Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Salento
Veduta delle bianche case di Ostuni
Localizzazione
Salento - Localizzazione
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito del turismo

Salento è un territorio della Puglia.

Da sapere[modifica]

Il nome ufficiale è Salento e il nome degli abitanti è salentini.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio comprende tutta la provincia di Lecce, la parte centro-meridionale della provincia di Brindisi e la parte orientale della provincia di Taranto.

Cultura e tradizioni[modifica]

I salentini hanno una forte identità culturale, i turisti devono evitare di commettere il banale errore di assimilare un salentino ad un pugliese. In ogni caso, evitare di esternare affermazioni positive nei confronti di Bari, la rivalità tra le due città è molto sentita

Di particolare interesse antropologico sono l'ormai estinto fenomeno del tarantismo, una forma isterica di straordinario impatto scenico, e l'invece rimontante culto per la pizzica, la musica tradizionale e battente che un tempo accompagnava i riti di guarigione delle tarantate, cioè delle donne che si credeva fossero state morse dalla tarantola. In realtà, si trattava di un originale modo di manifestarsi dell'isteria.

Lingue parlate[modifica]

Le lingue parlate sono l'italiano, il dialetto salentino, i dialetti della Puglia di transizione apulo-salentino e piccole minoranze griko e arbëreshë.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Altre destinazioni[modifica]

Le principali spiagge salentine si trovano a:

  • Alimini — 5 km a nord di Otranto, la lunga spiaggia di sabbia bianca orlata di dune si trova in corrispondenza dei retrostanti laghi omonimi. Fondale sabbioso e digradante, adatto ai bambini.
  • Lido Marini — Località balneare della provincia di Lecce situata nel basso Salento.
  • Marina di Novaglie — Con una costa caratterizzata da una bassa scogliera, nella quale è stato ricavato anche un porticciolo.
  • Marina di Pescoluse — Località balneare della provincia di Lecce e frazione di Salve, detta anche "le Maldive del Salento" in quanto il suo litorale è basso e sabbioso, caratterizzato dalla presenza di dune retrostanti. La particolarità della spiaggia è quella di presentare una sabbia finissima e molto chiara, la più fine del Salento.
  • Marina di San Gregorio — Ha una costa prevalentemente rocciosa ma spesso facilmente accessibile.
  • Parco naturale regionale Isola di Sant'Andrea e litorale di Punta Pizzo
  • Porto Selvaggio — Porto Selvaggio è situato nel territorio comunale di Nardò, a 45 chilometri da Lecce e al centro di una riserva che si estende per oltre mille ettari, detta Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano. Per maggiori informazioni su dove soggiornare a Porto Selvaggio, scopri il Porto Selvaggio Resort
  • San Foca — Il suo porto turistico è uno dei più importanti del litorale compreso fra Brindisi e Otranto. La costa nel territorio della marina è rocciosa ed è caratterizzata da due insenature sabbiose.
  • Santa Cesarea Terme — Situato sulla costa orientale della penisola salentina, all'imbocco del Canale d'Otranto, è uno dei centri a maggiore vocazione turistica del Salento.
  • Torre Mozza — Località balneare del Salento meridionale, in provincia di Lecce, e territorialmente appartenente al Comune di Ugento.
  • Torre Pali — A poca distanza da Santa Maria di Leuca e da Gallipoli.
  • Torre San Giovanni — Località balneare sul Mar Ionio, nel comune di Ugento.
  • Torre Vado — Rinomata località balneare del litorale ionico salentino caratterizzata da basse scogliere.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono quelli di Brindisi e Bari.

  • aeroporto 1 Aeroporto del Salento (Aeroporto di Brindisi-Casale, IATA: BDS), Contrada Baroncino (Brindisi). Aeroporto internazionale. Aeroporto di Brindisi-Casale su Wikipedia Aeroporto di Brindisi-Casale (Q849715) su Wikidata
  • aeroporto Aeroporto Karol Wojtyła (Bari). Aeroporto internazionale.

