Scarica il file GPX di questo articolo

's-Hertogenbosch

Da Wikivoyage.
's-Hertogenbosch
Panorama del centro con la cattedrale di S. Giovanni sullo sfondo
Stemma e Bandiera
's-Hertogenbosch - Stemma
's-Hertogenbosch - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dei Paesi Bassi
's-Hertogenbosch
's-Hertogenbosch
Sito del turismo
Sito istituzionale

's-Hertogenbosch, letteralmente la foresta del Duca, è il capoluogo del Brabante Settentrionale.

Da sapere[modifica]

's-Hertogenbosch, nota informalmente come Den Bosch, è una suggestiva città nel sud dei Paesi Bassi che è riuscita a preservare il suo carattere medievale. Tortuose stradine che circondano l'imponente cattedrale dedicata a San Giovanni e una fitta rete di canali sotterranei percorribili in parte in barca e nota come "Binnendieze" contribuiscono a renderle un fascino particolare. Appena a sud del centro si estende un'area verde istituita a riserva naturale.

Nel 2016 ’s-Hertogenbosch ha celebrato il 500° anniversario della morte di Jheronimus Bosch, il più illustre dei suoi figli. L'evento ha contribuito ad accrescere le fortune turistiche della città, da tempo annoverata da numerose guide tra le prime dieci destinazioni dei Paesi Bassi.

La città è conosciuta per aver dato i natali al pittore Jeroen Van Aeken, più conosciuto come Hieronymus Bosch.

Cenni storici[modifica]

's-Hertogenbosch deve il suo nome a Enrico I, duca di Brabante, che le concesse lo status di città e i privilegi commerciali a essa connessi nel 1185. A metà del Trecento era la più grande tra le città dai Paesi Bassi settentrionali dopo Utrecht e alla fine del Quattrocento era una delle quattro maggiori città del Ducato di Brabante, sotto il Ducato di Borgogna. Fiorente come snodo commerciale, era sede di industrie tessili, ma famosa anche per la produzione di organi e campane, nonché per le attività agricole. Non possedeva né Università né sede vescovile, ma era un vivace centro culturale e religioso, con numerosi monasteri e istituzioni sia laiche che religiose, tra cui alcune vicine alla confraternita dei Fratelli e Sorelle della Vita Comune, in linea con la cosiddetta devotio moderna. particolare importanza rivestiva la Confraternita di Nostra Diletta Signora, fondata nel 1318, che riuniva uomini e donne, laici ed ecclesiastici, dediti al culto della Vergine, in particolare nell'immagine della Zoete Lieve Vrouw nella Cattedrale di San Giovanni.

Durante la seconda guerra mondiale fu sede di un complesso di lager nazisti conosciuto come campo di concentramento di Herzogenbusch.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

's-Hertogenbosch può essere divisa in nove distretti ciascuno comprendente più quartieri:

  • Centro — L'area all'interno delle antiche mura che custodisce la maggior parte delle attrazioni.
  • Nord — La zona compresa tra il centro e l'autostrada A59, comprende i quartieri de Rompert, Orthen, Herven e il parco Prins Hendrik.
  • Maaspoort — La zona a nord dell'autostrada A59 a carattere misto, sia residenziale che industriale.
  • Hintham — La zona intorno il centro sportivo Sportiom.
  • Sud — La zona compresa tra il centro e l'autostrada A2 a carattere residenziale anche se sede di molti uffici e banche.
  • Ovest — La zona ad ovest della stazione centrale sede di molte fabbriche. Quartieri a carattere residenziale sono Kruiskamp e Helftheuvel. Qui si trova la sala dei concerti Brabanthallen.
  • Engelen — Ha conservato la sua aria di villaggio anche se si appresta ad essere inglobato nell'area urbana di 's-Hertogenbosch. Haverleij è la zona dove è situato il campo di golf.
  • Rosmalen — Un centro ad est della A2.
  • Empel — Villaggio a nord di Rosmalen.


Come arrivare[modifica]

Stazione ferroviaria di 's-Hertogenbosch

In aereo[modifica]

  • Aeroporto di Schiphol, il maggiore aeroporto dei Paesi Bassi può essere raggiunto in circa un'ora e 1/2 di viaggio in treno. Dovrete effettuare però un cambio di treno alle stazioni di Breda o Utrecht.
  • Aeroporto di Eindhoven, molto più vicino e servito da voli della compagnia aerea Ryanair, è collegato a 's-Hertogenbosch sia da treni che da autobus. Calcolate circa 20 minuti per lo spostamento da o per questo aeroporto in autobus.
  • Aeroporto di Rotterdam/L'Aia altro piccolo aeroporto servito tuttavia da voli effettuati dall'economica Transavia. Anche in questo caso potete servirvi dell'autobus o di una combinazione treno + autobus.

