Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Leeuwarden
Ljouwert
Wilhelminaplein, la piazza centrale di Leeuwarden ripresa dall'alto
Stemma e Bandiera
Leeuwarden - Stemma
Leeuwarden - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dei Paesi Bassi
Reddot.svg
Leeuwarden
Sito del turismo
Sito istituzionale

Leeuwarden è una città dei Paesi Bassi, capoluogo della provincia della Frisia (Friesland), situata nel nord del paese.

Da sapere[modifica]

Famosa per aver dato i natali a Mata Hari, Leeuwarden è un punto di transito per le isole Frisone e il mare dei Wadden ma ha molto da offrire a turisti di passaggio. Tra le sue attrazioni spicca la torre Oldehove, più inclinata di quella di Pisa.

Leeuwarden è stata capitale europea della cultura per l'anno 2018 insieme alla capitale maltese, La Valletta, .

Cenni storici[modifica]

L'area dove sorge Leeuwarden è stata sede di insediamenti che risalgono almeno al X secolo, diventando uno dei centri di commercio lungo la via d'acqua del Middelzee. Nel XIII secolo il Middelzee si prosciugò ed il commercio perse importanza; tuttavia Leeuwarden continuò a prosperare e nel 1435 acquisì ufficialmente lo status di città. Nel XVI secolo fu una sede vescovile cattolica. Essa rimase una delle più importanti città dei Paesi Bassi almeno fino alla metà del XVII secolo. Da allora, è importante soprattutto a livello regionale. Leeuwarden è la città in cui sono nati lo statolder Guglielmo IV d'Orange, il grafico M. C. Escher e la danzatrice e spia Mata Hari.


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto più vicino è quello di Groningen Eelde, un piccolo aeroporto con voli per un certo numero di città europee. Per esempio verso Londra, Danzica e Palma di Maiorca. Dall'aeroporto, prendere l'autobus 2 in direzione Stazione Centrale di Groningen, da qui si può prendere il treno diretto a Leeuwarden (3x / ora).

In auto[modifica]

Leeuwarden è raggiungibile da Amsterdam in circa 90 minuti, percorrendo le autostrade A31 e A7 che passa sull' "Afsluitdijk", la grande diga inaugurata nel 1932 che ha separato l'insenatura dello Zuiderzee dal Mare del Nord, trasformandolo in un lago d'acqua dolce (IJsselmeer).

Un percorso alternativo, sempre da Amsterdam, è quello che passa sulle autostrade A1, A6 e A32.

In treno[modifica]

Stazione di Leeuwarden


Come spostarsi[modifica]

Come è il caso di tutti i centri storici dei Paesi Bassi, il centro storico di Leeuwarden è compatto e può essere facilmente percorso a piedi.

Cosa vedere[modifica]

Architetture religiose[modifica]

Oldehove
Chiesa grande di S. Giacomo
  • 1 Oldehove, 1 Oldehoofsterkerkhof. Oldehove è la torre campanaria di una chiesa medievale dedicata a san Vito, crollata nel settembre del 1576 in seguito ad una tempesta e demolita nel nel 1595.
La torre, alta 39 metri e realizzata interamente in mattoni e blocchi di arenaria, presenta un'inclinazione di circa 2° (pari a 1,68 metri di strapiombo in direzione nord-ovest), maggiore dunque della torre pendente di Pisa. Oldehove su Wikipedia Oldehove (Q2018608) su Wikidata
  • 2 Chiesa grande di S. Giacomo (Grote of Jacobijnerkerk), Bredeplaats 4, +31 58 212 8313. Chiesa gotica innalzata tra il 1275 e il 1310 come parte di un monastero domenicano e ampliata alla fine del XV secolo. Fu convertita in chiesa protestante e nel passaggio fu spogliata di tutti i suoi arredi.
All'interno sta un grande organo barocco del del 1727. I compositori Camille Saint-Saëns e Albert Schweitzer hanno tenuto concerti nella chiesa rispettivamente nel 1897 e nel 1932, Grote of Jacobijnerkerk (Q2533686) su Wikidata
  • 3 Chiesa di San Bonifacio (Sint-Bonifatiuskerk). Chiesa cattolica consacrata nel 1884 e dedicata a San Bonifacio, l'evangelizzatore della Frisia. È una grande basilica a tre navate in stile neo-gotico con un campanile coronato da una guglia slanciata rifatta dopo essere stata colpita il 27 novembre 1947 da un aereo in cerca di un atterraggio di emergenza.
Nel 1938 fu posta sul sagrato una statua del Cristo Re opera dello scultore Wim Harzing.
A fianco del tempio fu costruito un palazzo destinato ad accogliere il vescovo ma questi si trasferì in seguito a Groninga. Saint Boniface church, Leeuwarden (Q2317675) su Wikidata

