Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Tematiche turistiche > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità nel Regno Unito

Patrimoni mondiali dell'umanità nel Regno Unito

Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Regno Unito al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

Il Regno Unito ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 29 maggio 1984.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 Selciato del gigante e Causeway Coast 1986 Naturale (vii)(viii) La costa di Causeway e il Sentiero del gigante si trovano ai piedi di una scogliera di basalto nel territorio della contea di Antrim in Irlanda del Nord, nei pressi della cittadina di Bushmills. Il sito si compone di circa 40.000 colonne massicce di basalto nero che spuntano dal mare e sulla spiaggia. Questo insolito panorama ha ispirato leggende di giganti scozzesi in cerca della propria amata o in lotta tra loro. Studi geologici di queste formazioni nel corso degli ultimi 300 anni hanno notevolmente contribuito allo sviluppo delle scienze della terra, e dimostrato che questo paesaggio suggestivo è stato causato da attività vulcaniche durante il periodo Terziario, circa 50-60 milioni di anni fa. Causeway-code poet-4.jpg
2 Il Castello e la Cattedrale di Durham 1986 Culturale (ii)(iv)(vi) La Cattedrale di Durham è stata costruita tra l'XI e XII secolo per ospitare le reliquie di San Cuthbert (in italiano Cutberto di Lindisfarne, primo evangelizzatore della Northumbria) e quelle di Beda il Venerabile. L'edificio attesta l'importanza della prima comunità monastica benedettina in questa area ed è il più grande e più bell'esempio di architettura normanna in Inghilterra. L'audacia innovativa nello stile prefigura quella che successivamente sarà l'architettura gotica. Dietro la cattedrale si erge il castello, antica fortezza normanna che fu la residenza dei principi vescovi di Durham. Durham castle.jpg
3 Gola di Ironbridge 1986 Culturale (i)(ii)(iv)(vi) Conosciuto come simbolo della rivoluzione industriale settecentesca, il ponte di ferro (Ironbridge in inglese) contiene in se tutti gli elementi che segnarono quest'epoca di rapido sviluppo nel XVIII secolo, dalle miniere estrattive alle nuove imponenti linee ferroviarie. Nei pressi del sito si trova anche la fornace di Coalbrookdale, costruita nel 1708, oggi testimonianza dell'industria estrattiva del carbone in questo territorio. Il ponte, elemento centrale di questo sito UNESCO, fu il primo ad essere realizzato utilizzando il ferro ed ebbe un'influenza considerevole sullo sviluppo dell'architettura e della tecnologia legate al settore industriale. The Iron Bridge. - geograph.org.uk - 424235.jpg
4 Parco reale di Studley incluse le rovine dell'abbazia di Fountains nello Yokshire settentrionale 1986 Culturale (i)(iv) Il sito consiste dell'impressionante paesaggio creato intorno alla celebre abbazia di Fountains e al suo castello nei pressi della città di Ripon nel North Yorkshire. Il parco, opera del XVIII secolo e il canale, costruito nel secolo successivo, insieme al castello neogotico di Studley Park rendono questo sito una meta dalla bellezza mozzafiato. Fountains Abbey.jpg
5 Stonehenge, Avebury e siti associati 1986 Culturale (i)(ii)(iii) I siti archeologici di Stonehenge e Avebury sono tra i più celebri complessi megalitici al mondo. Il bene UNESCO consiste dei due santuari, sotto forma di cerchi formati da pietre megalitiche sistemate in forma vagamente circolare il cui significato simbolico e astronomico no è stato ancora del tutto svelato. Questi siti neolitici e gli altri minori nei dintorni rappresentano testimonianze d'insuperabile importanza per lo studio di questi tempi remoti della presenza umana sul pianeta. Stonehenge - geograph.org.uk - 1303857.jpg
