Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia meridionale > Molise > Appennino molisano > Molise centrale > Castelmauro

Castelmauro

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Castelmauro
Panorama di Castelmauro
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Castelmauro
Castelmauro
Sito istituzionale

Castelmauro è un centro del Molise.

Da sapere[modifica]

È sede dell'importante osservatorio astronomico "Giovanni Boccardi".

Cenni geografici[modifica]

Situato fra i colli dell'Appennino molisano nel Molise centrale, dista 12 km da Guardialfiera, 29 da Larino e da Trivento, 39 da Termoli, 47 da Campobasso,

Cenni storici[modifica]

Fondato nel XII secolo, il paese vide la costruzione di un castello nel XIII secolo, di proprietà dei Canzano e della famiglia Jovine. In origine il borgo era chiamato "Castelluccio Acquaborrana". Nel 1885 assunse il nome attuale.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

  • Autostrada A1 Italia.svg Autostrada Adriatica A14: uscire a Montenero di Bisaccia/Vasto Sud/San Salvo, proseguire sulla SS 650 in direzione di Isernia/Montenero di Bisaccia, continuare sulla SP 15, svoltare sulla SP 78, attraversare Montefalcone nel Sannio e proseguire seguendo indicazioni per Castelmauro (SP 163).
  • Da Termoli prendere la SP 168, attraversare San Giacomo degli Schiavoni, Guglionesi, proseguire sulla SP 163 in direzione di Castelmauro.
  • Da Campobasso prendere la SS 87, proseguire sulla SS 647, continuare sulla SP 163 in direzione di Lucito, attraversare Lucito e proseguire seguendo indicazioni per Castelmauro.

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Stazione di Termoli (distante 43 km circa):

Si prosegue in autobus con le autolinee SATI.

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Palazzo ducale Jovine. Il vecchio castello castello, oggi residenza signorile, fu edificato nel XIII secolo. Di proprietà dei Canzano, nel 1809 fu dato ai Jovine. Si tratta di una compatta costruzione residenziale priva di torri perché non ebbe mai funzioni militari.
L'edificio è a pianta rettangolare con bastioni e cortile interno. Sopra il portale vi è lo stemma nobile.
  • 1 Chiesa di San Leonardo, via Chiesa 9. La chiesa fu costruita nel XII secolo, infatti ne è testimonianza una iscrizione bizantina sulla facciata che ricorda il vescovo Giambattista Lomellino.
La facciata si fonde con una porta urbica, con arco gotico, e pertanto è molto stretta: il portale decorato è rinascimentale. Il campanile è a torre e si innalza su un robusto arco nella via. È dotato di un concerto di quattro campane, due delle quali sono agnonesi.
L'interno è stato trasmesso in forma barocca, rimodellato nel XVII secolo, con intonaci lillà. Si conserva un coro del Settecento in noce con dorature; sull'altare maggiore spicca il Crocifisso in marmo verde..
La chiesa appartenne alla Diocesi di Guardialfiera, poi soppressa. In quell'epoca il vescovo di Guardialfiera monsignor Battiloro elevò nel 1775 la chiesa di San Leonardo, già da lungo tempo Collegiata insigne, alla dignità di Concattedrale, poiché soggiornava a Castelmauro nei periodi estivi e nel primo autunno. È questo il motivo per cui la chiesa conserva tuttora il trono, il faldistorio, alcune mitrie e arredi dei vescovi della soppressa diocesi di Guardialfiera.
  • Cappella di San Nicola di Bari. Alcuni ritengo che sia stata l'antica chiesa parrocchiale, ma non vi sono testimonianze certe. Fu restaurata nella seconda metà del Seicento.
  • Cappella di Sant'Antonio di Padova. Edificio sacro quattrocentesco a navata unica.
  • 2 Santuario di Santa Maria della Salute (Madonna della Salute). La costruzione del tempio veniva solitamente indicata intorno al secolo XV. In seguito a lavori di restauro ed ampliamento si sono invece scoperti resti di una costruzione ben più antica che è stata datata agli anni intorno al Mille. Gli ambienti attorno alla costruzione costituivano il monastero che i frati cappuccini eressero nel 1530.
  • 3 Osservatorio astronomico "Giovanni Boccardi". Sulla vetta del Monte Mauro, a 1042 metri di altitudine, l'osservatorio costituisce un'eccellenza fra le analoghe strutture di ricerca astronomica.


Eventi e feste[modifica]

  • Canto de "la Pasquetta". Simple icon time.svg 5 gennaio.
  • Sant'Antonio Abate. Simple icon time.svg 16 gennaio. Fuochi all'aperto nei quartieri del paese.
  • Carnevale. Sfilata in maschera per le vie cittadine
  • San Giuseppe. Simple icon time.svg 19 marzo. Solennità di San Giuseppe e "Lu past d San Giusiepp" con la rappresentazione della Sacra Famiglia, benedizione e distribuzione del pane benedetto.
  • Settimana Santa. Celebrazioni sacre con Via Crucis pomeridiana per le vie del paese.
  • Festa di Santa Lucia. Simple icon time.svg 1º venerdì di maggio. Tradizionale festa di Santa Lucia, benedizione degli animali e autovetture, vendita del formaggio fresco e ricotta in piazza.
  • Festa di Sant'Anna. Simple icon time.svg 25-26 luglio. in mattinata del 25 tradizionale fiera di sant'Anna.
  • Festa della montagna. Simple icon time.svg Ultima domenica di Luglio. Tradizionale festa della montagna ( bosco faggi ).
  • Festa patronale di San Lorenzo, San Rocco e Beato Angelo da Furci. Simple icon time.svg 10 agosto.
  • Fiera della Madonna della Salute. Simple icon time.svg 7-10 settembre. Solenni Festeggiamenti in onore della Madonna della Salute con processione-fiaccolata dal Santuario alla Chiesa Parrocchiale.
  • Canto "d' lu Bon Ninn' e lu Bon Ann". Simple icon time.svg 31 dicembre.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Nel suo territorio si produce un ottimo olio di oliva; Castelmauro fa parte dell'Associazione nazionale Città dell'olio.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Guardialfiera — Sorge a poca distanza dal lago omonimo, nato a seguito della creazione di una diga che ha prodotto così lo specchio d'acqua, completamente in territorio molisano, più grande della regione.
  • Trivento — Antica sede vescovile, nella sua cattedrale si conserva la cripta di particolare valore storico-architettonico risalente all'XI-XII secolo.
  • Campobasso — La città vecchia si sviluppa su un colle attorno al castello in posizione dominante. La città moderna si è sviluppata nel piano. È il centro più popoloso del Molise, di cui è capoluogo regionale.
  • Larino — Città con un notevole passato, vanta un bel Borgo medievale; la sua cattedrale è fra i migliori monumenti del Molise. Dopo Termoli è il centro d'attrazione più importante della Costa molisana.
  • Termoli — È il centro principale della costa molisana e seconda città della Regione per numero di abitanti. Il suo nucleo antico, con la cattedrale e le fortificazioni, sorge su un promontorio sul mare.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.