Scarica il file GPX di questo articolo

Appennino abruzzese

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Italia centrale > Abruzzo > Appennino abruzzese
Appennino abruzzese
Il Gran Sasso d'Italia
Stato
Regione

Appennino abruzzese è una regione dell'Italia.

Da sapere[modifica]


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Aquilano
      Teramano
      Marsica
      Vestina

Centri urbani[modifica]

Castello di Rocca Calascio in provincia dell'Aquila
  • L'Aquila — Fontana delle 99 cannelle, Museo nazionale d'Abruzzo, Forte spagnolo, Basilica di Santa Maria di Collemaggio - (con le spoglie di Papa Celestino V - gravemente danneggiata dal sisma del 2009).
  • Avezzano — Cattedrale dei Marsi, Castello Orsini-Colonna, Aia dei Musei, Villa Torlonia, Cunicoli di Claudio, Riserva naturale guidata Monte Salviano.
  • Celano — Castello Piccolomini, Museo d'arte sacra della Marsica, Museo preistorico Le Paludi, Chiesa-convento di Santa Maria Valleverde, Gole di Celano.
  • Guardiagrele — Ha un importante centro storico, con chiese e palazzi di grande interesse. È famoso per la produzione artigianale nella lavorazione dei metalli. Fa parte dei Borghi più belli d'Italia.
  • Manoppello — Volto Santo di Manoppello.
  • Penne — Antica capitale dei Vestini, conserva un buon centro storico.
  • Popoli — Era la più grande fortezza dei domini dei Cantelmo in Abruzzo, a guardia delle valli dell'Aterno, del Sagittario e del Pescara; veniva chiamata la chiave dei tre Abruzzi in quanto tappa obbligatoria e snodo di traffici fra il litorale e le zone interne verso Firenze, Roma e Napoli.
  • Sulmona — Cattedrale di San Panfilo, Complesso dell'Annunziata, Badia Morronese, Eremo di Sant'Onofrio al Morrone, Santuario di Ercole Curino.
  • Tagliacozzo — Piazza dell'Obelisco, Santuario della Madonna dell'Oriente, Chiesa, convento e chiostro di San Francesco, Teatro Talia, Palazzo Ducale.
  • Teramo — Cattedrale, Madonna delle Grazie.
Città termali

Altre destinazioni[modifica]

  • Atessa — L'abitato si snoda sulla sommità di un rilievo dalla pianta a forma di mezzaluna. Vanta un centro storico con mura e porte urbiche costellato da numerosissime antiche chiese.
  • Calascio
  • Civitella del Tronto — Arroccata su un crinale, ci offre lo spettacolo delle sue fortificazioni che sono fra le meglio conservate e le più vaste d'Europa; fu l'ultima roccaforte ad arrendersi, quando ormai tutto il resto del regno borbonico era già stato conquistato all'Italia.
  • Isola del Gran Sasso d'Italia

Stazioni sciistiche[modifica]

  • Alto Sangro — Comprensorio sciistico.
  • Campo Felice
  • Campo Imperatore
  • Campo di Giove
  • Camporotondo — A Cappadocia.
  • Castel del Monte
  • Collerotondo
  • Gamberale
  • Lucoli
  • Majella
  • Marsia — A Tagliacozzo.
  • Monte Viglio
  • Ovindoli
  • Passo Godi
  • Pescasseroli
  • Pescocostanzo
  • Pizzoferrato
  • Prati di Tivo
  • Prato Selva
  • Rivisondoli
  • Roccaraso
  • San Giacomo — A Valle Castellana.
  • Scanno
  • Tre Nevi


Come arrivare[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

Due autostrade interessano l'Abruzzo appenninico:

  • Autostrada A24: collega la regione e precisamente la città di Teramo con Roma e tutto il Lazio passando per l'Aquila.
  • Autostrada A25: collega la regione con il Lazio precisamente la città di Pescara con Roma.

Alle località appenniniche della regione si accede agevolmente anche con l'autostrada Adriatica che corre lungo la costa:

  • Autostrada A14: dalle località marittime si staccano le principali strade che risalgono le valli appenniniche.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Abbazia di Santa Maria di Collemaggio (all'Aquila). Uno dei simboli della città ed una delle chiese più belle della regione; gravemente danneggiata da terremoto, sta avendo imponenti lavori di recupero.
  • Forte spagnolo (all'Aquila). Poderosa fortezza cinquecentesca, ospita il Museo nazionale d'Abruzzo
  • Chiesa di San Bernardino (all'Aquila). Eretta nel Quattrocento, domina da un'alta scalinata; mirabilmente recuperata dopo i danneggiamenti del terremoto, è di nuovo agibile.
  • Chiesa di Santa Maria (a Bominaco). Costruzione romanica di grandissimo interesse, risale eretto fra XI e XII secolo, conserva capitelli, ambone, ciborio, candelabro pasquale.
  • Chiesa di San Pellegrino (a Bominaco). È costruzione del 1263 di stile romanico con portico a tre arcate; l'interno è completamente ricoperto di affreschi bizantineggianti.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]



1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.