Scarica il file GPX di questo articolo

Łódź

Da Wikivoyage.
Łódź
Collage delle attrazioni di Łódź
Stemma e Bandiera
Łódź - Stemma
Łódź - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa della Polonia
Łódź
Łódź
Sito del turismo
Sito istituzionale

Łódź, in tedesco Lodsch, è una città della Polonia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Łódź è la terza città polacca per popolazione, situata nel centro geografico dello stato.

Cenni storici[modifica]

Łódź in polacco significa "barca", e per questa ragione lo scudo araldico della città rappresenta una barca. Il suo nome e il suo simbolo possono risultare strani, in quanto attualmente presso Łódź non vi sono corsi d'acqua che attraversano la città (per lo meno non allo scoperto), ma soltanto diversi fiumicelli e torrenti nell'area circostante. Ciononostante, nel passato, la zona dove ora sorge la città era una zona paludosa.

Il nome della città appare per la prima volta in un documento nel 1332, in cui il villaggio è dato ai vescovi di Włocławek. Nel 1423 Re Ladislao II Jagellone conferisce i diritti di città al paese. Da allora fino al XVIII secolo la cittadina rimase un piccolo insediamento sulla strada che collegava la Masovia alla Slesia.

Con la seconda spartizione della Polonia, nel 1793, Łódź divenne parte della provincia della Prussia meridionale, parte del regno di Prussia e prese il nome tedesco Lodsch perdendo lo status di città dei vescovi di Cuiavia. Più tardi fu annessa al ducato di Varsavia, creato da Napoleone. Dopo il Congresso di Vienna (1815), divenne parte del Regno del Congresso, stato controllato dall'Impero Russo. A quel tempo la città - in realtà ancora un paesino - contava poche centinaia di abitanti. Per questo motivo uno dei principali progetti del governo russo fu quello di ripopolare la zona invitando immigrati tedeschi a stabilirsi nella zona. Nel 1820 Stanisław Staszic, religioso, filosofo, geologo, scrittore e statista collaborò al progetto di far diventare la cittadina un moderno centro industriale. Gli immigrati giunsero nella "terra promessa" (Ziemia obiecana) da tutta Europa e in particolare da Germania meridionale, Slesia e Boemia ma anche da nazioni molto lontane come Portogallo, Inghilterra, Francia e Irlanda. Nel 1839, più del 78% della popolazione era tedesca,[1] e vi erano scuole e chiese tedesche.

Il costante flusso di operai, uomini d'affari e artigiani da tutta Europa trasformarono Łódź nel principale centro di produzione tessile del potente Impero russo, all'epoca esteso dall'Europa centrale fino all'Alaska.

Nel 1850, la Russia abolì le barriere doganali tra il Regno del Congresso e l'Impero e perciò l'industria di Łódź poté acquisire l'enorme mercato costituito dall'impero. Alla fine la città divenne la seconda maggiore del Regno del Congresso. Nel 1865 aprì la prima linea ferroviaria e presto la città ebbe collegamenti con Varsavia e Białystok.

Uno dei più importanti industriali di Łódź fu Karl Wilhelm Scheibler. Nel 1852 arrivò a Łódź e con Julius Schwarz iniziò a comprare proprietà e a costruire diverse fabbriche. Dopo la sua morte nel 1881 la vedova e altri parenti decisero di erigere in sua memoria una cappella, divenuta poi mausoleo della famiglia, nell'area luterana del cimitero di Łódź lungo ulica Ogrodowa (successivamente conosciuto come "cimitero vecchio"). Questa cappella è ancora oggi una delle più pregevoli architetture della città e attrazione turistica.

Nonostante la crisi incombente che predette la prima guerra mondiale la città crebbe costantemente fino al 1914. In quell'anno era divenuta una delle città con la maggiore densità abitativa nonché una delle più inquinate città industriali del mondo. Presso la città fu combattuta una battaglia alla fine del 1914 e ne risultò che essa fu occupata dalla Germania ma alla fine della guerra, con la rinascita dello stato polacco indipendente, la popolazione locale liberò la città e disarmò le truppe tedesche. Alla fine della prima guerra mondiale Łódź aveva perso circa il 40% dei suoi abitanti a causa di arruolamenti, malattie, inquinamento, e per la espulsione di massa dei tedeschi.

Quando le forze tedesche occuparono Łódź nel settembre 1939, la città contava 672 000 abitanti dei quali circa un terzo (220 000) era composto da ebrei. Łódź venne direttamente annesso al Reichsgau Wartheland entrando così a far parte della Grande Germania e la città venne rinominata Litzmannstadt. Come parte del Reich la città venne sottoposta al processo di "arianizzazione": la popolazione di origine ebraica venne espulsa verso il Governatorato Generale mentre quella polacca venne drasticamente ridotta e trasformata in manodopera schiava al servizio dell'industria tedesca.

Rappresentazione della grande sinagoga, distrutta durante l'occupazione tedesca.

Il ghetto di Łódź è stato il secondo ghetto ebraico per grandezza in Polonia, dopo a quello di Varsavia e avanti a quello di Cracovia, del Terzo Reich. Situato nella città ed inizialmente inteso come un campo di raccolta per ebrei, il ghetto venne trasformato in un importante centro industriale a basso costo di manodopera per la Germania nazista ed in special modo per l'esercito tedesco. A causa dell'elevata produttività il ghetto riuscì a sopravvivere fino all'agosto 1944 quando la popolazione rimasta venne deportata ad Auschwitz. Fu l'ultimo ghetto polacco ad essere liquidato.

Poco conosciuti sono due campi di concentramento nazisti per bambini, che furono costruiti durante l'occupazione nazista nelle vicinanze della città, e dai quali sopravvissero pochi bambini. I campi furono poi bruciati dai russi, dopo la loro avanzata.

Alla fine della seconda guerra mondiale Łódź aveva meno di 300 000 abitanti; la popolazione venne però incrementata dai rifugiati provenienti da Varsavia e dai polacchi espulsi dai territori orientali annessi all'Unione Sovietica. Fino al 1948 la città funse da capitale de facto della Polonia, essendo stata Varsavia quasi completamente distrutta dopo la Rivolta del 1944 e buona parte degli apparati governativi e amministrativi nazionali avevano sede a Łódź; fu anche ipotizzato di rendere permanentemente Łódź capitale dello stato ma il progetto non aveva l'appoggio della popolazione e nel 1948 iniziò la ricostruzione di Varsavia.

