Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Polonia > Slesia > Voivodato della Slesia

Voivodato della Slesia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Voivodato della Slesia
Edificio del Parlamento slesiano a Katowice come appare oggi.
Localizzazione
Voivodato della Slesia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Voivodato della Slesia - Stemma
Voivodato della Slesia - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Voivodato della Slesia (Województwo śląskie) è una regione della Polonia afferente alla Slesia.

Da sapere[modifica]

Il Voivodato della Slesia è a volte chiamato anche Alta Slesia o Slesia Superiore per distinguerlo dalla Bassa Slesia.

L'origine del nome è controverso; secondo taluni deriverebbe dal fiume Ślęza, o forse dal monte monte Ślęża nella Slesia meridionale - la montagna era un luogo di culto nei tempi preistorici.

Cenni storici[modifica]

Nel medioevo, la Slesia era una provincia di Piast (prima dinastia polacca), che divenne possedimento boemo sotto il Sacro Romano Impero e quindi tornò alla corona degli Asburgo nel 1526. Nel 1742, la gran parte della Slesia fu conquistata da Federico II di Prussia nella Guerra di successione austriaca. Questa parte della Slesia costituiva le province prussiane dell'Alta e Bassa Slesia e alla fine della prima guerra mondiale un plebiscito assegnò l'Alta Slesia alla Germania. Con Federico II il ducato di Slesia con capoluogo Breslavia fu amministrativamente ripartita in: alta, media e bassa Slesia.

Creato nella riforma del 1999 dalla fusione dei precedenti Voivodati di Katowice, di Częstochowa e Bielsko-Biała.


Territori e mete turistiche[modifica]

Voivodato della Slesia

Centri urbani[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

La cottura dei canederli della slesia
Makówki


Sicurezza[modifica]


Altri progetti