Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Bielsko-Biała
Piazza cittadina
Stemma e Bandiera
Bielsko-Biała - Stemma
Bielsko-Biała - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa della Polonia
Reddot.svg
Bielsko-Biała
Sito istituzionale

Bielsko-Biała è una città nel sud della Polonia, nel Voivodato della Slesia nei Carpazi.

Da sapere[modifica]

È situata nel voivodato della Slesia dal 1999, mentre prima era capitale del Voivodato di Bielsko-Biała (1975-1998). È formata da due città un tempo distinte, Bielsko e Biała, separate dal fiume Biała, unite dal 1951: l'etimologia dei nomi delle due città è la stessa; entrambi vengono dalla radice biel, cioè bianco. La città sorge ai piedi dei monti Beschidi. Date le vicinanze a monti, boschi e laghi è una nota località turistica. Nella parte industriale, si trovano gli stabilimenti della FIAT e di altre aziende italiane.

Cenni storici[modifica]

Tra il 1933 e il '38, un gruppo di archeologi ha scoperto dei resti di un insediamento fortificato, databile tra il XII e il XIV secolo, in quella che è oggi Stare Bielsko. I suoi abitanti erano in grado di estrarre il ferro dal minerale e s'erano specializzati in opere di forgiatura.

Nella seconda metà del XIII secolo, i duchi della dinastia Piast di Opole invitarono dei colonizzatori tedeschi ad occupare dei territori tra la Slesia e la Piccola Polonia.

In seguito alla partizione dei duchi di Opole, nel 1281, Bielsko passò ai duchi di Cieszyn. La città è citata per la prima volta nel 1312: dal 1457 il fiume Biała fu il confine tra la Slesia, parte del Sacro Romano Impero, e la Piccola Polonia.

La città di Biała venne invece fondata sulla riva opposta del fiume nel 1723, per essere poi annessa all'Austria degli Asburgo e inclusa nel territorio della Galizia, nel 1772, durante la prima spartizione della Polonia.

Nel 1918 entrambe le città divennero parte del ricostituendo stato polacco, anche se la maggior parte della popolazione era etnicamente di origine tedesca. Durante la seconda guerra mondiale, la città venne annessa dalla Germania nazista e gli abitanti di religione ebraica vennero internati ad Auschwitz: in seguito alla liberazione della città da parte dell'Armata Rossa, nel 1945, l'etnia germanica venne espulsa verso ovest.

Come orientarsi[modifica]

Le principali piazze e vie cittadine sono:

  • Piazza del mercato.
  • Piazza Wojska Polskiego.
  • Via 11 Listopada.
  • Via 3 Maja.

Quartieri[modifica]

  • Distretto evangelico di Bielsko Syjon.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Non ci sono aeroporti internazionali dentro e intorno alla città. La struttura più vicina di questo tipo si trova vicino alla città di Katowice, a circa 100 km a nord di Bielsko-Biała. L'aeroporto ha collegamenti regolari con molte città italiane, tra cui Bologna, Catania, Brindisi, Roma e Alghero

In auto[modifica]

La città è un importante snodo dei trasporti nel sud del paese. Esistono numerose strade che collegano la Polonia con la Slovacchia (strada n. 1) o che vanno dalla Piccola Polonia alla Repubblica Ceca (strada S69).

Le distanze approssimative con i maggiori centri urbani sono le seguenti:

In treno[modifica]

Bielsko-Biała ha collegamenti ferroviari con molte città della Polonia.


Come spostarsi[modifica]

Quando si visita il centro città, il modo più conveniente è camminare o andare in bicicletta, che può essere noleggiato in una delle numerose stazioni della città.

Se vuoi raggiungere le città vicine, dovresti usare il trasporto privato o il trasporto pubblico, che ha prezzi relativamente bassi, anche se è meno conveniente.

Con mezzi pubblici[modifica]

Il trasporto in autobus funziona bene e i treni passano relativamente spesso (sono utili soprattutto quando si viaggia tra le due estremità della città).


Cosa vedere[modifica]

In origine, c'erano due città separate: Bielsko e Biała. Il primo apparteneva alla Silesia fortemente industrializzata e il secondo alla Piccola Polonia. Ha fortemente influenzato l'architettura della città, che è chiaramente visibile. A Bielsko, la città vecchia è molto più grande, gli appartamenti sono più alti e più vecchi. Gli edifici di Biała sono più bassi, ma ugualmente eleganti.

I monumenti più importanti della città sono:

  • Castello di Sułkowski.
  • Cattedrale di San Mikołaja.
  • Chiesa Santa Barbara.
  • Museo Stara Fabryka.
  • Museo FIAT.
  • Funivia.
  • Municipio.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • Teatro Polski.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • Ufficio postale principale.



Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

CittàBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.