Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Stati baltici > Estonia > Estonia meridionale > Tartu

Tartu

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Tartu
Veduta del centro
Stemma
Tartu - Stemma
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa dell'Estonia
Tartu
Tartu
Sito istituzionale

Tartu in estone, Dorpat in tedesco e Юрьев (Jur'ev) in russo, è una città dell'Estonia.

Da sapere[modifica]

Seconda per popolazione e importanza solo alla capitale Tallinn, Tartu è una città storica di grandissima importanza per l'intera area baltica, soprattutto grazie alla sua celebre università, centro attorno a cui ruota la vita e l'economia della città.

Cenni geografici[modifica]

Tartu si trova sul corso del fiume Emajõgi che scorre per circa 10 km all'interno dei confini cittadini e collega i due maggiori laghi estoni. La capitale estone Tallinn sorge a 185 km a Nord-Ovest di Tartu, che è frequentemente collegata con la capitale grazie alla rete di trasporto pubblico e ad alcune compagnie di bus privati.

Cenni storici[modifica]

La prima citazione della città risale al 1030 quando fu conquistata dal granduca Jaroslav il saggio che ne fece un punto di appoggio a nord-ovest del Rus' di Kiev. In seguito fu conquistata dai Cavalieri dell'Ordine Teutonico; nel medioevo era un'importante nodo di collegamento tra le città anseatiche, delle quali entrò a far parte con il nome tedesco di Dorpat, e le città russe di Pskov e Novgorod.

Dorpat è stata sede del governo del Voivodato di Dorpat dal 1598 fino al 1625, anno a cui risale la conquista da parte dell'Impero svedese, che istituì la provincia dell'Estonia svedese. Alla città venne dato il nome di Tartu e nel 1632 venne fondata l'università su modello di quella di Uppsala.

Nel 1704 alla conclusione della Guerra del Nord, la città passò all'Impero russo e l'università venne trasferita a Pärnu. Nel 1775 un incendio ne distrusse quasi completamente il centro storico. Per questo motivo, la maggior parte degli edifici storici risalgono al XVIII e XIX secolo e furono ricostruiti in stile neoclassico tipico della Russia imperiale dell'epoca. Nel 1802 fu riaperta l'università.

Come orientarsi[modifica]

Tartu è una vivace città universitaria, il che significa che oltre l'estone quasi tutti qui parlano l'inglese o il russo (spesso entrambi) e in genere la gente del posto sarà ben disposta ad aiutarvi qualora vi fermiate a chiedere indicazioni. I due punti di riferimento essenziali per visitare la città sono sicuramente l'ufficio turistico che coincide con il 1 Municipio e la sede centrale dell'2 università peraltro vicinissimi l'uno all'altro.


Quartieri[modifica]

Municipio di Tartu

Tartu è suddivisa tradizionalmente in ben 11 quartieri, chiamati in estone Tartu linnaosad:

  • Supilinn o quartiere della zuppa, così chiamato perché le strade portano i nomi di verdure o ingredienti per la preparazione delle zuppe. Si tratta di un quartiere periferico, molto vicino alla vasta campagna estone circostante Tartu.
  • Annelinn, sulla riva sinistra dell'Emajõgi, fu edificato negli anni 70 ed è oggi il quartiere residenziale più grande di Tartu; da solo ospita nei suoi numerosi grattaceli il 30 % della popolazione.
  • Ihaste, uno dei più piccoli quartieri di Tartu, a Sud di Annelinn, ospita una parte della Anne looduskaitseala (riserva naturale Anne), la più piccola riserve dell'Estonia.
  • Jaamamõisa, piccolo quartiere a Est del centro, è chiamato dagli abitanti "Hiinalinn" (cioè Chinatown). Le moderne case in stile sovietico furono costruite soppiantando le tradizionali case in legno grazie ai fondi sovietici all'indomani della seconda guerra mondiale e ospitava le famiglie dei reduci di guerra. Quasi tutte le strade in questo quartiere portavano nomi russi o erano dedicati ad eroi della cultura sovietica. Dopo l'indipendenza il governo estone, in atto di ribellione, cambiò i nomi di tutte le strade di Jaamamõisa.
  • Karlova, vicino al "vana linn" (centro storico) è un piccolo quartiere lungo la sponda destra del fiume. Qui sorgono due delle più importanti scuole artistiche della nazione: la Tartu Art School e la Tartu Art College.
  • Kesklinn, il centro di Tartu, contiene parecchie delle attrazioni cittadine e molti incantevoli spazi verdi tra cui il parco Vanemuise, piazza Barclay e il Vabaduse puiestik, il parco sulla riva del fiume.
  • Maarjamõisa, dominato dal bel viale Riia (via Riga), questo quartiere è, con una popolazione di circa 300 persone, il più piccolo di Tartu. Ospita la facoltà di medicina e l'ospedale più grande della città.
  • Raadi-Kruusamäe, a Nord-Est di Tartu, è così chiamato perché ospitava la tenuta di proprietà dell'assemblea comunale durante il Medioevo (Rat in tedesco, allora la lingua dell'amministrazione). Fino al 1944 la tenuta ospitava il museo nazionale estone, ma l'edificio subì danni ingenti durante la seconda guerra mondiale e il museo fu spostato in una struttura temporanea in cui si trova tuttora in attesa del completamento dei lavori del nuovo spettacolare museo. Evento già passato
  • Ropka, appena a Sud del centro cittadino, ospita il parco omonimo. Il suo nome deriva dalla presenza del palazzo nobiliare Ropka.
  • Ränilinn, letteralmente "città del silicio", Ränilinn è uno dei quartieri sud-occidentali della città. In massima parte residenziale, ospita anche molti centri tecnologici e il campus di Fisica e Matematica dell'Università di Tartu.
  • Tammelinn, grande quartiere a Sud-Ovest del centro, è chiamato "città verde" a causa dei suoi numerosi parchi e giardini; il suo stesso nome ufficiale, Tammelinn, contiene la parola "Tamme", quercia, dal nome dell'albero più diffuso nei suoi parchi.
  • Tähtvere, un tempo importantissimo quartiere abitato dalle ricche famiglie di lunga tradizione germano-baltica, fu quasi completamente distrutto nel Novecento. Dopo la guerra sulle rovine di un'antica tenuta fu costruito il Tähtvere mõis (o residenza di Tähtvere) che è tuttora il centro del distretto. Quest'edificio appartiene come molti altri storici in città all'università che ha qui collocato il Centro di Scienze Umane.
  • Vaksali piccolo quartiere a Ovest del centro, molto utile per i turisti. Qui si trova la stazione ferroviaria (il nome Vaksali altro non è che la parola russa Vokzal, stazione, estonizzata), moltissimi hotel, chioschetti, negozi e B&B e un paio di monumenti: la sede dell'associazione studenti estoni (Eesti Üliõpilaste Seltsi) e il monumento alla Russia.
  • Variku, piccolissimo quartiere a Sud-Ovest della città, ospita la fermata delle linee ferroviarie regionali Tartu–Valga e Tartu–Petseri.
  • Veeriku, il quartiere dalla forma oblunga a Nord-Ovest della città; ospita numerose strutture sportive tra cui scuole di arti marziali, stadi e palestre.
  • Ülejõe, grande quartiere a Nord di Tartu, anch'esso lungo le sponde dell'Emajõgi. Qui si trovano alcune importanti istituzioni cittadine come la biblioteca comunale, il museo della canzone, il museo cittadino e la tenuta di Caterina. Nel parco omonimo si trovano una serie di sculture realizzate in occasione del raggiungimento della soglia dei 100.000 abitanti. La parte settentrionale del quartiere è stata edificata di recente e ospita numerosi grattaceli residenziali.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'Aeroporto di Tartu (TAY) si trova ad appena 10 km a Sud del centro cittadino. L'aeroporto è servito quotidianamente dalla compagnia Finnair/Flybe che collega Tartu ad Helsinki. Tenete però presente che si tratta di un piccolissimo aeroporto; non aspettatevi quindi servizi di ristorazione o grandi negozi. Se avete bisogno di un'auto a noleggio ricordatevi di prenotare in anticipo. I collegamenti con la città sono effettuati da un servizio navetta al costo di 5€.

In alternativa si può sempre optare per l'aeroporto di Tallinn, a 180 km, da cui partono autobus che collegano l'aeroporto della capitale direttamente con Tartu.

In auto[modifica]

Una buona idea per un'escursione di un giorno è quella di raggiungere Tartu partendo da Tallin. Il viaggio in auto dura circa due ore su una comoda strada a due corsie.

In treno[modifica]

La stazione principale di Tartu si trova a 1 km dal centro (alla fine di via J. Kuperjanovi) ed è raggiungibile in taxi o con un mezzo pubblico. All'interno della stazione, tipico esempio di architettura estone, si trovano un paio di chioschi dove si può fare uno spuntino e naturalmente la biglietteria. Le principali città collegate via treno sono, oltre a Tallinn, Valga al confine lettone e Riga. Di frequente partono di qui anche treni per la Russia, in particolare per Pečory.