Nel 2002 ha aperto la Galeria Łódzka, un moderno centro commerciale e recentemente la città è cambiata notevolmente: capannoni industriali sono stati trasformati in locali, musei e centri commerciali e si svolge ogni anno la Parada Wolności (paragonabile alla Love Parade) su via Piotrkowska, oltre ad altri eventi. L'amministrazione comunale e molte altre piccole organizzazioni cercano di far rivivere l'atmosfera speciale della città multiculturale di una volta; per commemorare la pacifica coesistenza di un tempo di ebrei, russi, polacchi e tedeschi, si tiene ogni anno il Festival delle Quattro Culture. Nell'edificio dell'ex fabbrica tessile Poznański è stata inaugurato nel 2006 Manufaktura, il più grande centro commerciale e di intrattenimento in Polonia, che comprende un'area di 27 ettari: i vecchi edifici della fabbrica sono stati restaurati e ampliati con una nuova ala.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Łódź - districts (labels).svg

La città di Łódź è divisa in 5 quartieri:

  • Bałuty
  • Górna
  • Polesie
  • Śródmieście
  • Widzew


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Łódź ospita un aeroporto locale di piccole-medie dimensioni, servito principalmente da compagnie low-cost.

In auto[modifica]

Strade europee passanti per la Polonia (Łódź è al centro della Polonia)

Łódź è un importante nodo dei trasporti; Intorno alla città passano alcune delle più importanti autostrade e strade statali polacche.

A Łódź passano inoltre le seguenti strade statali o regionali:

In treno[modifica]

Łódź ospita alcune stazioni molto importanti per il sistema dei trasporti polacco. Di seguito elenchiamo i principali collegamenti con altre città polacche ed estere divisi per stazione ferroviaria.

Stazione di Łódź Fabryczna[modifica]

Stazione ferroviaria di Łódź Fabryczna
Stazione ferroviaria di Łódź Fabryczna (interno)

La 5 stazione di Fabryczna si trova nel pieno centro della città. È il principale nodo di collegamento con Varsavia e Koluszek e con tutto il nord-est polacco. La stazione è stata ampliata di recente (2016), rendendola di per sé un'attrazione della città oltre che la più grande delle stazioni di Łódź. Sul lato orientale è ancora visibile il vecchio prospetto della stazione, oggi conservato solo a scopo commemorativo. L'intera stazione di Fabryczna si estende nel sottosuolo, in corrispondenza della vecchia stazione, mentre al di sopra sono stati (o verranno ancora) realizzati una serie di uffici ed edifici di vario genere.

Se dovesse andare in porto il progetto di una metro cittadina, questa stazione sarebbe - per via della sua ubicazione nel sottosuolo - la principale stazione anche dei trasporti cittadini oltre che regionali e statali.

Da qui partono anche gli autobus e i treni della linea PolskiBus, un servizio di trasporto regionale a poco prezzo ma molto confortevole.

Łódź Kaliska[modifica]

La 6 stazione di Kaliska si trova ad Ovest di Fabryczna, nelle vicinanze del viale Włókniarzy dove si trovano anche l'arena sportiva e lo Stadio ŁKS. Prima dell'ampliamento d Łódź-Fabryczna era la più grande della città. Non lontano da questa stazione si trova una fermata degli autobus da cui è possibile raggiungere quasi ogni punto della città.

Stazioni minori[modifica]

A partire dal 2015, molti treni a lunga percorrenza terminano alla stazione di 7 Łódź Widzew, situata nella parte orientale della città e la 8 stazione Chojna, che si trova nella parte meridionale della città.

Alla stazione Łódź Widzew giunge la stragrande maggioranza dei treni a lunga percorrenza. La stazione è ben collegata alla stazione centrale Fabryczna tramite navette e piccoli treni regionali, anche se da Widzew è già possibile proseguire a piedi o in autobus per raggiungere il centro.

Kutno[modifica]

Un aspetto negativo dei trasporti ferroviari a Łódź consiste nel fatto che, se da un lato la città è estremamente ben collegata alle altre città polacche, i treni provenienti dall'estero ignorano completamente Łódź. Se si ha intenzione di arrivare in città via treno, partendo da un altro stato è possibile servirsi della stazione di 9 Kutno, a circa 60 km a Nord di Łódź e con essa collegata tramite il servizio navetta SandBus, pagando un biglietto di circa 15 PLN (corrispondenti a 3 €).

In autobus[modifica]

Stazione centrale degli autobus a Łódź Fabryczna

Łódź è servita da tre distinte stazioni degli autobus, la maggiore delle quali è la nuova stazione di Łódź Fabryczna:

  • Łódź Fabryczna, situata nel centro della città, a fianco della stazione ferroviaria omonima, qui sostano autobus cittadini, locali e regionali. Il servizio più gettonato è il già citato PolskiBus, che tuttavia ha un pessimo servizio di assistenza sia internet che telefonica. Per ricevere informazioni dettagliate conviene parlare direttamente con un autista in sosta presso questa stazione.
  • Łódź Kaliska è il punto di riferimento per i bus a lunga percorrenza, alcuni dei quali percorrono anche tratte internazionali.
  • 10 Północny, che in polacco significa "settentrionale", è la stazione situata nella periferia Nord della città. Stazione di moderata importanza, è il capolinea di alcuni autobus regionali provenienti da altre città del Nord, Nord-Est polacco.


Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I tram e Łódź
Łódź è stata nel 1898 tra le prime città polacche a dotarsi di un sistema di trasporto su tram e oggi la sua linea 46 da Zdrowie a Ozorków è tra le più lunghe linee tramviarie d'Europa
Linee tramviarie a Łódź

La principale compagnia di trasporto all'interno della città è MPK-Łódź, un'azienda statale che coordina le linee di autobus e tram attive in città. Le linee dei bus 6 e 58 sono gestite da altre compagnie, tuttavia integrate nel sistema di trasporti cittadino e utilizzabili con lo stesso biglietto emesso dalla MPK-Łódź.