In auto[modifica]

  • linea Adriatica: Autostrada A14 e poi SS16 o SS7
  • dalla Basilicata venendo da Napoli: SS7
  • linea Jonica: SS106 e poi SS7

In nave[modifica]

Soprattutto attraverso i porti di Brindisi, Otranto, Gallipoli.

In treno[modifica]

Stazioni Trenitalia fino a Lecce

In autobus[modifica]

  • Flixbus
  • Autolinee Marozzi
  • Autolinee Marino
  • Elios
  • Miccolis


Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

La viabilità stradale è molto efficiente, e dal capoluogo partono due strade statali: la SS 101, che collega Lecce, Gallipoli, Santa Maria di Leuca e la SS 16 Adriatica, che collega Lecce, Maglie, Otranto e Santa Maria di Leuca.

Sia presso la città di Lecce che presso l'aeroporto di Brindisi sono presenti società di autonoleggio.

In treno[modifica]

Il collegamento ferroviario esiste, nonostante sia molto dispersivo.

In autobus[modifica]

I trasporti pubblici nel Salento sono prevalentemente scarsi, ad eccezione della città di Lecce (dotata di diversi autobus urbani). Nel periodo estivo, a causa del numeroso incremento di turisti, è stato creato un servizio di navetta tra le principali città del territorio, ed in particolare: Lecce, Gallipoli, Castro, Porto Cesareo, Otranto, Torre dell'Orso, Tricase, Santa Maria di Leuca.

In camper[modifica]

Per caravan ed autocaravan non ci sono particolari problematiche, essendo le principali strade in buone condizioni e sufficientemente larghe. Da segnalare alcune difficoltà di sosta nei centri urbani, dovute essenzialmente ad ordinanze restrittive da parte delle Amministrazioni Comunali rivolte a tali mezzi. È comunque possibile sostare nelle molte aree di sosta presenti lungo la litoranea, anche se è bene segnalare che molte di esse sono prive di ombra.

Cosa vedere[modifica]

Abbazia di Santa Maria a Cerrate
  • 1 Abbazia di Santa Maria a Cerrate (Museo provinciale delle tradizioni popolari "Abbazia di Cerrate"), SP100 km 5.900, (in località Casalabate a circa 7 km da Lecce), +39 0832 361176, @ . Ecb copyright.svg Intero € 7, ridotto (6-18 anni), € 3 studenti fino ai 25 anni € 3, famiglia € 17. Simple icon time.svg Gio-dom 10:00-13:00 e 16:00-20:00. L'abbazia fu fondata, secondo leggenda, alla fine del XII secolo da Tancredi d'Altavilla, conte di Lecce. La leggenda vuole che in questo luogo a Tancredi sia apparsa la Madonna, fra le corna di un cervo, da cui il toponimo (Cerrate o Cervate). Nel 1711 l'abbazia venne saccheggiata dai pirati turchi e cadde in uno stato di abbandono, proseguito fino al restauro del 1965 curato dalla Provincia di Lecce. L'abbazia è in stile di romanico e presenta in facciata un portale sormontato da un'arcata con altorilievi di eccezionale qualità che riproducono scene del Nuovo Testamento e un monaco in preghiera. L'interno dell'edificio era completamente decorato con affreschi databili a partire dal XIII secolo, oggi conservati nel museo attiguo. Il complesso è attualmente gestito dal Fondo Ambiente Italiano, che nel 2012 ne ha acquisito la proprietà, tramite una concessione trentennale. Abbazia di Santa Maria a Cerrate su Wikipedia abbazia di Santa Maria a Cerrate (Q520899) su Wikidata
Laghi Alimini
  • 2 Laghi Alimini. Sono due laghi, quello collegato al mare è il Lago Alimini Grande ed è salato, mentre il Lago Alimini piccolo è d’acqua dolce ed è protetto. Laghi Alimini su Wikipedia Laghi Alimini (Q3825578) su Wikidata
Laghetto nell'ex cava di bauxite
  • 3 Laghetto nell'ex cava di bauxite, SP369, Contrada Orte (vicino al monumento a papa Giovanni Paolo II). Ecb copyright.svg gratis. Un piccolo lago nato da una cava di bauxite abbandonata, caratterizzata da un impressionante colore rosso del terreno, circondato dalla macchia mediterranea. Negli ultimi anni è diventato un luogo famoso per tutti i turisti. Laghetto nell'ex cava di bauxite (Q53700444) su Wikidata
Sciamano grotta dei cervi
  • 4 Grotta dei Cervi (a Porto Badisco). Simple icon time.svg Chiusa al pubblico. Grotta dei Cervi è un'importante grotta naturale costiera, sita nella baia di Porto Badisco. Scoperta nel 1970, la cavità racchiude un inestimabile patrimonio archeologico: i suoi antichi abitatori hanno lasciato sulle pareti numerose testimonianze pittoriche, immagini di uomini, figure rituali, scene di caccia e animali. I graffiti sono realizzati con un impasto di ocra e guano di pipistrello, e l'importanza del sito ha suggerito la chiusura permanente della grotta.
I reperti archeologici e fossili rinvenuti costituiscono il nucleo principale del Museo Paleontologico l'Alca di Maglie. Grotta dei Cervi (Otranto) su Wikipedia Grotta dei Cervi (Q3777018) su Wikidata
  • 5 Monastero San Nicola di Casole (a pochi chilometri a sud della città). Fu costruito nel 1098 e abitato dai monaci basiliani (greci). La biblioteca con testi greci e latini era considerata una delle più complete, fino a quando non fu completamente distrutta nel 1480 a seguito dell'invasione dei turchi; oggi rimangono solo rovine. Monastero di San Nicola di Casole su Wikipedia monastero di San Nicola di Casole (Q3860497) su Wikidata
  • 6 Tenute Al Bano, Contrada Bosco, Cellino San Marco. Albergo, spa e centro benessere di proprietà del cantante Albano Carrisi. L'intero complesso è architettonicamente estroso.

