Scarica il file GPX di questo articolo

Sambuca di Sicilia

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Sicilia > Sicilia occidentale > Agrigentino > Sambuca di Sicilia
Sambuca di Sicilia
Panorama di Sambuca dal lago Arancio
Appellativi
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa dell'Italia
Sambuca di Sicilia
Sambuca di Sicilia
Sito del turismo
Sito istituzionale

Sambuca di Sicilia, ieri Sambuca Zabut, è una città della provincia di Agrigento in Sicilia.
È stata eletta Borgo dei Borghi 2016.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Adagiata su una collina, Sambuca di Sicilia dista 89 km da Agrigento e 78 km da Palermo, si trova nella Valle del Belice a 350 m s.l.m. Sambuca è circondato a nord-est da boschi e montagne, tra le quali svetta la cima di Monte Adranone (889 m), a sud-ovest da valli, in una delle quali vi è il bacino artificiale del Lago Arancio. La costante di Sambuca di Sicilia è il clima di tipo Mediterraneo con temperatura media di 24 - 26 °C in luglio ed agosto e con punte massime di 40 - 43 °C e con temperatura media di 10 - 12 °C in gennaio e febbraio e con punte minime di 0 - 2 °C

Quando andare[modifica]

Tutti i mesi dell'anno. Sambuca offre diversi tipi di turismo, da quello naturalistico, a quello storico-architettonico, passando per il turismo enogastronomico, il turismo archeologico e il turismo folkloristico/religioso.

Cenni storici[modifica]

Tanti stili si sono intrecciati e di tante epoche Sambuca è testimone e conserva i segni. Sul monte Adranone sorge il complesso archeologico del IV secolo a.C. e l'antico casale arabo nell'area di villeggiatura. Facciate barocche e palazzi dell'Ottocento si mescolano ad una centro storico di origine araba le cui espressioni più vive sono li setti vaneddi (sette vicoli saraceni), la chiesa della Matrice e il terrazzo Belvedere, resti dell'antico castello dell'Emiro. Importanti anche il seicentesco palazzo Panitteri (nei pressi del Museo etno-antropologico), il palazzo dell'Arpa (sede del Municipio) e il palazzo Ciaccio, la chiesa del Carmine con la statua marmorea di scuola gaginiana della Madonna dell'Udienza, Patrona di Sambuca di Sicilia, e la chiesa di San Michele Arcangelo con il fercolo equestre in legno di San Giorgio che trafigge il drago. Segno di una popolazione attenta alla cultura è il teatro comunale "L'Idea" e l'Istituzione Gianbecchina. Fuori dal centro storico, rimangono le antiche torri di Pandolfina e Cellaro e il fortino di Mazzallakkar del quale emergono le torri nei soli mesi estivi quando il livello del Lago Arancio si abbassa.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto di Punta Raisi

L'Aeroporto Falcone-Borsellino di Punta Raisi Palermo dista circa 89 km dal centro sambucese ed è collegato a Menfi, città che dista 20 km, con servizio autobus Autolinee Gallo. Successivamente è possibile usufruire del servizio autobus Autoservizi Salvatore Lumia. L'orario di partenza dell'autobus dall'aeroporto è 14.55.

L'Aeroporto di Trapani Birgi “Vincenzo Florio” dista circa 90 km dal centro sambucese ed è collegato a Sciacca, città che dista 28 km, con servizio autobus Autoservizi Salvatore Lumia. Successivamente è possibile usufruire del servizio autobus Autoservizi Salvatore Lumia. Gli orari di partenza dell'autobus dall'aeroporto sono 9.45, 13.15 e 17.30.

In auto[modifica]

Da Palermo immettersi nella Strada Statale SS624 Palermo-Sciacca. Al Km 70 vi è l'uscita al Bivio Gulfa per Sambuca di Sicilia. Il percorso è lungo 77 km circa. Sempre da Palermo è possibile immettersi nell' Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo in direzione Mazara del Vallo. All'uscita di Gallitello, al km 78, seguire la segnaletica in direzione SS624 Palermo-Sciacca e immettersi nella Strada Statale SS624 Palermo-Sciacca. Uscire al Bivio Gulfa. Il percorso è lungo 113 km circa. Altrimenti anziché uscire allo svincolo Gallitello è possibile proseguire in autostrada fino all'uscita di Castelvetrano al km 102. Immettersi poi nella Strada Europea E931 Mazara del Vallo-Gela in direzione Menfi. All'uscita di Menfi immettersi nella Strada Provinciale SP41 in direzione Misilbesi. Percorrere poi la Strada Statale SS624 in direzione Palermo fino all'uscita Gulfa. Il percorso è lungo 138 km circa.