Le linee dei tram da 1 a 17 e 41, 43, 44 e 45 connettono le diverse parti della città. Gli autobus sono numerati a partire dal 50 fino al 99, in modo da rendere chiara la distinzione tra i due mezzi. I mezzi contrassegnati dalla lettera "W" o "G" effettuano servizio per pendolari e scolari, mentre quelli contrassegnati dalla lettera "N" effettuano servizio notturno.

Tariffe[modifica]

Autobus 55, collega il centro all'aeroporto (Lotnisko)

Se non si vuole optare per degli abbonamenti, è possibile scegliere biglietti a tempo divisi in fasce da 20, 40, 60 minuti o giornalieri. Esistono anche biglietti settimanali (5 giorni, esclusi i fine settimana) o biglietti speciali per il solo week-end. I biglietti settimanali e per il fine settimana esistono anche nel formato famiglia, che include 2 adulti e un bambino.

Tutte le tipologie di biglietto sono acquistabili presso i distributori automatici (pagabili con monete o carta di credito) o a bordo dei mezzi pubblici (tranne che sulle linee bus 6 e 58). Molti dei chioschi e tabaccai in città sono anche rivenditori autorizzati per i biglietti interurbani.

Se si pensa di rimanere in città più di qualche giorno, è possibile acquistare degli abbonamenti a prezzo ridotto. L'abbonamento minimo consente di muoversi in città per 30 giorni ma ce ne sono anche di mensili, bimensili e annuali.

Zone[modifica]

Łódź è divisa in due zone tariffarie, una prima zona copre l'intero centro e alcuni punti importanti in periferia, mentre la zona 2 comprende le periferie e le frazioni fuori città. Indipendentemente dalla durata del biglietto bisognerà quindi scegliere la zona o le zone in cui ci si vorrà spostare.

Cosa vedere[modifica]