Architetture civili e militari[modifica]

Blokhuispoort
Pesa pubblica (de Waag)
  • 4 Waag. L'edificio della pesa pubblica. Risale al 1590.
  • 5 Blokhuispoort, Blokhuisplein 40, +31 6 11172362. Simple icon time.svg Lun-Mer 09:00-17:00, Ven-Sab 09:00-23:00. Una fortezza del XV secolo circondata da un fossato e simile a un castello. Successivamente adibita a prigione, fu completamente rinnovata nel XIX secolo.
Ai nostri giorni è sede di un centro culturale che organizza mostre, attività creative e mette in scena spettacoli di diverso genere, Blokhuispoort (Q1892438) su Wikidata

Musei[modifica]

Museo frisone
Museo della Ceramica
  • 6 Museo frisone (Fries Museum), Wilhelminaplein 92, +31 58 255 5500. Simple icon time.svg Mar-Dom 11:00-17:00. Museo dedicato alla storia, al folclore e alle arti della Frisia. Le collezioni comprendono più di 9.000 oggetti. Tra questi i più ammirati sono gli argenti del tesoro frisone e la leggendaria spada di Grutte Pier (il gran Pietro) , un eroe frisone che combatté contro i Sassoni a cavallo tra il XV e il XVI secolo.
Le collezioni sono ospitate in un moderno edificio inaugurato Il 13 settembre 2013 dalla regina Máxima. Fries Museum (Q848313) su Wikidata
  • 7 Museo della natura frisone (Natuurmuseum Fryslân), Schoenmakersperk 2, +31 58 233 2244. Simple icon time.svg Mar-Dom 11:00-17:00. Museo sorto nel 1923 da un'iniziativa privata. Ha sede in un palazzo del XVI secolo che fungeva da orfanatrofio e completamente ristrutturato nel 2004 su progetto dell'architetto Jelle de Jong. Il cortile è stato coperto da una cupola di cristallo e vi si tengono mostre, concerti e spettacoli.
Il Museo della Natura funge da sede di molte associazioni e fondazioni ecologiche, come il gruppo di ricercatori sui funghi. Natuurmuseum Fryslân (Q1854948) su Wikidata
  • 8 Museo della Ceramica (Keramiekmuseum Princessehof), Grote Kerkstraat 11, +31 58 294 8958. Simple icon time.svg Mar-Dom 11:00-17:00. Collezioni di ceramica esposte in un palazzo del 1693 che fu residenza della principessa Maria Luisa d'Orange. Altre cermaiche sono esposte in una fortezza del XV secolo. Tutti gli oggetti furono collezionati dalla nobildonna. Museo della ceramica Princessehof su Wikipedia Museo della ceramica Princessehof (Q1324489) su Wikidata
  • 9 Boomsma Beerenburger Museum, Bagijnestraat 42A, +31 58 299 0343. Museo nelle distillerie Boomsma dedicato al Beerenburg (Frisone occidentale: Bearenburch), una bevanda alle erbe e al sapore di ginepro con il 30% di alcol. (Q1976672) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Leeuwarden è anche sede del più importante mercato del bestiame dei Paesi Bassi; nel giorno dell'Ascensione vi si tiene il più grande mercato dei fiori dei Paesi Bassi.

  • 1 De Centrale. Un parco commerciale a sud del centro storico. Parcheggio e wi fi gratuiti.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • 2 Neushoorn, Ruiterskwartier 41 (Di fronte al teatro "de Harmonie"), +31 58 303 0730. Simple icon time.svg Mer-Sab 19:30–23:00. Il più rinomato locale di musica dal vivo.
  • 6 Bar Bubbels, Klokstraat 19, +31 6 10940411. Simple icon time.svg Mer 21:00–03:00, Gio-Sab 22:00–05:00, Dom 21:00–03:00. Locale gay.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Douwe Egberts Café, Ruiterskwartier 111, +31 58 8436547. Snack bar.

Prezzi medi[modifica]

  • 6 Yucatán, Sint Jacobsstraat 18, +31 58 212 3808. Simple icon time.svg Lun-Dom 16:30–23:00. Ristorante messicano sempre molto affollato.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Leeuwarden
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Leeuwarden
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.