Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Grecia > Isole greche > Isole Ionie > Zante

Zante

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Zante
La famosa spiaggia del naufragio (Navaghio) vicino a Volimes ove si trova il relitto arrugginito di un'imbarcazione
Localizzazione
Zante - Localizzazione
Bandiera
Zante - Bandiera
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Zante o anche "Zacinto" in italiano, è un'isola greca nel Mar Ionio.

Da sapere[modifica]

Una delle piccole spiagge che si incontrano lungo il poco entusiasmante tratto di costa settentrionale di Zante. Sullo sfondo si intravede la sagoma di Cefalonia con il monte Ainos


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Volimes — Un villaggio nel nord ovest nei cui pressi si trova la famosa spiaggia di Navayo (spiaggia del naufragio) cosiddetta perché vi si trova il relitto arrugginito di un'imbarcazione.
  • Zante (Zakynthos) — Il pittoresco capoluogo, distrutto da un terribile terremoto del 1953 e ricostruito negli anni seguenti. Ha un esteso e piacevole lungomare che si sviluppa a sud del centro in direzione di Argasi, dove si trovano numerosi locali, soprattutto ristoranti.

Altre destinazioni[modifica]

  • Centri balneari — Non mancano altri centri balneari a Zakynthos ma sono per lo più di aspetto modesto e nessuno è in grado di competere con l'agglomerato Laganà-Kalamaki. Limni Kerì, situata nell'ampio golfo meridionale a breve distanza da Laganà è caratterizzata da un bel paesaggio per via dell'isolotto di Marathonissi che si staglia di fronte.
  • Laganà — Principale zona turistica di Zante, Laganà non è nient'altro che un ampio arenile ospitato nell'ampia baia che si apre sul versante meridionale dell'isola. Forma un unico insieme con la zona di Kalamaki più ad est e molto più tranquilla. Complessivamente l'arenile Laganà-Kalamaki è lungo 5 km ed è ormai completamente occultato da alberghi. Chi si reca a Zante non ha quasi alternative e inevitabilmente vi finirà catapultato, anche perché altrove rischia di morire di noia.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Nei mesi estivi la Easy Jet effettua voli diretti da Milano Malpensa a Zante. Inoltre la Ryanair effettua voli abbastanza economici da Bergamo ad Araxos (aeroporto di Patrasso).

Numerosi sono i voli estivi anche charter da/per l'Europa settentrionale. Di seguito un elenco di compagnie operanti a Zante con voli da città europee, quasi tutti stagionali:

I voli domestici da Atene sono assicurati dall'Olympic Airlines ma il prezzo del biglietto è elevato soprattutto nel periodo estivo.

In nave[modifica]

Zante vista dal traghetto prima di entrare nel porto

Raggiungere Zante in nave dall'Italia e, per giunta, senza auto al seguito è, a dir poco, faticoso soprattutto se si decide di viaggiare in alta stagione e, secondo l'opinione personale di chi scrive, non ne vale la pena.

Solo la compagnia HML (Hellenic Mediterranean Lines) opera un collegamento Brindisi-Zante peraltro non molto frequente.

Nel caso non troviate posto potreste, in alternativa, imbarcarvi da un porto italiano (Ancona, Bari, Brindisi) e scendere al nuovo porto di Patrasso. Da lì si dovrà raggiungere con autobus di linea (KTEL) il porto di Kyllini dove partono i traghetti locali per Zante. Il biglietto si acquista all'agenzia KTEL di Patrasso in via Othonos Amalias nº 58 (o 47) oppure alla biglietteria del molo di Killini dove non si può pagare con la carta, solo contanti. Il viaggio in traghetto dura un'ora e mezza circa. I numeri di telefono della biglietteria di Patrasso dovrebbero essere +30 2610 220129, +30 2610 220129, +30 2610 272246, +30 2610 277854.

Si può raggiungere Zante anche dalla vicina isola di Cefalonia. I traghetti partono dalla darsena di Pessada.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Ci sono autobus che collegano i principali centri dell'isola. Chiedete in giro e non avrete difficoltà a trovarne. Tuttavia tenete presente che il servizio non sempre è affidabile. I taxi non sono costosi.

