Scarica il file GPX di questo articolo

Roccasecca

Da Wikivoyage.
Ciociaria > Roccasecca
Roccasecca
Panoramica di Roccasecca
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Roccasecca
Roccasecca
Sito del turismo
Sito istituzionale

Roccasecca è una città del Lazio meridionale, in provincia di Frosinone.

Da sapere[modifica]

Roccasecca ha rivestito nella storia un ruolo strategico legato alla sua posizione geografica: il paese è infatti posto all'ingresso di due gole e ai piedi del monte Asprano ha svolto un ruolo di controllo dell'ampio territorio sottostante.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio di Roccasecca si trova all'imbocco della Valle di Comino ed è sovrastato dal monte Asprano che con i suoi 553 metri d'altezza domina tutta l'ampia Valle del Liri.

Quando andare[modifica]

La cittadina è frequentata soprattutto d'estate e durante i fine settimana.

Cenni storici[modifica]

Roccasecca è stata per secoli un comodo punto di passaggio per gli eserciti che hanno attraversato il fiume Melfa sul quale furono costruiti, probabilmente già in epoca romana, tre ponti di cui sono visibili ancora oggi alcune tracce. Lo sviluppo vero e proprio del centro urbano si è avuto nel Medioevo. La cittadina ha fatto parte della storica provincia della Terra di Lavoro anche dopo l'Unità d'Italia, venne annessa alla provincia di Frosinone nel 1927.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

La stazione di Roccasecca

In auto[modifica]

Roccasecca è situata lungo la Strada europea E45 che tramite l'Autostrada A1 collega Roma a Napoli. Il casello più vicino epr raggiungere la cittadina è quello di Pontecorvo-Castrocielo. La Strada statale 6 Via Casilina attravesra il suo territorio collegando Roma al territorio provinciale di Caserta. La Strada provinciale 7 collega Roccasecca a Casalvieri e alla Strada statale 690 Avezzano-Sora.

In treno[modifica]

La stazione ferroviaria di Roccasecca è servita dalle linee Roma-Cassino-Napoli ed Avezzano-Roccasecca.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Resti del castello dei Conti d'Aquino
La chiesa di San Tommaso d'Aquino
  • Resti del castello dei Conti d'AquinoMonte Asprano. Fu costruito sopra la rocca del borgo nel 994 per volere dell'abate di Montecassino Mansone, che approvò il progetto alleandosi con la famiglia dei D'Aquino di Pontecorvo. Nel castello eretto sul monte Asprano, secondo una leggenda, sarebbe nato il frate, teologo e filosofo Tommaso d'Aquino nel 1225. L'area è tutelata da un parco archeologico
  • Chiesa di San Tommaso d'Aquino. Edificata nel XIV secolo in onore di Tommaso d'Aquino si trova nella parte più alta del castello.
  • Palazzo Boncompagni. Palazzo storico edificato molto probabilmente tra il XVI e il XVII secolo. Ospita la sede del municipio.
  • Le Gole del Melfa. Importante sito naturalistico che unisce la Valle del Liri alla Valle di Comino, una delle porte d'accesso del parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa di San Tommaso d'Aquino. Simple icon time.svg 7 marzo.
  • Festival Internazionale Severino Gazzelloni. Simple icon time.svg Agosto-settembre. Festival di musica classica e lirica.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Sora
  • Cassino — Per secoli centro amministrativo dell'antica Terra di San Benedetto, la città si sviluppa ai piedi del colle su cui sorge la celebre abbazia di Montecassino, per la quale è principalmente conosciuta. Vanta però anche importanti testimonianze del suo passato romano: anfiteatro, teatro, mausoleo, ninfeo, mura urbane del parco archeologico Casinum.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.