Via Piotrkowska, la principale via di Łódź
  • 1 Via Piotrkowska. La via principale del centro di Łódź, che corre da nord a sud, è la Piotrkowska. Oltre a essere il centro commerciale e politico della città essa rappresenta un'interessante galleria a cielo aperto, con sculture in bronzo raffiguranti personaggi celebri nati a Łódź, oltre alla camminata (Aleja Gwiazd/Walk of Fame) di stampo hollywoodiano, "stellata" e griffata dai famosi lodziani, e al particolare tratto pavimentato della strada, denominato "Monumento dei 500 cittadini Lodziani al cinquecentenario della città", con i nomi dei cittadini che hanno contribuito alla sua realizzazione. Questa via rappresenta il centro di Łódź e grazie alla sua lunghezza (circa 7 chilometri) è tra le più lunghe vie commerciali d'Europa.
Fabbrica Grohmann nel quartiere "Mulino del prete"
  • 2 Mulino del prete (Księży Młyn) (fermata Kilińskiego-Tymienieckiego dell'autobus). Księży Młyn ("mulino del prete") è l'ex complesso residenziale ed industriale fatto costruire da Karol Scheibler. È una "città all'interno della città" dato che comprende capannoni industriali, case per gli operai, negozi, una scuola, due ospedali, una stazione di pompieri e altri edifici, molti dei quali oggi destinati ad altri usi. La parte principale dell'insediamento è situato tra le vie Tymienieckiego, Przędzalniana e Fabryczna.
Villa di Edward Herbst
  • 3 Museo d'arte (Villa di Edward Herbst), Ulica Przedzalniana 72 (fermata Przędzalniana - Tymienieckiego), +48 42 674 96 98, fax: +48 42 674 99 82, @ herbst@msl.org.pl. Ecb copyright.svg 10 PLN (prezzi scontati per studenti e bambini). Simple icon time.svg Mar-Dom 11:00-17:00. Grandiosa villa neorinascimentale, costruita nel 1876 da Edward Herbst per la sua figlia favorita Matylda. Oggi ospita il museo d'arte cittadino.
  • 4 Palmiarnia, Piłsudskiego 61 (parco Źródliska), +48 42 674 96 65, fax: +48 42 688 44 14. Ecb copyright.svg 10 PLN. Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00-18:00. Grande serra con palme e piante esotiche.
  • 5 Museo della cinematografia (Muzeum Kinematografii), plac Zwycięstwa 1 (Palazzo di Karol Scheibler,), +48 42 674 09 57. Simple icon time.svg Mer e Ven 09:00-16:00, Gio,Sab,Dom 11:00-18:00, Mar 10:00-17:00. Costruito nel 1976 è un museo unico nel suo genere in Polonia. Nel museo si possono ammirare pellicole storiche, abiti di scena, scenografie, locandine e strumenti tecnici che illustrano la storia del cinema polacco ed europeo.
Museo cittadino di Łódź
  • 6 Museo cittadino di Łódź (Muzeum Miasta Łodzi), Ogrodowa 15 (all'interno del complesso Manufaktura, angolo sud-est.), +48 42 254 90 00, @ muzeum@muzeum-lodz.pl. Ecb copyright.svg 12 PLN. Simple icon time.svg Gio,Lun,Mar 10:00-16:00, Mer,Sab,Dom 12:00-18:00. Questo edificio, un tempo residenza di Izrael Poznański, un grande capitano di industria polacco, ospita oggi il museo cittadino.
  • 7 MS2, Ogrodowa 19 (fermata Ogrodowa Gdańska, complesso Manufaktura.), +48 42 634 39 48. Simple icon time.svg Mer-Sab 11:00-19:00, Mar 10:00-18:00. Nuovo museo d'arte di Łódź, anch'esso ospitato nel grande centro Manufaktura, ospita dal 2006 una pregevole collezione d'opere d'arte del XX e XXI sec. In realtà si tratta di un ampliamento del preesistente Muzeum Sztuki d'arte contemporanea. Il suo scopo esplicito è quello di offrire uno spazio espositivo agli artisti d'avanguardia e d'arte progressiva. Q1141934 su Wikidata
Piazza della Libertà
  • 8 Cimitero ebraico (Cmentarz Żydowski), Pomorska 18 (Tram 1 o 6 fino a Strykowska), +48 42 633 51 56. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Dom-Ven 09:00-15:00. Nuovo cimetero dedicato alle vittime del Nazionalsocialismo tedesco, non lontano dal ghetto in cui furono confinati i moltissimi ebrei residenti a Łódź durante la seconda guerra mondiale. Quello di Łódź, con i suoi 40 ettari, è il più grande cimitero ebraico polacco.
  • 9 Università di Łódź (Universitas Lodziensis), ul. Prez. Gabriela Narutowicza 68, +48 42 635 40 00. Fondata nel 1945 come continuazione dei successi e delle tradizioni degli istituti scolastici attivi a Łódź nel periodo fra le due Guerre Mondiali. L'Università offre una elevata varietà di corsi di Laurea e Master in lingua inglese sia per studenti polacchi che esteri e si vanta di più di 380 partner internazionali. La sua biblioteca, una delle 38 presenti in città, è un punto di riferimento per la cultura cittadina. Università di Łódź su Wikipedia Q137503 su Wikidata
  • 10 Piazza della Libertà (Plac Wolności) (fermata plac Wolności del tram 46). È la piazza principale della città e ospita il municipio in stile classicista del 1827 a forma di ottagono regolare. Al centro della piazza è stata eretta una statua dedicata a Tadeusz Kosciuszko, generale urante il risorgimento polacco contro i dominatori russi e prussiani. Q4575342 su Wikidata
  • 11 Chiesa della Pentecoste (Kościół Zesłania Ducha Świętego), Piotrkowska 2/2a (a pochi passi dalla piazza della Libertà in direzione Sud.). Edificata a inizio XIX secolo, questa chiesa affascina i visitatori con il suo prospetto neoclassico e le ricche decorazioni dell'interno.
  • 12 Giardino botanico (Łódzki Ogród Botaniczny), Krzemieniecka 36/38 (fermata Krzemieniecka - Konstantynowska dei bus 6,76,84A e 84B), +48 42 688 44 20. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-19:00. Il parco si estende su circa 64 ettari, rendendolo così il più grande in Polonia. Qui crescono moltissime piante autoctone della regione e alcune piante esotiche ospitate in apposite serre. Il giardino si suddivide in nove sezioni tematiche tra cui troviamo "fiori polacchi", "giardino giapponese", "flora alpina" e altre ancora. Q1794620 su Wikidata
Il pianista Artur Rubinstein, dipinto dall'artista brasiliano Kobry
La cattedrale sommersa, parte del Museo Detka
  • 13 Arte murale (Angola tra via Sienkiewicz e Traugutta). Su alcuni edifici di Łódź è possibile ammirare magnifici murales, opera di artisti tanto polacchi quanto internazionali. Concedetevi una passeggiata tra le vie del centro e lasciatevi affascinare da queste vere e proprie opere d'arte. Nella foto a lato un'opera del brasiliano Eduardo Kobry raffigurante il pianista polacco Artur Rubinstein tra le vie Sienkiewicz e Traugutta.
  • 14 Museo Detka dell'acquedotto di Łódź (Muzeum Kanału „Dętka”), plac Wolności,, +48 42 254 90 00. Ecb copyright.svg 5 PLN (1,50 €). Simple icon time.svg da maggio a settembre, Gio-Ven 11:00-19:00, Sab-Dom 12:00-20:00. A novembre Ven 10:00-02:00, Sab-Dom 02:00-06:00. Il sistema dei canali di Łódź è un'opera imponente almeno tanto quanto le grandiose industrie tessili del XIX secolo. Il labirinto di gallerie sotterranee è stato reso visitabile negli ultimi anni e abbellito con incantevoli giochi di luce. Ogni visita dura circa 30 min e si snoda su canali lunghi 140 metri al cui interno la temperatura è costante tra i 15° e 18°.
Cattedrale di Alexander Nevsky
  • 15 Cattedrale di Alexander Nevsky (Sobór św. Aleksandra Newskiego w Łodzi), ul. Kilinskiego 56 (dietro la stazione Fabryczna), +48 42 633 41 69. Che i polacchi non abbiano molta simpatia per i russi si sa, e come dargli torto dopo tutti gli eventi tragici che la Polonia ha dovuto subire da parte russa? Proprio per questo motivo questo esempio magnifico di architettura e cultura russa ortodossa nel pieno centro di Łódź acquista maggior valore. Entrate in questa chiesa per un attimo lasciando la cattolica Polonia per fare un salto nell'ortodossia russa.
  • 16 Museo dell'arte del libro, ks. Biskupa Wincentego Tymienieckiego 2, +48 502 626 466, @ bookart@book.art.pl. Il museo dell'arte libraria è stato fondato nel 1993 da Janusz Tryzno e faceva parte di un progetto legato all'espansione della sua casa editrice. Il museo si propone di sviluppare e sostenere tutte le iniziative legate all'attività editoriale. Ospita anche un'esposizione di libri artistici dell'ultimo secolo. Q16579939 su Wikidata
  • 17 Se-ma-for Animation Museum, Sienkiewicza 100, +48 512 011 071. Ecb copyright.svg 15 PLN a persona, 45 PLN biglietto famiglia. Simple icon time.svg Ven-Mer 10:00-16:00 - Gio 12:00-18:00. Museo dedicato al cinema d'animazione con un'esposizione di marionette e pupazzi utilizzati nei film per bambini. Il nome Semafor è in realtà un acronimo dello studio d'animazione che creò nel 1947 il museo, lo Studio Małych Form Filmowych. Q1856977 su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

Lodz colorata durante il Festival Light Move
  • 11 Festival del design, Tymienieckiego 3 (presso il Łódź Art center), @ info@lodzdesign.com. Simple icon time.svg dal 3 all'8 ottobre 2017 . Festival annuale iniziato nel 2007 e dedicato alla presentazione dei migliori lavori di design polacchi e non.
  • Light Move Festival, via Piotrkowska, +48 42 207 21 55, @ biuro@lmf.com.pl. Simple icon time.svg 29 settembre - 01 ottobre 2017 . Festival artistico annuale che si propone di rivalorizzare la città di Łódź con esposizioni, giochi di luci, musica e tanto altro ancora. L'intera città, soprattutto gli edifici lungo la via principale, si colora come il set di un film.
  • 12 Łódź Street Food Festival, Piotrkowska 217. Simple icon time.svg fine gennaio Evento già passato. Festival culinario, organizzato da alcune associazioni in collaborazione con i ristoranti della città. Durante il festival si può anche partecipare a gare di hamburger, vince chi ne mangia di più in poco tempo o in alternativa godersi speciali menù a prezzi ridotti ideati per l'occasione.
  • 13 Triennale degli arazzi (presso il museo d'arte tessile). Simple icon time.svg da maggio a fine settembre ogni 3 anni (ultima edizione 2016) . Inaugurato nel 1972 questo festival offre l'opportunità di conoscere antiche e moderne tecniche di realizzazione degli arazzi, spesso in forma interattiva, oltre ad esposizioni nel museo locale d'arte tessile.


