Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Pizzighettone
Torre di Francesco I
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Pizzighettone
Pizzighettone
Sito istituzionale

Pizzighettone è una città della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il quartiere di Gera è sulla sponda destra dell'Adda, il resto della cittadina sulla riva opposta; le due parti che la costituiscono sono cinte da mura, più intatte a Gera, che ha maggiormente conservato il suo aspetto antico.

Cenni storici[modifica]

Già abitato da popolazioni etrusche e poi romane, Pizzighettone viene menzionato nei documenti a partire dal XII secolo. Dovette alla sua posizione sull'Adda la sua costituzione a borgo franco che procurò notevoli vantaggi ai suoi commerci e alla sua economia. Per contro tale collocazione fu anche causa di pericoli nonché assalti armati per ottenere il suo possesso al fine di controllare gli importanti traffici fluviali. Il paese fu dunque spinto a dotarsi di sistemi difensivi. Il nucleo originario fu dotato di un castello dal 1131, che i cremonesi resero particolarmente munito nel corso delle lotte contro Milano e Piacenza, lotte che si acuirono quando i Visconti misero gli occhi sulla roccaforte, riuscendo infine ad impossessarsene nel 1332.

Durante la guerra fra Milano e Venezia il borgo fu assalito e saccheggiato dai Veneziani. Ritornato a Milano, con gli Sforza iniziò per Pizzighettone un periodo di floridezza determinata dai ricchi commerci fluviali, grazie alla via navigabile costituita dall'Adda-Po-Mare Adriatico, che ne faceva la porta per l'ingresso delle merci a Milano attraverso i Navigli.

Nel 1525 il re francese Francesco I venne sconfitto a Pavia dalle truppe di Carlo V e successivamente imprigionato a Pizzighettone; questo episodio è tuttora ricordato come il principale avvenimento di storia locale. Le fortificazioni cittadine furono ampliate nel secolo successivo, quello della dominazione spagnola sul ducato milanese, quando venne eretta una ulteriore cinta muraria. Infeudato nel 1656 ai Trivulzio, signori di Codogno, dal 1735 entrò nei domini degli austriaci fino all'Unità d'Italia.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Gera (patrono San Rocco) è il nucleo antico della città; la parte sulla sponda sinistra dell'Adda è quella con connotazioni più moderne. Altri centri abitati del territorio comunale sono Ferie, Regona (patrono San Patrizio e Roggione (patrona Beata Vergine del Roggione).

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg Sono aeroporti lombardi:

L'area è interessata anche dagli scali di:


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Torre del Guado o di Francesco I. Questa torre, che è quanto rimane dell'antica fortificazione castellana, è l'indiscusso simbolo della città. Qui fu rinchiuso Francesco I.
  • Mura. La cinta muraria è una delle poche rimaste intatte in Lombardia; altro esempio mirabile nella Bassa del Po di Lombardia è costituito da Sabbioneta.
  • Palazzo Comunale. L'edificio, eretto nel 1479 durante un periodo di grande floridezza per Pizzighettone, è ricco di elementi tardo-gotici; il portico, con volte a crociera, presenta arcate ogivali rette da pilastri con capitello cubico.
  • Chiesa parrocchiale di San Bassiano. L'edificio sacro è stato presumibilmente ricostruito (originariamente in stile romanico) su una precedente chiesa paleocristiana. All'interno tre altorilievi trecenteschi raffigurano l'Annunciazione, la Natività e l'Adorazione dei Magi; vi si custodiscono inoltre opere giovanili di Bernardino Campi.

A Gera[modifica]

  • Chiesa di San Rocco. La chiesa è affiancata dallo slanciato campanile del Quattrocento. L'interno barocco è abbellito da pregevoli cornici attribuite al bertesi.

A Roggione[modifica]

  • Santuario della Beata Vergine. In stile barocco, venne efidifato intorno al 1630. L'interno è riccamente decorato a fresco e stucco, e custodisce opere di G.B. Tortiroli.


Eventi e feste[modifica]

  • Sagra di San Bassiano (a Pizzighettone). il 19 gennaio
  • Sagra di San Rocco (a Gera).
  • Sagra di San Patrizio (a Regona).
  • Sagra della Beata Vergine del Roggione (a Roggione).

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Ristoranti

Pizzerie

Agriturismi


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Cremona — Ha un centro storico monumentale - Duomo, Battistero, Palazzo comunale - fra i più insigni della Lombardia. Fu città romana. Fu potente all'epoca dei Comuni e rivaleggiò con Milano, che infine la sottomise. I suoi violini (Stradivari e Amati), il suo Torrazzo e ancor più il suo torrone, sono noti ovunque.
  • Crema — La sua Cattedrale e la chiesa di Santa Maria della Croce sono i maggiori motivi di interesse; la città fu per quattrocento anni in possesso della Serenissima, periodo del quale conserva molti influssi architettonici e parte delle  mura venete.
  • Castelleone — Popoloso centro con un noto Santuario, ha nella chiesa di Santa Maria in Bressanoro il suo monumento più insigne. La medievale Torre Isso è quanto rimane delle antiche fortificazioni.


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Pizzighettone
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Pizzighettone
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.