Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Rogaland
Veduta dal faro di Obrestad
Localizzazione
Rogaland - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Rogaland - Stemma
Rogaland - Bandiera
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Rogaland è una contea della Norvegia.

Da sapere[modifica]

Il Rogaland è un'area molto varia, dalle spiagge sabbiose e dalle pianure di Jæren, alle scogliere sbalorditive del Lysefjord, agli incantevoli laghi e al fiordo di Ryfylke e agli aridi altipiani dell'interno.

Cenni geografici[modifica]

Il professor Esmark nel 1823 studiò il lago Haukalivatnet a 50 metri sul livello del mare e si rese conto che era stato creato da un ghiacciaio. Esmark ha così lanciato la teoria dell'era glaciale e del cambiamento climatico globale.

La contea è composta da più parti distinte. Stavanger è la città principale e si trova all'estremità settentrionale delle pianure di Jæren. Stavanger, insieme alle città adiacenti Sola, Sandnes e Randaberg, è la terza area urbana più grande della Norvegia con circa 230.000 abitanti (a partire dal 2020), dietro Bergen e Oslo. Queste città sono governate come comuni indipendenti e non ufficialmente considerate come una città, ma spesso vengono semplicemente chiamate Stavanger. Sandnes e Stavanger si sono praticamente fuse e la linea della città è appena visibile poiché l'area più densamente edificata è il quartiere degli affari attorno alla linea della città. L'aeroporto e il sobborgo di Sola si trovano a metà strada tra Stavanger e Sandnes, vicino al quartiere degli affari.

Jæren è, per gli standard norvegesi, una pianura insolita e uno dei migliori distretti agricoli della Norvegia. Jæren ha ampie spiagge sabbiose (insolite anche per la Norvegia) e la costa di Jæren non è frammentata da isole e fiordi come il resto della Norvegia. Jæren è uno dei pochi posti in Norvegia che ricorda la Danimarca.

La chiesa di Avaldsnes, forse l'antica capitale della Norvegia nelle prime fasi della costruzione dello stato.

Le isole nel Boknafjorden e gli stretti rami del fiordo all'interno appartengono al distretto di Ryfylke. Questa zona interna è molto aspra e in parte frammentata da fiordi, laghi, gole, scogliere e valli. Il Lysefjord con la roccia del pulpito è particolarmente famoso. La roccia del pulpito non è che una delle tante scogliere sbalorditive nei fiordi e nelle valli del Rogaland. Dalle cascate della scogliera di Kjerag le cascate scendono per 1000 metri fino al fiordo (i dislivelli possono essere di circa 700 metri, rendendo questa una delle cascate singole più alte del mondo). Allo stesso tempo c'è un altopiano/montagna relativamente uniforme noto come Ryfylkeheiene sopra le profonde vallate e i fiordi. La pioggia abbondante sugli altipiani e il terreno scosceso rendono questa zona ideale per l'energia idroelettrica e il Ryfylke ospita la più grande centrale idroelettrica del Nord Europa.

A nord di Boknafjorden si trova il distretto di Haugalandet. Haugalandet è una penisola frammentata da piccoli fiordi così come l'isola di Karmøy collegata a Haugesund da un ponte. Haugesund è la città di Haugalandet e l'aeroporto di Haugesund si trova sull'isola di Karmøy.

A nord est di stavanger, si incontrano i famosi fiordi di Ryfylke. Qui incontrerete prima il Lysefjord, noto per il Preikestolen (roccia del pulpito) e il monte Kjerag nella parte interna del fiordo. Già nel XIX secolo il paesaggio selvaggio e incontaminato di Ryfylke attirò i suoi primi turisti, i pescatori di salmone inglesi si recarono sul fiume Suldalslågen e i viaggiatori esploratori percorrevano la cosiddetta Discovery Route.

Nel lago Haukalivatnet (vicino a Lysefjord) c'è una distinta morena terminale presumibilmente creata da un ghiacciaio preistorico. Questa morena portò il professor Jens Esmark (nel 1824) a formulare la teoria di un'era glaciale sulla Scandinavia e in altre parti del mondo. Esmark credeva che i cambiamenti climatici dovuti ai cambiamenti dell'orbita terrestre causassero ere glaciali.