Cosa fare[modifica]

Piazza antistante il centro d'intrattenimento Manufaktura
  • 1 Centro commerciale Manufaktura, Drewnowska 58 (il centro è circondato da fermate degli autobus, una delle quali è Ogrodowa - Gdańska), +48 42 664 92 89. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-22:00 (Dom fino alle 21:00). Manufaktura, inaugurato nel 2006, è il più grande complesso commerciale e d'intrattenimento polacco ed uno dei più estesi d'Europa e sorge al centro della città. Gran parte dei negozi è ospitata in quelli che una volta erano i locali della fabbrica tessile di Izrael Poznański, uno maggiori rappresentanti dell'epoca di splendore industriale di Łódź. Esteso su circa 27 ettari con più di 300 negozi, due ipermercati, un cinema, scuole di lingua, due musei e moltissimi ristoranti e bar è una di per sé una meta ideale per una domenica mattina in famiglia a Łódź. Manufaktura su Wikipedia Q26658 su Wikidata
  • 2 Visita allo Zoo di Łódź (Łódzkie ZOO), Konstantynowska 8/10, +48 42 632 75 09. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-19:00. Costruito nel 1938 in una delle poche zone verdi allora rimaste in città, ospita animali provenienti da tutto il mondo e una serie di attrazioni per bambini. Q4574102 su Wikidata
  • 3 Bere un caffè con uno scrittore (Litera Cafe), ul. Nawrot 7, +48 693 654 322. Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00-18:00. Questa piccola caffetteria si trova in una libreria con libri principalmente in inglese e una buona offerta di CD musicali. In serata si organizzano spesso concerti o incontri con artisti e scrittori.


Acquisti[modifica]

In quanto ad opportunità per lo shopping, Łódź ha ben pochi rivali non solo in Polonia ma adirittura in Europa. Quasi tutti gli investimenti degli ultimi anni si sono concentrati sui grandi centri commerciali e sull'idea di integrare spazi di intrattenimento e spettacolo all'interno di immensi centri commerciali o intere vie dedicate allo shopping. Il più grande di questi centri è ovviamente il già più volte citato Manufaktura. Una passeggiata su via Piotrkowska o Kościuszki, tra le più lunghe vie commerciali d'Europa, vi darà l'occasione di trovare qualsiasi cosa cerchiate.

  • 1 Manufaktura, Ul. Ogrodowa 17, +48 42 654 85 00. Manufaktura è un posto unico, difficile da descrivere: un tempo era un complesso industriale, oggi trasformato in un'area d'intrattenimento con centinaia di negozi, bar, cinema, locali aperti di giorno e di notte e ipermercati. Nei suoi cortili si organizzanon non di rado mercatini o spettacoli all'aperto.
  • 2 Galeria Łódzka, Al. Piłsudskiego 15/23, +48 42 639 1500, fax: +48 42 639 1520. Galleria di negozi in pieno centro, qui è possibile trovare di tutto, dal souvenir economico all'ultimo capo di moda o al più costoso profumo francese.
  • 3 Port Łódź, ul. Pabianicka 245 (Tram linea 11, fermata IKEA). Anche questo centro commerciale offre davvero di tutto; oltre ad una lunga serie di negozi, qui ci sono anche bar e ristoranti in cui sostare tra un acquisto e l'altro. Una filiale dell'IKEA, l'unica nella regione, è anche presente.
  • 4 Ptak Trade Center (Centrum Handlowe Ptak), ul. Rzemieślnicza 35, Rzgów (raggiungibile con il bus 70). Simple icon time.svg Lun-Sab 6:00/7:00-15:00. Centro commerciale dedicato interamente (o quasi) all'abbigliamento, che di per sé richiede un giorno intero. Qui si trovano moltissimi outlet e negozi in cui è possibile acquistare a prezzi competitivi ogni tipo di abito, da uno smoking per matrimonio a vestiti stracciati da hipster.

Mercati[modifica]

Se volete acquistare generi alimentari, magari frutta e verdura di giornata, allora dovreste lasciar perdere i grandi centri commerciali e concentrarvi sui piccoli mercati di quartiere.

  • 5 Baluty (Rynek Bałucki), +48 42 663 64 91. Simple icon time.svg Lun-Sab 07:00-17:00, il sabato mattina il mercato è dedicato alla frutta e verdura fresca.. Mercato nel quartiere di Baluty. Non è un posto affascinante ma la freschezza e qualità dei prodotti è garantita.
  • 6 Dolna-Ceglana Market. A soli due minuti di cammino dal mercato di Baluty, questo è il più grande mercato (per non grossisti) di frutta e verdura.
  • 7 Il mercato verde (Zielony rynek), plac Barlickiego. Grande mercato all'aperto, ideale per l'acquisto di frutta, verdura e pane.


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

Il centro Manufaktura di notte

Łódź può vantare una vita notturna particolarmente attiva rispetto alla media delle altre città polacche. Le strade principali del centro, prime fra tutte la Piotrkowska e la Kościuszki, concentrano il maggior numero di locali e pub aperti fino a tardi. Anche per quanto riguarda la vita notturna il centro Manufaktura ha parecchio da offrire con i suoi tanti locali, cinema, concerti all'aperto e spettacoli più o meno improvvisati.

