Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Trentino-Alto Adige > Alto Adige > Burgraviato > Scena (Italia)

Scena (Italia)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Scena
Panorama di Scena
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Scena (Italia)
Scena
Sito istituzionale

Scena (Schenna in tedesco, Schönnen in dialetto locale) è una città della Provincia Autonoma di Bolzano nel Trentino-Alto Adige.

Da sapere[modifica]

Il nome del comune è attestato dal 1116-1122 come Schennano e nel 1270 come Schenan e deriva da un nome di persona latino *Sconius, probabilmente il proprietario terriero della zona.

Cenni storici[modifica]

Dal VI-VII secolo cominciarono a stabilirsi nella zona popolazioni provenienti dalla Franconia e dalla Baviera. La storia medievale di Scena è strettamente legata alle sue roccaforti, in particolare con il castello e con la sua stirpe regnante, feudatari dei conti di Tirolo. Nel XIX secolo la personalità più illustre fu in particolare l'arciduca austriaco Giovanni d'Asburgo-Lorena, l'Erzherzog Johann che acquistò il Castello di Scena nel 1845 e fu sepolto nel notevole mausoleo neogotico di Scena il 24 giugno 1869.

Lingue parlate[modifica]

La sua popolazione è in maggioranza di madrelingua tedesca (quasi il 98%). Meno del 2% delle persone è di madrelingua italiana.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • 1 Aeroporto di Bolzano-Dolomiti (IATA: BZO, ICAO: LIPB) (6 km dal centro di Bolzano), +39 0471 255 255, fax: +39 0471 255 202. Simple icon time.svg apertura al pubblico: 05:30–23:00; apertura biglietteria: 06:00-19:00; il check-in per voli da Bolzano è possibile solo da 1 ora ad un massimo di 20 minuti prima della partenza. Piccolo scalo regionale con voli di linea da e per Lugano e Roma con Etihad Regional (by Darwin Air). In alcuni periodi dell'anno, la compagnia Lauda Air collega la città con Vienna una volta a settimana. Più numerosi invece i voli charter.
  • 2 Aeroporto di Verona (Catullo), Caselle di Sommacampagna, +39 045 8095666, @ .
  • 3 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ . Solo Charter

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg I servizi di trasporto pubblico con pullman in Alto Adige sono gestiti da SAD [1]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Castello
Chiesa di San Giorgio
  • Castello di Scena (Schloss Schenna). Fu eretto nell'anno 1350 e nel 1363 il nobile Petermann von Schenna fu infeudato dagli Asburgo anche con il castello Reineck in val Sarentino.
Al suo interno, nelle sale rinascimentali, si trova una ricca collezione di armi antiche. I vasti saloni sono tutti ben arredati con stufe del diciassettesimo secolo. Contiene la più ampia collezione privata (una vasta raccolta di quadri e ritratti) del noto combattente sudtirolese per la libertà Andreas Hofer. Del castello fa parte anche il mausoleo "Schenner Kirchhügel" in stile gotico: vi riposa l’arciduca Giovanni d'Asburgo-Lorena con la sua famiglia.
Fu ereditato nel 1844 dall'arciduca Giovanni d'Asburgo-Lorena. Al giorno d'oggi il castello è di proprietà dei suoi successori, i Conti di Merano (Grafen von Meran-Spiegelfeld). Si effettuano visite guidate con ingresso a pagamento.
  • Castel Gojen (o Goyen), presso Maia Alta (alla base della Val di Nova (Naiftal)). Edificio storico, con una torre romanica e il palazzo cinquecentesco. Secondo una leggenda qui avrebbe dimorato Gaius.
  • Chiesa di San Giorgio. La chiesa a pianta circolare conserva affreschi del XIV secolo. Al suo interno si trova un trittico tardo gotico attribuito alla bottega di Hans Schnatterpeck e sculture barocche di Vilgefortis, santa della devozione popolare.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 4 Poste italiane, via Castello 6, +39 0473 945639, fax: +39 0473 945465.

Tenersi informati[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]

  • Castelli dell'Alto Adige — Un percorso alla scoperta dei manieri altoatesini che, nati per fini militari, divennero poi in gran parte raffinate dimore signorili, centri di cultura, esempi di pregevole architettura, testimonianza della grandezza delle famiglie che li fecero edificare.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.