In auto[modifica]

's-Hertogenbosch è accessibile tramite l'autostrada A2 che è stata migliorata e allargata mettendo fine nel 2016 a inevitabili imbottigliamenti che regolarmente si verificavano agli svincoli (knooppunt) di Hintham e Empel. La A2 costituisce un collegamento tra Amsterdam e Maastricht ed è una delle più trafficate del paese.

L'altra autostrada che passa per 's-Hertogenbosch è la A59 proveniente tramite il suo prolungamento A16 da Nimega. Meno trafficata della precedente è comunque soggetta a imbottigliamenti nel punto in cui confluisce nella A2 durante le ore di punta che grosso modo vanno dalle 7 alle 9 del mattino e nuovamente dalle 5 alle 7 e 1/2 di sera.

In treno[modifica]

La stazione di 's-Hertogenbosch ha una buona collocazione all'interno del sistema ferroviario olandese (Nederlandse Spoorwegen) e sarete in grado di raggiungere qualsiasi altra meta all'interno dei Paesi Bassi ma anche del vicino Belgio con uno, massimo due cambi di treno. La stazione di 's-Hertogenbosch è situata sulla strada ferrata Utrecht-Amsterdam Haarlem e l'altra che proviene dalle città di Nimega-Arnhem-Zwolle per poi proseguire, una volta attraversata 's-Hertogenbosch, ad ovest toccando in successione Tilburg, Breda e Roosendaal.


Come spostarsi[modifica]

In centro ci si sposta facilmente a piedi. Per raggiungere uno qualsiasi dei distretti enumerati dianzi potrete ricorrere ad una bicicletta a noleggio cercando di non allontanarvi dalle piste ciclabili per la vostra sicurezza.

Con mezzi pubblici[modifica]

Potrete servirvi anche di autobus urbani. Il loro capolinea principale è situato dirimpetto la stazione ferroviaria. L'uso degli autobus elettrici che fanno la spola tra il centro e la stazione è gratuito. Se avete scelto un albergo situato non in centro potrete salire a bordo di un autobus gestito dalla società Arriva, pagando questa volta un biglietto. Il sistema di tariffazione è chilometrico e più precisamente a zone. Maggiore sarà la distanza del vostro albergo dal centro, maggiore sarà il costo del biglietto. Potrete anche acquistarlo a bordo rivolgendovi all'autista ma pagherete un qualcosa in più. Esiste anche un biglietto cumulativo denominato 'strippenkaart' pensato per gruppi che si spostano di continuo.

In taxi[modifica]

I tassì sono notoriamente cari nei Paesi Bassi ma molto sicuri e se viaggiate in due o più persone ne ridurrete certamente il costo. La maggior parte dei tassi è reperibile presso la stazione ferroviaria. Di seguito sono riportate un paio di compagnie di taxi operanti a 's-Hertogenbosch:

Naturalmente qualsiasi conducente di tassi sarà ben disposto a prelevarvi nelle città vicine o negli aeroporti.

In auto[modifica]

Il centro costituisce un'isola pedonale ragion per la quale sarete costretti a lasciare l'auto in uno dei parcheggi o garage intorno pagando un prezzo assai alto. Tenete presente che il sabato sera in particolare ma anche in altri giorni della settimana potrebbe verificarsi il tutto esaurito per cui se vi spostate in auto premunitevi scegliendo un albergo con parcheggio magari senza sovrapprezzo.

Cosa vedere[modifica]

Palazzo municipale
De Moriaan
Museo del Brabante Settentrionale
Museo civico
Centro d'Arte Jhyeronimus Bosch

's-Hertogenbosch è una città medievale catalogata tra le più antiche dei Paesi Bassi. A differenza delle vicine Tilburg e Eindhoven è stata risparmiata dalle bombe e conserva intatto un magnifico centro storico circondato da spesse mura che cercavano di ostacolare le cupidigie dei Borboni di Francia e degli Asburgo di Spagna e poi di Austria. Il tratto meridionale delle mura è il più impressionante in quanto rafforzato di possenti torri e bastioni. Se siete interessati all'architettura militare dei secoli XV e XVII, potete iniziare il giro in corrispondenza del bastione Vught e terminarlo all'altezza del ponte Zuid Willemsvaart dopo aver passato in rassegna le fortificazioni dette Parklaan, Spinhuiswal, Zuidwal, Bastion Oranje e Hekellaan. Nel 2004, 's-Hertogenbosch fu proclamata Fortezza Europea dell'anno.