In autobus[modifica]

L'autobus è sicuramente il miglior mezzo per spostarsi in una nazione così piccola e dal panorama così incantevole come l'Estonia se non si possiede una propria auto. A prezzi abbastanza convenienti potrete in poche ore spostarvi in tutta comodità tra molte delle città baltiche. Gli autobus interurbani arrivano alla stazione di 3 Turu 2 che si trova sulla stessa via del grande centro commerciale Kaubamaja, a soli 10 minuti dalla piazza centrale. L'edificio della stazione degli autobus ospita anche una piccola biglietteria, un deposito bagagli e una caffetteria. In caso di bisogno si può sempre fare un salto al centro commerciale. Arrivando da Tallinn si può anche scendere ad una delle fermate prima del capolinea, direttamente nel centro città.

Tutti i bus in arrivo e partenza da Tartu sono segnalati su due comodi siti internet: Peatus e Tplet su cui è anche possibile acquistare i biglietti e pianificare il viaggio in bus.

Da Tallinn in direzione Tartu partono quotidianamente molti autobus praticamente ad ogni ora del giorno (dalle 5:00 a mezzanotte). Il viaggio dura all'incirca due ore e mezza e costa sugli 8-10€ (2015). Quasi tutti i mezzi in circolazione in Estonia dispongono di connessione Wifi inclusa nel biglietto e bevande gratuite. Si consiglia solamente di evitare viaggi durante il week-end quando le strade sono molto trafficate e i posti disponibili abbastanza limitati a causa del gran numero di studenti che si sposta o che torna a casa per il fine settimana.

A parte gli autobus provenienti da Tallinn, Tartu è molto ben collegata anche con le meravigliose città di Narva (3 ore), Viljandi (1 ora), Pärnu (2.5 ore), and Kuressaare (6 ore). Tartu è anche inclusa nella tratta internazionale tra San Pietroburgo e Riga, distanti rispettivamente 8 e 4 ore di viaggio. Un'ulteriore destinazione internazionale raggiungibile via autobus è l'antica città di Pskov in Russia. Se decidete di recarvi a Pskov o partite da lì per raggiungere Tartu prestate attenzione al fatto che Pskov, quando non indicato in russo, è sempre citata con il nome estone di Pihkva sia sui tabelloni delle stazioni che sui siti internet delle compagnie.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Il centro storico, la parte più ricca di attrazioni di Tartu, è comodamente visitabile a piedi. Se però intendete visitare Tartu per intero potrete servirvi della rete di trasporto pubblico gestita dalla compagnia Sebe. A prezzi abbastanza modici (2€ biglietto giornaliero, 8€ biglietto settimanale) la compagnia mette a disposizione una ventina di autobus interurbani che raggiungono i punti principali della città.

Cosa vedere[modifica]

Edificio principale dell'Università
Parco Vanemuise
  • 1 Edificio principale dell'Università (Tartu Ülikool), Ülikool tän., +372 737 5100. L'università di Tartu sicuramente una delle più prestigiose dell'intera area baltica, assai apprezzata anche dal mondo culturale russo che non a caso la sovvenzionò durante il periodo di dominazione sovietica. L'intera città di Tartu è segnata dalla presenza di questa antica università: la strada su cui si trova è divenuta la via principale della città e la grande maggioranza degli eventi che qui si organizzano vedono come protagonisti proprio gli studenti. Insomma, non si può dire di aver visto Tartu senza aver fatto almeno un salto nel suo campus.
  • 2 Municipio. La fontana degli "Studenti che si baciano", davanti al municipio, è uno dei simboli turistici della città e punto di incontro per moltissimi turisti.
  • 3 Quartiere delle zuppe (Supilinn). In questo quartiere ogni strada porta il nome di un ingrediente tipico usato nella preparazione delle zuppe, piatto base della cucina estone e balto-slava in generale. Pittoresche sono le antiche case in legno che si ergono su queste stradine, già vicine alla periferia se non alla campagna circostante la città.
  • 4 Museo della Letteratura (Eesti Kirjandusmuuseum), Vanemuise 42. Oltre ad essere un museo è il principale ente estone per lo studio della lingua e della cultura letteraria nazionale. Ospita una delle più fornite biblioteche al mondo per quanto riguarda la letteratura estone e raccoglie i migliori ricercatori del settore.
  • 5 Museo cittadino, Narva 23.
  • 6 Museo del KGB, Riia 15b, +372 7461717. Il museo è ospitato nello stesso edificio che fu sede della sezione estone del KGB russo. Come molti musei di questo genere racconta la storia della dominazione sovietica, le condizioni di vita e il trattamento riservato ai prigionieri politici e il rapporto tra Estonia e Unione Sovietica.
Entrata al giardino botanico
  • 7 Orto botanico universitario, Lai 38-40. "
  • 8 Raadi Park, Narva mnt. (), +372 735 0442 (amministrazione), @ . Ecb copyright.svg 07:00-22:00. Uno dei più bei parchi di Tartu, si compone di due aree: un parco superiore (con il tipico stile dei parchi aristocratici simili a quelli inglesi) e un parco inferiore (un vero e proprio museo botantico con specie provenienti da diversi paesi). Il parco ospita anche occasionalmente esposizioni ed eventi.
  • 9 Parco Barclay (Barclay plats), Ülikooli tänav. Più che un parco si tratta di una piazza alberata, al centro di Tartu sulla stessa strada che ospita gli edifici centrali dell'università. La piazza è intitolata al duca Barclay, una figura assai importante per la storia della città, a cui è dedicato un enorme monumento proprio in questa piazza.