In auto[modifica]

Il modo migliore per girare l'isola e ci sono tante agenzie di autonoleggio oltre a quelle più famose. Meglio una macchina 4WD dato che alcune della attrazioni sono fuori dalle strade principali. E state attenti alle condizioni delle strade: spesso sono in cattivo stato con buche eccetera. E fate attenzione anche alle altre vetture. Date le dimensioni dell'isola è difficile perdersi e in ogni caso quasi tutte le strade portano o a Zante o a Volimes a nord. I segnali stradali sono pochi e bilingui in Inglese e Greco, alcuni solo in Greco. State molto attenti anche agli scooter.

Gli scooter invece si possono noleggiare ovunque, ma girare in scooter però può essere un problema: l'isola è collinosa e in qualche momento sarebbe meglio avere maggiore potenza.

In bicicletta[modifica]

La bicicletta è un mezzo molto indicato per visitare la parte centrale e meridionale dell'isola, mentre a nord la situazione è più difficile. Noleggiano biciclette in quasi tutti i maggiori resort, anche con sconti per diversi giorni di noleggio (in genere 4-8 euro al giorno). In genere includono anche un lucchetto e un caschetto, ma non tutti lo fanno e quindi dovrete portarvi il vostro o acquistarne uno.

Cosa vedere[modifica]

Zante, a causa delle leggere piogge invernali, è un'isola molto verde tanto che i Veneziani quando la conquistarono la soprannominarono il fiore del Levante. Il periodo marzo-maggio è particolarmente indicato per una visita: ci sono pochi turisti, si tiene la sfilata di Pasqua e l'isola è coperta dalla fioritura primaverile con migliaia di fiori colorati e colline verdi, davvero spettacolare.

Come la sua vicina Cefalonia anche Zante/Zacinto venne pesantemente colpita dal terremoto del 1953 e purtroppo una grossa parte dell'architettura veneziana è andata perduta e ancora oggi alcune delle rovine degli antichi edifici si possono vedere qua e la' lungo l'isola. La città principale è stata completamente ricostruita e ha ancora una certa somiglianza con Piazza San Marco di Venezia, merita di essere visitata.

Le splendide scogliere che si affacciano sul mare blu vicino a Keri' sono uno di quei punti da non perdere.

Chiese[modifica]

Cattedrale di San Dionisio a Zante
  • Museo (dei poeti) Solomos & Calvos (Μουσείο Σολωμού & Κάλβου), Piazza San Marco 15 (Platìa Aghiou Markou).

Le Grotte Blu[modifica]

Le Grotte Blu

A est di Capo Skinari, sul versante settentrionale dell'isola, ci son le Grotte Blu. Una serie di formazioni geologiche formatesi con l'erosione del mare che qui ha un caratteristico colore blu profondo, ancora più suggestivo quando si visitano all'alba. La grotta di Kianoun è la più grande. Per raggiungerle dovete affittare una barca e non potrete fare a meno di vedere le pubblicità dei vari tour operator in tutta l'isola che offrono la possibilità di fare escursioni alle grotte e in altre zone.

In realtà ci sono 3 Grotte Blu sull'isola:

  • A Capo Skinari - le più spettacolari. Troverete diverse barche che offrono gite dal porto di Agios Nikolaos e anche da Makris Gialos Alikes e Alykanas. Potete affittare un motoscafo per il giorno ad Alykanas per visitare le grotte blu e tutto il versante nord-orientale della costa sulla via del ritorno. Queste si visitano anche durante dei giri più lunghi (tutta l'isola) che partono spesso dal capoluogo dell'isola.
  • Keri - molto belle
  • Porto Vromi - Non altrettanto spettacolari, si visitano durante il tour che porta al relitto.

Navagio[modifica]

La famosa spiaggia del naufragio (Navaghio) vicino a Volimes con il relitto

In origine una nave di contrabbandieri, perse il motore nel 1981 e venne portata a riva dalla corrente in una magnifica baia. Si trova in moltissime pubblicità turistiche della Grecia e si visita al meglio partendo da Porto Vromi. Meglio al mattino o al pomeriggio dopo le 15:00, perché nelle altre ore ci sono le navi più grandi degli altri tour, la spiaggia è affollata e non è raro che ci siano anche più di 20 barche ancorate davanti. In altri momenti invece avrete la spiaggia quasi solo per voi. Attenti che il relitto è tagliente e e potreste anche farvi male! Per fare le fotografie migliori seguite il cartello del monastero di Agios Gergio Kremnao - arrivati li utilizzate la strada alla vostra destra per raggiungere una piccola piattaforma d'osservazione a quasi 200 metri sopra il relitto, da qui si fanno quasi tutte le immagini da cartolina. Da qui è molto più bello e potete anche vedere la zona da dove si fa bungee jumping Shipwreck beach dalle scogliere del Navagio.