6 Castelli e mura della città di Re Edoardo a Gwynedd 1986 Culturale (i)(iii)(iv) I castelli di Beaumaris e Harlech, opera del grande architetto James of Saint George, e i complessi fortificati di Caernarfon e Conwy si trovano nella regione che costituiva gran parte del regno gallese medievale di Gwynedd, nel Nord del Galles. I monumenti si presentano come eccezionalmente ben conservati e sono esempi di grande importanza delle opere di colonizzazione e fortificazione eseguite sotto il regno di Edoardo I, nel XIII secolo, nonché esempi dell'architettura e delle tecnologie dell'epoca. Caernarfon castle interior.jpg
7 Arcipelago Saint Kilda 1986, 2004, 2005 Misto (iii)(v)(vii)(ix)(x) Questo arcipelago di natura vulcanica, con i suoi panorami spettacolari, è sito al largo della costa delle Isole Ebridi e comprende le isole di Hirta, Dun, Soay e Boreray. L'arcipelago ospita alcune delle più alte scogliere d'Europa ed è habitat per numerose specie protette, e in alcuni casi minacciate, di uccelli; in particolare è facile vedere i rari Fratercula e Morus, specie di uccelli marini qui diffusi. L'arcipelago, disabitato solo dagli anni 30 del secolo scorso, reca i segni di 2000 anni di presenza umana in condizioni geografiche estreme. Segni della presenza umana sono le modifiche ai campi, utilizzati per l'agricolutra e resti di edifici tra cui spiccano le cleit, tradizionali case rupestri dell'arcipelago. Le opere rimaste mostrano i segni di un'economia di sussistenza basata sull'allevamento e l'agricoltura. Boreray from Conachair.jpg
8 Il Palazzo di Blenheim a Woodstock 1987 Culturale (ii)(iv) Il palazzo di Blenheim, nei pressi di Oxford, si erge in un parco dall'atmosfera romantica, opera del celebre Lancelot Brown detto "Capability Brown". Fu inaugurato e presentato ufficialmente alla nazione da John Churchill, primo duca di Marlborough e dedicato alla sua vittoria sui francesi e bavaresi nel 1704. Costruito nel 1705-1722, si caratterizza per uno stile eclettico con chiari segni di una volontà di ritornare alle radici dell'architettura inglese ed è un perfetto esempio di tenuta reale inglese del XVIII secolo. Blenheim Palace - geograph.org.uk - 403749.jpg
9 Palazzo ed abbazia di Westminster, con la chiesa di Santa Margherita, a Londra 1987 Culturale (i)(ii)(iv) Il palazzo di Westminster, ricostruito dal 1840 sul sito di un'importante sito medievale è un incantevole esempio di architettura neogotica. Il sito, che comprende anche la piccola chiesa di Santa Margherita di età medievale, è emblematico del Gotico perpendicolare, uno stile tipico del complesso di Westminster. Qui i regnanti di Inghilterra dall'XI secolo in poi sono stati incoronati, il che rende Westminster un sito di enorme importanza storica e simbolica. Westminsterpalatset-4.jpg
10 La città di Bath 1987 Culturale (i)(ii)(iv) Fondata dai romani come centro termale, Bath è diventato un centro importante per l'industria del legno durante l'intero medioevo. Nel XVIII secolo, sotto il regno di Giorgio III, la città assunse lo stile e le fattezze di un'elegante cittadina neoclassica con palazzi palladiani che si armonizzano perfettamente con l'architettura romana preesistente. Bath england roman bath.JPG
11 Isola di Henderson (Isole Pitcairn) 1988 Naturale (vii)(x) L'isola di Henderson, situata nel Sud del Pacifico, è uno dei pochi atolli del mondo il cui ambiente naturale è rimasto pressoché immutato e intoccato dalla presenza umana. Le sue aree isolate sono un eccellente contesto per studiare l'evoluzione delle specie viventi sul pianeta. Qui crescono una decina di piante e vi abitano quattro particolari specie di uccelli, tutte endemiche dell'isola. Henderson.JPG