Da Trapani immettersi nell'Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo in direzione Mazara del Vallo. Al km 49 vi è l'uscita di Gallitello. Seguire successivamente la segnaletica in direzione SS624 Palermo-Sciacca e immettersi nella Strada Statale SS624 Palermo-Sciacca. Uscire al Bivio Gulfa. Il percorso è lungo 92 km circa.

Da Agrigento immettersi nella Strada Europea E931 Mazara del Vallo-Gela in direzione Mazara del Vallo. Dopo Sciacca imboccare l'uscita San Bartolo al km 63 e proseguire per la Strada Statale SS624 Palermo-Sciacca in direzione Palermo. Uscire al Bivio Gulfa. Il percorso è lungo 90 km circa.

In autobus[modifica]

Da Palermo con il servizio autobus Autolinee Gallo dal lunedì al sabato partenze ore 14.30 e 18.00 da via P. Bergamo (presso la stazione centrale) e arrivo alle ore 15.45 e 19.15 in via G. Guasto a Sambuca. La domenica e i festivi partenza ore 18.10 da via P. Bergamo (presso la stazione centrale) e arrivo alle ore 19.25 in via G. Guasto a Sambuca. Costo del biglietto: 6,60 euro. Non è prevista prenotazione. Da Palermo con il servizio autobus Autolinee Gallo dal lunedì al venerdì nove orari di partenza: ore 6.15, 9.00, 11.00, 12.30, 13.00, 13.40, 14.30, 18.00 e 19.30 da via P. Bergamo (presso la stazione centrale) e arrivo 1 ora e 10 minuti dopo al Bivio Gulfa. Il sabato sei orari di partenza: ore 9.00, 11.00, 12.30, 13.40, 18.00 e 19.30 da via P. Bergamo (presso la stazione centrale) e arrivo 1 ora e 10 minuti dopo al Bivio Gulfa. La domenica e i festivi sei orari di partenza: ore 11.00, 13.30, 17.30, 18.10 e 19.00 e 20.00 da via P. Bergamo (presso la stazione centrale) e arrivo 1 ora e 10 minuti dopo al Bivio Gulfa. Costo del biglietto: 6,40 euro. Non è obbligatoria la prenotazione.

Da Agrigento con il servizio autobus Autolinee Salvatore Lumia dal lunedì al venerdì partenze ore 6.30, 13.10 e 16.00 da piazza Fratelli Rosselli e arrivo rispettivamente alle ore 9.00, 14.45 e 19.30 in via Girolamo Guasto a Sambuca. Nel sabato non si effettua la corsa delle 16.00. Costo del biglietto: 8,00 euro. Non è obbligatoria la prenotazione.

Da Sciacca con il servizio autobus Autolinee Salvatore Lumia dal lunedì al sabato partenze ore 8.10, 13.00, 14.00, 14.50 E 17.40 da villa comunale e arrivi rispettivamente ore 8.55, 13.35, 14.45, 15.35 e 18.25 in via Girolamo Guasto a Sambuca. Costo del biglietto: 3,60 euro. Non è obbligatoria la prenotazione.

Da Trapani con il servizio autobus Autolinee Salvatore Lumia dal lunedì al sabato partenze ore 9.15 e 12.45 da via Staiti, coincidenze a Sciacca, e arrivo ore 14.45 e 15.40 in via Girolamo Guasto a Sambuca. Costo del biglietto: 12,60 euro. Non è obbligatoria la prenotazione.

