Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Trentino-Alto Adige > Trentino > Valle dell'Adige > Terlago

Terlago

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Terlago
Terlago (Italia): il lago di Terlago da nord-est. In lontananza si possono vedere le frazioni (di Trento) di Baselga del Bondone e Vigolo Baselga.
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Terlago
Terlago
Sito istituzionale

Terlago è un centro del Trentino-Alto Adige.

Da sapere[modifica]

Dal 1º gennaio 2016 assieme ai comuni di Padergnone e Vezzano forma il nuovo comune di Vallelaghi che al 31.12.2015 sommava 5.044 abitanti.

Cenni geografici[modifica]

Si trova nella Valle dei Laghi, a sua volta parte del comprensorio della Valle dell'Adige.

Cenni storici[modifica]

Il toponimo Terlago deriva dal latino inter (fra) e lacus (lago), ovvero "tra i laghi", ed è quindi riferito alle ampie zone lacustri che in origine circondavano l'abitato. Un'altra ipotesi, meno attendibile, fa derivare il nome da Trilacus, ovvero "Tre Laghi" riferendosi a tre specchi lacustri che caratterizzano il territorio comunale, il Lago di Terlago, il Lago Santo e il Lago di Lamar. Il toponimo è attestato per la prima volta nel 1124 (in presentia Adelprandii de Terlacu), nel 1190 (domus de Trilago) e nel 1242 (de Trilaco). Lo stemma ufficiale del Comune fa riferimento alla seconda ipotesi, infatti rappresenta tre canoe sovrapposte

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Gravitano ancora su Terlago le sue ex frazioni di Covelo (Cóvel) e Monte Terlago, come pure le località Maso Ariol e Maso Travolt.

Come arrivare[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • 1 Aeroporto di Bolzano-Dolomiti (IATA: BZO, ICAO: LIPB) (6 km dal centro di Bolzano), +39 0471 255 255, fax: +39 0471 255 202. Simple icon time.svg apertura al pubblico: 05:30–23:00; apertura biglietteria: 06:00-19:00; il check-in per voli da Bolzano è possibile solo da 1 ora ad un massimo di 20 minuti prima della partenza. Piccolo scalo regionale con voli di linea da e per Lugano e Roma con Etihad Regional (by Darwin Air). In alcuni periodi dell'anno, la compagnia Lauda Air collega la città con Vienna una volta a settimana. Più numerosi invece i voli charter.
  • 2 Aeroporto di Verona (Catullo), Caselle di Sommacampagna, +39 045 8095666, @ contatti@aeroportoverona.it.
  • 3 Aeroporto di Brescia (D'Annunzio), Via Aeroporto 34, Montichiari (I collegamenti con l'aeroporto di Brescia sono garantiti dai trasporti pubblici tramite il bus/navetta. La fermata a Brescia città è situata alla stazione dei pullman (numero 23), mentre quella dell'aeroporto è al fronte terminale. Sono inoltre previsti collegamenti per la città di Verona attraverso la linea bus/navetta 1), +39 045 8095666, @ contatti@aeroportoverona.it. Solo Charter

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Stazione ferroviaria a Trento sulla linea del Brennero.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg I servizi di trasporto pubblico con pullman in Trentino sono gestiti da Trentino Trasporti [1].


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Chiesa di san Pantaleone. Ricostruito nel 1537, ma assai più antico, l'attuale edificio sorge su di un ventoso e ameno sperone roccioso che si erge alla destra di chi scende dalla S.S. 45 bis verso Terlago e i laghi di Lamàr. Esso fu edificato sull'area di una precedente chiesa di cui restano tracce all'esterno dell'abside, lato nord, dove si possono osservare affreschi rovinati e quanto resta di uno stemma araldico assegnato a Dionigio di Castelbarco.
L'esterno è semplice con struttura a pianta rettangolare e tetto a due spioventi. :L'interno è ad aula unica coperta con volta a crociera. Il ciclo di pitture murali è opera di Francesco Verla, vicentino (1518): Storie di san Sebastiano e san Pantaleone, Natività, Crocifissione, Resurrezione e Cristo nel Limbo.