12 Torre di Londra 1988 Culturale (ii)(iv) L'imponente torre bianca di Londra è un esempio tipico della tecnica militare normanna, che si estese in tutto il regno. La torre fu costruita da Guglielmo il Conquistatore per proteggere Londra e come espressione forte del suo potere. La robusta fortezza conserva oggi molte stratificazioni storiche ed è diventata il simbolo del potere monarchico del Regno Unito. London Tower (1).JPG
13 La cattedrale di Canterbury, l'abbazia di Sant'Agostino e la chiesa di San Martino 1988 Culturale (i)(ii)(vi) Canterbury, nel Kent, è sede del potere spirituale della chiesa inglese da già cinque secoli. Oltre alla cattedrale, celebre in questa città è anche la chiesa di S. Martino, prima e più antica chiesa di Inghilterra e le rovine dell'abbazia di S. Agostino, testimonianza del ruolo evangelizzatore del santo inglese durante la famosa Eptarchia inglese intorno al 597. La cattedrale del Cristo (Christ Church) è un miscuglio impressionante di stile romanico e gotico perpendicolare, sede dell'arcivescovo e scenario storico dell'assassinio di Thomas Becket nel 1770. Canterbury, Canterbury cathedral 01.JPG
14 Città vecchia e nuova di Edimburgo 1995 Culturale (ii)(iv) Capitale scozzese sin dal XV secolo, Edimburgo si compone di due aree distinte: la città vecchia - dominata dalla fortezza medievale - e la città nuova, in stile neoclassico, il cui sviluppo dal XVIII secolo in poi riflette i progressi in campo urbanistico dell'intera Europa. La giustapposizione armoniosa di queste due aree per se contrastanti, ognuna con importanti attrazioni per il visitatore è ciò che rende la città unica nel suo genere. Edinburgh from Calton Hill with Dugald Stewart Monument.JPG
15 Riserva naturale dell'Isola Gough e dell'Isola Inaccessibile (Sant'Elena) 1995, 2004 Naturale (vii)(x) Il sito, posizionato nel Sud dell'Atlantico, è uno degli ecosistemi marini con meno interruzioni del zona temperata fredda. Le scogliere dell'Isola di Gough e dell'Isola inaccessibile, che dominano il paesaggio oceanico sono prive di specie animali introdotte dall'uomo e habitat per molte colonie di uccelli marini. L'isola di Gough, inoltre, è endemica per due specie di uccelli terrestri, la gallinella viola americana e la Rowettia di Gough, così come di una dozzina di specie vegetali. L'isola inaccessibile, invece, è abitata da due specie di uccelli, otto di piante e almeno dieci specie di invertebrati endemici. Gough island top view.png
16 Greenwich marittima 1997 Culturale (i)(ii)(iv)(vi) Il complesso di edifici a Greenwich, distretto di Londra, e il parco in cui sono posizionati simbolizza lo spirito artistico e scientifico che animò l'Inghilterra dei secoli XVII e XVIII. La casa della regina, opera di Inigo Jones, è il primo esempio inglese di arte palladiana, mentre il complesso del Collegio navale fu disegnato da un genio come C. Wren. Il parco, realizzato su progetto di André Le Nôtre, ospita l'antico osservatorio reale, opera di Wren e Robert Hooke. Flamsteed House - geograph.org.uk - 1069605.jpg
17 Cuore delle Orcadi neolitiche 1999 Culturale (i)(ii)(iii)(iv) Il gruppo di monumenti neolitici sulle isole Orcadi consiste di un'ampia tomba a camera (Maes Howe), due santuari circolari in pietra (il Cerchio di Brodgar e Pietre erette di Stenness) e dell'insediamento di Skara. Insieme costituiscono un paesaggio culturale unico al mondo, che da un'idea della vita in questo remoto arcipelago a Nord della Scozia in un'epoca stimata intorno ai 5000 anni fa. WKLB Schlussstein und Eingang DB.jpg
