Scarica il file GPX di questo articolo

America del Nord > Messico > Penisola dello Yucatán > Campeche

Campeche

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Campeche
Antica città Maya di Calakmul avviluppata dalle foreste tropicali
Localizzazione
Campeche - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Campeche - Stemma
Campeche - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Campeche è uno Stato messicano nella Penisola dello Yucatán.

Da sapere[modifica]

Il popolo di questo Stato ha un'identità etnica e regionale molto forte, quindi riferendosi a loro chiamandoli semplicemente messicani, invece di Maya (per la popolazione indigena) o Campechanos (per la popolazione ispanica), si può incappare nel rischio di offendere qualcuno.

Il nome Campeche deriva dalla città Maya di Kan Pech, che è diventata oggi San Francisco de Campeche.

Cenni geografici[modifica]

È bagnato a nord dalla baia di Campeche e confina a nord-est con lo Yucatán, a est con Quintana Roo e il Belize, a sud con il Guatemala e lo Stato messicano del Tabasco a ovest sempre col Tabasco e il Golfo del Messico.

Quando andare[modifica]

La temperatura media è di circa 24 °C.

Cenni storici[modifica]

Campeche è stata la sede dell'antica cultura Maya. Il loro avanzato sviluppo culturale e scientifico ha fatto dei Maya una delle più importanti culture pre-ispaniche dell'America Latina. Ancora oggi vi si trovano molte rovine Maya.

Quando gli spagnoli sbarcarono la prima volta sulle coste di Campeche, nel 1517, furono sconfitti a più riprese dal capo locale Moch Couoh. Dopo la sua morte e grazie a conflitti territoriali tra i gruppi indigeni, gli spagnoli riuscirono ad assumere il controllo e nel 1540 diedero al luogo il nome ufficiale di Villa de San Francisco de Campeche per onorare l' esploratore e condottiero Francisco de Montejo.

Nel 1821 terminò la guerra per l'indipendenza dalla Spagna, mentre nel 1841-1848 ci fu una rivolta federalista, dove Campeche, assieme a Yucatán e Quintana Roo, si staccò dal Messico, diventando l'indipendente Repubblica dello Yucatán. Ma nel 1847 iniziò una ribellione indigena conosciuta come "Guerra di Caste" (Guerra de Castas), con i Maya in rivolta contro il "governo bianco" per riprendere il controllo delle loro terre. L'insurrezione venne domata per lo più con l'aiuto dell'esercito messicano e la Penisola dello Yucatán tornò a far parte del Messico nel 1848. Il 3 maggio 1858 Campeche venne formalmente separata dallo Yucatán, ed è stata riconosciuta come regione sovrana solo nel 1863 dal presidente Benito Juárez.

Lingue parlate[modifica]

Campeche ha una delle più alte percentuali di parlanti di lingua indigena in Messico e questo è particolarmente evidente nelle campagne. Nonostante ciò, lo spagnolo è la lingua franca ed è compreso quasi ovunque. Tuttavia, dal momento che lo Stato è stato relativamente isolato e incontaminato dal turismo internazionale, l'inglese non è molto parlato.

I turisti non dovrebbero essere in imbarazzo a provare il loro spagnolo, anche se solo la lettura da frasari: la gente del posto potrà apprezzare lo sforzo, più utile per tutti piuttosto che non sia fatto nessun tentativo di dialogo.


Territori e mete turistiche[modifica]

Lo Stato di Campeche è amministrativamente suddiviso in 11 comuni.

Centri urbani[modifica]

  • San Francisco de Campeche — Capitale dello Stato di Campeche, immersa sotto l'aspetto tipicamente coloniale con torri, bastioni e mura. Il viaggiatore può godere tutte le attrazioni della città a bordo di una delle repliche di vecchi veicoli chiamati "El Guapo" (Il bello) e "Tranvía de la Ciudad" (Tram di Città).
  • Champotón — A metà strada tra San Francisco de Campeche e Ciudad del Carmen, è famosa per i suoi piatti di pesce e per le sue spiagge.
  • Ciudad del Carmen — Situata sull'isola del Carmen e affacciata sulla baia di Campeche a nord e sulla Laguna de Términos a sud.
  • Escárcega — Sull'autostrada per il Chiapas

Altre destinazioni[modifica]

Zona archeologica di Becán
Zona archeologica di Chicanná

Al di fuori della città di San Francisco de Campeche, il motivo principale per cui la gente viene in questo Stato sono le rovine Maya sparse in tutto il suo territorio. Qui di seguito alcuni dei siti che si distinguono.

