Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia centrale > Abruzzo > Litorale adriatico abruzzese > Costa teramana > Alba Adriatica

Alba Adriatica

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Alba Adriatica
Fontana del lungomare
Stemma
Alba Adriatica - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Alba Adriatica
Alba Adriatica
Sito istituzionale

Alba Adriatica è una città dell'Abruzzo.

Da sapere[modifica]

Alba Adriatica è una delle sette sorelle del litorale abruzzese (Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi Marina) in provincia di Teramo. Insignita nel 2005 della Bandiera Blu d'Europa (riconoscimento per le località di mare più pulite), è soprannominata e conosciuta anche come la Spiaggia d'Argento per la bellezza del suo litorale; nella Guida Blu di Legambiente è segnalata con tre vele. Nel 2006 ha festeggiato il suo primo cinquantenario.

Cenni geografici[modifica]

Si sviluppa parallelamente alla spiaggia adriatica teramana in Abruzzo. Dista 40 km. da Teramo, 41 da Ascoli Piceno,17 da San Benedetto del Tronto e 9 da Giulianova.


Cenni storici[modifica]

La sua indipendenza amministrativa da Tortoreto è cosa recente del Novecento: 29 maggio 1956. Il primo nucleo abitato sorse e si sviluppò intorno alla stazione ferroviaria della linea adriatica, e si chiamò Tortoreto Scalo fino al raggiungimento dell'indipendenza comunale.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • Il più vicino è l'Aeroporto Internazionale d'Abruzzo "Pasquale Liberi" (via Tiburtina, tel. 085 4313341), a 7 km da Pescara. Da qui è possibile raggiungere Alba Adriatica tramite l'autostrada Adriatica (A14) in direzione Bologna, oppure con tutti gli altri mezzi disponibili da Pescara.
  • Alternativa è l'Aeroporto di Ancona-Falconara "Raffaello Sanzio" (tel. 071 2802641), in realtà più distante: da qui gli stessi servizi (bus, treno, taxi) possono portare fino in Abruzzo.

In auto[modifica]

  • Autostrada A14Ha un proprio casello sulla autostrada Adriatica, uscita Val Vibrata
  • Strada Statale 16 La strada statale adriatica interessa tutto il litorale.

Dall'autostrada A24 Roma - Teramo - L'Aquila, uscendo allo svincolo di Val Vomano, si giunge sulla Strada Statale 150, con cui raggiungere l'A14 in direzione Ancona: da qui, uscire allo svincolo Val Vibrata (di recente apertura, e non sempre segnato sulle mappe) e dunque seguire le indicazioni fino alla meta. Anche dalla A 25 è possibile giungere sull'autostrada Adriatica con cui raggiungere la cittadina. Per maggiori informazioni: Automobile Club d'Italia, viale Mazzini 84, tel. +39 0861 713173.

In nave[modifica]

  • Italian traffic signs - icona porto turistico.svg
    Alba Adriatica è dotata di un piccolo Yatch Club, ma non è possibile sostare con le proprie barche se non si è associati. Per informazioni sui traghetti dalle isole Tremiti: Intercontinental, corso Umberto I, Termoli, tel. +39 0875 705341; Jetmar, stazione marittima del porto di Pescara, tel. +39 085 68591.

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Ha stazione propria - Alba Adriatica-Nereto-Controguerra - sulla direttrice adriatica:

La Stazione Ferroviaria Alba Adriatica è situata all'interno del paese, a poco meno di 1 km dal mare (viale Regina Margherita 11, tel. +39 0861 712547), Ha 3 binari. Giornalmente vi fermano convogli da Roma, Ancona, Giulianova, Avezzano, Pescara e tutte le altre località collegate. In stazione è presente un distributore automatico di biglietti, anche a lungo raggio. Vi sono bagni pubblici. In stazione non c'è personale fisso. Taxi (tel. +39 0861 714355) sono solitamente disponibili nel piazzale di fronte.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Servizi di pullman privati collegano le principali località limitrofe, come Pescara, San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno e Roma (partenze da Castro Pretorio). Le principali: Arpa - Autolinee Regionali [1] (tel. +39 0861 242214) e Start (Viale Kennedy 22, Ascoli Piceno, tel. +39 0736 259091).