Da Menfi con il servizio autobus Autolinee Salvatore Lumia dal lunedì al sabato partenza ore 18.00 da via Bilello (La Topaia) e arrivo ore 18.25 in via Girolamo Guasto a Sambuca. Costo del biglietto: 2,90 euro. Non è obbligatoria la prenotazione.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Servizio di autobus della Autoservizi Adranone. Dal lunedì al sabato, dalle ore 08.00 alle ore 19.30, partenza ogni 15 minuti dal capolinea in piazza Vincenzo Navarro. Il percorso passa per piazza Vincenzo Navarro, corso Umberto I, viale Enrico Berlinguer, via Agrigento, via Antonio Gramsci, via Aldo Moro, viale Palmiro Togliatti, contrada Orto Marchese, via Giorgio Amendola, via Luigi Longo, via Pietro Nenni, viale Palmiro Togliatti, via Martiri della Resistenza, via Fra Felice, viale Palmiro Togliatti, via Aldo Moro, via Antonio Gramsci, via Agrigento, viale Enrico Berlinguer, corso Umberto I, piazza Vincenzo Navarro. La domenica il servizio ha una cadenza di 30 minuti e segue lo stesso percorso.

Nei mesi estivi, da metà giugno a metà settembre si aggiunge il servizio di autobus della Autoservizi Adranone che raggiunge le aree di villeggiatura. Dal lunedì al sabato, dalle ore 08.30 alle ore 18.30, partenza ogni 30 minuti dal capolinea in piazza Vincenzo Navarro. Il percorso passa per piazza Vincenzo Navarro, corso Umberto I, viale Enrico Berlinguer, via Agrigento, via Antonio Gramsci, via Aldo Moro, viale Palmiro Togliatti, via Pietro Nenni, contrada Adragna, contrada Santa Barbara, contrada Adragna, piazzetta Bammina, contrada Serrone Mulè, contrada Batia, via Antonio Gramsci, via Agrigento, viale Enrico Berlinguer, corso Umberto I, piazza Vincenzo Navarro.

Cosa vedere[modifica]

  • 1 Area archeologica di Monte Adranone (Tomba della regina), C.da Vanera, +39 0925 946083. Ecb copyright.svg Ingresso Gratuito. Simple icon time.svg Lun-Dom 09.00-18.30. Il sito archeologico di Monte Adranone sorge a circa 1000 m s.l.m. a nord di Sambuca. Fu colonizzato da Selinunte nel VI secolo a.C. e successivamente conquistato da Cartagine nel IV secolo a.C.. Nel 250 a.C. fu raso al suolo da Roma. Oggi conserva intatte le varie aree di una città antica, con la necropoli, in cui vi è la cosiddetta "Tomba della Regina", con la fattoria, adibita ad area artigianale, con il centro abitato, dove si possono ammirare il santuario, l'area artigianale, i magazzini e le botteghe, e con l'acropoli, in cui vi è il tempio. Il perimetro della città è costituito da una possente cinta muraria lunga cira 15 km.
  • 2 Museo Archeologico "Palazzo Panitteri"Via Panitteri, 1, +39 334 7575978 (Cellulare), @ . Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Lun-Dom 09.00-18.00. Il museo archeologico "Palazzo Panitteri" è stato inaugurato nel 2013 e raccoglie pregiati reperti provenienti dal sito archeologico di Monte Adranone. Emblema del museo è la Demetra dalle Belle Chiome. Tra i reperti è possibile osservare cinture bronzee, strigili, suppellettili, vasi di ceramica attica e vasi di origini puniche, colonne e capitelli dorici e ionici, e molto altro ancora. Il percorso espositivo si estende tra le stanze del secentesco Palazzo Panitteri, appartenuto a importanti famiglie sambucesi, con un caratteristico cortile con scala catalana e un giardino con piante ornamentali mediterranee.
  • 3 Chiesa Madre (La Matrice), Piazza Baldi Centellis, +39 0925 940246. Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Aperta in occasioni particolari. La Matrice è uno dei monumenti più importanti di Sambuca.
  • 4 Santuario di Maria SS. dell'Udienza (Chiesa del Carmine), Corso Umberto I, 164. La chiesa, dedicata alla SS. Annunziata, sorge nel posto in cui ve n’era un'altra dedicata a Sant'Antonio Abate di proprietà del comune, edificata nel 1530. Si trovava accanto al convento di Sant'Agostino costruito nel 1471. Lo sviluppo della città attorno a questa chiesa ne fanno la principale chiesa di Sambuca. La chiesa ha tre navate ritmate da cinque campate con archi a tutto sesto su pilastri. Questi presentano, dalla parte rivolta verso la navata centrale, delle paraste di ordine corinzio, sporgenti di circa cinque centimetri, adornate con decorazioni dorate e bianche. Nella nicchia della navata centrale è adagiata la statua marmorea della Madonna dell'Udienza, di scuola gaginiana, di pregiato valore artistico e religioso. La Madonna, Considerata la Mamma dei sambucesi, viene festeggiata la terza domenica di maggio.
  • 5 Chiesa di Santa Caterina da SienaCorso Umberto I, +39 0925 943147. Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Lun-Dom 09.00- 18.00.
  • 6 Sculture tessili di Sylvie ClavelCorso Umberto I, +39 0925 940246. Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Lun-Dom 09.00-18.00. Sylvie Clavel è un'artista parigina, che ha vissuto a Sambuca per molti anni. Oggi fa la spola tra Sambuca, Agrigento e Parigi. Il museo delle sculture tessili mostra la sua grande arte, quella dell’intreccio. Grazie infatti a un lavoro lento e certosino, utilizzando due tipi di nodi, riesce a creare magnifiche opere. Caratteristica tipica di queste sculture è il volto, creato con delle maschere di legno, provenienti dall’Africa, continente nel quale vive il fratello. Queste maschere sono fatte a mano da artigiani africani, e hanno un importante valore artistico che si somma a quello delle sculture create da Sylvie Clavel.
  • 7 Istituzione GianbecchinaCorso Umberto I, +39 0925 940239, @ . Simple icon time.svg Mar-Dom 09.00-12.30 16.00-20.00. Pinacoteca dedicata a Giovanni Becchina nativo di Sambuca di Sicilia, in arte Gianbecchina.
  • 8 Teatro L'IdeaCorso Umberto I, +39 0925 943229, @ . Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Lun-Dom 09.00-18.00.
  • 9 Convento dei CappucciniContrada Cappuccini, +39 0925940246. Ecb copyright.svg Ingresso Gratuito. Simple icon time.svg Su prenotazione tutti i giorni.
  • 10 Antico acquedotto (Gli archi), Via Aldo Moro, +39 0925 940246.