  • Balamku — Piccolo sito scoperto nel 1990.
  • Becán — A circa 150 km di distanza da Parco nazionale di Tikal. Un tempo usato come centro cerimoniale.
  • Calakmul — Nel profondo interno della giungla messicana, vicino al confine con il Guatemala, si trovano queste rovine all'interno della Riserva della Biosfera di Calakmul che sono ancora in fase di restauro. Architettonicamente non sono estremamente interessanti, ma sono molto alte e offrono una vista mozzafiato della giungla. Dall'ingresso del parco serve circa un'ora per raggiungerle. Calakmul è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.
  • Chicanná — A 2 km a ovest di Becán. Vi sono diversi stili architetturali: Río Bec, Chenes e Puuc. Non ci sono piramidi ma solo piccole costruzioni con decorazioni e ornamenti.
  • Edzná — A circa un'ora di distanza da San Francisco de Campeche, da cui è semplice fare un'escursione giornaliera, stanno queste rovine scoperte nel 1950 e meticolosamente restaurate, che offrono un eccellente sguardo sulla vita dei Maya durante i loro tempi d'oro. Questo sito si trova a circa un'ora da San Francisco de Campeche via colectivo (35 pesos solo andata). Lo stesso viaggio su un tour bus costa circa 350 pesos a persona (4 persone minimo). C'è un distributore automatico in prossimità dell'ingresso di bevande e snack. Il biglietto d'ingresso è 48 pesos (arrivare con i soldi precisi perché alla biglietteria potrebbero non avere il resto).
  • Hormiguero — A circa 22 km a sud di Xpuhil con solo alcune strutture esplorate (Struttura II e V) rispetto all'intero comprensorio.
  • Río Bec — Il nome Rio Bec si riferisce anche a uno stile architettonico che fu visto per la prima volta in questo sito. Lo stile è simile a quello Chenes visto nella regione a nord-ovest della regione.
  • Xpuhil (o Xpujil) — Situato vicino alla città moderna di Xpujil oltre che ai siti archeologici di Becan e Calakmul.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

San Francisco de Campeche ha un aeroporto, anche se ha solo voli giornalieri per Città del Messico. Ciudad del Carmen ha voli per Città del Messico, così come per Houston in Texas. Nessuno di questi è a buon mercato. La cosa migliore è quella di volare verso Mérida nello Yucatán e poi autobus per San Francisco de Campeche. Questo tragitto può essere fatto anche da Cancún, anche se può impiegare un giorno in più solo per arrivare al confine dello Stato.

In autobus[modifica]

Dalla stazione Autobuses del Oriente (ADO) a Mérida, gli autobus partono quasi ogni ora per 3 ore di strada verso San Francisco de Campeche, al costo di circa 100 pesos. Essendo una breve tratta, si può contemplare anche gli autobus di seconda classe, anche se questo offre solo un piccolo risparmio (10/20 MXM).

Da Ciudad del Carmen gli autobus per San Francisco de Campeche sono molto frequenti e costano circa 80 pesos. Il viaggio è di circa 2 ore; di più con gli autobus di seconda classe.

Da Cancún, il viaggio a Mérida impiega 5 ore e costa circa 150 pesos. Da lì, è necessario prendere un altro autobus per Campeche.

Da Città del Messico a Campeche è un lungo tragitto di quasi 24 ore e costa circa 700 pesos. È consigliabile un autobus di prima classe.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Se avete intenzione di noleggiare un'auto, si consiglia di fare questo a Mérida, in quanto sono pochi i posti in cui farlo a Campeche.


