Scarica il file GPX di questo articolo

San Marco (sestiere di Venezia)

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Italia nordorientale > Veneto > Litorale veneto > Laguna di Venezia > Venezia > San Marco (sestiere di Venezia)
San Marco
(Venezia)
Basilica di San Marco
Stato
Regione

San Marco è un sestiere di Venezia.

Da sapere[modifica]

Campanile di San Marco

Cenni geografici[modifica]

Nella parte settentrionale confina con il sestriere di Cannaregio, mentre a est con il sestriere di Castello.

Cenni storici[modifica]

Il sestriere di San Marco, in passato chiamato Rivoalto, è il cuore di Venezia e comprende anche l'isola di San Giorgio Maggiore.

Come orientarsi[modifica]

Scala eleicoidale del Palazzo Contrini del Bovolo
Chiesa di San Moisè


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Il sestriere di San Marco è collegato a San Polo con il Ponte di Rialto e a Dorsoduro con il Ponte dell'Accademia.

Cosa vedere[modifica]

Ponte di Rialto
Ponte dei Sospiri
Palazzo Ducale
Torre dell'Orologio
  • Piazza San Marco. Fulcro della città. È anche l'unica ad avere il titolo di piazza (tutte le altre vengono chiamate campo).
  • Basilica di San Marco ispirata alla chiesa di Santa Sofia di Istanbul, è un omaggio ai secolari scambi con l'impero Bizantino. La basilica è lunga 76 m e larga 62 m.
  • Palazzo Ducale un vero omaggio al gotico veneziano. Il palazzo risale al IX secolo anche se subì diverse modifiche durante i secoli.
  • Torre dell'orologio in stile rinascimentale si affaccia su Piazza San Marco. La torre centrale risale alla fine del '400 ed è opera dell'architetto Mauro Codussi. La torre è caratterizzata dai due mori posti in cima e da un orologio oro-blu che in occasione dell'Epifania attiva il suo carillon, facendo uscire a ogni scocco dell'ora i Re Magi e i personaggi della Natività.
  • Palazzo Contarini del Bovolo noto per la sua scala elicoidale del 1499
  • Ponte di Rialto fu la prima costruzione in pietra sul Canal Grande e risale al 1591.
  • Gran Teatro La Fenice uno dei più celebri palcoscenici al mondo per la musica lirica, distrutto da due incendi nel 1836 e 1996, e riaperto nel 2004.
  • Ponte dei Sospiri realizzato nel XVII secolo in pietra bianca d'Istria è opera dell'architetto Antonio Contin. Il ponte collega il Palazzo Ducale alle Prigioni e veniva usato proprio per far transitare i reclusi dalle loro celle al tribunale. Il ponte dei Sospiri è visibile solo dal ponte della Paglia o dal ponte della Canonica.
  • Palazzo Grassi in Campo San Samuele ospita mostre d'arte.
  • Museo Correr prende il nome dal nobile veneziano, appassionato d'arte, Teodoro Correr, che alla sua morte avvenuta nel 1830 lasciò in eredità alla città la sua collezione d'arte.
  • Chiesa di San Moisè al suo interno ospita opere del XVII e XVIII secolo tra i quali spicca la Lavanda dei piedi di Tintoretto.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Ristorante La Caravella. Di sicuro uno dei ristoranti più rinomati della città con specialità tipiche e vasta scelta di vini italiani.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

1 stella

Prezzi medi[modifica]

2 stelle

3 stelle

Prezzi elevati[modifica]

4 stelle


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita al distretto. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).