Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Viguzzolo
Abside della Pieve romanica di Santa Maria Assunta a Viguzzolo
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Viguzzolo
Sito istituzionale

Viguzzolo è un centro del Piemonte.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Nel Tortonese, al confine con la Lombardia dell'Oltrepò Pavese, dista 5 km da Tortona, 6 da Volpedo, 15 da Voghera, 10 da Salice Terme, 23 da Novi Ligure, 27 da Alessandria, 30 da Varzi.

Cenni storici[modifica]

Dal vocabolo latino vicus deriva al paese il nome Viguzzolo, un piccolo villaggio che si andò formando probabilmente attorno alla pieve in un sito che aveva già visto insediamenti romani.

Già citato in documenti del IX secolo, fu libero comune e nel 1278 ottenne la cittadinanza tortonese, concessione che indica che il paese aveva raggiunto una certa importanza economica e politica nel territorio tortonese. Entrò con Tortona nei possedimenti viscontei. Con l'avvento degli Sforza, fu costretto a pubblica sottomissione, sotto la minaccia di distruzione. L'atto di sottomissione fu ripagato in parte con la concessione dei diritti sulle acque del Curone e del Grue e con l'onorificenza del titolo di Borgo insigne. Concesso in feudo ai Fogliani di Piacenza nel 1468, restò a questa famiglia anche dopo il passaggio ai Savoia.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

In treno[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Pieve di Santa Maria a Viguzzolo
  • 1 Pieve di Santa Maria, +39 339 5928679. Simple icon time.svg Ogni seconda domenica del mese da maggio a settembre, orario 16.00-19.00 e in altre stagioni su prenotazione. La pieve di Santa Maria è senza dubbio il monumento più importante di Viguzzolo. È una costruzione romanica semplice, a tre navate, con tre absidi semicircolari e tetto a doppio spiovente. La facciata, decorata da archetti pensili divisi irregolarmente da lesene, presenta una porta ad arco a tutto sesto, e un occhio circolare probabilmente costruito in epoca successiva come il piccolo campanile a vela. All'interno le navate sono divise in quattro campate di pilastri di forma quadrangolare con semicolonne addossate e contrapposte. Nella navata di destra si apre l'accesso alla cripta costituita da tre piccole navate scandite da colonnine e capitellini di pietra che reggono volte a crociera. Conserva un crocifisso ligneo della seconda metà del Cinquecento riconducibile ai canoni della scuola piemontese - lombarda. Il capo del Cristo è movibile e ruota su un perno che un tempo era nascosto da barba e capelli veri.
  • 2 Chiesa parrocchiale dell'Assunta. La chiesa è un ampliamento (1598-1603) dell'oratorio di san Bartolomeo. La facciata barocca presenta un portale con timpano spezzato; l'interno a tre navate conserva un altar maggiore proveniente dalla chiesa di san Marziano in Tortona.
  • 3 Monastero dell'Annunziata. L'edificio risale al XV secolo; ospitò monache dell'ordine e della regola di Sant'Agostino e fu soppresso nel 1770 da papa Clemente XIV. Oggi è sede municipale, delle scuole e della biblioteca civica.
  • 4 Oratorio di Sant'Antonio. Sede della Confraternita della Santissima Trinità, conserva un pregevole organo Roccatagliata settecentesco. Affianca la chiesetta uno slanciato campanile. La leggenda racconta che Sant'Antonio, al quale è dedicato l'oratorio, apparso in sogno al sacrestano del paese lo esortò a svegliare i compaesani e ad allertarli in occasione del disastroso incendio che nel 1427 distrusse il paese.
  • 5 Oratorio della Beata Vergine del Gonfalone. La chiese è sede dell'omonima Confraternita che vi custodisce la statua della Madonna del Gonfalone; l'affresco della Madonna che allatta porta gli sbraghi procurati al dipinto dalle baionette dei soldati napoleonici che saccheggiarono l'edificio. L'oratorio custodisce un pregiato organo Mentasti.


Eventi e feste[modifica]

  • Concerto di Capodanno. Simple icon time.svg Uno dei primi giorni dell'anno. L'ingresso è a offerta libera ed il ricavato viene devoluto in beneficenza. Organizzato dalla amministrazione comunale, il concerto di capodanno si sta consolidando cme una tradizione molto sentita.
  • Festa di Sant'Antonio. Simple icon time.svg La domenica precedente oppure successiva al 19 gennaio, Sant'Antonio. Oltre alla tradizionale benedizione degli animali, si organizzano banchi di prodotti alimentari d'artigianato locale.
  • Carnevale Bisgulè (Grande Carnevale viguzzolese), Oiazza della Libertà. Simple icon time.svg Il martedì grasso.. Festa in piazza, gruppi musicali, polenta, salamini e buon vino.
  • Manifestazioni di primavera. Simple icon time.svg Maggio e giugno. Si aprono le manifestazioni che proseguono più numerosi nei mesi estivi: visite guidate alla Pieve romanica, mercatini di hobbystica, prodotti tipici e degustazioni, giochi per bambini ed eventi culturali in collaborazione con le associazioni locali e la pro loco.
  • Cuor di pesca, Colle di San Bartolome. Simple icon time.svg Ultima domenica di luglio. La festa è dedicata alla pesca che rappresenta il frutto pregiato prodotto in zona. Si tiene nel pieno della stagione di produzione del frutto e propone la degustazione di piatti a base di pesca, fra i quali il rinomato risotto alla pesca, oltre ad una serata danzante.
  • San Bartolomeo al colle, Strada di Montecanino. Simple icon time.svg Dal venerdì alla domenica del fine settimana prossimo alla ricorrenza del santo (24 agosto). Si tiene presso l'omonima chiesetta sulle colline di Viguzzolo, ed è una tre giorni di giochi per bambini, spettacoli di animazione, serate danzanti, tavolate gastronomiche.
  • Sagra della Madonna del Gonfalone. Simple icon time.svg Seconda domenica di settembre. Sagra patronale animata da mostre, esposizioni, spettacoli, giochi, giostre. Contemporaneamente si svolge anche la Fiera agricola Lo spaventapasseri.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Agriturismo cascina Maddalena, località Zuccalà 1, +39 0131 875146.
  • 2 Bar Trattoria Commercio, via Circonvallazione 17, +39 0131 898746.
  • Pizzeria ristorante Il tiratardi, via 1° Maggio 83, +39 0131 899440.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 2 Poste italiane, via Tortona 34, +39 0131 898040, fax: +39 0131 898040.


Nei dintorni[modifica]

  • Tortona — Città di antichissima origine, fu da sempre crocevia di traffici e commerci. Il suo centro storico ha l'eleganza e la sobrietà delle città piemontesi con imfluenze lombarde.
  • Volpedo — Conserva una pregevole Pieve romanica, oltre a molti ricordi del pittore Pellizza da Volpedo.
  • Salice Terme — Un grande Hotel delle Terme, in stile liberty, circondato da un grande parco piantumato, celebrò il successo che la stazione di cura ebbe negli anni venti-trenta-quaranta del Novecento. L'Hotel è ora chiuso; le terme invece continuano proficuamente l'attività, che ha fatto da volano allo sviluppo edilizio di Salice che si è dotato di alberghi, ristoranti, piscina ad uso del turismo curativo di cui è diventato meta.
  • Voghera — Centro principale non solo della Val Staffora, ma capoluogo di tutto l'Oltrepò Pavese, la città ricorda con il suo signorile impianto urbano, dalla sobria architettura piemontese, la sua lunga appartenenza sabauda.


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Viguzzolo
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Viguzzolo
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.