Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Estremo Oriente > Cina > Cina centro-meridionale > Hubei > Wuhan

Wuhan

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Wuhan
武汉
Veduta dI Wuhan al tramonto
Stemma
Wuhan - Stemma
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Cina
Wuhan
Wuhan
Sito istituzionale
Avviso di viaggio! ATTENZIONE: Dalla fine del 2019, c'è stato un focolaio di polmonite da un nuovo coronavirus, iniziato a Wuhan ma che si è diffuso in altre parti della Cina e in altri Paesi. A partire dal 23 gennaio 2020, per isolare la malattia, tutti i viaggi dentro e fuori Wuhan e le aree circostanti sono bloccati fino a nuovo avviso. Tutti gli snodi dei trasporti pubblici e delle superstrade all'interno della città sono chiusi fino a nuovo avviso. Prendere precauzioni come si farebbe per l'influenza. Indossare una maschera chirurgica nelle aree pubbliche e non tentare di entrare o uscire dalla città senza permesso. La mancata osservanza dopo un avvertimento può comportare la detenzione amministrativa o altre conseguenze per reato penale. I consolati del Regno Unito e degli Stati Uniti d'America a Wuhan sono stati chiusi e i governi degli Stati Uniti e dell'Unione europea, tra gli altri, hanno organizzato voli per evacuare alcuni dei loro cittadini. I cittadini di altri Paesi dovrebbero inoltre rimanere sintonizzati su eventuali piani di evacuazione o sforzi per distribuire forniture dal proprio Paese. (gennaio 2020)

Wuhan (武汉 in cinese semplificato, 武漢 in cinese tradizionale) è una città della provincia di Hubei.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

È poco complessa nella sua struttura geografica: basse pianure al centro della città e colline a sud, nel punto in cui l'Han confluisce nel fiume Azzurro.

Cenni storici[modifica]

L'area fu colonizzata più di 3.000 anni fa. Durante la dinastia Han Hanyang divenne un porto abbastanza trafficato. Nel III secolo furono costruite mura per proteggere Hanyang (206) e Wuchang (223).

Nel 223 fu costruita la Pagoda della gru gialla (黄鹤楼) su una sponda del Fiume Azzurro. Cui Hao, un poeta celebrato durante la dinastia Tang, visitò la costruzione nella prima metà dell'VIII secolo; il suo poema fece la costruzione la più celebrata nella Cina meridionale. La città fu a lungo famosa come centro per le arti (specialmente per la poesia) e per gli studi intellettuali. Sotto il governo mongolo (Dinastia Yuan), Wuchang fu promossa fra le quattro città cinesi per commercio.

Nel tardo XIX secolo le ferrovie furono estese sull'asse nord-sud attraverso la città, che dopo divenne un importante nodo di trasporti fra i traffici ferroviari e fluviali. A quel tempo le potenze straniere ottenevano concessioni mercantili e la sponda del fiume a Hankou fu divisa in varie concessioni straniere. Questi distretti contenevano uffici di scambio, magazzini e impianti portuali.

Nel 1911 i sostenitori di Sun Yat-sen lanciarono la Rivolta di Wuchang nell'omonima città oggi parte di Wuhan, che portò al collasso della Dinastia Qing e alla creazione della Repubblica di Cina. Wuhan era la capitale di un Governo di sinistra del Kuomintang, fondato a seguito del colpo di Wuhan, del 1927, e retto da Wang Jingwei in opposizione al Governo di Nanchino di Chiang Kai-shek durante gli ultimi anni '20.

Nel 1938 a Wuhan e nelle aree circostanti si svolse la battaglia di Wuhan, uno dei maggiori e più sanguinosi conflitti nella seconda guerra sino-giapponese. Dopo essere stata presa dai giapponesi nel 1938, Wuhan divenne uno dei più importanti centri militari per le operazioni nella Cina del sud. Nel dicembre del 1944 la città fu in parte distrutta da un raid da parte della Quattordicesima Forza Aerea degli Stati Uniti d'America.

Nel dicembre 2019 e gennaio 2020 Wuhan è divenuta nota per la diffusione di un'epidemia di un nuovo ceppo di coronavirus, chiamato COVID-19, i cui effetti sono simili a quelli dovuti alla SARS

Come orientarsi[modifica]

L'area metropolitana consiste di tre centri (Wuchang, Hankou e Hanyang) comunemente chiamate "Tre città di Wuhan" (perciò il nome Wuhan si ottiene unendo "Wu", sillaba iniziale di Wuchang, e "Han", sillaba iniziale di Hankou e Hanyang). Questi tre centri ricoprono delle parti divise dai due fiumi e sono collegati da numerosi ponti, tra i quali il Primo ponte, il primo ponte della storia ad attraversare il fiume Azzurro inaugurato nel 1957.

Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Mappa della metropolitana

Con mezzi pubblici[modifica]

Nel 2019 la metropolitana di Wuhan è dotata di 9 linee: Linea 1, Linea 2, Linea 3, Linea 4, Linea 6, Linea 7, Linea 8, Linea 11 e Linea 21 (Linea Yangluo). La linea 5 e la linea 27 sono momentaneamente in costruzione.

Cosa vedere[modifica]

Pagoda della Gru Gialla
  • Changjiang Daqiao. Primo ponte sul Changjiang, è stato costruito nel 1957. Unisce Wuchang e Hanyang. Lungo circa 1670 m, è strutturato su due piani: quello superiore è stradale, mentre quello inferiore è ferroviario.
  • Pagoda della Gru Gialla. Domina il quartiere di Wuchang dalla cima della Collina del Serpente (She Shan). Si tratta della ricostruzione di un monumento di 1700 anni fa, innalzato per ricordare un immortale che fece una visita lampo al monte in groppa ad una gru gialla. Nei secoli successivi la torre fu distrutta e ricostruita più volte; quella odierna risale al 1985.
  • Jiali Plaza. Grattacielo alto 251 metri, costruito principalmente in vetro. Conta 57 piani, ed è adibito a ufficio.
  • Minsheng Bank Building. Grattacielo alto 331,3 metri ed è uno dei grattacieli più alti del mondo.
  • Wuhan World Trade Tower. Grattacielo alto 273 metri. Adibito a ufficio, conta 60 piani.
  • Wuhan Greenland Center. Grattacielo alto 472 metri.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Jingzhou — La capitale durante il periodo degli Stati combattenti.
  • Yichang — Per le Tre Gole e le Montagne Shennongjia.
  • Monti Wudang — Per i suoi templi e monasteri taoisti.
  • Xianning — Per il progetto sotterraneo 131.
  • Zhongxiang — Con il mausoleo di Ming Xianling.
  • Xian — Conserva le sue mura e ha una notevole collezione di edifici e musei, incluso l'esercito di terracotta.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.