  • 1 Cattedrale di San Giovanni (Sint Jans Kathedraal). Si tratta del maggior esempio di gotico brabantino nei Paesi Bassi. La chiesa, costruita a partire dal 1380, fu elevata al rango di cattedrale nel 1559. L'esterno della chiesa, corroso da agenti atmosferici e inquinanti così come l'interno, furono soggetti a un'opera di lungo restauro, iniziata nel 1960.
  • 2 The Moriaan (Sulla piazza centrale). La più antica costruzione in mattoni dei Paesi Bassi. Risale al XIII secolo. Attualmente ospita l'ufficio turistico e a pianterreno il rockcafe Plein79.
  • 3 Palazzo municipale (Stadhuis), Markt 1 (sul lato sud della piazza del mercato). Notevole per la sua facciata del XVII secolo che riflette il classicismo di stampo olandese. Gli scantinati sono originari del XII secolo ed accolgono un ristorante che funge anche da bar e sala da tè.
  • 4 Museo del Brabante Settentrionale (NoordBrabants Museum). Ospita una collezione di oggetti di rilevanza storico-artistica che vanno dall'epoca preromana fino al XX secolo. Il pezzo forte è però costituito dalla mostra permanente dedicata a Hyeronimus Bosch.
  • 5 Museo civico (Stedelijk Museum 's-Hertogenbosch (SMS)) (a fianco del Museo del Brabante Settentrionale e a questo connesso tramite corridoio). Si tratta di un edificio moderno che ospita collezioni di arte moderna. Il pianterreno è visitabile gratis e solo se volete salire ai piani superiori dovrete pagare il biglietto.
  • 6 Centro d'Arte Jhyeronimus Bosch, Hinthamerstraat (in a former church). Annoverato tra le principali attrazioni cittadine, il centro è stato ricavato da una chiesa sconsacrata ed ospita opere del famoso pittore. Molti dei dipinti non sono che copie di originali custoditi altrove ma vengono presentati con un sistema tridimensionale di notevole effetto ed impatto sul visitatore.
  • 7 Cittadella (A nord del centro). Fortezza che fungeva da caserma per la guarnigione di stanza a 's-Hertogenbosch. È attualmente adibita ad archivio di stato.
  • 8 Kruithuis (Deposito delle polveri da sparo) (Di fronte la cittadella). Un edificio a pianta esagonale, uno degli ultimi nel suo genere ad essere realizzato. Ospita un museo d'arte.

Nascosto sotto il centro storico c'è una rete di canali, estesa un tempo per 22 km e nota come Binnendieze. La rete è alimentata da un fiume naturale, il Dommel, che attraversa la città. Nel medioevo gli abitanti presero l'abitudine di costruire le loro case direttamente sul fiume e trasformarono i canali in strade ricoprendoli quasi per intero. In seguito i canali funsero da fognature e cominciarono a sparire colmati da letami. In epoca recente parte dei canali è stata recuperata per scopi turistici ed è oggi possibile percorrerli in barca con visite guidate.

Eventi e feste[modifica]

  • Bosch parade. Simple icon time.svg A giugno. Una processione serale di imbarcazioni nelle acque dei fiumi e dei canali cittadini. Le imbarcazioni sono quanto di più estroso si possa immaginare e sono inspirate all'opera di Hieronymus Bosch, con tutta probabilità il più visionario degli artisti medievali.
  • Festival Boulevard, +31 73 613 7671. Simple icon time.svg Ad agosto. Festival che comporta sfilate per le vie cittadine e rappresentazioni teatrali. Dura 10 giorni e vi partecipano compagnie teatrali e aspiranti attori. Nel 2016 è giunto alla sua 32a edizione.


Cosa fare[modifica]

Canale della Binnendieze

Un giro in barca dei canali sotterranei è quanto di meglio può offrire al visitatore straniero la città di s-Hertogenbosch. Fate attenzione alle vostre teste perché la loro altezza è minima.