Come spostarsi[modifica]

La località è molto piccola, benché il lungomare sia lungo qualche chilometro.

Con mezzi pubblici[modifica]

Gli autobus regionali servono la cittadina, collegandola alle altre località del litorale adriatico e dell'entroterra teramano.

In taxi[modifica]

Sono disponibili servizi di taxi presso i luoghi principali (Stazione ferroviaria, Municipio, Rotonda Nilo)

In bici[modifica]

Si consiglia di utilizzare prevalentemente la bicicletta: una bellissima pista ciclabile, che costeggia tutte la spiaggia di Alba Adriatica, separata dal marciapiede e dal tracciato automobilistico, percorre in lungo tutto il paese.

Corridoio Verde Adriatico[modifica]

  • Italian traffic signs - pista ciclabile.svg Il Corridoio Verde Adriatico o Ciclovia Adriatica è la pista ciclabile che costeggia la riviera adriatica. Questo percorso coincide con il ramo n. 6 della grande rete ciclabile nazionale (BicItalia) proposta dalla FIAB, la Federazione italiana amici della bicicletta, in parte in fase di progetto e in parte già realizzata, che si integra con la più ampia rete ciclabile europea denominata EuroVelo.
Il percorso preventivato è la litoranea per eccellenza, corre parallelamente alla E55, alla Romea nella parte centrale e alla strada statale 16 Adriatica nella parte sud. Ha una lunghezza di 1300 km e collega Trieste con Santa Maria di Leuca, costeggiando la riviera italiana più ricca di spiagge dedicate al turismo balneare.
Questa lunghissima pista ciclabile attraversa tutte le regioni bagnate da tale riviera. Al momento (anno 2015) sono stati costruiti tratti a macchia di leopardo, ma di anno in anno il percorso si va sempre più completando ad opera delle amministrazioni comunali, provinciali e regionali attraversate. La Regione Abruzzo ha finanziato il completamento dell'intero tratto regionale di competenza avente un'estensione di ben 132 km, cioè l'intera costa. Tali lavori hanno preso avvio nel mese di marzo 2015.
Lungo la Costa teramana vi sono diversi tratti della ciclovia già realizzati e altri in fase di completamento (lavori avviati nel marzo 2015 finanziati dalla Regione Abruzzo).
A sud del Tronto, nel tratto Martinsicuro-Villa Rosa al momento si pedala in buona parte su marciapiede; dopo il ponte ciclopedonale sul torrente Vibrata segue una lunga ciclabile che attraversa le località di Alba Adriatica-Tortoreto Lido-Giulianova-Cologna spiaggia, attraversando i ponti ciclopedonali sul Salinello e sul Tordino; la pista attraversa zone con ricca vegetazione (pinete, filari di palme e tamerici). Un altro tronco attivo è a Scerne di Pineto (3 km) e a Pineto (dove un tratto in terra battuta si sviluppa sotto la caratteristica pineta).
Quindi la ciclabile è quasi ininterrotta nel Pescarese-teatino tra Montesilvano, Pescara (dove mancano alcuni brevi tratti e dove è in funzione il Ponte del mare che scavalca il fiume Pescara) e Francavilla al Mare.
Nel tratto a sud, ossia lungo la Costa dei trabocchi, è pronto il progetto per il recupero di un lungo tratto della ferrovia dismessa Ortona-Vasto-San Salvo (circa 50 km) in un territorio selvaggio e particolare. Al momento esiste un tratto di ciclabile nelle località di Vasto Marina e di San Salvo Marina.