18 Paesaggio industriale di Blaenavon 2000 Culturale (iii)(iv) L'area circostante Blaenavon è testimone dell'importanza del Galles del sud in fatto di produzione ed esportazione di ferro e carbone nel XIX secolo. Tutti gli elementi appartenuti alle industrie dell'epoca sono oggi visibili qui, a cominciare dalle miniere, fino a fornaci, sistemi ferroviari e abitazioni dei minatori, così come tutte le infrastrutture sociali. Wales blaenavon bigpit.jpg
19 New Lanark 2001 Culturale (ii)(iv)(vi) New Lanark è un insediamento del XVIII secolo nel sublime paesaggio scozzese, in cui gli ideali umanisti e utopici di Robert Owen dettero vita a un modello di comunità industriale agli inizi del XIX secolo.Le imponenti industrie di lavorazione del cotone e le spaziose case dei lavoratori, così come le istituzioni e relativi edifici per l'istruzione dei lavoratori testimoniano gli alti ideali di Owen. New Lanark View 04.jpg
20 Saltaire 2001 Culturale (ii)(iv) Saltaire, nello Yorkshire occidentale è un esempio ben conservato di villaggio industriale della seconda metà dell'Ottocento. Le sue industrie tessili, i suoi edifici pubblici e gli alloggi dei lavoratori si armonizzano perfettamente l'un l'altro in edificio progettati in ossequio ai più alti standard allora vigenti di architettura industriale e piani urbani. Il complesso della città da un'idea vivida della filantropia d'età vittoriana. Salts Mill 2.jpg
21 Costa del Dorset e del Devon orientale (Jurassic Coast) 2001 Naturale (viii) Le scogliere della costa del Dorset e del Devon offrono una sequenza quasi ininterrotta di formazioni rocciose che spaziano dal Mesozoico ad un periodo circoscrivibile intorno ai 185 milioni di anni fa. L'importante sito, presenta, numerosi fossili e formazioni geomorfologiche che hanno contribuito ai progressi delle scienze della terra negli ultimi 300 anni. Durdle Door Sunset.jpg
22 I mulini della valle del Derwent 2001 Culturale (ii)(iv) La valle del Derwent nell'Inghilterra centrale ospita numerosi mulini e fabbriche della lavorazione del cotone costruite tra il XVIII e XIX secolo in un panorama di alto interesse storico e tecnologico. Le moderne industrie sono la prosecuzione di attività iniziate a Cromford, dove le invenzioni di Richard Arkwright furono messe in pratica per la prima volta su scala industriale. Le abitazioni dei lavoratori, ancora intatte, offrono un quadro della situazione socioeconomica e dello sviluppo di quest'area nel corso degli anni. Cromford Mill - geograph.org.uk - 14389.jpg
23 Giardini Botanici Reali di Kew 2003 Culturale (ii)(iii)(iv) Il paesaggio storico dei giardini di Kew presenta elementi significativi per illustrare il periodo di massima evoluzione dell'arte della costruzione di giardini in Inghilterra dal XVIII al XX secolo. I giardini qui presenti ospitano imponenti collezioni botaniche tra piante attualmente viventi, altre conservate nel museo e documenti storici. Dal momento della sua creazione, nel 1759, i giardini hanno contribuito di continuo e significativamente allo studio della diversità botanica e dell'economia botanica. Kew Palace - Queen's Garden.jpeg
24 Liverpool, città mercantile marittima 2004 Culturale (ii)(iii)(iv) See aree del centro storico della città e della zona portuale di Liverpool sono testimoni dello sviluppo di uno dei maggiori porti commerciali del mondo nei secoli XVIII e XIX. Liverpool ha giocato un ruolo chiave nella crescita dell'impero britannico e divenne il principale porto per il trasporto persone, tra cui schiavi e immigrati, dal Nord Europa verso l'America. La città è stata anche pioniera nello sviluppo della moderna tecnologia legata alle attività marittime e portuali, sistemi di trasporto e gestione dei porti. I siti in questo patrimonio UNESCO sono di grande importanza commerciale, civica e pubblica e includono - tra gli altri - il St George's Plateau nei pressi del municipio. Liverpool waterfront from Birkenhead 300809.JPG
