelle si innamorarono di tre ufficiali dell'esercito. Poco dopo, lo stesso Agustín de Iturbide avrebbe visitato la città di Puebla. Ricordando le sorelle, il futuro imperatore volle visitarle. Volendo impressionare Iturbide ma non sapendo cucinare, le sorelle si rivolsero alle suore del convento di Santa Monica, famose per il loro cibo. Le suore decisero di inventare un piatto per le suore, che rappresentasse i tre colori della nuova bandiera messicana. Nel giorno prestabilito fu preparato il banchetto con il piatto ora chiamato chiles en nogada, che piacque a Iturbide.

Le Chalupas sono spesse tortillas di mais fritte nello strutto, poi ricoperte di salsa di peperoncino rosso o verde e condite con carne sminuzzata e vari ingredienti come pollo sminuzzato, maiale, cipolle tritate, chipotle peperoni, salsa rossa o salsa verde. I chalupas sono popolari in altre zone del Messico centrale, ma sono considerati una specialità di Puebla, dove vengono serviti da umili carretti ambulanti fino a ristoranti di lusso.

Bevande

[modifica]

Birra, tequila e mezcal sono venduti ovunque e il pulque non è raro, anche se certamente non è così popolare come in altre parti del Messico centrale. Se volete provare un vero assaggio degli alcolici regionali di Puebla, ce ne sono tre che vorrete tenere d'occhio:

  • Ancho Reyes - Il rum prodotto a Veracruz è la base di questo liquore speziato prodotto a Puebla da più di un secolo. Il rum è infuso con peperoncini ancho. Gli ancho sono peperoncini poblano essiccati. Disponibile sia nella varietà rossa che in quella verde. Il rosso è l'originale e utilizza peperoncini rossi maturi. Il verde è un'invenzione più recente e utilizza peperoncini verdi più giovani.
  • Yolixpa - Liquore che si dice risalga al tempo degli Aztechi. È un liquore aromatico a base di rum, infuso con una miscela di prodotti botanici aromatici (ovvero erbe). La bevanda è popolare nella città di Cuetzalan, dove viene prodotta utilizzando da 20 a 30 erbe diverse, tra cui menta, melissa, salvia e assenzio. Le versioni moderne sono spesso addolcite con piloncillo, uno zucchero di canna non raffinato.
  • Rompope - Lo zabaione spillato è chiamato rompope in tutta l'America Latina e a Puebla, tipicamente include rum o brandy, oltre alla solita miscela di latte, uova e panna aromatizzata con vaniglia, cannella o noce moscata. La tradizione di Pueblan sostiene che i primi rompopes nel nuovo mondo furono realizzati nel 1600 a Puebla dalle suore di Santa Clarita. E chi ha mai detto che le suore non sanno come divertirsi...

Sicurezza

[modifica]

Puebla è uno degli stati più sicuri del Messico e non dovreste avere problemi ad esplorarlo purché usate il buon senso: mantenete le vostre cose al sicuro, non ostentate contanti o oggetti di valore.

Altri progetti

Regione nazionaleUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per dare un'idea generale sulla regione e offre una descrizione di possibili mete.