Architettura religiosa[modifica]

Rovine della cattedrale
Un lato dell'antica cattedrale visto dall'alto
  • 10 Chiesa di San Giovanni. Chiesa del XIV secolo, famosa per le sue opere d'arte in terracotta risalenti al medioevo.
  • 11 Rovine della cattedrale, Ülikooli 18 (). Sopravvissuta in forma di rovine, l'antica cattedrale dedicata ai Santi Pietro e Paolo è oggi protetta e gestita dal Museo storico dell'Università di Tartu.
  • 12 Chiesa di San Paolo (Pauluse kirik), Riia tän.. Grandioso esempio di architettura finlandese in terra estone.
  • 13 Chiesa di San Pietro, 104 Narva St, fax: +372 733 3261. Chiesa luterana novecentesca, fu costruita agli inizi del '900 sul suolo su cui ebbe luogo il primo festival di musica estone, a fine ottocento, durante il periodo di fioritura della cultura nazionale estone.
  • 14 Chiesa ortodossa di S. Alessandro (Aleksandri kirik), 19a Sõbra St. Opera dell'architetto russo Lunski, la chiesa di Sant'Andrea presenta una cupola che ricorda le antiche chiese russe. È oggi il punto di incontro dei credenti ortodossi a Tartu.
  • 15 Cattedrale della Dormizione (Uspenskii kirik), Magasini 1a. Come il nome (russo) fa intuire, la cattedrale della Dormizione è la cattedrale ortodossa di Tartu, sede dell'Eparchia nazionale.

Architettura civile[modifica]

  • 16 Palazzo di Giustizia (Riigikohus), Lossi 17. L'edificio fu realizzato nel 1763 ed ebbe per un primo tempo la funzione di caserma militare. Una volta distrutta la caserma nel 1808 fu eretto l'ospedale universitario che continuò la sua attività fino al 1990. Dal 1993, crollata l'Unione Sovietica, il ministero della Giustizia tornò ad aver sede sul territorio nazionale e il vecchio ospedale fu scelto per ospitare il Palazzo di Giustizia, sede della corte suprema estone.
Osservatorio di Tartu
  • 17 Antico osservatorio (Tartu Tähetorni Astronoomiaringi), Lossi 40 (). L'osservatorio astronomico, disegnato dall'architetto J.W. Krause, fu costruito all'inizio del XIX secolo. Qui hanno lavorato molti scienziati estoni e sovietici divenuti poi famosi, come ad esempio Friedrich Georg Wilhelm von Struve, a cui si deve l'arco omonimo passante anche per Tartu e incluso nei patrimoni dell'umanità dall'UNESCO.
  • 18 Teatro vecchio dell'Anatomia (Tartu vana anatoomikum), Lossi 38 (). Realizzato su disegno dell'architetto Krause, questo museo-teatro, appartenente all'università, mostra la storia della medicina e dell'insegnamento della medicina.
  • 19 Residenza aristocratica e collegio dei docenti, Lai 28. Bella residenza della prima metà dell'Ottocento, quest'edificio è ora proprietà dell'Università di Tartu.
  • 20 Barclay House, Raekoja 18. Verso la fine del XVIII secolo, subito dopo la morte di suo marito il duca Barclay de Tolly, la duchessa Barclay comprò questa casa e la fece ampliare. Il piano inferiore fu realizzato utilizzando come appoggio le antiche mura cittadine mentre il piano superiore si basa su una costruzione più recente. Oggi il dislivello tra le due parti della casa fa si che l'edificio sembri perennemente sul punto di crollare e gli abitanti di Tartu la chiamano "la nostra Torre di Pisa".
  • 21 Centro per l'industria creativa, Kalevi 13, 15, 17 (). Ospitate in un moderno edificio in stile art noveau, questo centro collega alcune creative aziende creando un'atmosfera per l'appunto "creativa".