25 Paesaggio minerario della Cornovaglia e del Devon occidentale 2006 Culturale (ii)(iii)(iv) Gran parte del panorama dell Cornovaglia e del Devon occidentale ha subito trasformazioni nel corso del XVIII e XIX secolo come risultato della rapida crescita delle estrazioni di rame e stagno. Le miniere della regione, le sale motori, le fonderie, le nuove città, porti e scali merci e le industrie ancillari riflettono la prolifica innovazione di questo periodo che hanno trasformato queste miniere in industrie capaci di gestire i due terzi del fabbisogno di rame nel mondo. Questi siti, quindi, si propongono come esempio e testimonianza dell'importanza del Regno Unito nell'ambito della Rivoluzione industriale e dell'influenza delle sue miniere nel mondo. Le tecnologie che qui furono messe a punto sono state in gran parte esportate in tutto il monod e le zone della Cornovaglia e del Devon furono patria della tecnologia d'estrazione mineraria in un periodo in cui questo settore fu in rapida diffusione. Geevor waterwheel stamps.jpg
26 Acquedotto e canale di Pontcysyllte nel Galles settentrionale 2009 Culturale (i)(ii)(iv) Situato nel nord-est del Galles, l'acquedotto di Pontcysyllte e il relativo canale, lunghi 18 km sono un miracolo di ingegneria civile della rivoluzione industriale, completato nei primi anni del XIX secolo. In una posizione geografica sfavorevole, la costruzione del canale ha richiesto audaci soluzioni ingegneristiche. L'acquedotto è un capolavoro pionieristico di ingegneria e architettura in metallo, dall'aspetto monumentale, ideato dal celebre ingegnere Thomas Telford. L'uso di ghisa e ferro fusi insieme nell'acquedotto ha permesso la realizzazione di archi leggeri e resistenti, con un effetto complessivo che è sia monumentale che elegante. Il sito è testimonianza del genio creativo, e sintesi mirabile delle competenze europee in questo campo nel XIX secolo. Le due opere hanno ispirato molti progetti simili in tutto il mondo. WalesC0047.jpg
Le frontiere dell'impero romano (27 Vallo di Adriano, 28 Limes germanico-retico e 29 Vallo Antonino) 1987, 2005, 2008 Culturale (ii)(iii)(iv) Il limes rappresenta la linea di confine dell'Impero Romano al suo apice nel secondo secolo d.C. Si estendeva oltre 5.000 km dalla costa atlantica a nord della Gran Bretagna, attraverso l'Europa settentrionale e centrale fino al Mar Nero e da lì al Mar Rosso e Nord Africa, per ritornare sulla costa atlantica. Lungo questo portentoso confine si trovano resti di mura difensive, fossati, forti, fortezze, torri di guardia e tracce di insediamenti civili. Alcuni elementi della linea sono stati scoperti durante gli scavi, alcuni ricostruiti e altri sono andati irrimediabilmente persi. Le due sezioni del Limes in Germania coprono una distanza di 550 km dal nord-ovest del paese, al Danubio, nel sud-est. Il Vallo di Adriano (nel Regno Unito), lungo 118 km, fu costruito su ordine dell'imperatore Adriano nel 122 d.C. a nord dei confini della provincia romana di Britannia. Si tratta di un eccellente esempio dell'organizzazione di una zona militare e illustra le tecniche di difesa e le strategie geopolitiche dell'antica Roma. Il Vallo Antonino, una fortificazione 60 km lungo situato in Scozia fu iniziato durante il regno di Antonino Pio nel 142 d.C. come difesa contro i "barbari" del nord. Rappresenta la parte più settentrionale dei "Limes romani". Saalburg - Haupteingang 2009.jpg