  • 1 Kring Vrienden, Parade 12, +31 73 613 5098, @ algemeen@kringvrienden.nl. Ritenuta la migliore tra le agenzie che organizzano gite in gommone sullo Binnendieze.
  • 2 van Zoete Lieve Gerrit, Smalle Haven. Un battello d'epoca con quasi 100 anni di storia sulle spalle. Quattro giorni alla settimana offre minicrociere sui fiumi Dommel ed Aa offrendo belle viste sulle fortificazioni che lambiscono i corsi d'acqua. Sono disponibili in tutto 60 posti di cui una ventina sul ponte.


Acquisti[modifica]

's-Hertogenbosch presenta una serie di negozi e di boutiques mirati ai numerosi turisti che visitano la città. Una serie ininterrotta di questi esercizi commerciali si trova sulla Snellestraat e nel cosiddetto Bossche Kwartier, comprendente una serie di vicoli intorno la Fonteinstraat. La Verwerstraat, attorniata da edifici monumentali è la strada dell'antiquariato, della moda e del design. La Vughterstraat è un altro buon indirizzo per chi è in cerca di capi di vestiario o anche di arredi casalinghi.

Mercatini vari hanno luogo sulla piazza centrale. Ogni sabato dalle 09:00 alle 17:00 vi si tiene un mercato alimentare così come di mercoledì sebbene molto più ridotto. I venerdì, invece, dalle 09:00 alle 14:00 vi ha luogo un mercatino del bio con una buona selezione di prodotti regionali in genere di alta qualità. Un mercato alimentare molto ridotto si tiene sulla piazza ogni prima domenica del mese.

Come divertirsi[modifica]

Ingresso all'ex sinagoga, oggi adibita a sala dei concerti
Brabanthallen

Spettacoli[modifica]

  • 1 Brabanthallen, Diezekade 2. L'ex mercato del bestiame con le sue inferriate in stile liberty e le vetrate dipinte è stato trasformato in sala dei concerti ove hanno luogo vari eventi artistico-culturali. In anni recenti ha ospitato concerti di James Last e dei gruppi Muse e Iron Maiden. Consultate le pagine del sito per conoscere gli eventi venturi.
  • 2 Willem Twee concertzaal (Muziekcentrum De Toonzaal), Prins Bernhardstraat 4-6 (Vicino il museo civico), +31 73 612 3422. Piccola sala di concerti ricavata dai locali dell'ex sinagoga risalente al 1823. Vi si esibiscono gruppi musicali e artisti di fama consolidata dei generi jazz, musica classica e musica da camera.
  • W2 Poppodium (ex Willem II Concertzaal). Sala riservata a concerti del genere pop, ricavata da un'ex fabbrica di sigari.

Locali notturni[modifica]

La vita notturna di 's-Hertogenbosch è quella che ci si può attendere da una città di media taglia, chiaramente priva delle stravaganze di Amsterdam e Rotterdam ma comunque gradevole, cui partecipa gente carina e sempre sorridente. Di seguito una selezione di locali cui conviene dare una sbirciatina:

  • 3 Café CinQ (Ex Cuba Libre, .), Parade 5, +31 73 690 0768. Ecb copyright.svg Il prezzo d'ingresso cambia in relazione all'affollamento. Maggiore la frequenza, maggiore sarà la somma da sborsare.. Molto rinomato
  • 4 Silva Ducis, Parade 6-7, +31 73 613 0405. Simple icon time.svg 10AM-4PM. A fianco del CinQ e con lo stesso tipo di clientela.
  • 5 De Carrousel, Karrenstraat 1, +31 73 6900311. Frequentato da giovani da 25 anni in su.


Dove mangiare[modifica]

Il più famoso locale cittadino è la pasticceria "Bossche Bol" o "moorkop". Le sue praline di cioccolato ripiene di crema costituiscono un must da provare per i turisti in visita a 's-Hertogenbosch. Le praline Hanno le dimensioni di una palla da tennis e vengono servite in una tazzina da caffè. In genere i turisti affollano il locale subito dopo il pranzo per il dessert o nelle ore pomeridiane. Si confà per una piacevole sosta dopo ore trascorse visitando a piedi il centro storico.