Cosa vedere[modifica]

Torrione
  • Torrione. Fu costruita sicuramente nella seconda metà del Cinquecento da Don Parafan de Ribera, viceré di Napoli, e rientra nel novero degli innumerevoli torrioni eretti lungo la costa adriatica dalla foce del Tronto a Vasto con funzioni di controllo e di avvistamento dei pirati e dei contrabbandieri. La torre di Alba Adriatica, come quella di Martinsicuro, è a pianta quadrata, poiché la planimetria di questo tipo rendeva più facile dislocare i cannoni su ciascun lato. La torre, in mattoni, è utilizzata oggi per scopi civili.
  • Ville gentilizie. Delle ville costruite ad Alba quella più antica è Villa Ranalli, detta La Favorita poiché era quella preferita dalla famiglia per le villeggiature estive. Fu edificata sui resti di un antico fortilizio nel 1720, mentre la chiesa e la cappella sorgono sui resti di un tempio pagano.Tutto il complesso è elegantemente di gusto neoclassico, con ampi saloni pavimentati in cotto fiorentino. Collocata in un ampio parco, è adibita attualmente ed usi civili.
La Villa Gialluca Palma è del 1908 in stile neoclassico, con finestre a timpano, cornicioni, ed è costituita da due corpi di fabbrica congiunti da una costruzione cilindrica con balaustra in ferro battuto. È inserita in un grande parco di palme e conifere, e la si raggiunge attraverso un viale.
La Villa Zanoni ha linee eleganti e una piccola torre alla sommità della costruzione. La facciata con finestre riquadrate in pietra è ravvivata dai contrasti e giochi di colore dei vetri martellati delle finestre.
  • Chiesetta di San Vincenzo Ferri. La chiesetta, fatta costruire dalla famiglia Guidobaldi, si trova in contrada Basciani. La facciata, coronata da timpano, di linea semplice ed essenziale, ha un portoncino con a lato due finestre. Sul suo lato posteriore sinistro si erge il campanile che presenta due monofore con due piccole campane.
  • Lungomare. Abbellito da aiuole e palme, si estende per circa tre chilometri ed ha un percorso pedonale e uno ciclabile. Al suo estremo nord si trova la rotonda Nilo con fontana a zampilli d’acqua e la sede della Bambinopoli Comunale, area gioco destinata ai più piccoli e a manifestazioni durante il periodo estivo. Un ponte di legno, sul torrente Vibrata, congiunge il lungomare nord di Alba con quello sud di Martinsicuro. Lungo questa passeggiata, per circa 650 metri, si estende la pineta, realizzata nel 1951.
Il lungomare sul lato ovest è delimitato da case, negozi, alberghi e punti di ristorazione.

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

In bicicletta è possibile percorrere la bellissima pista ciclabile chiamata Corridoio Verde Adriatico. Verso nord si va a Villa Rosa, Martinsicuro, Porto d'Ascoli, San Benedetto del Tronto, Grottammare e infine Cupramarittima. Verso sud invece si può raggiungere Tortoreto, quindi si prosegue verso Giulianova e infine Cologna. Appena sarà costruito il tratto nella riserva naturale del Borsacchio si potrà raggiungere anche la località di Roseto degli Abruzzi. Ogni martedì sera viene allestito, lungo Viale della Vittoria, un caratteristico mercatino dell'antiquariato e dell'usato, molto frequentato. Ogni sera, comunque, vengono organizzati party sulla spiaggia, attività ricreative (soprattutto presso il parco pubblico cittadino, chiamato Bambinopoli Comunale), spettacoli comici, concerti e altro. Un esempio per tutti, lo spettacolo di Il più bello d'Italia, ormai da due anni ospitato ad Alba. Ogni sera il cinema locale (Aurora, viale Regina Margherita 20, tel. 0861 714247) proietta un film diverso, riproponendo gran parte delle uscite stagionali precedenti; gli spettacoli sono solitamente alle ore 18:30, 20:30 e 22:30. Tantissimi poi sono gli sport praticabili usufruendo delle strutture locali, a cominciare dal bocciodromo situato in via Merano 9 (tel. 0861 752624), per passare al centro sportivo con campi da tennis e calcetto (via Olimpica 10, tel. 0861 752694) e al circolo velico "Spiaggia d'Argento" (tel. 0861 789020).