Eventi e feste[modifica]

  • 1 Notte Bianca della culturaCorso Umberto I, 160, +39 334 7575978, fax: +39 0925 19566669, @ . Ecb copyright.svg Partecipazione gratuita. Simple icon time.svg Dalle 20.00 alle 03.00. La Notte Bianca della cultura è l'evento clou dell'estate sambucese. A Sambuca la cultura è di casa. Presentazioni di libri, book sharing, esposizione di opere artistiche e letterarie, estemporanee di pittori, di body painter, di fumettisti, esposizioni di artigianato artistico, momenti di musica, recital di testi e di poesie, open mic, spettacolini teatrali, degustazioni di prodotti tipici, negozi aperti e locali notturni in festa terrano compagnia al pubblico partecipante per la notte più illuminata dell'anno.


Cosa fare[modifica]

  • Escursioni. È possibile farne nelle riserva di Monte Genuardo come anche altri percorsi naturalistici al lago Arancio.


Acquisti[modifica]

  • 1 Rivendita di tabacchi Di Prima AnnaCorso Umberto I, 193, +39 0925 943267. La Rivendita di tabacchi Di Prima Anna offre alla clientela, oltre che tabacchi, articoli di cartoleria, di pelletteria, articoli da regalo, souvenir, biglietti per il servizio autobus Autoservizi Adranone, ricariche telefoniche e pagamento bollettini.


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

L'ufficio postale di Sambuca di Sicilia è sito in via A. Gramsci, 1. Vi è anche un servizio postale privato che ha sede in via Roma, 14.

Internet[modifica]

Sambuca gode di buoni servizi comunicazione, in particolare per chi ha bisogno di utilizzare internet e di essere connesso alla rete molto spesso, per svago ma anche per lavoro. Potete trovare hotspot wireless messi a disposizione gratuitamente dal Comune nella piazza centrale del paese, nella villa comunale e nella zona della stazione ferroviaria, nonché negli edifici del municipio. In estate il servizio hotspot wireless è spostato nel piazzale Bammina, in contrada Adragna.


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.