Itinerari[modifica]


Eventi e feste[modifica]

  • Focara di Novoli il 16 gennaio per la festa di Sant'Antonio Abate, a Novoli c'è il più imponente falò del mediterraneo.
  • Carnevale di Gallipoli si svolge a Gallipoli ed è uno dei più grandi della zona.
  • Carnevale di Mesagne a Mesagne si svolge uno dei più antichi.
  • Carnevale di Corsano e del Capo di Leuca si svolge a Corsano e nei comuni limitrofi.
  • Carnevale Martignanese e della Grecìa Salentina si svolge a Martignano e in altri paesi limitrofi.
  • Riti della Settimana Santa a Gallipoli
  • Festa e fiera di San Pietro e Paolo a Galatina alla fine di giugno per il protettore delle tarantate.
  • Luminarie di Santa Domenica a Scorrano a luglio, le più imponenti costruzioni di luci del Salento.
  • Sagra della Sceblasti a Zollino agli inizi di agosto, sagra di uno dei prodotti tipici locali
  • Notte di San Lorenzo tutti sulla spiaggia la notte del 10 agosto a vedere le stelle cadenti.
  • Notte di San Rocco a Torre Paduli il 15 agosto, una notte di pizzica dove si mischia il sacro con il profano a ritmo di tamburello.
  • Notte della Taranta con concertone finale durante il mese di agosto a Melpignano, uno dei più seguiti festival di musica popolare.
  • Festa te lu Mieru a Carpignano Salentino agli inizi di settembre, è una delel ultime sagre dell'estate e si festeggia il vino.
  • Fiera della Madonna della Mercede a Campi Salentina a ottobre, una delle più grandi fiere del salento in cui si vende di tutto: dal bestiame all'abbigliamento.
  • Festa del vino novello a Leverano agli inizi di novembre, si festeggia il vino novello dopo la vendemmia estiva.
  • Festa del SS Crocifisso 2-3-4 maggio a Galatone.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

La cucina salentina predilige di solito ingredienti di terra e di mare.

  • Rustico salentino: impasto di sfoglia sottile, ripieno di besciamella, pomodoro e un pizzico di pepe, cotto al forno
  • Pasticciotto leccese: pasta frolla ripiena di crema pasticcera
  • Calzone fritto
  • Pitta salentina
  • Puccia


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Salento
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Salento
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.