Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Trentino-Alto Adige > Trentino > Vallagarina > Brentonico

Brentonico

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Brentonico
Veduta di Brentonico
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Brentonico
Brentonico
Sito istituzionale

Brentonico è un centro del Trentino-Alto Adige.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Incassato tra i rilievi del Monte Baldo e del Monte Altissimo di Nago (2078 metri), della Colma di Vignola (1606 metri) e di Pravecchio (1540 metri), costituisce una porzione di territorio atipica, per clima e morfologia, rispetto ad un contesto trentino determinato da condizioni morfologiche e climatiche di carattere tipicamente alpino. Fa parte del comprensorio della Vallagarina e dista 9 km da Mori, 19 da Riva del Garda, 19 da Avio, 16 da Rovereto, 44 da Trento.

Cenni storici[modifica]

Prende il nome dalla sua forma che richiama quella di un catino (brenta in dialetto trentino). Ha origini premedievali e una storia antica e interessante. Sembra sia stato fondato dai Brenti, un popolo barbaro disceso dal nord fra il III e il IV secolo d.C. assieme ai Pannoni. In origine era un castelliere prima barbaro e poi romano, infatti al Doset, località vicino all'attuale cimitero, sono stati rinvenuti in alcuni scavi oggetti e monete romane del IV e V secolo d.C. È comunemente definito altopiano, anche se più che un altopiano è una successione di larghi terrazzi morenici aperti a ventaglio attorno alla marcata incisione della valle della Sorna.

Come orientarsi[modifica]

Brentonico conta quattro contrade, tra loro segnate da precisi confini geografici. La contrada di Fontana a nord, confinante con la contrada di Lera (ora sede del Comune). Rivolta a sud, in direzione di Verona, troviamo la contrada di Vigo, mentre a ovest, verso il lago di Garda, si ergono le massicce case in pietra della contrada di Fontechel. A rendere l'altopiano di Brentonico famoso fu l'arte dello scalpellino. Le numerose cave che circondano l'abitato di Castione, ora chiuse e trasformate in una sorta di museo a cielo aperto, fornirono per secoli i marmi per altari e arredi delle chiese delle Tre Venezie e del Tirolo.

Quartieri[modifica]

Il suo territorio comunale comprende anche i paesi di Castione, Cazzano, Corné, Crosano, Festa, Fontechel, Polsa, Prada, Saccone, San Giacomo, San Valentino e Sorne.

Come arrivare[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • 1 Aeroporto di Bolzano-Dolomiti (IATA: BZO, ICAO: LIPB) (6 km dal centro di Bolzano), +39 0471 255 255, fax: +39 0471 255 202. Simple icon time.svg apertura al pubblico: 05:30–23:00; apertura biglietteria: 06:00-19:00; il check-in per voli da Bolzano è possibile solo da 1 ora ad un massimo di 20 minuti prima della partenza. Piccolo scalo regionale con voli di linea da e per Lugano e Roma con Etihad Regional (by Darwin Air). In alcuni periodi dell'anno, la compagnia Lauda Air collega la città con Vienna una volta a settimana. Più numerosi invece i voli charter.
  • 2 Aeroporto di Verona (Catullo), Caselle di Sommacampagna, +39 045 8095666, @ .
  • 3 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ . Solo Charter

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Stazione ferroviaria a Serravalle all'Adige sulla linea del Brennero.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg I servizi di trasporto pubblico con pullman in Trentino sono gestiti da Trentino Trasporti [1].


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Chiesa di san Rocco. Interessante esempio barocco, fu edificata dagli abitanti delle contrade di Lera e Fontana quale segno votivo per aver risparmiato l'abitato dall'epidemia di peste che colpi il Trentino nel primo quarto del Seicento. I suoi altari tutti in marmo locale ed il campanile sono opera di Teodoro Benedetti di Castione (1768).
  • Chiesa arcipretale dei Santi Pietro e Paolo (nella contrada di Vigo). Ricca di sei altari, la chiesa cela al proprio interno la cripta di San Giovanni, testimonianza di un primitivo edificio di culto. La pianta quadrangolare e l'ingresso per botola della cripta si richiamano allo stile romanico del X secolo. Le pareti sono decorate da affreschi, recentemente oggetto di restauro. All'interno della chiesa è presente l'organo più antico del Trentino, risalente al diciottesimo secolo.
  • Area del centro. Il centro di Brentonico, con le sue case medioevali, richiama atmosfere d'altri tempi. Come i portali di casa Baisi, ornata con le pitture murali del pittore milanese Casari; di casa Balista, con le bifore settecentesche; di casa Bais, ex salumificio con la loggia in sasso di fine Settecento, e di casa Longhi, edificata con gusto barocco.
  • 1 Parco di Palù. Gli amanti delle passeggiate potranno trascorrere momenti di quiete all'ombra dei secolari pioppi del parco di palù, un piccolo bosco nel centro del paese. Nel parco venne giustiziata nei primi del Settecento Maria Bortolotti da Pilcante, accusata di praticare la stregoneria.
  • 2 Museo del Fossile del Monte Baldo, Via Mantova, 4 (in Palazzo Baisi), +39 0464 395059.
  • 3 Giardino Botanico, via mantova 4 (Palazzo Baisi).


Eventi e feste[modifica]

  • Cheeserolling. Simple icon time.svg Ogni due anni nel mese di giugno. Particolare competizione sportiva che consiste nell'inseguire una forma di formaggio che rotola da un pendio.
  • Festa del primo maggio. Ogni anno viene organizzata la Festa del 1º Maggio sul parco Cesare Battisti di Brentonico.
  • Golosa neve. In inverno è una manifestazione molto apprezzata con giornate di sci e degustazioni di prodotti locali nelle varie malghe.
  • Festa dei Marroni di Castione. Simple icon time.svg in autunno. Sagra molto apprezzata durante la quale si possono degustare le famose caldarroste di questa frazione "brentegana".
  • Santa Cecilia Rock. Simple icon time.svg A dicembre. Manifestazione durante la quale si esibiscono tutti i gruppi locali al Teatro Monte Baldo di Brentonico
  • Concorso per i cori alpini. Organizzato dal Coro Soldanella


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia

  • 4 Ottaviani, Via Giuseppe Garibaldi, 9, +39 0464 395123.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 5 Poste italiane, Via Don Federico Roberti Snc, +39 0464 395121.


Nei dintorni[modifica]

  • Avio — Il suo antico castello, nella frazione Sabbionara, è una possente costruzione che domina tutta la Vallagarina.
  • Mori — Conserva ruderi di due castelli, luoghi della Grande Guerra, il sito di interesse naturalistico del Lago di Loppio.
  • Rovereto — Seconda città trentina, è famosa per la sua Campana dei caduti
  • Riva del Garda — Elegante centro all'estremità nord del lago di Garda, mantiene l'atmosfera di luogo di villeggiatura della nobiltà austro-ungarica dell'Ottocento.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.