Scarica il file GPX di questo articolo

Lazio meridionale

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Italia centrale > Lazio > Lazio meridionale
Lazio meridionale
Cassino
Stato
Regione

Lazio meridionale è un'area turistica italiana della regione Lazio.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

È l'area meridionale della regione Lazio, confina con Abruzzo, Molise, Campania e Mar Tirreno. Comprende le Province di Frosinone e Latina. La città più popolosa è Latina, seguita da Aprilia, Frosinone, Terracina, Fondi, Formia e Cassino.

Geografia fisica[modifica]

Abbraccia un'area appenninica, i cui rilievi degradano fino al Mar Tirreno. Tra le catene montuose principali troviamo i Monti Lepini ed Ernici a nord, ed i Monti Ausoni ed Aurunci a sud. I fiumi principali sono il Liri ed il Garigliano, che segna il confine con la Campania. Nelle zone interne, i rilievi montuosi sono intervallati da area pianeggianti come la Valle del Sacco e la Valle del Liri, o il territorio del Cassinate, di origine lacustre. Lungo la costa, la parte settentrionale è detta Pianura Pontina, territorio un tempo paludoso, ottenuto dalle bonifiche degli anni trenta. Appartiene al Lazio meridionale l'arcipelago delle Isole Pontine.

Quando andare[modifica]

Per visitare le città nell'entroterra i periodi consigliabili sono quelli primaverili ed autunnali (marzo-giugno e settembre-ottobre). Ideale il periodo estivo per le località balneari e montane.

Cenni storici[modifica]

Dal punto di vista storico, il Lazio meridionale può essere suddiviso in due parti distinte. A nord del fiume Liri, vi è il territorio storicamemte chiamato Campagna e Marittima, appartenuto allo Stato Pontificio fino all'Unità d'Italia e parte della Provincia di Roma fino al 1927. A sud del Liri, seguendo l'asse Sora-Gaeta, fino al Garigliano, vi è il territorio storicamente appartenuto alla Terra di lavoro, dall'omonima provincia del Regno delle Due Sicilie e, fino al 1927, del Regno d'Italia. A partire da quella data il territorio ha fatto parte della Provincia di Frosinone, alla quale si è aggiunta, nel 1934, la Provincia di Latina. Il territorio appartenuto alla provincia di Terra di Lavoro è spesso indicato come Alta Terra di Lavoro, e include centri di notevole rilevanza storica, monumentale e turistica quali Fondi, Sperlonga, Itri, Gaeta, Formia, Minturno con l'area archeologica di Minturnae, Cassino e l'abbazia di Montecassino, Aquino, Atina, Arpino, Sora.


Territori e mete turistiche[modifica]

Il Lazio meridionale può essere ulteriormente suddiviso in:

       Ciociaria — è l'area che fa perno sulla città di Frosinone. Oltre al capoluogo, i centri turistici principali sono Anagni, Alatri, Veroli e Ceccano.
       Agro Pontino — stretto tra i Monti Lepini e il Mar Tirreno, l'agro pontino è un territorio completamente piatto un tempo regno delle paludi e bonificato durante il regime fascista. Isolato nell'angolo di sud-ovest sorge il promontorio del Circeo con i centri balneari di San Felice Circeo e Sabaudia. L'agro pontino è disseminato di città sorte in conseguenza della bonifica. Oltre a Latina, il capoluogo, e Sabaudia sono da menzionare Pontinia e Aprilia. Da menzionare anche Terracina, centro balneare molto sviluppato.
       Monti Lepini — situato tra Colli Albani, Valle del Sacco e Agro Pontino, il territorio dei Monti Lepini, la cui cima più elevata è La Semprevisa è disseminato di piccoli borghi come Norma, Roccagorga, Sermoneta, Morolo.
       Monti Ausoni — stretto tra i Monti Lepini a nord ed i Monti Aurunci a sud, il territorio dei Monti Ausoni è reso famoso dal punto di vista turistico dalle Grotte di Pastena. Altri borghi sono Roccasecca dei Volsci, Lenola, Pico, Sonnino.
       Monti Aurunci — è il territorio a sud dei Monti Ausoni, che separa l'area del Cassinate dal Sud Pontino. I centri principali sono Itri, Spigno Saturnia, Esperia, Ausonia.
       Valle del Liri — è il territorio bagnato dal fiume Liri, i cui comuni principali sono Sora, Isola del Liri, Fontana Liri, Campoli Appennino, Arpino, Fontechiari, Pontecorvo.
       Valle di Comino — è un'area montana a ridosso dell'Abruzzo, tra Sora e Cassino, caratterizzata da piccoli borghi, tra i quali meritano di essere menzionati Atina, Casalvieri e San Donato Val di Comino.
       Sud pontino — detta anche Riviera di Ulisse, è un'area balneare molto sviluppata che va Fondi a Minturno. Gaeta, Sperlonga e Formia, sono le mete turistiche più gettonate.
       Cassinate — è l'area a confine con Campania e Molise che fa perno sulla città di Cassino, famosa per l'abbazia di Montecassino, che per secoli ha governato il territorio denominato Terra di San Benedetto. Altri centri da menzionare sono Aquino, Roccasecca, San Vittore del Lazio ed i comuni montani di Acquafondata e Viticuso.
       Isole Pontine — sono un arcipelago di origine vulcanica situato nel Mar Tirreno, al largo delle coste del golfo di Gaeta. Le isole principali sono quelle di Ponza e Ventotene.

Centri urbani[modifica]

  • Latina — Maggior centro del Lazio meridionale, è anche frequentata località balneare.
  • Alatri — tra i principali centri della Ciociaria, è famosa per l'acropoli, posta in cima al colle attorno al quale sorge il suo centro storico.
  • Anagni — conosciuta per essere stata sede papale e per questo definita Città dei Papi, Anagni possiede un centro storico ben conservato, impreziosito dal duomo e dal palazzo di papa Bonifacio VIII, nel quale si verificò il famoso oltraggio al Papa detto Schiaffo di Anagni.
  • Aprilia — Seconda città del Lazio meridionale, tra le più giovani d'Italia per fondazione, deve il suo sviluppo all'industrializzazione ed alla vicinanza con Roma e Latina.
  • Cassino — Con la sua Abbazia di Montecassino, i cimiteri monumentali di guerra ed il parco archeologico dell'antica città romana Casinum, la Città Martire, come è stata definita dopo la seconda guerra mondiale, è una delle principali mete turistiche nel Lazio.
  • Formia — Importante per il turismo balneare e per il porto, dal quale partono i traghetti per le Isole Pontine.
  • Frosinone — Capoluogo della Ciociaria. È città di servizi, commerci, terziario. Possiede un centro storico ben conservato e rovine romane.
  • Gaeta — importante centro balneare, da anni Bandiera Blu per la pulizia delle sue acque. Ha un centro storico di origine medievale di grande interesse.
  • Sora — è attraversata dal fiume Liri, che rende il suo centro storico molto suggestivo.
  • Terracina — È uno dei più vivaci centri della costa laziale e tra le principali mete turistiche della regione.


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

  • Da nord: A1 direzione Napoli
  • Da centro: A25 direzione L'Aquila, uscita Avezzano, poi SS690 direzione Sora.
  • Da sud: A1 direzione Milano

In treno[modifica]

  • Ferrovia Roma-Cassino-Napoli: collega il Lazio meridionale con Roma e Napoli passando per l'entroterra.
  • Ferrovia Roma-Formia-Napoli: collega il Lazio meridionale con Roma e Napoli passando per i territori costieri.
  • Ferrovia Avezzano-Roccasecca: collega il Lazio meridionale con l'Abruzzo.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Abbazie[modifica]