  • 1 Piwoteka, ul. 6 sierpnia 1/3 (fermata autobus Kościuszki - Zielona (qui fermano quasi tutti i bus notturni)), +48 42 679 69 10, @ piwoteka@piwoteka.pl. Simple icon time.svg Lun-Dom 14:00-02:00. Locale eccezionale per gli amanti della buona birra, qui si possono sia gustare che acquistare centinaia (e non è un'esagerazione) di birre polacche e non solo.
  • 2 Cabaret Discoteque, ul. Tuwima 1/3, +48 513 565 163. Simple icon time.svg Sab-Dom 2:00-05:00. Club-discoteca con prezzi abbastanza elevati per gli standard polacchi. Il club Cabaret è tuttavia una delle più amate discoteche della città, frequentata soprattutto da un pubblico giovanile.
  • 3 Bierhalle, ul. Drewnowska 58 (presso il centro Manufaktura), +48 42 632 03 76, fax: +48 42 632 03 69, @ bierhalle.manufaktura@globrest.com. Simple icon time.svg Ven-Sab 12:00-24:00, Dom 12:00-22:00, Lun-Ven 12:00-23:00. Pub in stile tedesco con buona scelta di birre.
  • 4 Pub Łódź Kaliska, ul.Piotrkowska 102, +48 42 630 69 55, fax: +48 42 630 69 55, @ klub@lodzkaliska.pl. Il Kaliska è uno dei pub più amati della città, così chiamata in onore del gruppo musicale ""Łódź Kaliska"". Un suggerimento: non perdetevi il bagno delle donne al secondo piano, una vera opera d'arte.
  • 5 Studio 102, ul. Piotrkowska 102, +48 42 632 15 34, @ club102@s102.com.pl. Alle spalle del Łódź Kaliska si trova il pub Studio 102. Di dimensioni e anche aspirazioni più ridotte del Kaliska, qui si può ascoltare buona musica live, soprattutto nelle serate in cui il Kaliska è troppo affollato.
  • 6 Zapiecek, ul. Piotrkowska 43, +48 695 750 081, @ lokal@zapiecek.art.pl. Locale molto popolare tra gli studenti e i giovani di Łódź, questo locale ospita soprattutto artisti attivi nella musica folk ed ethno.
  • 7 Bagdad Cafe, ul. Jaracza 45, +48 42 63 997 99. Il posto ideale per chi ama il reggae o la musica elettronica.
  • 8 Dwie Dłonie, ul. Wólczańska 40/42, +48 42 630 10 05, +48 605 99 46 99, @ info@dwiedlonie.pl. Il nome tradotto significa "due mani" e si riferisce alla particolarità unica di questo locale, pensato per offrire un luogo di intrattenimento anche ai non udenti: tutti i camerieri e il personale in genere parla il linguaggio dei segni. Tra le offerte di questo locale ci sono tavoli da biliardo, calcio balilla e freccette. Il Dwie Dłonie è anche una pizzeria abbastanza economica.
  • 9 Owoce i warzywa, ul. Traugutta 9. Locale molto amato dalla scena hipster polacca, i suoi interni sono decorati in stile tradizionale polacco.
  • 10 Krancoofka (Klub Transportowy), Piotrkowska 29 (entrata su via Więckowskiego), +48 507 253 879. Simple icon time.svg Lun-Gio 18:00 - 00:00, Ven-Sab 18:00 - 03:00. Locale dallo stile punk/rock, offre una vasta scelta di birre polacche.


Dove mangiare[modifica]

Uno degli aspetti della vita cittadina su cui si riflette meglio il passato multiculturale di Łódź è la sua cucina, ricca di influenze provenienti da diversi paesi europei. Per assaggiare piatti tipicamente polacchi bisognerà optare per uno dei lussuosi (e costosi) ristoranti del centro, perché la gente di Łódź è altrimenti abituata ad un miscuglio di cibi di diverse culture. Per uno spuntino al volo di solito ci si accontenta di un kebab, venduti praticamente ovunque in città.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Da Grasso, Zachodnia 105, +48 504 915 180, @ dagrasso@dagrasso.pl. Ecb copyright.svg 20 PLN. Simple icon time.svg Lun-Dom 11:00-22:00. Famoso per la sua pizza gigante, una delle quali basta per 2 adulti affamati. Da Grasso è in realtà una catena polacca di pizzerie in stile italiano. A Łódź sono presenti anche altri ristoranti della stessa catena, sia nella periferia Sud che nel centro commerciale Manufaktura.
  • 2 Green Way, ul. Piotrkowska 80, +48 42 632 08 52. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-21:00. Catena di ristoranti vegetariani; qui è possibile - per pochi euro - gustare una zuppa locale e un secondo piatto. Il locale offre anche Wi-fi gratis.

Prezzi medi[modifica]

  • 3 Cafe Tuwim, ul. Pomorska 18 (vicino al Planetario), +48 42 631 14 71. Ecb copyright.svg 30 PLN (una portata e una bibita). Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-22:00. Bar-ristorante fedele ai principi ebraici della cucina kosher, qui si può assaggiare un primo piatto ebraico-polacco e bere una birra per il modico costo di 30 PLN.

Prezzi elevati[modifica]