Tartu moderna[modifica]

Il Tigutorn, un moderno grattacelo che ospita appartamenti, tutti a forma di spicchio d'arancia intorno ad un perno che sostiene la torre

Durante gli ultimi decenni, appena il tempo di riprendersi dal crollo dell'Unione Sovietica e riacquistare l'indipendenza, Tartu sembra essere fiorita in una maniera impressionante, dotandosi di molti interessanti esempi di architettura moderna. Tutti questi edifici meriterebbero una visita perché rappresentano icasticamente la ritrovata voglia di esprimersi con forme e idee proprie da parte della nuova generazione di architetti estoni. Sul sito dedicato alla nuova architettura di Tartu (Tartu nüüdisarhitektuuri kaart) troverete una mappa con indicati in giallo gli edifici che meritano una vostra visita. Anche se la mappa è disponibile solo in estone, le immagini collegate a ogni PoI saranno più eloquenti di ogni descrizione.

Ponti[modifica]

Una città come Tartu, costruita sulle rive di un fiume (l'Emajõgi) non poteva non fare dei suoi ponti un punto di riferimento per abitanti e turisti. Tra i più caratteristici non si possono non menzionare:

Ponte del Diavolo
  • 22 Ponte dell'angelo (Inglisid) (). L'entrata e l'uscita al Toomemägi, la collina della cittadella che ospita il centro storico di Tartu, si trovano oggi due ponti. Questo, chiamato dell'Angelo, e l'altro chiamato "del Diavolo". La storia dei loro nomi è alquanto peculiare: il ponte dell'Angelo (Inglisild) è chiamato così perché nei suoi dintorni si trovava il consolato britannico e inglese in estone si dice "inglise", parola molto simile a "inglisild", angelo. Per questo il ponte fu chiamato Ponte dell'Angelo. Questo ponte si caratterizza per il suo colore bianco splendente.
  • 23 Ponte del diavolo (Kuradisild). Questo ponte, costruito dai russi nel 1913 per celebrare l'anniversario del governo dei Romanov, fu chiamato così in opposizione al ponte dell'Angelo, non solo perché si trova dalla parte opposta del centro storico ma anche per i suoi colori: nero scuro e in ferro mentre il primo è bianco e in muratura.
  • 24 Ponte con archi (). Il ponte con gli archi è il più amato dai turisti: vicinissimo al centro, a pochi passi dai club e birrerie tipiche di Tartu è protagonista di un'ormai consolidata tradizione: dopo una notte più o meno movimentata nei locali di Tartu i più avventurosi tra i turisti (ma anche giovani di Tartu) salgono sulle arcate per godersi il panorama notturno o dar prova del proprio equilibrio nonostante le birre bevute. L'importante è solo non cadere e non farsi vedere dalla polizia!


Eventi e feste[modifica]

  • Festival della Lega anseatica (New Hansa), +372 7361 192, @ . Ecb copyright.svg molti eventi sono ad ingresso gratuito. Simple icon time.svg terza settimana di Luglio. Questo festival ha radici internazionali: dagli anni 80 durante il mese di luglio ognuna delle antiche città anseatiche (l'Hansa era una lega commerciale che univa e proteggeva i mercanti di molti paesi nordici) organizzano un festival in onore del loro glorioso passato, cercando di non perdere i legami con le altre città. Parte integrante del programma sono mostre e sfilate medievali, mercatini a tema e spettacoli musicali in piazza.
  • tARTuFF. Simple icon time.svg Agosto. Film festival.
  • PÖFF - Black Nights Film Festival. Un altro festival dedicato al cinema.


Cosa fare[modifica]

  • 1 Toome Hill, Toomemäe park. Ecb copyright.svg ingresso gratuito. Simple icon time.svg Sempre aperto. Il parco, oltre ad essere un posto davvero grazioso nel centro di Tartu, ospita anche numerose sculture e opere d'arte a cielo aperto. Tra i parchi di Tartu è sicuramente quello più amato dagli abitanti del posto ed un ottimo posto in cui fare una passeggiata se ci si vuole ritagliare un po' di tempo in tranquillità.
  • 2 Ekraan. Popolare e moderno cinema di Tartu, molto amato sia dai turisti che dai giovani che qui ci vivono.
  • 3 Centro di educazione ambientale (Tartu Keskkonnahariduse Keskus), Lille 10 (), +372 736 6120. Ecb copyright.svg 3€. Simple icon time.svg Mar-Ven 10:00-18:00, Sab 11:00-16:00. Tipico di tutti i paesi nordici e in particolare baltici è l'amore per la natura e la presenza di sconfinate foreste, parchi e aree verdi in generale. Questo meraviglioso centro, nel cuore della verde Estonia, apre le sue porte ai visitatori durante i mesi estivi (durante l'inverno è una scuola a tutti gli effetti). Qui si potranno fare percorsi guidati alla ricerca di un contatto personale con la natura, si potranno assaggiare i frutti di piante del posto ma anche esotiche e conoscerne le proprietà. Scopo del centro è educare estoni e stranieri ad uno stile di vita sostenibile e sano.