  • Abbazia di Montecassino, Cassino. Fondato da San Benedetto da Norcia nell'anno 529, è il più celebre monastero della cristianità. Sorge sul colle che sovrasta la città di Cassino. Qui, il santo patriarca fondò la famosa "Regola" che si irradiò in tutto il mondo occidentale. Il monastero, che ha subito ben quattro distruzioni nella sua storia millenaria, è conosciuto in tutto il mondo per l'ultima, avvenuta il 15 febbraio 1944, in cui fu totalmente raso al suolo dai bombardamenti alleati. È stato ricostruito nel dopoguerra "com'era, dov'era" e, tornato alla sua maestosità originaria, è meta di pellegrinaggi da tutto il mondo.
  • Abbazia di Casamari, Veroli. è uno dei più importanti monasteri italiani di architettura gotica cistercense.
  • Certosa di Trisulti, Collepardo. monastero che si trova a Collepardo facente parte della congregazione dei Cistercensi.
  • Abbazia di Fossanova, Priverno. Posta alle pendici dei Monti Lepini, l'abbazia dichiarata “monumento nazionale” nel 1874, costituisce il più antico esempio d'arte gotico-cistercense in Italia.

Castelli[modifica]

  • Castello Cantelmo, Alvito. Sorge sulla cima del Monte Albeto, l'alta collina rivestita di uliveti alle cui pendici è arroccata Alvito, in posizione panoramica sull'Alta Val di Comino.
  • Castello di San Casto e Cassio, Sora. Chiamato anche “Rocca Sorella”, in determinate epoche il castello fece parte di un più ampio complesso di fortificazioni, e cioè di una vera e propria linea difensiva del Regno di Napoli, che partendo dalla Val Roveto giungeva alla Val di Comino.
  • Castello di Vicalvi, Vicalvi. Situata su di un colle tra la Valle del Fibreno e la Val di Comino, è una delle fortezze più orientali della zona, prossima ai confini con l’Abruzzo, e rappresenta inoltre uno dei maggiori esempi nella regione di architettura difensiva inserita nel tessuto urbano.
  • Castello Caetani, Sermoneta. Si tratta di uno dei manieri più importanti, maestosi e meglio conservati del Lazio e d’Italia.
  • Castello dei Conti d'Aquino, Roccasecca. Fu fatto edificare da Mansone, abate di Montecassino, nell'anno 994, per difendersi dai Longobardi. Oggi ne rimangono maestosi e significativi ruderi. Un percorso in legno ora ne facilita la visita dalla Chiesa di Santommaso alla parte più alta.
  • Castello Longhi-De Paolis, Fumone. La Rocca di Fumone chiamata anche di "Longhi De-Paolis" è famosa non soltanto per essere stata la prigione di Celestino V, nonché il luogo della sua morte, ma anche per ospitare uno straordinario giardino pensile, che, con i suoi 800 mt s. l. m., è il più alto d’Europa ed è da sempre conosciuto come “la terrazza della Ciociaria.
  • Rocca Guglielma, Esperia.
  • Rocca Janula, Cassino. Di recente restaurazione, la rocca fu per secoli il fulcro militare della signoria della Terra di San Benedetto e domina ancora oggi la città di Cassino.

Cattedrali[modifica]

  • Cattedrale di Santa Maria, Anagni.
  • Cattedrale dei Santi Erasmo e Marciano e di Santa Maria Assunta, Gaeta.
  • Duomo di Terracina, Terracina.
  • Cattedrale di Santa Maria Assunta, Frosinone.
  • Concattedrale di San Paolo, Alatri.

Grotte[modifica]

  • Grotta del Turco, Gaeta. Così denominata, in quanto nel IX secolo, ai tempi del Ducato di Gaeta, le navi dei saraceni trovavano rifugio tra le fenditure di questo strategico promontorio, pronti ad attaccare di sorpresa le navi in transito, al fine di depredarle dei loro carichi.
  • Grotte di Pastena, Pastena. Grotte di origine carsica, tra le più rilevanti sul territorio nazionale.
  • Grotte di Falvaterra, Falvaterra. Grotte di origine carsica.