Capo Skinari[modifica]

Le acque a ovest dell'isola viste da Capo Skinari

L'estremità settentrionale di Zante, con acque calme a est e quelle a ovest spazzate dai venti. Qui si trovano anche rovine del terremoto del 1953.

Spiagge[modifica]

  • Agios Nikolaos - La spiaggia migliore dell'isola, nella parte sud vicino a Vassilikos. Si raggiunge anche con navette gratuite da Laganas, Kalamaki e Argasi - ma va ricordato che per avere il biglietto per tornare indietro dovete affittare uno sdraio (€4). Si possono fare sport acquatici, ci sono anche bar (gestiti da inglesi). Da non confondere con l'omonimo villaggio a nord che non ha nulla a che vedere con la spiaggia.
  • Alikes/Alykanas - Una lunga spiaggia davanti a 2 resort. A ovest della foce del fiume Skourtis si trova Alikes, a est Alykanas. Alikes è più stretta e con più sassi, con diversi bar e locali che non hanno nulla del tipico aspetto greco. La spiaggia con la sabbia migliore è quella vicina al villaggio di Agios Kyriaki, dove si trova la Taverna Neraida che offre piatti locali e musica tradizionale alla sera. Una camminata di 1 km da Alykanas attraverso il vecchio villaggio di Alykanas vi conduce alla tranquilla spiaggia di Xehoriati. Da qui si possono ammirare splendide viste verso Cefalonia e il Peloponneso, ottima per fare nuotate ma anche dello snorkelling lungo le pareti rocciose. Xehoriati ha 2 ristoranti dai nomi improbabili: Redskins gestito da una coppia italiana, e Shoestring tipico per turisti ma offre una buona cucina e una splendida vista. C'è anche un mini-market a circa 150 metri dalla spiaggia.
  • Dafni - per arrivare si deve prendere una stradina scoscesa tra Argassi e Vassilikos. È una piccola ma bellissima spiaggia in una riseva naturale dove è vietato l'accesso alle macchine. Pochi bar, taverne e pochissimi lettini/sdraio.
  • Gerakas - A sud della penisola di Vassilikos, nella zona delle escursioni marine, è il luogo dove nidificano le tartarughe Caretta Caretta. Spiaggia larga e con ottimi servizi, ma con aree il cui accesso è vietato proprio per la presenza della tartarughe (per lo stesso motivo la spiaggia chiude al tramonto.
  • Kalamaki a Laganas - il resort di Kalamaki condivide una lunga spiaggia sabbiosa che arriva fino a Laganas a qualche chilometro di distanza. In alcune zone è molto affollata ma ci sono anche delle aree in cui è molto più tranquilla. .
  • Tsilivi - un resort per famiglie con una lunga e larga spiaggia sabbiosa, ottimo per sport acquatici, ci sono sdraio, lettini e ampio parcheggio.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa patronale di San Dionisio. Il patrono di Zante e' San Dionisio e si festeggia il 23 agosto. San Dionisio è venerato in tutta la Grecia e i festeggiamenti durano tre giorni, richiamando tutti i pellegrini devoti sull'isola. In quei giorni si potrà assistere alla processione della mummia del Santo Patrono per le vie della città. Tutta la città è in festa e per concludere i festeggiamenti è consuetudine dell'isola eseguire fuochi d'artificio a ridosso del mare.
  • Party Italiano. Ogni estate sull'isolotto del Cameo (raggiungibile a piedi attraverso un ponticello) e situato nella baia di Laganas, si organizzano 1 oppure 2 volte alla settimana delle serate tutte italiane, dedicate principalmente ai turisti che dall'Italia arrivano numerosi nel mese di agosto. Serate in allegria con dj italiani.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Sicuramente il centro della città di Zante offre la maggiore offerta per lo shopping e l'acquisto di souvenir. Sul corso principale (Via Alessandro Roma) è possibile anche trovare alcune tra le grandi firme della moda internazionale.Ci sono inoltre numerosi piccoli bazar che offrono gli oggetti più interessanti, anche di artigianato greco.