Il centro storico trabocca di ogni sorta di ristoranti. In particolare la Korte Putstraat e la Lange Putstraat sono due strade piene zeppe di ristoranti con tavoli all'aperto durante la bella stagione. Se volete un buon tavolo in un ristorante rinomato prenotate senz'altro.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Eetcafé 't Keershuys, Lepelstraat 45, +31 73 612 8087, @ info@keershuys.nl. Locale simpatico ricavato da un palazzetto del XIV secolo adibito in precedenza da caseificio. Piuttosto semplice, il locale si adatta a quanti vogliono risparmiare. Si affolla nelle ore del pranzo.
  • 2 Jan de Groot, Stationsweg 24. Rinomatissima panetteria nei pressi della stazione ferroviaria che dispone anche di una sala da pranzo.

Prezzi medi[modifica]

  • 3 In Den Zevenden Hemel, Korte Putstraat 13-17, +31 73 6901451. Ecb copyright.svg 34,95 € per un menu da tre portate. Rinomato tra i residenti e con buone recensioni, il locale tende inevitabilmente ad essere affollato. Il personale è comunque molto cortese. Nel menu sono presenti anche piatti vegetariani.
  • 4 Nescio, Hinthamerstraat 80, +31 73 6 100 900. Ecb copyright.svg 34,50 € per un menu da quattro portate. Simpatico ristorantino proprio sul fianco della cattedrale. La lista dei cibi è varia ma molti optano per il menu a prezzo fisso detto "Wandeling door de kaart".
  • Binnenhof -eten & drinken-, Guardianenhof 26, +31 73 6145010, @ info@binnen-hof.nl. Ecb copyright.svg Da 34,95 € per il pranzo con tre portate. Ristorante moderno dall'atmosfera simpatica e piacevolmente arredato.

Prezzi elevati[modifica]

  • 5 Restaurant Sense, Jeroen Boschplein 6 (Sul fianco del centro d'Arte Jheronimus Bosch), +31 73 614 42 08, @ info@restaurantsense.nl. Ecb copyright.svg Da 43,50 € per un pranzo con quattro portate. Simple icon time.svg Dom-Lun chiuso.
  • 6 Fabuleux, Verwerstraat 23, +31 73 741 00 11. Ecb copyright.svg Prezzi a partire da €37.50 per il menu surprise con tre portate.. Simple icon time.svg Chiuso lun & mar. Ristorante francese ricavato da una storica magione. Presenta una lista con i più pregiati vini di Francia.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 3 Best Western Eurohotel, Kerkstraat 56, +31 73 613 7777. Boutique hotel in pieno centro con parcheggio privato.
  • 4 van der Valk Hotel Vught, Bosscheweg 2, +31 73 6587777, fax: +31 73 6587700, @ vught@valk.com. Ecb copyright.svg 80/100 €. Grande albergo nel sobborgo di Vught, a circa 10 minutes in autobus dal centro.
  • 5 Fletcher Hotel-Restaurant, Burg. Burgerslaan 50 (Nel sobborgo di Rosmalen lungo la A2, a fianco di McDonald's), +31 73 521 9159, fax: +31 73 5216215, @ info@fletcherhotelshertogenbosch.nl. In bella posizione sul laghetto di Rosmalen ma rumoroso per via della vicinanza con l'autostrada. Adatto solo a chi viaggia con mezzo proprio.
  • 6 Golden Tulip Hotel Central, Burgemeester Loeffplein 98 (un isolato a nord dalla piazza del Mercato. Facilmente riconoscibile per la sua facciata liberty dal colore chiaro.), +31 73 692 6926, fax: +31 73 614 5699. Ecb copyright.svg Doppia: ~140 €. Adatto a quanti viaggiano per svago e senza auto al seguito.
  • 7 Mövenpick Hotel 's-Hertogenbosch (Moevenpick), Pettelaarpark 90 (A sud del centro vicino lo svincolo 22 della A2.), +31 73 6874674, fax: +31 73 6874635, @ hotel.s-hertogenbosch@moevenpick.com. Ecb copyright.svg Doppia: ~140 €. Check-in: 15:00, check-out: 12:00. Albergo a 4 stelle ricavato da un brutto edificio prefabbricato. Offre tuttavia numerose amenità. Nonostante la distanza dal centro, potrebbe essere adatto anche a quanti viaggiano senza auto al seguito. Si trova infatti a 200 m. dalla fermata degli autobus che conducono in centro. Al suo interno si trova un noleggio di biciclette.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.