Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Assam
Tempio Kamakhya
Localizzazione
Assam - Localizzazione
Stemma
Assam - Stemma
Assam - Stemma
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Assam è uno stato dell'India nordorientale appartenente all'India.

Da sapere[modifica]

Assam, l'incantevole famosa per il suo tè nero e la seta pregiata, è un crogiolo di biodiversità e paesaggi mozzafiato. Questa terra, famosa per contribuire al 15% della produzione mondiale di tè, è anche uno dei pochissimi luoghi al mondo dove si coltivano ben quattro delle principali varietà di seta: paat, muga, eri e tassar.

La sua natura rigogliosa, che spazia dalle pianure alluvionali alle regioni montuose, è un paradiso per gli amanti della natura e i ricercatori, offrendo una varietà di ecosistemi che vanno dalle foreste pluviali alle praterie fluviali.

Il fiume Brahmaputra, che attraversa la regione, insieme alle colline circostanti, crea un ambiente unico che ospita due siti del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO: il Parco Nazionale di Kaziranga e il Santuario Naturale di Manas, noti per il raro rinoceronte indiano. Assam si distingue anche per la conservazione di specie in via di estinzione, come il langur dorato e l'anatra alibianche.

Cenni geografici[modifica]

presbite dorato di Gee, specie in via di estinenzione, oggi diffusa solo in Assam e nel Bhutan

Con i suoi 78.438 km², Assam si estende in un'area paragonabile a quella di Irlanda o Austria, offrendo una diversità geografica e culturale che affascina i visitatori.

La natura rigogliosa di Assam offre un paradiso per gli amanti della natura e i ricercatori, grazie alla sua straordinaria biodiversità e ai paesaggi vari che vanno dalle pianure alluvionali alle regioni montuose con condizioni climatiche alpine. Il fiume Brahmaputra, arteria vitale della regione, e le colline circostanti contribuiscono a creare un ambiente unico, ricco di foreste pluviali, praterie fluviali e numerosi ecosistemi umidi, molti dei quali sono ora protetti come parchi nazionali e riserve forestali.

Assam ospita due siti del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, il Parco nazionale di Kaziranga e il Santuario naturale di Manas, noti per la presenza del raro rinoceronte indiano, e si distingue per la conservazione di specie in via di estinzione come il langur dorato e l'anatra alibianche.

Il clima monsonico tropicale di Assam, con le sue abbondanti piogge e l'alta umidità, modella la vita e le tradizioni della regione, rendendola un luogo di straordinaria bellezza naturale, caratterizzato da estati piovose e inverni nebbiosi.

Cenni storici[modifica]

Tempio di Kamakhya a Guwahati, uno dei più antichi centri tantrici al mondo

La regione di Assam funge da ponte tra il Sud e il Sudest asiatico, racchiude in sé un patrimonio ricco e variegato, testimone di millenni di storia.

Prima di diventare parte dell'India indipendente nel 1947, Assam ha vissuto sotto il dominio britannico, che ha seguito l'annessione del Regno di Assam e dei suoi stati tributari nel 1826, dopo il Trattato di Yandaboo. La configurazione territoriale di Assam ha subito significative trasformazioni nel corso degli anni, con la cessione della Divisione di Sylhet al Pakistan nel 1947, che in seguito è divenuta parte del Bangladesh, e la creazione di nuovi stati come Arunachal Pradesh, Nagaland, Mizoram e Meghalaya negli anni '60 e '70.

La storia dello sviluppo urbano in Assam risale a quasi duemila anni fa, con antiche aree urbane come Pragjyotishapura (l'odierna Guwahati), Hatapesvara (Tezpur) e Durjaya, e città medievali come Charaideo e Garhgaon, che si conservano tutt'oggi.

Guwahati, il cuore pulsante di Assam, con più di duemila anni di storia, è il centro urbano più grande della regione. La città ha conosciuto una crescita esponenziale negli ultimi trent'anni, diventando la città principale dell'area con una popolazione che sfiorava il milione di abitanti nel 2001.

Il passato di Assam come Regno di Pragjyotisha-Kamarupa e la sua successiva frammentazione in piccoli stati all'inizio del secondo millennio non hanno impedito alla regione di riunificarsi sotto il dominio di dinastie come gli Ahom e i Koches, a partire dal XIII secolo.

Cultura e tradizioni[modifica]

Culturalmente, Assam è un crogiolo di culture, un punto d'incontro tra le tradizioni del Sud e del Sudest asiatico. La lingua assamese, con le sue influenze indo-iraniane, tibeto-birmane e tai-kadai, riflette questa ibridità culturale. La regione è abitata da una varietà di gruppi etnici e culturali, ognuno con le proprie lingue, dialetti, abitudini alimentari, architettura, design tessile, danza e musica, che contribuiscono a rendere Assam un mosaico culturale vivace e diversificato.

Nonostante le restrizioni passate all'ingresso dei turisti stranieri, Assam sta emergendo come una destinazione affascinante, ricca di potenzialità turistiche e nota per l'ospitalità dei suoi abitanti. La regione invita ad esplorare il suo ricco patrimonio storico, le meraviglie naturali e la vibrante miscela culturale, promettendo un'esperienza indimenticabile nel cuore dell'India nord-orientale.