Opportunità di studio[modifica]

Tartu è - come detto più volte - essenzialmente una città universitaria. La Tartu Ülikool, l'università cittadina, fu fondata dagli svedesi nel XVII secolo e da allora è simbolo della città. I suoi programmi e le sue attività sono la vera anima attorno a cui ruota la città di Tartu e sicuramente troverete qualche evento, lezione, seminario o corso che fa per voi se volete cimentarvi nello studio mentre siete qui. La maggior parte dei corsi è offerta in inglese, mentre altri - specie quelli linguistici e letterari - sono anche offerti in russo ed estone.

Per i corsi di lingua estone, anche a livello base, una buona alternativa all'Università è l'università popolare (4 Tartu Rahvaülikool) che malgrado il nome è più un istituto culturale in cui gente esperta in un ambito offre corsi in quella materia. Di solito si tratta di studenti che cercano di guadagnare qualcosa durante i loro studi. I corsi offerti sono tutti elencati in inglese sul sito dell'università popolare e spaziano da corsi brevi (50 ore) di lingua per 197€ a laboratori di pittura o teatro.


Acquisti[modifica]

  • 1 Tartu Kaubamaja, Riia 1 (), +372 731 5005. Simple icon time.svg 09:00-21:00. Sede di Tartu della catena di centri commerciali Kaubamaja. Articolato in più piani e vicinissimo alla stazione centrale dei bus, il Kaubamaja è un punto di riferimento sicuro per i visitatori che hanno bisogno di fare acquisti.
  • 2 Lõunakeskus, Ringtee 75, (), +372 731 5500. Ospita il centro commerciale Maksimarket e una serie di boutique minori.
  • 3 Annelinna keskus, Kaalda tee 39 (), +372 522 5939. Posizionato esattamente all'opposto di Tartu rispetto al centro commerciale Kaubamaja, il Keskus ospita anch'esso un centro commerciale e una serie di negozietti minori, soprattutto di indumenti.
  • 4 Eeden, Kalda tee 1 (), +372 740 2430. Grande centro commerciale non lontano da Annelinna keskus ma situato in prossimità della riva dell'Emajõgi in direzione del centro città. Oltre al centro commerciale in se, l'intero quartiere ospita numerosi negozi e servizi utili (ad. esempio banche e fast-food)
  • 5 Loov Gallery (Tartu Loomemajanduskeskus SA), Kalevi 13, +372 746 1051. Simple icon time.svg M-F: 12:00 - 18:00. Più che un normale negozio si tratta di una galleria in cui gli artisti estoni vendono i propri manufatti. È il luogo più amato dai turisti in cerca di souvenir prima di lasciare Tartu.


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

In Tartu il consumo di alcool per strada è severamente vietato e punito (tranne che a 5 Parco Pirogov dal 15 maggio al 15 ottobre per bevande sotto il 6% di alcool). Se volete gustarvi una buona birra estone non avrete quindi altra scelta che andare in questo Parco (punto di ritrovo di moltissimi studenti e purtroppo anche dei senzatetto) o visitare una delle molte taverne e locali del centro. Il prezzo di una tipica birra estone si aggira intorno ai 2€/0,5 litri.

  • 1 Café Crepp, Rüütli 16, +372 742 2133, @ . Ecb copyright.svg 4-6€ a piatto. Simple icon time.svg Dom-Giov 11:00-23:00, Ven-Sab 11:00-00:00. Caffetteria a tema francese, serve ottimi pancake.
  • 2 Illegaard, Ülikooli 5. Jazz Club. Il locale dispone anche di una tv da cui è possibile seguire gli eventi sportivi come le partite della squadre locale di calcio, che gioca in Serie A.
  • 3 Krooks, Jakobi 34, +372 744 1506. Pub di stile inglese-irlandese. Dopo le 20:00 le bevande costano il 30% in meno
  • 4 Underground, Küütri 7, +372 742 2098. Ecb copyright.svg 1-3€ per le bevande. Simple icon time.svg Lun-Mer 18:00-00:00, Gio 18:00-02:00, Ven-Sab: 18:00-04:00, chiuso la domenica. Rock pub sul modello dell'Hardrock Cafè londinese.
  • 5 Zavood, Lai 30. Simple icon time.svg Lun-Ven 11:00-04:00, Sab-Dom 18:00-04:00. Leggendario luogo di incontro della scena alternativa di Tartu e locale molto amato da studenti e visitatori. Al suo interno si organizzano spesso piccoli concerti ed eventi.
  • 6 Atlantis, Narva maantee, +372 738 5485, @ . Club esclusivo con vista sul fiume.
  • 7 Club Rock & Roll, Tiigi 76A, +372 508 2601. Ecb copyright.svg entrata agli eventi intorno ai 6€. Club con spiccata atmosfera rock, organizza eventi e serate musicali praticamente ogni giorno a partire dalle 21:00
  • 9 Genialistide klubi, Magasini 5 (). Ecb copyright.svg €2 per ogni bevanda. Club alternativo, allieta i suoi ospiti con concerti, performance teatrali, seminari e tanto altro a metà tra il culturale e il musicale.


