Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Monferrato
Monferrato astigiano
Localizzazione
Monferrato - Localizzazione
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Sito del turismo

Il Monferrato è una regione del Piemonte.

Da sapere[modifica]

È un vasto territorio situato nella parte centrale del Piemonte e comprende i territori dell'Astigiano, del Casalese e, per quanto riguarda la zona appenninica, l'Acquese, l'Ovadese e il Novese. Territorio prevalentemente collinare, si estende a sud del Po fino al versante settentrionale dell'Appennino ligure. È una regione eminentemente vinicola, rinomata per la produzione di vini rossi quali la Barbera, il Dolcetto, il Grignolino, la Freisa e il Ruché, e di bianchi da dessert come il Moscato, l'Asti, la Malvasia e il Brachetto. La secolare coltura della vite ha lasciato una impronta indelebile sia in superficie, con le grandi estensioni di vigne intervallate da noccioleti, campi di grano e boschi, sia nei sotterranei, con gli infernòt del Basso Casalese e le "Cattedrali Sotterranee", grandi cantine storiche dell'area di Nizza Monferrato e Canelli.

Nel 2014 l'importanza di questi luoghi è stata riconosciuta dall'UNESCO che ha dichiarato i "Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato" patrimonio dell'umanità, accrescendo così i patrimoni della zona, tra i quali spiccava il Sacro Monte di Crea, istituito nel 2003.

Cenni storici[modifica]

Il marchesato del Monferrato fu un antico Stato italiano preunitario, sorto nel secolo XI quando la Marca Aleramica, gestita sino allora consortilmente fra tutti i discendenti di Aleramo, venne ripartita fra i marchesi del Monferrato e i marchesi del Vasto. Fu governato dalle dinastie Aleramici di Monferrato, Paleologi e Gonzaga. Terminò nel 1574, a seguito della sua elevazione a rango ducale.

Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Basso Monferrato — Comprende la parte nord della provincia di Alessandria caratterizzata da una zona di bassa collina che gravita attorno a Casale Monferrato, una delle capitali storiche di questo territorio.
      Monferrato Astigiano — Identifica buona parte della provincia di Asti (ad eccezione della Langa Astigiana) ed è caratterizzato da una conformazione prevalentemente collinare volta alla coltivazione della vite.
      Alto Monferrato — Si estende nella parte più meridionale della provincia di Alessandria, ai confini con la Liguria, con cui condivide anche il dialetto.

Centri urbani[modifica]

  • Acqui Terme — La città è famosa dai tempi dei romani per la sua sorgente di acqua termale sulfurea che sgorga a 75°C dalla celebre fontana della Bollente.
  • Asti — Centro della maggiore regione vinicola del Piemonte è stata un'importante repubblica medievale, conosciuta come la città delle 100 torri, delle quali se ne possono ancora ammirare 15 nell'antica città fortificata.
  • Casale Monferrato — Importante centro industriale, per molti secoli è stato sotto i domini dei Gonzaga, e ora offre al turista ricchissime opere architettoniche come il castello dei Paleologi o la chiesa di Santa Caterina.


Come arrivare[modifica]

Panorama di Lu Monferrato

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono:

Dagli aeroporti si può raggiungere la zona noleggiando un'auto o tramite navette e treno.

In auto[modifica]

  • Da Milano e il nord Italia: prendere l'A7 Milano - Genova e a Tortona passare sull'A21.
  • Da Roma e dal centro-sud Italia: prendere l'A1 fino a Piacenza e poi passare sull'A21.

In autobus[modifica]

Servizio espletato da Gruppo STAT.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • Visita agli Infernot (nel Casalese). Gli infernot sono locali scavati nell'arenaria o nel tufo, utilizzati per la conservazione delle bottiglie o dei salumi.


A tavola[modifica]

Bricco Lu: vitigno in zona Costigliole d'Asti
Bagna cauda e verdure

La cucina tipica del Monferrato comprende una vasta gamma di cibi che vanno dalle carni, ai pesci, alle verdure, ai formaggi, e piatti tipicamente monferrini, che ormai hanno raggiunto una notorietà non solo nazionale ma anche internazionale. Fra questi ricordiamo, tra i primi piatti, gli agnolotti "al plin" (letteralmente "al pizzicotto"), i tajarin (tagliatelle fini ricche di uova condite con sughi vari), i risotti del Casalese, il riso ai funghi e quello al vino rosso, i minestroni di verdure, la polenta col merluzzo fritto o "comodato". Degna di menzione e soprattutto molto conosciuta è la bagna càuda. Tra le carni: trippe, zampini (batciuà), ceci con la testina, coda di bue (oggi cucinata col Barbera) e il salame cotto.

Oltre alla viticoltura attività importanti per l'economia del Monferrato sono l'agricoltura (nocciole, frutta), l'allevamento (carni, formaggi), la gastronomia (tartufi).

Bevande[modifica]

Il Monferrato è una delle più note regioni vinicole italiane nel mondo, soprattutto per quel che riguarda i vini rossi e gli spumanti.

Sicurezza[modifica]


Voci correlate[modifica]

Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Monferrato
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Monferrato
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.