Acquisti[modifica]

  • 1 Viale della Vittoria. Presenta una notevole varietà di negozi, dalle maggiori firme italiane e internazionali alle produzioni locali: si ricordano le pelli, di cui Alba Adriatica è una delle maggiori produttrici.


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Stabilimenti balneari con ristorazione

Prezzi elevati[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Il paese è il centro turistico più celebre d'Abruzzo, soprattutto per quanto riguarda il periodo estivo: difficilmente si trovano luoghi di pernottamento o sosta fra novembre e aprile. Tuttavia, rispetto all'inattività pressoché completa dei mesi invernali, d'estate il lungomare si popola di genti diverse e locali notturni, conosciuti lungo tutto il litorale abruzzese. Moltissimi sono i locali sul mare, come pizzerie, ristoranti, disco pub e altro, mentre risalendo verso l'interno si trovano saltuariamente pub dagli allestimenti più diversi. Questo fenomeno turistico, ormai di durata pluridecennale, vede la città preparata ai flussi turistici: l'Ufficio di Informazione ed Accoglienza Turistica si occupa professionalmente delle attività turistiche locali (Lungomare Marconi, Rotonda Nilo, tel. 0861 713993).

Prezzi modici[modifica]

Campeggi[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Alba Adriatica è una località decisamente tranquilla, frequentabile praticamente a qualsiasi ora. Non si riportano eventi pericolosi o situazioni di pericolo per gli abitanti o i turisti. Comunque è sempre possibile contattare le autorità locali:

Pronto Soccorso locale[modifica]

  • 3 Croce Bianca, via Maternità,24, +39 0861 753667.
  • 4 Croce Rossa, lungomare Marconi, +39 0861 712597.
  • 5 Croce Verde, via Filzi 1 (località Villa Rosa), +39 0861 751988.

Farmacie[modifica]

  • 6 Farmacia Bruni, via Trieste 1, +39 0861 713153. Simple icon time.svg 8:30-13:00-16:00-20:00.
  • 7 Farmacia Parere, via Roma 42, +39 0861 712352. Simple icon time.svg 8:30-13:00-16:00-20:00.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 8 Poste italiane, via Risorgimento 4, +39 0861 727031, fax: +39 0861 750937.
  • 9 Poste italiane (Agenzia 1), via Toscana 1, +39 0861 711557, fax: +39 0861 711557.


Tenersi informati[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Ascoli Piceno — La città dista circa 20 Km da Ancarano percorrendo la SP1b in direzione Castel di Lama per poi incanalarsi nel Raccordo Ascoli Piceno-Porto d'Ascoli in direzione Ascoli e seguire le indicazioni. È nota come la Città delle cento torri. Il suo centro storico è famoso per avere case, palazzi, chiese, ponti e torri elevate in travertino. Qui, la storia e gli stili architettonici hanno sedimentato il loro passaggio dall'età romana al medioevo, fino al rinascimento. Artisti come Cola dell'Amatrice, Lazzaro Morelli, Carlo Crivelli, Giosafatti ed altri valenti scultori, lapicidi, pittori hanno lasciato un segno del loro talento. Accoglie una tra le più belle piazze d'Italia: Piazza del Popolo, centro di vita culturale e politica, incorniciata dai portici a logge, Palazzo dei Capitani e il Caffè Meletti. Ogni anno nel mese di agosto vi si tiene la Quintana, rievocazione storica in costume con corteo e competizione di sei cavalieri in lizza per la conquista del Palio.
  • Civitella del Tronto — Arroccata su un crinale, ci offre lo spettacolo delle sue fortificazioni che sono fra le meglio conservate e le più vaste d'Europa; fu l'ultima roccaforte ad arrendersi, quando ormai tutto il resto del regno borbonico era già stato conquistato all'Italia.
  • Teramo — Antica città con un importante centro storico, vanta una splendida Cattedrale che entra nel novero delle migliori espressioni dell'architettura religiosa abruzzese. Ha importanti resti romani.
  • Giulianova — La città antica, su un colle, conserva resti delle fortificazioni e antiche chiese; lo sviluppo urbanistico dilagato sulla costa costituisce una delle più importanti stazioni balneari della regione.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).