Cenni storici[modifica]

Queste pianure sono luoghi ideali per un aeroporto e l'aeroporto di Stavanger a Sola, aperto nel 1937 come primo aeroporto civile in Norvegia è uno dei primi in Europa con una pista solida (in cemento). L'aeroporto era strategicamente importante per l'occupante tedesco durante la seconda guerra mondiale e fu potenziato e ampliato durante la guerra. Da quando il petrolio offshore è stato scoperto al largo del Rogaland negli anni '60, l'aeroporto ha servito le strutture offshore e l'area di Stavanger ha goduto di un boom grazie al business petrolifero.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 58.975.7313891 Stavanger — La città più grande del Rogaland. Nota come città petrolifera, la città è molto internazionale. È anche la sede della più recente università in Norvegia (fondata nel 2004).
  • 58.7333335.652 Bryne Bryne su Wikipedia
  • 58.456.0066673 Egersund Egersund su Wikipedia — È la città più grande del Rogaland meridionale.
  • 58.7833335.8166674 Figgjo
  • 58.7736115.6327785 Kleppe Kleppe su Wikipedia
  • 59.410155.275516 Haugesund Haugesund su Wikipedia
  • 59.2833335.37 Kopervik Kopervik su Wikipedia
  • 59.155.2833338 Skudeneshavn — Una piccola città di legno bianco sulla punta meridionale dell'isola di Karmøy; protetta dalla legge dal 2018.
  • 58.4833335.99 Hellvik
  • 58.5166675.810 Ogna
  • 58.8455.82944411 Sandnes Sandnes su Wikipedia
  • 58.9094446.20111112 Forsand

Altre destinazioni[modifica]

  • 59.255.251 Karmøy — Un'isola vicino a Haugesund. Karmøy significa "l'isola che offre riparo dal mare aperto", nota dai Vichinghi. È questa rotta che ha dato il nome alla Norvegia ("la via del nord").
  • 59.0337276.5932752 Kjeragbolten
  • 58.9861116.1886113 Preikestolen — Qui si gode di una magnifica vista sul fiordo a 600 m sul livello del mare. La passeggiata dura circa due ore dal parcheggio.
  • 59.016.3594 Lysefjord — Il primo fiordo quando si arriva da sud, è uno dei più famosi della Norvegia. Lungo 40 km e circondato da imponenti montagne e scogliere scavate durante le successive ere glaciali è la caratteristica dominante del comune di Forsand.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

In auto[modifica]

La 13 collega Stavanger a Ryfylke attraverso il Ryfylketunnelen di 14 chilometri.

Da Oslo a Stavanger, prendete la E18. Da Oslo a Haugesund, prendete la E134. Dalla Germania a Stavanger, prendete il traghetto per auto da Hirtshals, come descritto sotto.

La 13 va da Voss e Hardanger passando da Stavanger. Questo è il percorso più lento ma più panoramico per spostarsi verso nord. Per uscire da Stavanger si imbocca il Ryfylketunnelen che passa sotto il mare ed è lungo 14 chilometri ed è profondo 290 m sotto il livello del mare. Entrambe le caratteristiche lo rendono un primato mondiale.

In nave[modifica]

MS «Stavangerfjord» Bergen-Stavanger-Hirtshals.

La Norvegia occidentale può essere raggiunta con il traghetto Fjordline da Hirtshals in Danimarca, fino a Stavanger e Bergen. Ci sono anche traghetti Color lines più frequenti da Hirtshals a Kristiansand, da dove potete viaggiare in auto o in treno. Hirtshals è raggiungibile con il treno DSB.

In treno[modifica]

NSB opera con treni da Oslo verso Kristiansand fino a Stavanger e impiega otto ore.

In autobus[modifica]

Autobus da Oslo a Haugesund, su Nor-Way busekpress. Impiegando Nove ore. C'è anche un autobus da Bergen a Haugesund e Stavanger.

Come spostarsi[modifica]

La valle Suldal a Ryfylke.

In auto[modifica]

In alcuni posti è necessario utilizzare i traghetti per auto. Hanno una tariffa, di solito di NOK 50-100. Vanno 1-2 volte all'ora e non hanno bisogno di prenotazione.

In treno[modifica]

Ci sono treni locali Stavanger-Sandnes e Stavanger-Egersund, operati da NSB .

In autobus[modifica]

Autobus locali, biglietti e informazioni su Kolumbus oppure nella zona di Ryfylke visitare il sito specifico.

Cosa vedere[modifica]

Una delle ampie spiagge sabbiose di Jæren (vicino all'aeroporto di Sola).
Preikestolen

Jæren- Una zona molto "non norvegese". Molte persone associano la Norvegia alle montagne e ai fiordi; troverete una zona molto pianeggiante chiamata Jæren, a sud di Stavanger. La maggior parte di quest'area è la terra agricola più importante della Norvegia. Luoghi come Bryne, Nærbø e Vigrestad sono luoghi che da visitare. A Nærbø troverete anche il museo Jærmuseet, che si basa sulla storia agricola della zona.