Parchi[modifica]

Il ponticello, Giardini di Ninfa
  • Parco Nazionale del Circeo, Sabaudia.
  • Giardini di Ninfa, Cisterna di Latina. Visitabile solo in alcuni giorni dell'anno o su prenotazione, ospita le rovine dell'antica città di Ninfa, sommersa dalla vegetazione e circondata da un'oasi botanica che ospita piante provenienti da tutto il mondo.

Siti Archeologici[modifica]

  • Parco Archeologico di Casinum, Cassino. L'area comprende i resti di Casinum, l'antica città romana che sorgeva ai piedi di Montecassino. Sono visitabili l'anfiteatro, il teatro e resti di strade ed abitazioni.
  • Tempio di Giove Anxur, Terracina. è un tempio romano posto sul monte S. Angelo che sovrasta la città.
  • Tomba di Cicerone, Formia.
  • Acropoli di Alatri, Alatri. L'Acropoli di Alatri, nota localmente come Civita, è posta nel cuore del centro storico di Alatri. La rocca è cinta da mura in opera poligonale, dette mura ciclopiche, nelle quali si aprono due porte.


Eventi e feste[modifica]

  • Carnevale di Pontecorvo, Pontecorvo. Simple icon time.svg Febbraio.
  • Festa della Ràdeca, Frosinone. Simple icon time.svg martedì grasso. Festa di origine pagana in cui i partecipanti brandendo una foglia di agave sfilano nelle strade del capoluogo ciociaro.
  • Settimana di San Benedetto, Cassino. Simple icon time.svg fino al 21 marzo. Solenni celebrazioni in onore di San Benedetto, patrono di Cassino e d'Europa che culminano con l'arrivo della fiaccola e l'esibizione del Corteo Storico "Terra Sancti Benedicti".
  • Liri Blues Festival, Isola del Liri. Simple icon time.svg Luglio. Uno dei più importanti festival di blues italiani. Si tiene dal 1988 in luglio ad Isola del Liri, paese gemellato con la città di New Orleans.
  • Atina Jazz Festival, Atina. Simple icon time.svg Luglio. Festival internazionale di musica jazz.
  • Festival Internazionale "Severino Gazzelloni", Roccasecca. Simple icon time.svg Agosto-Settembre. Festival di musica classica e lirica.


Cosa fare[modifica]

Terme e benessere[modifica]

  • Fonte Bonifacio VIII, Fiuggi. La Fonte Bonifacio VIII dispone di ampi spazi aperti e chiusi e di una florida e rigogliosa vegetazione dove sono immerse le numerose fontane per l’acqua.
  • Fonte Anticolana, Fiuggi. La Fonte Anticolana si trova all’ interno di un bosco con alberi di castagni, sequoie, cedri argentati e fiori di tutti i tipi. La Fonte dispone di minigolf, campi da bocce, campi da tennis, di uno spazio attrezzato con giochi per bambini, pista da ballo con musica.
  • Terme Pompeo, Ferentino. Attrezzato e moderno complesso termale, immerso in un parco secolare, è dotato inoltre di due piscine termali e del qualificato Beauty Terme Pompeo che è in grado di prendersi cura della bellezza degli ospiti delle Terme offrendo trattamenti dermopurificanti per il viso e per il corpo, maschere con fango termale e fango d’argilla, massaggi circolatori, linfodrenanti e antistress, sauna, solarium, idro dietologia, serivizi beauty.
  • Terme Sant'Egidio, Suio Terme, Castelforte.
  • Terme Varroniane, Cassino. Nell'area dove un tempo sorgeva la villa di Marco Terenzio Varone, oggi si trova un complesso idropinico ricco di sorgenti di acque oligominerali particolarmente efficaci per la calcolosi renale, per la gotta e per la diuresi in genere.
  • Terme Vescine, Suio Terme, Castelforte.

Stazioni Sciistiche[modifica]

  • Campocatino, Guarcino. Gli impianti risalgono sui diversi versanti della conca e comprendono skilift con una portata oraria complessiva di 5000 persone. I 10 km di pista di varie difficoltà (blu, rosso e nero) sono in grado di soddisfare sia i più esperti sciatori sia i principianti.


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.