Come divertirsi[modifica]

La vita notturna si svolge quasi esclusivamente all'estremità meridionale del golfo di Laganas dove non mancano i pub, discoteche e locali vari. L'atmosfera è ancora da sagra paesana non fosse altro che per le piccole luci colorate con le quali i Greci amano decorare i loro locali che sanno ancora di provvisorio. Numerosi i giovani, soprattutto dal Nord-Europa. Laganas è stata soprannominata "Las Vegas", non senza una buona dose di faccia tosta.

Tra le birre a disposizione ci sono le greche Mythos, Alfa e Fix, con la Amstel subito dietro. Chi cerca invece esperienze più caratteristiche allora deve fare un giro nel centro della città di Zacinto. Si serve anche un vino tipico fatto nei vari villaggi (attenzione: è forte!), il brandy assieme al più tradizionale Ouzo. I bar di Laganas servono praticamente di tutto e sono per la maggior parte frequentati dai turisti più giovani

Dove mangiare[modifica]

Zante offre ai turisti un'ampia gamma di luoghi dove poter mangiare piatti della cucina tradizionale greca e internazionale. Tra questi non manca il made in Italy, come la gelateria artigianale "Piero's Gelateria Italiana", situata in città, o la trattoria pizzeria italiana "Da Camillo" a Vassilikos, con forno a legna. Tra i tipici locali greci in evidenza "Il Porto" situato presso la Marina in città dove si può gustare la frittura di pesce, il ristorante "Malanos" conosciuto per la sua semplicita' della cucina tradizionale contadina.


Dove alloggiare[modifica]

L'isola di Zante è abbastanza grande e non vi annoierete. Scegliere la localita' dove alloggiare è fondamentale, in quanto ogni posto ha la sua caratteristica. Laganas è più indicata per i giovani che desiderano una vacanza all'insegna delle disco, pub e comunque vita notturna. Tzilivi, Alikanas ed Alikes sono situate sulla costa orientale e sono meta per lo più di famiglie e giovani che cercano una vacanza più tranquilla. Vassilikos è senza dubbio la zona dell'isola che più offre una varieta' di spiagge molto belle, tra le quali Gerakas famosa per le tartarughe Caretta-Caretta.

Prezzi modici[modifica]

  • Tria Pigadia. È gestito da Gianni ed Arianna ed èsituato a 250 metri da Porto Kukla. Dotato di piscina ed aria condizionata è un posticino tranquillo dove poter trascorrere giornate all'insegna del relax.

Prezzi elevati[modifica]

  • Village Inn - 400, Eparchiaki Odos Laganas Tel: +30 26950 51033, +30 26950 52959. Fax: +30 26950 52387 [1]. Albergo di categoria A con 66 monolocali e 32 ville
  • Best Western Zante Park - 290 00 Laganas. Tel.: +30 26950 52310, +30 26950 52311-4. FAX: +30 26950 51949. [2]. Albergo a 4 stelle con 130 stanze e 5 suites.
  • Galaxy 290 92 Laganas. Tel: +30 26950 51171, 51172, 51173. FAX: +30 26950 51177 [3]. Albergo a 3 stelle con 80 stanze e 40 suites


Sicurezza[modifica]

Se non si è in un gruppo abbastanza consistente, evitare di attardarsi su spiagge e in luoghi isolati e andarsene almeno 2 ore prima del tramonto, come fanno tutti i Greci. Per vostra informazione a Bolimes, vicino la famosa spiaggia del "Navagio" è stata uccisa una coppia che si era appartata di sera e l'assassino non è mai stato trovato. Il fatto è successo tra il 1985 e il 1990. In generale il paese è molto tranquillo e i casi di violenza, rapine o furti rarissimi.


In caso di emergenza è possibile chiamare i seguenti numeri:

  • n° di emergenza: 100


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Le escursioni più interessanti sono quelle verso le Grotte di Keri e all'isola di Marathonissi, entrambe con partenza dal porticciolo di Keri.



Altri progetti