Siti di interesse ambientale[modifica]

  • 1 Lago di Terlago. È un piccolo lago naturale nei pressi dell'abitato di Terlago originato cioè dall`azione erosiva degli antichi ghiacciai. Le sue acque hanno un singolare colore bruno-olivastro dovuto alla variegata flora acquatica, che non trova altri analoghi riscontri nel Trentino, e sfociano fra Trento e Zambana sotto forma di grosse risorgive. È considerato un vero "paradiso" dai pescatori per la presenza di numerose e pregiate specie ittiche: il luccio, la non troppo diffusa trota lacustre autoctona, la carpa, la tinca, il cavedano e via dicendo. Le più antiche testimonianze archeologiche collegate a un lago, in provincia di Trento, risalgono al tardo Paleolitico, circa 10mila anni prima di Cristo. Attorno al Lago di Terlago infatti sono stati rinvenuti alcuni manufatti, i primi di un certo valore artistico. Tra le varie possibilità gli studiosi ritengono credibile la tesi che essi servissero per indicare i bottini di caccia.
Sulle rive del lago si trovano varie attività: il Bar Lido di Terlago posto sulla sponda est del lago, Bar lido Lillà posto sulla sponda ovest, un campeggio, un albergo-Garnì ed un ristorante-pizzeria.
Il lago è balneabile e durante il periodo estivo è attivo il servizio di "spiaggia sicura" con la presenza quotidiana, ad orari prestabiliti, di un bagnino.
Utilizzato per l'attività di pesca, è l'ecosistema lacustre più produttivo del Trentino.
Dal 2015 è stata aperta nel periodo aprile-ottobre un'attività sportiva, con il gioco sull'acqua “LakeLine”, per la simulazione del Kitesurf.
  • 2 Lago Santo. Percorrendo la Strada del Laghi il Lago Santo di Terlago è il primo specchio d'acqua che si incontra; proseguendo si raggiunge in brevissimo tempo l’altro lago, il Lago di Lamar.
Lago di Lamar durante la stagione estiva
  • 3 Lago di Lamar. Situato a 714 metri di altitudine, è collocato tra i rilievi settentrionali del monte Soprasasso, che lo separano dalla sottostante valle dell'Adige (alla quale appartiene il bacino idrografico) ad est, e la Paganella che si innalza ad ovest. Per la sua singolare posizione è ascrivibile dunque sia alla valle dei Laghi, per vicinanza geografica, sia al bacino della val d'Adige.
Non ha immissari o emissari importanti ma solo piccoli ruscelli e probabilmente fonti sommerse. Subito nei pressi si trova il lago Santo. L'ambiente circostante è quello del faggio e dell'abete. Vi è una buona presenza di fauna, la quale è raramente disturbata da un turismo non invasivo.
Sulla sponda meridionale, a circa trenta metri d'altezza rispetto alla superficie dell'acqua, si apre l'abisso di Lamar, profonda spelonca riconducibile al carsismo che interessa l'intera zona.
Lungo le rive del Lamar vi sono alcuni punti da cui è possibile tuffarsi in acqua.
Il lago negli ultimi anni è diventato meta gettonata nel mondo della subacquea tecnica-ricreativa, visti i fondali e le conformazioni rocciose di importanza geologica. Tuttavia la visibilità è variabile e il più delle volte è scarsa.
Sulla riva occidentale, presso il lido, vi è un bar-pizzeria.
  • Abisso di Lamar. Si trova nei pressi del lago di Lamar ed appartiene ad un'area interessata da numerosi fenomeni carsici; è, per profondità e struttura, una delle grotte più importanti e interessanti della regione.
È facilmente raggiungibile in auto, in una ventina di minuti, procedendo in direzione sud-ovest sulla strada che, attraverso la valle dei laghi, conduce fino a Riva del Garda. Si procede in direzione del lago, oltrepassando Cadine, Terlago e Monte Terlago. Le indicazioni stradali sono facilmente visibili, dirigendosi verso il lago omonimo. Per raggiungere l'ingresso della grotta bisogna portarsi sulla sponda orientale del lago ed ascendere per circa una trentina di metri.
Profonda e ripida spelonca, l'abisso è visitabile solamente da parte di speleologi esperti. Esso scende infatti in verticale nel sottosuolo per alcune centinaia di metri. Non ha una struttura omogenea, bensì unisce più ambienti sotterranei, formando un reticolo nel cuore dei Dossi Alti, piccola formazione rocciosa posta tra la Paganella e la Valle dell'Adige. Sul fondo ha luogo una piccola fonte che, insieme ad altre acque sotterranee, alimenta i laghi sotto i quali si inabissa dal sottosuolo.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Campeggi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 5 Poste italiane, Via Lodovico Defant 6, +390461 860280.


Nei dintorni[modifica]

  • Trento — Capoluogo della regione, il suo simbolo è il Castello del Buonconsiglio, il più vasto e rilevante complesso monumentale del Trentino-Alto Adige. Ha ospitato, dal secolo XIII fino a tutto il XVIII, i principi vescovi di Trento.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.