In autobus[modifica]

Gli autobus in Messico offrono un servizio eccellente a prezzi convenienti, e lo Stato di Campeche non fa certo eccezione. La stazione ADO in San Francisco de Campeche è stata recentemente trasferita alla periferia della città dalla precedente posizione centrale, e la corsa in taxi costa circa 25 pesos. È possibile fare questo tragitto anche con autobus urbani al costo di 3 pesos, ma non sono raccomandabili perché piccoli, caldi e in vari stati di degrado. Una volta controllato che c'è scritto "Centro" sul parabrezza, potete salirci per scendere al mercato della città.

Da questa stazione di prima classe, possono essere raggiunti solo poche località all'interno dello Stato, come Ciudad del Carmen, Champotón e Escárcega. La vecchia stazione degli autobus in Avenida Gobernadores, vicino al supermercato Chedraui e circa 10 minuti a piedi dal mercato, offre un servizio autobus per le altre regioni dello Stato. Per raggiungere Calakmul o Edzná, tuttavia, può essere necessario noleggiare un auto o ingaggiare una guida turistica. Altri colectivo commerciali possono essere trovati sulla strada dal mercato per la stazione di seconda classe, anche se questi servono principalmente la periferia della città. È un peccato che i siti spettacolari di questo Stato siano scarsamente serviti dai mezzi pubblici, ma questo è solo un riflesso del turismo massicciamente sottosviluppato di Campeche.

Cosa vedere[modifica]

Struttura 13 a Calakmul

Itinerari[modifica]

  • Ruta Río Bec — Sulla strada tra Escárcega e Chetumal (a Quintana Roo), ci sono resti sparsi su una vasta area e comprendono i siti Balamku, Becán, Xpuhil, Río Bec e Chicanná. Essendo al momento non ben restaurati e collocati in una zona relativamente remota, questi siti sono meno visitati rispetto a quelli più accessibili e famosi. Hanno comunque ancora un loro fascino, mostrando come questa zona, ora scarsamente popolata, fu un tempo densa di città e cittadine maya. L'architettura è quella del distintivo stile "Río Bec" tipico di questa regione, con serie di torri ripide alte e facciate in pietra scolpite in forma di animali fantastici. Con una macchina si possono visitare alcuni dei siti in un giorno. I fan sfegatati delle rovine Maya possono trascorrere più di un giorno tra di loro, passando la notte in uno dei posti decenti intorno Xpujil.


Cosa fare[modifica]

  • Una passeggiata nel centro storico di San Francisco de Campeche.
  • Visitare le numerose rovine Maya.
  • Godersi la pesca e i frutti di mare nelle comunità costiere.


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]

Hacienda Uayamón; oggi un resort
  • Hacienda Uayamon — Piantagione situata appena fuori di San Francisco de Campeche, sulla strada per Edzná. Durante la dittatura di Porfirio Díaz (1876-1911) i lavoratori Maya locali faticarono letteralmente come schiavi. Oggi è un resort e hotel di lusso molto costoso, ma è abbastanza tranquillo e meticolosamente conservato, consentendo ai visitatori la possibilità di fare un giro per saggiare la vita di un tempo.


Sicurezza[modifica]

Campeche è forse lo Stato più sicuro in tutto il Messico. La popolazione è ancora relativamente contenuta, e anche se ci sono luoghi di profonda povertà sia nelle campagne che nelle città, la gente è cordiale e calorosa. Il pericolo maggiore proviene dai cani randagi che vagano le aree urbane in branchi, in particolare a San Francisco de Campeche, anche se questo può accadere un po' ovunque in Messico.

Detto questo, Campeche è ancora un luogo relativamente incontaminato dal turismo e della cultura nordamericana. I visitatori devono vestirsi in pantaloni lunghi e camicie, nonostante il caldo. Se avete la pelle chiara risalterete comunque, ma un abbigliamento appropriato potrà mitigare l'effetto. Le donne in particolare devono prendere questo aspetto in considerazione in quanto non è raro per le femmine pelle chiara di essere pesantemente molestate.

Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.