  • 4 Restauracja Polska, ul. Piotrkowska 12 (A sud della Piazza della Libertà), +48 42 6338345, @ info@restauracjapolska.net1.pl. Simple icon time.svg Lun-Sab 11:00-21:00, Dom 11:00-19:00. La migliore recensione di questo ristorante storico di Łódź è il parere dei suoi clienti: tutti ne sono entusiasti. Ottimo cibo fresco, piatti della tradizione polacca, servizio celere e cordiale a prezzi sì alti ma accessibili anche alla gente comune.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Ostello Boutique, ul. Stefanowskiego 17, +48 512 221 022, @ stefanowskiego@hotels24.com.pl. Ecb copyright.svg 80 PLN (singola), 118 PLN (doppia). Ostello di recente costruzione con camere moderne e un personale particolarmente gentile. Posizione centrale con ottime possibilità di parcheggio. A fianco dell'ostello sono presenti diversi ristoranti e bar.
  • 2 Hotel Boss Łódź, ul. Tatrzańska 11, +48 42 676 31 13, @ officeboss@hotel-boss.pl. Ecb copyright.svg 59 PLN singola, 118 PLN doppia, 12 PLN colazione. Simple icon time.svg 24h. Piccolo hotel confortevole, con un annesso ristorante che offre piatti locali squisiti.
  • 3 Hostelling International Youth Hostel, ul. Legionów 27, +48 42 630 66 80, fax: +48 42 6306683, @ recepcja@yhlodz.pl. Ecb copyright.svg 30 PLN singola. Check-in: fino alle 23:00. Piccolo hotel, con camere pulite quanto minimalistiche. Ideale per soggiorni di gruppo se non si ha intenzione di passare molto tempo in hotel e utilizzarlo più che altro come "base" per passeggiate e uscite in città.
  • 4 Flamingo Hostel, ul. Sienkiewicza 61 (vicino alla Galeria Łódzka), +48 42 66 11 888, @ lodz@flamingo-hostel.com. Ecb copyright.svg 40 - 65 PLN (singola). Piccolo hotel nelle vicinanze di un parco.
  • 5 LaGranda Hostel, ul. Rewolucji 1905r. 48 (vicino al centro Manufaktura), +48 42 239 87 08, @ hostel@lagranda.pl. Ecb copyright.svg 39 - 45 PLN a persona. Hotel-progetto gestito da un gruppo di intraprendenti ragazzi del posto. Al pianterreno si trova una piccola caffetteria.
  • 6 Music Hostel, ul. Piotrkowska 60, +48 533 533 263, @ reservations@music-hostel.pl. Ecb copyright.svg 45 - 60 PLN a persona. Ottimo hotel per via della sua posizione centrale (sulla Piotrkowska); colazione inclusa nel prezzo, così come il Wi-fi.
  • 7 Helenowek, ul. Okulickiego 10b, +48 42 658 22 39, @ helenowek@wp.pl. Situato a nord della città in prossimità di una verdeggiante foresta, è ben collegato al centro tramite tram (ca. 25 minuti fino al centro). L'hotel offre diverse tipologie di camere per ogni esigenza.
  • 8 Syrenka, ul. Zachodnia 56, +48 42 633 38 69. Ecb copyright.svg 50 PLN singola, 70 PLN doppia. Ostello con camere confortevoli e bagni in comune ad ogni piano.

Prezzi medi[modifica]

Facciata dell'hotel Polonia Palast
  • 9 Hotel Ambasador Chojny, ul. Kosynierów Gdyńskich 8, +48 42 646 49 04, @ recepcja@hotelambasador.pl. Ecb copyright.svg 160-180 PLN (ca. 40€ per una singola/notte), doppie da 220 PLN (52€). Situato nella periferia Sud della città, aspetto questo che rende i prezzi più bassi, l'Ambasador è uno dei migliori hotel della città dotato di un parco privato, una piscina, una sauna e molte altre offerte per il tempo libero. L'hotel dispone di 120 stanze, tutte dotate di moderni comfort come Wi-fi, TV e aria condizionata. Il suo ristorante è spesso scelto dai polacchi per festeggiare i loro matrimoni.
  • 10 Hotel Polonia Palast, ul. Narutowicza 38 (vicino alla stazione Fabryczna), +48 42 632 87 73, @ polonia@centrumhotele.pl. Ecb copyright.svg singole da 130 PLN (ca. 31€). Il Palast è uno dei più antichi hotel in città. È classificato come un 2 stelle, con problemi legati più che altro all'età dell'edificio che fa sembrare le stanze abbastanza antiquate, l'hotel è tuttavia amato dai turisti con poche pretese, che ne apprezzano soprattutto il personale gentile e preparato. Il suo vantaggio è la vicinanza alla stazione centrale di Fabryczna, in pieno centro di Łódź.
  • 11 Hotel Campanile, al. Pilsudskiego 27, +48 42 664 26 00, fax: +48 42 664 26 01, @ lodz@campanile.com. Buon hotel in posizione centrale.
  • 12 Hotel Centrum, ul. Kilińskiego 59/63 (vicino alla stazione centrale di Łódź Fabryczna), +48 42 632 86 40, @ centrum@centrumhotele.pl. oggi un po' dimenticato, un tempo il Centrum era il miglior hotel della città.
  • 13 Hotel Focus, ul. Łąkowa 23/25, +48 42 637 12 00, fax: +48 42 636 98 18, @ lodz@hotelfocus.com.pl. Hotel di nuova costruzione a fianco dell'accademia cinematografica.
  • 14 Iness Hotel, ul. Wróblewskiego 19/23, +48 42 684 45 54, @ recepcja@inesshotel.pl. Hotel per uomini d'affari e visitatori di conferenze, situato molto vicino all'Università di Łódź.
  • 15 Hotel Mazowiecki, ul. 28 Pułku Strzelców Kaniowskich 53/57, +48 42 637 43 33, @ mazowiecki@centrumhotele.pl. Buon hotel a prezzi accessibili. Unico incoveniente è la sua posizione abbastanza fuori mano.
  • 16 Hotel Savoy, ul. Traugutta 6, +48 42 632 93 60, @ savoy@centrumhotele.pl. Hotel edificato nel 1912 ma tutt'oggi ancora famoso per la qualità del suo servizio. Oggi non è più tanto affollato quanto un tempo, ma se amate lo stile anni 20 ne vale la pena.
  • 17 Hotel Światowit, al. Kościuszki 68, +48 42 636 36 37, @ swiatowit@centrumhotele.pl. Buon hotel al centro città.