30 Città storica di Saint George e relative fortificazioni 2000 Culturale (iv) La città di Saint George's, fondata nel 1612, è un esempio meraviglioso di uno dei primi insediamenti coloniali inglesi. Le sue fortificazioni illustrano icasticamente lo sviluppo dell'ingegneria miliatare inglese a cavallo tra i secoli XVII e XX, adattando di volta in volta anche i mezzi di difesa e l'artiglieria. Fort St Catherine from the water.jpg
31 Forth Bridge 2015 Culturale (i)(iv) Questo ponte ferroviario che attraversa l'estuario del fiume Forth in Scozia è più lungo ponte multi-campata a sbalzo del mondo. Ha aperto nel 1890 e continua a trasportare passeggeri e merci. La sua distintiva estetica industriale è il risultato di un disegno schietto e senza fronzoli delle sue componenti strutturali. Innovativo nello stile, nei materiali e nelle dimensioni, il Forth Bridge è una tappa importante nella progettazione di ponti e di costruzione durante il periodo in cui le ferrovie dominavano i viaggio terreni a lunga distanza. The Forth Bridge seen from South Queensferry.JPG
32 Complesso della grotta di Gorham 2016 Culturale (iii) Le ripide scogliere calcaree sul lato orientale della Rocca di Gibilterra contengono quattro grotte con depositi archeologici e paleontologici che testimoniano l'occupazione di Neanderthal in un arco di oltre 100.000 anni. Questa testimonianza eccezionale delle tradizioni culturali dei Neanderthal è vista in particolare nella caccia agli uccelli e agli animali marini per il cibo, all'uso di piume per ornamenti e alla presenza di incisioni rupestri astratte. La ricerca scientifica su questi siti ha già contribuito in maniera sostanziale ai dibattiti sull'uomo di Neanderthal e sull'evoluzione umana. View from Gorham's Cave, Gibraltar.JPG
Il 33 Lake District inglese 2017 Culturale (ii)(v)(vi) Situato nel nord-ovest dell'Inghilterra, il Lake District inglese è una zona montuosa, le cui vallate sono state modellate dai ghiacciai nell'era glaciale e successivamente modellate da un sistema agro-pastorale di uso del suolo caratterizzato da campi racchiusi da mura. Il lavoro combinato della natura e dell'attività umana ha prodotto un paesaggio armonioso in cui le montagne si specchiano nei laghi. Grandi case, giardini e parchi sono stati creati appositamente per valorizzare la bellezza del paesaggio. Questo paesaggio fu molto apprezzato dal XVIII secolo in poi dai movimenti pittorici e successivamente romantici, che lo celebrarono in dipinti, disegni e parole. Ha anche ispirato la consapevolezza dell'importanza di bellissimi paesaggi e ha innescato i primi sforzi per preservarli. Glenridding, Cumbria, England - June 2009.jpg
34 Osservatorio Jodrell Bank 2019 Culturale (i)(ii)(iv) Situata in una zona rurale dell'Inghilterra nord-occidentale, libera da interferenze radio, Jodrell Bank è uno dei principali osservatori radioastronomici al mondo. All'inizio del suo utilizzo, nel 1945, era impiegato per la ricerca sui raggi cosmici rilevati dagli echi radar. Questo osservatorio, che è ancora in funzione, comprende diversi radiotelescopi e edifici funzionanti, compresi capannoni di ingegneria e l'edificio di controllo. La Jodrell Bank ha avuto un notevole impatto scientifico in campi come lo studio delle meteore e della luna, la scoperta di quasar, l'ottica quantistica e il rilevamento di veicoli spaziali. Questo eccezionale insieme tecnologico illustra il passaggio dalla tradizionale astronomia ottica alla radioastronomia (1940-1960), che ha portato a cambiamenti radicali nella comprensione dell'universo. Lovell Telescope.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti