Scarica il file GPX di questo articolo

America del Nord > Messico > Penisola dello Yucatán > Chiapas

Chiapas

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Chiapas
Tipico scorcio dalle strade del Chiapas
Localizzazione
Chiapas - Localizzazione
Stemma
Chiapas - Stemma
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Chiapas è uno Stato nella penisola dello Yucatán del Messico

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il Chiapas è ubicato nell'estremo sud del Messico, confinando con Guatemala a sud-est, il Pacifico a sud-ovest, e gli Stati di Oaxaca, Veracruz, Tabasco e Yucatán da ovest a nord-est e si affaccia a sud-est sul golfo di Tehuantepec.

I suoi principali fiumi sono: Chiapas, Rio Grijalva, Rio Jatate, Lacantura, Rio Uspamapa e Rio Usumacinta.

Cenni storici[modifica]

Quando l'America Centrale raggiunse l'indipendenza dal Messico nel 1823, la parte occidentale del Chiapas venne annessa ad esso. La maggior parte del Chiapas odierno venne inglobato in seguito alla disgregazione della Federazione dell'America Centrale nel 1842 e il resto venne preso dal Guatemala all'inizio degli anni 1880.

Il Chiapas rimase uno degli stati messicani meno affetti dai cambiamenti. I discendenti degli spagnoli continuavano a esercitare il loro dominio sui nativi Indios. Gli indigeni soffrono ancora una situazione di terribile oppressione da parte dei discendenti degli spagnoli.

Nel novembre del 1983 si formò l'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN) e il 1º gennaio del 1994 ebbe luogo il levantamiento (insurrezione).

Vi furono altre tappe fondamentali nella lotta zapatista: la nascita degli Aguascalientes (amministrazioni territoriali indigene), che poi divennero Caracoles, e la "Marcia per la dignità dei popoli" nel 2001, alla quale parteciparono movimenti da ogni parte del mondo e che arrivò fino al governo centrale del Messico, nella capitale.

Lingue parlate[modifica]

La maggior parte delle persone parla spagnolo ma questo non vale per gli indigeni che parlano solo tzotzil o tzeltal. Solo un numero sparuto di persone parlano inglese e generalmente lo fanno male.

Cultura e tradizioni[modifica]

Maschera Tradizionale

Gli indigeni sono circa un terzo. La popolazione india si divide in sette gruppi etnici, eredi della cultura delle popolazioni precolombiane maya. La popolazione del Chiapas discende dai Maya.

L'analfabetismo è estremamente diffuso. Gli indigeni che vivono nei centri urbani subiscono il razzismo dei meticci; difficilmente riescono a trovare lavori dignitosi e spesso vengono loro negati servizi fondamentali, per esempio sanitari. Il governo non riconosce né rispetta la loro cultura e le loro tradizioni, che ad esempio non vengono studiate in alcuna scuola riconosciuta dallo Stato.

Letture suggerite[modifica]

  • Enrico Martino, L’anima degli indios, EGA Editore, Torino, 1992 ISBN 88-7670-158-3
  • Luca D'Ascia, Tessendo la voce. Letteratura indigena contemporanea in Chiapas. Antologia e saggio critico, 2009, Aracne
  • Salvatore Ingui` "Dal Chiapas. (quasi un diario)". Narrativa Editore Officine, 2012


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Le cascate di "Aqua Azul"
Cascata dell'"albero di Natale" sulla parete del Canyon del Sumidero
Ingresso al Canyon del Sumidero

Altre destinazioni[modifica]

  • Bonampak — Rovine maya edificato nel periodo Classico Antico.
  • Canyon del Sumidero (Cañón del Sumidero) — Una gola che termina in un invaso artificiale.
  • Cascadas de Agua Azul — Cascate.
  • El Castaño — Un bosco di mangrovie molto apprezzato dai cultori dell'ecoturismo.
  • Laguna Miramar
  • Misol Ha — Cascate.
  • Palenque — Famoso sito archeologico di epoca maya.
  • Parco nazionale Lagunas de Montebello
  • Toniná — Rovine maya arroccato sulle pendici della Sierra.
  • Yaxchilán — Rovine maya sulle rive del fiume Usumacinta.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

La capitale dello Stato, Tuxtla Gutiérrez, ha un piccolo aeroporto internazionale ed è anche collegata da autostrade (alcune sono strade a pedaggio, o cuota) con gli Stati circostanti e col Guatemala.


Come spostarsi[modifica]

Il modo più semplice per spostarsi all'interno delle città è probabilmente in auto privata, taxi o colectivo. Al di fuori della città, il modo migliore per spostarsi è in auto, autobus (lenti e con frequenti fermate), colectivo (un po 'più costoso che in città), taxi, o furgoni (camionetas).

In auto[modifica]

I taxi al di fuori della città praticano tariffe molto elevate se non è il loro percorso regolare, quindi assicurarsi che l'autista sappai che non si desidera un viaggio speciale (especial viaje).

La condivisione dei taxi è molto comune, e quasi universale fuori delle città.

I furgoni adibiti a trasporto pubblico sono generalmente identificabili. Provate a trovare un posto in cabina, a meno che non vi piaccia essere premuto contro un folto gruppo di persone del luogo sudate sotto il sole cocente. I furgoni sono anche piuttosto lenti e con soste frequenti, ma sono più veloce degli autobus.

In autobus[modifica]

I colectivos sono piccoli furgoni e autobus che sono molto a buon mercato e seguono percorsi specifici. Le principali destinazioni sulla rotta di ogni colectivo sono elencati sul lato destro del suo parabrezza, anche se a volte è difficile dire se va davvero nella direzione desiderata. Chiedere al conducente di solito è il modo più efficace, ma non aspettatevi che parli lingue diverse dallo spagnolo.

Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

Volontariato[modifica]

  • Osservatore per i diritti umani nelle comunità zapatiste autonome — Contattare CAPISE (brigadas@capise.org.mx) per brevi attività (5 giorni) o per periodi più lunghi contattare Frayba.
  • Progetti sostenibili nelle comunità Maya — L'ONG Natate AC si concentra sui seguenti settori: tecnologie alternative, gestione dei rifiuti, acqua (cattura e filtraggio), istruzione, riforestazione e costruzione. Opportunità di volontariato sono disponibili per servizio a breve e lungo termine.

Apprendimento[modifica]

Immergetevi nella cultura Maya per conoscere tradizioni, lingue e comunità con La Casa en el Arbol. Si può imparare sia lo spagnolo che le lingue maya, come Tostsil e Tseltal.

A tavola[modifica]

Mercato finesettimanale a Oxchuc
  • Mole — Parola spagnola derivata dal nahuatl mulli che significa "salsa". È una salsa della cucina messicana preparata con diversi peperoncini e molti altri ingredienti e spezie.

Bevande[modifica]

  • Pozol — Bevanda del Chiapas e dintorni a base di cioccolato/mais.


Sicurezza[modifica]

Come ogni altra città e luogo remoto del mondo, anche il Chiapas ha i suoi problemi, quindi state attenti ai vostri effetti personali in ogni momento senza camminare con gioielli e oggetti costosi in vista. Il Chiapas è solitamente uno Stato sicuro, in cui il calore della gente vi farà sentire come a casa.

Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.