Prezzi elevati[modifica]

  • 18 Nowa Gdynia SPA & Wellness Resort, ul. Sosnowa 1, +48 42 714 21 61, @ hotel@nowa-gdynia.pl. Ecb copyright.svg tra 250 e i 300 PLN a notte per una singola (50-70€). Situato appena fuori Łódź, in direzione Nord sul bordo della foresta Okreglik e vicino ad uno specchio d'acqua, questo hotel è interamente immerso in un'area SPA con molte attrazioni per sportivi. L'hotel possiede anche un piccolo acquapark. La distanza dal centro non è un vero problema, dato che l'hotel è collegato a Łódź da ben 3 linee autobus che viaggiano regolarmente anche il fine settimana.
  • 19 Hotel Ambasador Centrum, Al. Piłsudskiego 29, +48 42 677 15 20, fax: +48 42 677 15 40. Ecb copyright.svg 100€ a persona. Nuovo hotel a 4 meritatissime stelle.
  • 20 andel's Hotel Łódź, ul. Ogrodowa 17 (presso il centro Manufaktura), +48 42 279 10 00, fax: +48 42 279 10 01, @ info@andelslodz.com. Hotel di lusso ricavato nei locali di un'antica fabbrica tessile, vicino al palazzo Poznański. Nel 2009 ha vinto il premio europeo per il design architettonico degli hotel.
  • 21 Grand Hotel, ul. Piotrkowska 72, +48 42 633 99 20. Ecb copyright.svg 100-140 € a persona. Con i suoi 7 appartamenti e circa 80 stanze è il più antico degli hotel di questa fascia a Łódź.
  • 22 Holiday Inn, ul. Piotrkowska 229/231, +48 42 208 20 00, fax: +48 42 208 20 02. Ecb copyright.svg 299-439 PLN a persona (ca. 70-90€). Hotel a 4 stelle in pieno centro.


Sicurezza[modifica]

Łódź ha a torto una cattiva reputazione in Polonia in quanto a sicurezza. Il motivo è da ricercare negli eventi traumatici che sconvolsero la città negli anni 90 a causa delle manifestazioni violentemente represse, che hanno lasciato un solco profondo nell'immaginario collettivo. Łódź è oggi al contrario una delle città più sicure dello stato, con un tasso di criminalità ben al di sotto della media. Crimini violenti, se si escludono i taccheggi, sono davvero rari. Pertanto vi servirà osservare le comuni misure di sicurezza valide per qualsiasi grande città turistica:

  • Attenzione ai borseggiatori soprattutto nei luoghi affollati, inclusi tram e autobus.
  • Non visitate le periferie e i parchi di notte, durante il giorno sono zone molto sicure, spesso controllate dalla polizia, ma di notte a causa della scarsa illuminazione possono diventare luoghi ideali per malintenzionati.
  • Le vie Włókiennicza, Abramowskiego, Solna e Limanowskiego sono considerate dagli stessi abitanti luoghi poco sicuri per uscite serali/notturne. Se non è strettamente necessario, cercate di evitare queste strade.
  • Calcio: in Polonia come altrove il calcio è lo sport nazionale e i successi delle squadre del cuore sono spesso motivo di orgoglio per molti abitanti. Evitate di mostrare simboli di altre squadre o di intavolare discussioni sull'argomento che possono provocare reazioni violente. Il consiglio vale particolarmente durante gli eventi in cui gioca il ŁKS, la squadra locale di calcio con una folta comunità di hooligan.
  • Attraversamenti pedonali: Forse non una novità per un italiano, ma non date per scontato di poter attraversare una strada senza prima esservi assicurati che non arrivi un'auto da destra o sinistra. Gli autisti polacchi non sono proprio esemplari in quanto a rispetto dei pedoni.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Aspetto di un tipico ufficio postale polacco.

A Łódź si possono trovare uffici postali disseminati praticamente ovunque. Di seguito elenchiamo i principali e più grandi uffici della città:

Internet[modifica]

Sulla via principale della città, la Piotrkowska, ci sono alcuni bar e locali che offrono la possibilità di connettersi a internet. In alternativa molti ristoranti e alberghi offrono il Wi-fi come extra gratuito. Nel centro commerciale Manufaktura, così come all'aeroporto, è possibile usufruire del Wi-fi gratuito.

Nei dintorni[modifica]

Foresta di Łagiewnicki, a Nord di Łódź
Nei Paraggi
Poznań Zgierz, Włocławek Varsavia
Rosa dei venti it 08p.svg Lublino
Breslavia Częstochowa
  • 14 Foresta di Łagiewnicki (Las Łagiewnicki), Frazione di Skrzydlata a 13 km da Łódź. Estesa su una superficie di 1205 ettari, questa foresta è il più grande complesso forestale della Polonia. Fu un tempo il "giardino privato" del castello di Zgierz, una frazione di Łódź e pertanto risparmiato dal massiccio disboscamento che la Polonia ha subito nei secoli passati. La foresta, oggi meta amatissima per le escursioni di polacchi e turisti, è stata più volta nella storia teatro di importanti eventi come la rivolta di Sawicki o la battaglia contro l'esercito zarista. Q4573773 su Wikidata
  • 15 Łęczyca. Cittadina medievale a circa 40 km a Nord di Łódź, famosa per il suo castello e chiese medievali che non di rado ospitano rivisitazioni storiche e una volta all'anno il Festival dei Trailer cinematografici. Łęczyca (comune rurale) su Wikipedia Q2460694 su Wikidata
  • 16 Łowicz (60 km a Nord-Est di Łódź). Cittadina famosa per il suo vivo folklore. Qui è possibile osservare per strada gli abitanti con i tipici abiti tradizionali. Łowicz ospita anche la sede dell'arcivescovo polacco oltre a numerose chiese e monasteri. Łowicz (comune rurale) su Wikipedia Q2491438 su Wikidata
  • 17 Nieborów. Borgo a pochissimi chilometri da Łowicz, famoso per il suo palazzo in stile barocco polacco. Nieborów su Wikipedia Q2460375 su Wikidata
  • 18 Arkadia. Raggiungibile con il bus che collega Łowicz a Nieborów nel Nord-Est di Łódź, Arkadia è il nome di un parco romantico ideato in stile inglese e decorato con rovine architettoniche artificiali.
  • 19 Inowłódz. Ameno villaggio del Sud-Est di Łódź, ospita una millenaria chiesa. Inowłódz su Wikipedia Q2146739 su Wikidata
  • 20 Spała. Ad un lancio di sasso da Inowłódz, questo villaggio si è conquistato una reputazione in tutta la Polonia per il panorama che offre e i centri termali-bellezza che qui sono stati costruiti. Q7574168 su Wikidata
  • 21 Radom (170 km ad Est di Łódź). Città di medie dimensioni nella regione di Łódź, ospita un convento francescano del XV secolo ed è circondata da una verdeggiante incantevole natura. Radom su Wikipedia Q104740 su Wikidata

Informazioni utili[modifica]



Altri progetti

3-4 star.svg Guida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.