Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Riviera apuana
Vista con le Alpi Apuane sullo sfondo
Stato
Regione

Riviera apuana (o costa apuana) è una zona della Toscana, sebbene in senso esteso comprenda anche parte del territorio ligure.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

La riviera apuana è costituita dal litorale e dall'immediato retroterra pianeggiante compreso tra i fiumi Magra e Versilia, chiusa a est dai massicci delle Alpi Apuane. Si estende aldilà dell'estremità sud-orientale della Liguria, dove il promontorio di Capo Corvo la separa geograficamente dalla Riviera Ligure, e la provincia di Massa e Carrara nella Toscana nord-occidentale; il litorale è bagnato dal Mar Ligure, mare che nel suo complesso si estende dalla costa della Liguria fino al promontorio di Piombino.

Il litorale della costa apuana si presenta basso e sabbioso, interrotto soltanto qua e là da foci di corsi d'acqua minori.

Quando andare[modifica]

Il turismo balneare è la componente fondamentale della stagione estiva, ma non mancano nei dintorni attrattive di tipo culturale.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

I maggiori aeroporti nei dintorni sono quello di Pisa e di Firenze.

In auto[modifica]

L'autostrada A12 è un tracciato che collega Genova a Livorno e tramite le due uscite a Massa e Carrara si può accedere alla riviera apuana.

In nave[modifica]

Lungo questo tratto costiero vi sorge il Porto di Carrara ubicato nella località balneare di Marina di Carrara.

In treno[modifica]

Le stazioni di 1 Avenza Carrara e 2 Massa Centro sono servite dalle linee ferroviarie:


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

Dalla tranquilla vita da spiaggia in uno degli innumerevoli stabilimenti balneari (in Toscana chiamati bagni) ai più dinamici sport acquatici come windsurf, canoa, vela, ecc.

Nell'entroterra, tra Alpi e Appennini, si possono praticare sport su roccia come arrampicate e attività speleologiche. Il Monte Procinto ad esempio (sebbene nella porzione di Versilia del Parco naturale regionale delle Alpi Apuane) è dotato di una via ferrata che può essere percorsa (seppur con la massima attenzione) anche da alpinisti non esperti.

A tavola[modifica]

Il lardo di Colonnata è un salume ad indicazione geografica protetta (IGP), tipico dell'omonimo paese sulle Alpi Apuane, nel comune di Carrara. Viene prodotto con lardo di suino, stagionato in conche di marmo di Carrara. Ha un aspetto umido, è di colore bianco leggermente rosato e presenta una consistenza omogenea e morbida. Ha un sapore delicato e fresco, quasi dolce, finemente sapido se proveniente dalla zona delle natiche, arricchito dalle erbe aromatiche e dalle spezie usate nella lavorazione e dal profumo fragrante. Il suo utilizzo ideale è al naturale, tagliato a fette sottili. In passato era considerato un semplice condimento o il companatico "povero" per i lavoratori delle cave, dato il grande apporto nutritivo. Lo si può gustare come piatto a sé o anche in abbinamenti inusuali, ad esempio con i crostacei.

Grazie ai numerosi castagneti, la castagna è un elemento tipico di queste zone. Essendosi diffusa nel passato la farina ricavata dalla macinazione delle castagne, questo albero veniva chiamato anche "albero del pane".

La frazione massese di Antona è famosa per la sagra delle frittelle di neccio (frittelle con farina di castagne e ricotta) che si svolge ad agosto.

La salsiccia di Montignoso è un insaccato fatto con le parti nobili del maiale, speziate e stagionate.

Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.