Dove mangiare[modifica]

In quasi tutta Tartu troverete moltissimi ristoranti, alcuni tipici estoni, altri più orientati alla cucina internazionale. Una buona idea se si è indecisi è quella di farsi una passeggiata per le vie attorno alla piazza centrale (Raekoja plats) e in particolare su 6 Rüütli tänaval, popolata quasi esclusivamente da ristoranti e pizzerie che espongono all'esterno un tabellone con prezzi e menù del giorno.

Prezzi modici[modifica]

Ad un buon prezzo troverete in Tartu moltissime pizzerie e chioschetti, frequentati in gran parte dagli studenti.

  • 1 Opera Pizza, Vanemuise 26, +372 742 0795. Simple icon time.svg 12:00-18:00 (chiuso il martedì). Una delle migliori pizzerie di Tartu.
  • 2 Pappa Pizza, Riia 7, +372 7427933. Simple icon time.svg Lun–Sab 11:00–22:00, Dom 12:00–22:00. Pizzeria e rosticceria.
  • 3 Ruunipizza, Rüütli 2, +372 7433575, +372 51929211, @ . Ecb copyright.svg €4–€6 a portata. Simple icon time.svg Lun-Gio 08:15–22:00, Ven–Sab 08:15–23:00, Dom 09:15–22:00. Ampia scelta di pizze e piatti semplici (zuppe, piatti a base di riso ecc..)
  • 4 Taverna Restoran, Raekoja plats 20 (), +372 743 1222.
  • 5 Spargel, Kalevi 13, @ . Simple icon time.svg Lun 11:00-21:00 Mar-Sab 11:00-23:00. Ristorante carino, lo si trova all'uscita del Centro per l'industria creativa e nei dintorni del Centro per l'educazione ambientale.

Prezzi medi[modifica]

  • 6 Cantina delle polveri (Püssirohukelder), Lossi 28, +372 730 3555. Simple icon time.svg 12:00-02:00. Questo scantinato fu costruito nel 1767 sul fianco della collina come parte della cittadella del vescovo di Tartu. La sua funzione fino al 1809 fu quella di deposito delle polveri da sparo e successivamente, dal 1982, come deposito per diverse aziende. Oggi è un ristorante-locanda molto amato a Tartu dove si può mangiare qualcosina immersi in un'atmosfera ancora settecentesca.
  • 7 Asian Chef, Võru 2, +372 7 355 029, +372 53 300 464. Simple icon time.svg Dom-Gio 11.00 - 23.00, Ven-Sab 11.00 - 01.00. Autentico ristorante asiatico; preparano piatti di altissima qualità tipica provenienti da diverse regioni dell'Asia. Ottimi i menù del giorno.
  • 8 Pizzeria La Dolce Vita, Kompanii 10, +372 740 7545. Ecb copyright.svg 5-15€ a portata (5€ per zuppe e piatti a base di pasta e 15€ per bistecche e piatti di pesce). Senz'altro il miglior ristorante italiano di Tartu, gestito da italiani stabilitisi in Estonia qualche decennio fa. Offrono moltissimi dei piatti della nostra tradizione, preparati con ingredienti italiani e ricette tradizionali. Sul loro sito internet è possibile scaricarsi il menù in tre lingue: italiano, estone e inglese.
  • 9 Suudlevad tudengid. Ecb copyright.svg 4-5€ a portata. Locale tipico estone, molto carino e posizionato in pieno centro. In un'atmosfera confortevole potrete gustare alcuni dei piatti tipici estoni (zuppe perlopiù) o alcuni piatti della cucina internazionale. Menù speciali per gruppi numerosi. In sala è disponibile il WiFi gratuito.
  • Tsink Plekk Pang, Raekoja plats 10 (), +372 730 1893. Simple icon time.svg 11:00-23:00 tutti i giorni. Chinese food, also home delivery.
  • 10 Yakuza Sushi Bar, Turu 2, Tasku Shopping Center (), +372 741 2732. Simple icon time.svg 12:00-22:00 ogni giorno. In nessuna grande città può mancare l'ormai internazionale Sushi Bar. Tartu non fa eccezione e lo Yakuza è tra i migliori di questo genere.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 8 Barclay Hotell, Ülikooli 8, +372 7 447 100, @ . Ecb copyright.svg da 60€. Il Barclay è un hotel storico di Tartu e si trova a due passi da ogni attrattiva del centro storico, collinna della città vecchia e università incluse.