Lingue parlate[modifica]

L'Assamese è il linguaggio più diffuso. È una lingua simile all'Hindi, lingua franca in tutto l'India nordorientale.

Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni — passa alla mappa interattiva
Mappa divisa per regioni
Mappa divisa per regioni
      Basso Assam — Il Namoni Oxom (Basso Assam) ospita la più antica e importante città dello stato, Guwahati, oltre che i parchi nazionali di Manas, Pobitora, and Chakrasila; la regione è anche un importante centro di produzione della seta e sede di antichi siti archeologici come Ambari, Madan Kamdev, Suryapahar, e Hajo.
      Colline centrali di Assam — La storica Maibong, la panoramica Haflong, la favolosa Jatinga (nota per il mito del suicidio degli uccelli), la valle di Barak con la sua popolazione bengalese, la sorgente di acqua calda di Umrangshu, i villaggi dei gruppi etnici Karbi, Dimasa e Tiwa; sono solo alcue delle attrazioni di questa regione.
      Alto Assam — Questa regione, conosciuta anche come Ujoni Oxom, ospita importanti attrazioni come il Parco Nazionale di Kaziranga, l'antica capitale storica di Rongpur (Sibsagar), l'antica città e i tumuli reali di Charaideo, la prima capitale dei sovrani di Ahom, Majuli, considerata la più grande isola fluviale del mondo, un centro di monasteri Vaishnav e numerosi santuari e habitat della fauna selvatica, tra cui la foresta pluviale di Joydihing e Dibru-Saikhowa con la sua popolazione di cavalli selvatici vicino a Dibrugarh.

Centri urbani[modifica]

  • 26.1591.771 Dispur Dispur su Wikipedia — La capitale dell'Assam.
  • 26.4890.562 Bongaigaon Bongaigaon su Wikipedia
  • 27.483394.93 Dibrugarh Dibrugarh su Wikipedia
  • 26.172291.74584 Guwahati — Un tempo capitale dell'Assam, Guwahati rimane ancora la città più importante dello stato.
  • 26.6292.795 Tezpur Tezpur su Wikipedia
  • 26.757594.20316 Jorhat Jorhat su Wikipedia
  • 26.349192.68617 Nagaon Nagaon su Wikipedia
  • 27.489295.368 Tinsukia Tinsukia su Wikipedia
  • 26.9894.639 Sibsagar Sibsagar su Wikipedia

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Per raggiungere l'Assam, esiste un'ottima connettività aerea dal resto dell'India. L'Aeroporto Internazionale Lokapriya Gopinath Bordoloi (IATA: GAU) di Guwahati è il più trafficato dell'Assam. Altri importanti aeroporti dello stato includono Dibrugarh (IATA: DIB) e Silchar (IATA: IXS).

Air India insieme a diverse compagnie aeree private operano servizi giornalieri dalle principali città indiane, tra cui Delhi, Calcutta, Mumbai e Bangalore. Inoltre, ci sono altri aeroporti a Tezpur e Jorhat (IATA: JRH) con voli meno frequenti che collegano città come Calcutta e altre città della regione nordorientale.

Arrivare in aereo offre una meravigliosa vista aerea della verde valle circondata dalle colline blu dell'Assam. Le principali compagnie aeree che operano nella regione sono:

Per i viaggiatori internazionali provenienti dal Sud-est asiatico, la rotta più semplice per raggiungere l'Assam è tramite Calcutta. Ci sono diversi voli diretti a Guwahati (45 min), Dibrugarh (90 min), Silchar e Jorhat.

Per i viaggiatori provenienti dall'Europa, dal Medio Oriente, dall'Asia centrale e dall'Africa, le rotte passando per Delhi, Mumbai o anche Calcutta sono i migliori modi per entrare nello stato. Tra queste tre principali città indiane, Delhi e Calcutta hanno una maggiore frequenza di voli per Guwahati. Un volo diretto Delhi-Guwahati dura circa 2 ore e 30 minuti.

Ci sono un numero limitato di voli internazionali che arrivano a Guwahati. Al febbraio 2020, ci sono voli Nok Air tra Guwahati e Bangkok, mentre Druk Air vola tra Paro e Singapore via Guwahati.

In treno[modifica]

Stazione centrale di Guwahati

Le tre maggiori tratte della North East Frontier Railways (NF Railways) corrono nel territorio di Assam, provvedendo così a creare una buona rete di collegamenti con il resto del subcontinente indiano.

La 26.1826491.751851 stazione di Guwahati è la maggiore di Assam e sicuramente un buon punto di partenza per esplorare lo stato, con collegamenti alle maggiori città indiane.

Il Rajdhani Express da Nuova Delhi impiega 27 ore a raggiungere Guwahati e il Saraighat Express da Calcutta ce ne mette 17, posizionandosi così tra i collegamenti a lunga percorrenza più veloci per giungere ad Assam.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.