Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia meridionale > Molise > Appennino molisano > Alto Molise > Vastogirardi

Vastogirardi

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Vastogirardi
Tempio italico a Vastogirardi
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Vastogirardi
Vastogirardi
Sito istituzionale

Vastogirardi è un centro del Molise.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Si trova sull'Appennino nell'area dell'Alto Molise; dista 12 km da Carovilli, 14 da Pietrabbondante, 22 da Agnone, 34 da Isernia.

Come orientarsi[modifica]

Vastogirardi si sviluppa a ridosso di una collina al cui vertice sono il castello e il complesso ecclesiale di San Nicola di Bari. All'interno delle mura è il borgo, che appare ben conservato nell'originaria funzione di difesa, come testimoniano le torri cilindriche inglobate nelle fabbriche ed i supportici tra i corpi edilizi. Frutto di successivi ampliamenti, le chiese di S. Rocco e di S. Maria delle Grazie vengono edificate agli inizi del XVIII secolo ed inglobate nel terzo ampliamento urbano risalente al XVIII - XIX secolo.

Nel corso del secolo scorso il paese non ha più seguito l'andamento aggregativo a fasce gradonate, secondo l'andamento morfologico del sito, ma si è sviluppato lungo via Garibaldi e via Re d'Italia.

Quartieri[modifica]

Il suo territorio comunale comprende la frazione di Villa San Michele e la località Cerreto.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

  • A14 Autostrada Adriatica A14 casello di Montenero di Bisaccia/Vasto Sud/San Salvo sull'autostrada Adriatica, immettersi sulla statale 650 Fondo Valle Trigno in direzione di Isernia, svoltare sulla statale 651 in direzione di Vastogirardi, continuare sulla statale 86 e seguire indicazioni.
  • A1 Autostrada del Sole A1:
  • da nord casello di San Vittore, seguire la direzione Venafro sulla statale 6, a Venafro continuare sulla statale 85, proseguire sulla statale 17, attraversare Isernia e proseguire sulla statale 650 in direzione di San Salvo, svoltare sulla statale 651 in direzione di Vastogirardi, continuare sulla SS 86 e seguire indicazioni.
  • da sud casello di Caianello, seguire le indicazioni per Isernia, statale 85, continuare sulla statale 17, attraversare Isernia e proseguire sulla statale 650 in direzione di San Salvo, svoltare sulla statale 651 in direzione di Vastogirardi, continuare sulla statale 86 e seguire indicazioni.
  • Da Isernia: prendere la statale 85, continuare sulla statale 17, proseguire sulla statale 650 in direzione di San Salvo, svoltare sulla statale 651 in direzione di Vastogirardi, prendere la statale 86 e seguire indicazioni.
  • Da Campobasso: prendere la statale 87 Bifernina, in prossimità di Vinchiaturo continuare sulla statale 17, proseguire sulla statale 650, svoltare sulla statale 651 in direzione di Vastogirardi, continuare sulla statale 86 e seguire indicazioni.

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Stazione di Castel di Sangro a circa 26 km, percorsi ferroviari: Roma - Sulmona - Castel di Sangro; Napoli - Carpinone - Castel di Sangro; Bari - Pescara - Sulmona - Castel di Sangro; Ancona - Pescara - Sulmona - Castel di Sangro.

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Santuario e tempio sannita. Il patrimonio archeologico-architettonico di Vastogirardi annovera i resti di un santuario sannitico del II secolo a.C. in località S. Angelo e l'eccezionale complesso del castello fortificato, corte interna e complesso parrocchiale. Portali in pietra delle abitazioni, le stesse in pietrame a pezzatura irregolare, e aperture incorniciate da blocchi lapidei e mensole in pietre sagomate rappresentano invece il carattere dell'edilizia minore.
  • Castello fortificato Angioino. Fu costruito nel XIII secolo dagli Angioini sopra il colle del borgo. Successivamente appartenne ai Caldora e poi a famiglie del regno di Napoli, tra cui i Caracciolo. Fu oggetto di consolidamento nel XVIII secolo e con tale restauro fu trasformato in residenza gentilizia.
Il castello è inglobato nelle mura di cinta della parte più alta del borgo, includendo la piazza e la chiesa parrocchiale di San Nicola. Si accede da un arco a tutto sesto. Della fortificazione angioina resta una torre circolare, e del periodo Caldoresco un loggiato nella parte all'interno del borgo prospiciente la piazza. La fortificazione assieme al borgo forma una ellisse.
  • Chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari. Risale al XV secolo ma l'edificio risulta integralmente restaurato nel 1702, come attesta un'iscrizione murata nel portale d'ingresso. L'interno è ad una sola navata a cui si accede attraverso un porticato raggiungibile tramite una doppia rampa. Il campanile affiancato è in pietra.
Conserva un antico ostensorio in argento.


Eventi e feste[modifica]

  • Volo dell'Angelo. Simple icon time.svg 1-3 luglio. Dal 1911 è una delle manifestazioni più suggestive di Vastogirardi; si realizza in forma di sacra rappresentazione e vede come protagoniste delle bambine, le quali interpretano il ruolo di un vero e proprio angelo. Questo evento è inserito in una tre giorni di festa, dal 1° al 3 luglio, in cui i primi due sono dedicati alla celebrazione della ricorrenza della Madonna delle Grazie e il 3 luglio ai festeggiamenti del patrono San Nicola di Bari. L'Angelo viene sempre rappresentato da una bambina dai 4 ai 6 anni, assicurata ad un solido cavo d'acciaio. L'Angelo “vola” a più riprese dal balcone di una casa privata (indicata in loco da una targa) fino alla statua della Madonna che in tale occasione viene esposta davanti alla facciata della Chiesa.
A suggellare la festa non mancano i fuochi d'artificio.
  • Fuochi di Sant'Antonio. Simple icon time.svg 17 gennaio. In occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate, le piazze e i vicoli del borgo antico si animano di maestosi ed ardenti falò: i “Fuochi di Sant’Antonio”.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Camping[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia

  • 1 Marracino, Piazza Vittorio Emanuele, 6, +39 0865 836250.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 2 Poste italiane, Piazza Vittorio Emanuele, +39 0865 836183.


Nei dintorni[modifica]

  • Agnone — Antica città sannita, conosciuta a livello mondiale per la tradizionale e plurisecolare costruzione artigianale delle campane, ha un interessante centro storico e una dotazione di infrastrutture turistiche in espansione.
  • Capracotta — I suoi impianti e le sue piste da sci ne fanno un polo di sport invernali frequentato da sciatori di Molise, Abruzzo, Lazio e Campania.
  • Pietrabbondante — I resti delle fortificazioni e dello spettacolare Teatro sannita di Monte Saraceno testimoniano la presenza umana sul territorio di Pietrabbondante sin da epoca remota. Nei pressi del centro abitato si trovano i resti dell'antico insediamento che fu il più importante santuario e centro politico dei Sanniti tra il II secolo a.C. e il 95 a.C.

Itinerari[modifica]

  • Castelli della provincia di Isernia — Sono numerosi i manieri dell'Appennino molisano nei paesi dell'[Alto Molise]], dell'Isernino e del Venafrano. Alcuni sono diroccati per vicende belliche o per terremoti; altri sono stati recuperati; molti hanno aspetto militaresco, con poche o nessuna evoluzione architettonica esteriore di trasformazione in dimora signorile.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.