È imperdibile una visita al Preikestolen da cui si gode di una magnifica vista sul fiordo a 600 m sul livello del mare e si trova sul bordo del Lysefjord. La sua sommità è un belvedere naturale di diverse centinaia di metri quadrati, quasi perfettamente pianeggiante, e la roccia è la principale attrazione turistica della regione e uno dei simboli della nazione.. Per arrivarci è necessaria una passeggiata di circa due ore dal parcheggio ed essere preparati alle variazioni di clima in poche ore. Ma la fatica vale tutta!

La Croce di Kvitsøy È una croce di ardesia alta 4 metri e larga 2 metri, eretta sull'isola di Kvitsøy prima dell'anno 1000. L'età esatta non è nota. Forse venne realizzata dai missionari inglesi. La più grande del suo genere in Norvegia.

Itinerari[modifica]

Strada panoramica Ryfylke nei pressi di Sauda

La Strada panoramica Ryfylke è una delle 18 rotte turistiche stabilite dalle autorità stradali nazionali in Norvegia, che va da Oanes 13, Lysefjord a sud fino a Røldal e Hardanger a nord 520 dove si attraversano le montagne Røldalsfjellet (chiusa in inverno). Questo percorso offre un paesaggio bellissimo e lussureggiante, con fiordi, isole verdi e scogli, brughiere colorate e paesaggi culturali tranquilli, ghiaioni e campi di massi, montagne imponenti e scogliere a strapiombo.

Cosa fare[modifica]

Månafossen è alto circa 100 metri ed esce da un buco nella parete rocciosa.

I punti salienti e le attrazioni nella zona di Ryfylke sono molti. Si può pescare nei ruscelli e nei fiordi riparati, assaporare i frutteti in piena fioritura, fare passeggiate in montagna o praticare sport più estremi. Qui ci sono molti villaggi affascinanti e piccole città amichevoli che meritano una visita, e i traghetti che attraversano i fiordi invitano a una pausa durante la guida.

L'altopiano di Kjerag si eleva fino a 1084 m sopra la parte più interna nella sponda meridionale del Lysefjord. Un'attrazione incredibile è il Kjeragbolten, un masso incastrato in una fessura della montagna. Il sentiero parte da Øygardstølen lungo la Lysevegen Road (chiusa in inverno, spesso fino a giugno). Escursione di 10 km, dislivello 570 m, si consigliano scarpe comode e salute fisica. Stagione giugno - settembre.

Ryfylke Tunnel

Percorrete in auto il Ryfylketunnelen lungo la 13 uscendo da Stavanger verso nord. Questo è il tunnel sottomarino più profondo e lungo al mondo di ben 14 chilometri e 290 m sotto il livello del mare.

Lysevegen da Lysebotn nella parte inferiore del lysefjord a est fino a Øygardstøl conta 27 emozionanti tornanti, aperti in estate.

La cascata di Svandalsfossen sulla strada 520 (Strada turistica nazionale Ryfylke) potete vederla da vicino salendo le scale.

La gola di Allmannajuvet vicino a Sauda. Qui si può camminare sulla vecchia strada della miniera e fare una visita guidata alle oscure miniere di zinco.

In estate, le barche turistiche offrono gite di un giorno da Stavanger attraverso il Lysefjord e le acque circostanti.

Dalsnuten e poche cime intorno. I principali percorsi escursionistici partono da Gramstad.

Melshei - escursioni in collina e nei boschi. Il percorso principale ha un orario invernale/notturno

Stokkalandsvatnet - bella escursione intorno al lago

Møgedalsholen - area escursionistica lungo il fiume Figgjo

Hommersåk - punto di partenza di numerosi percorsi escursionistici della zona

A tavola[modifica]

Abbazia di Utstein sull'isola dell'abbazia a nord di Stavanger.

Specialità del Rogaland: Komla, smalaføtter (piedi di pecora) e smalahove (testa di pecora), pinnekjøtt (carne di agnello), lapskaus (una zuppa che si trova principalmente a Jæren).

Bevande[modifica]

Melkebaren

Megleren Øl & Vinstue a Sandnes

Sicurezza[modifica]

Il Rogaland ha un basso tasso di criminalità. Non dovreste avere problemi se prendete le solite precauzioni. I principali pericoli sono le strade strette e tortuose e il mare.

Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.