Sicurezza[modifica]

Tartu, come in generale l'intera Estonia, gode della fama di essere una delle città più sicure al mondo. La presenza massiccia di turisti durante tutto l'anno ormai non disturba più nessuno degli abitanti locali e se mostrerete di essere interessati alla loro cultura e lingua sarà molto probabile che vi invitino a cena e si offrano di farvi da guida per la città. Secondo i database che raccolgono dati sulla sicurezza delle città (es. numbeo), Tartu ha un indice di 4/100 per quanto riguarda la possibilità di essere derubati o di essere vittima un qualsiasi evento spiacevole per strada e il divieto assoluto di consumo di bevande alcoliche per strada sta dando i suoi frutti. Quindi: nessun timore e godetevi questa meravigliosa città.

I numeri utili da ricordare sono gli stessi che per l'intera Estonia:

  • 110: Polizia (efficiente e tra le meno corrotte d'Europa).
  • 112: Ambulanza e Vigili del Fuoco.
  • 1345: hotline del comune di Tartu per necessità riguardanti trasporti, animali domestici e simili. Gratuito e attivo 24h al giorno.

Il principale ospedale di Tartu è il Policlinico universitario (Maarjamõisa Haigla) in 7 viale Puusepa 1.

Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 8 Tartu Kekslinna postkontor (ufficio postale centrale), Riia 4.
  • 9 Tartu Karlova postkontor (Ufficio postale del quartiere di Karlova).
  • 10 Tartu Raadi postkontor (Ufficio postale del quartiere di Raadi).
  • 11 Tartu Emajõe postkontor (Ufficio postale del quartiere di Emajõe).

Internet[modifica]

In fatto di comunicazione - e di comunicazione via internet - l'Estonia è tra i leader mondiali malgrado le sue ridotte dimensioni: il celebre programma "Skype" per le videochiamate è nato ed è stato sviluppato proprio in Estonia; questo paese è anche l'unico al mondo ad avere un ridotto esercito tradizionale ma un folto esercito cybernetico, formato da hacker volontari che vigilano affinché la privacy dei cittadini estoni non sia lesa e nessun servizio sia interrotto. Il WiFi è disponibile a Tartu praticamente ovunque, in qualsiasi negozio e cafè voi andiate.

Tenersi informati[modifica]

  • Ohtuleht, il giornale della sera, è il principale quotidiano nazionale con sede a Tallinn
  • The Baltic Times, è il più importante quotidiano baltico in lingua inglese. Ha una sezione per ognuna delle repubbliche baltiche.
  • Linnaleht, il "giornale della città" ha una copertura nazionale ma viene pubblicato in tre edizioni, una delle quali a Tartu con articoli di carattere locale.


Nei dintorni[modifica]

  • Tallinn, capitale dell'Estonia. Insieme a Tartu rappresenta la meta obbligata per chi visita l'Estonia.
  • Pärnu, la maggiore località estiva e di villeggiatura dell'Estonia. Vi si trovano numerosi hotel, ristoranti e ampie spiagge soleggiate.
  • Narva, città dall'incredibile bellezza, separata dal solo fiume Narva dalla Russia, è una città completamente bilingue con una ricchissima tradizione culturale.
  • Riga, capitale della Lettonia, dista da Tartu solo poche ore di autobus; Riga e Tartu fanno parte dell'itinerario minimo per chi voglia scoprire paesi baltici.
  • Valga, città che segna il confine con la Lettonia; come per Narva al confine russo, Valga vanta una cultura ricchissima e versatile e potrà affiscinarvi con la sua unica miscela tra Estonia e Lettonia, due popoli così etnicamente diversi ma con millenni di storia in comune.
  • Pskov, la prima grande città russa vicina a Tartu, Pskov ha ricoperto anch'essa un ruolo di primaria importanza nel corso dei secoli come testimonia la presenza di numerosi bellissimi edifici.
  • Viljandi, sede sin da sempre della Chiesa luterana estone offre un panorama culturale abbastanza diverso dalla ortodossa Tartu. La città fu fondata dai cavalieri Portaspada, un ordine monastico simile ai templari ma con sede a Riga. Oggi di questo suo importante passato rimane il bel castello.


Altri progetti

3-4 star.svg Guida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.