Scarica il file GPX di questo articolo

Saint Martin

Da Wikivoyage.
America del Nord > Caraibi > Saint Martin
Saint Martin
Vista sulla parte olandese dell'isola
Localizzazione
Saint Martin - Localizzazione
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo

Saint Martin (Sint Maarten in olandese) è un'isola dei Caraibi divisa tra Francia e Regno dei Paesi Bassi.

Da sapere[modifica]

Mappa di Saint Martin con la zona francese ed olandese evidenziate in colori diversi

Cenni geografici[modifica]

L'isola di Saint Martin ha una superficie di 88 km² e si divide in due parti: il nord costituisce il territorio francese mentre il sud è zona olandese. Appartiene alla Francia solo la parte settentrionale per un totale di 53 km², mentre fa parte dei Paesi Bassi la parte meridionale di 34 km². Il confine non è delineato da alcun tipo di "barriera" ed è possibile passare liberamente da un'area all'altra (tenendo conto che nella zona francese la valuta è l'Euro e le unità di misura sono quelle del sistema internazionale, mentre nella zona olandese ha corso il fiorino olandese ed è accettato normalmente il Dollaro statunitense, pesi e misure sono quelli anglosassoni). L'isola vanta 37 spiagge di sabbia bianca bagnate dalle acque cristalline del Mar dei Caraibi. L’isola è montuosa, la montagna più alta è il Pic Paradis (424 metri), situato nella parte francese.

Quando andare[modifica]

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 28,6 28,7 29,2 29,8 30,4 31,3 31,6 31,7 31,6 31,2 30,2 29,2
Minime (°C) 23,2 23,1 23,5 24,1 25,1 25,1 26,1 26,1 26 25,7 24,9 23,9
Precipitazioni (mm) 66,0 50,7 45,2 64 93,3 61,8 71,6 98,8 139,6 113,6 149,3 93,8
Temp. acqua (°C) 25 25 25 25 26 27 28 28 28 28 27 26

Il clima dell’isola come la gran parte delle isole dei Caraibi è caratterizzato da due stagioni, una secca tra gennaio e aprile e una umida tra agosto e dicembre, i mesi tra giugno e novembre sono anche quelli in cui è possibile che l’isola sia raggiunta dagli uragani.

Dicembre e i mesi invernali in genere costituiscono il miglior periodo per visitare Saint Martin. I vip si fanno vedere la settimana precedente il Natale per poi lasciare libero il posto ad orde di villeggianti "comuni".

Saint Martin gode di clima subtropicale, con temperature medie che oscillano dai 28 a 33 °C. Da settembre a metà ottobre decorre la stagione delle piogge e c'è il rischio di incappare in cicloni di portata piuttosto ampia. La media annua delle precipitazioni è di 1.000-1.200 mm. Saint-Martin ha in media circa 142 giorni di pioggia all’anno.

La temperatura dell’acqua del mare varia tra i 28° C dei mesi tra luglio e ottobre e i 25° C dei mesi tra febbraio e aprile. L’acqua del mare è quindi sempre ottima per fare il bagno in ogni mese dell’anno.

Cenni storici[modifica]

L'isola fu avvistata da Cristoforo Colombo l'11 novembre del 1493. Per i successivi 140 anni rimase, almeno nominalmente, un possedimento del regno di Spagna. Francesi e Olandesi furono i primi colonizzatori dell'isola. Nel 1648 le due parti firmarono un "contratto" di convivenza pacifica tuttora in vigore.

Lingue parlate[modifica]

Le lingue ufficiali sono il francese e l'olandese, ma molti abitanti parlano anche l'inglese, lo spagnolo, il creolo e il papiamento.

Territori e mete turistiche[modifica]

L'isola è suddivisa in due territori:

Mappa divisa per regioni
      Saint-Martin — Parte settentrionale dell'isola solo in controllo francese.
      Sint Maarten — Parte meridionale dell'isola solo in controllo olandese.

Centri urbani[modifica]

Zona olandese

  • Philipsburg — Il centro amministrativo della zona olandese. Porto di sbarco delle grandi navi da crociera

Zona francese

  • Marigot — Il capoluogo della sezione francese. Cittadina dominata dai ruderi (pochi ma piuttosto curati ed in posizione spettacolare) di Fort Luis, presenta alcune vie dalle caratteristiche architetture coloniali (Rue de la Republic), un bel mercato, un grande e moderno mall ed una piccola ma riparatissima Marina (porto turistico).


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Passaporto, visto per i cittadini dell'Unione europea solo per permanenza superiore a 3 mesi. È necessario essere in possesso del biglietto di andata e ritorno.

In aereo[modifica]

Aereo in fase di atterraggio all'aeroporto Princess Juliana


Come spostarsi[modifica]

In taxi[modifica]

Le cittadine di Marigot e Philipsburg sono collegate da taxi e minibus. Non esistono orari o fermate, ma basta mettersi a bordo strada e alzare la mano appena si vede un taxi collettivo. L'alternativa è noleggiare un'automobile per poter scoprire l'isola in modo autonomo.

In auto[modifica]

L'auto è il mezzo più comodo per muoversi sull'isola. Le principali compagnie per il noleggio sono:


Cosa vedere[modifica]

Spiagge[modifica]

Parte Olandese[modifica]

Nella parte olandese da non mancare la visita alla famosa Maho Beach, la spiaggia a ridosso della pista d’atterraggio dell’aeroporto, dove si possono vedere e fotografare gli aerei che atterrano a ridosso della spiaggia. Alcune spiagge sono molto frequentate, dove spesso, si trovano grandi complessi alberghieri. Tra le spiagge della parte olandese ricche di vita la spiaggia di Great Bay nella capitale Philipsburg.

  • 1 Great Bay Beach. Situata sulla costa meridionale dell'isola, a ridosso di Philipsburg. Si tratta di una bella spiaggia di sabbia bianca. Molto frequentata da navi turistiche e da crociera. Q33587945 su Wikidata
  • Little Bay Beach. Le acque sono tranquille e offrono un'alta visibilità subacquea. Ideale per lo snorkeling e dispongono di alcune strutture per gli sport acquatici, tra cui il jetski, il pedalò e il parapendio sono i più popolari. Alcuni ristoranti e bar sono presenti anche sulla spiaggia.
  • 2 Simpson Bay. Bellissima spiaggia, posta in posizione parallela alla pista d’atterraggio dell’Aeroporto Internazionale Principessa Juliana, ma l’inquinamento acustico è ridotto al minimo dato che i velivoli non la sorvolano direttamente. Si tratta di una bella spiaggia di sabbia bianca a forma di mezzaluna, lunga 1,5 chilometri, ed è rivolta a sud, quindi riparata dai venti settentrionali. L’atmosfera al tramonto è estremamente romantica, e la vista dell’isola di Saba, la più piccola delle Antille Olandesi, è semplicemente mozzafiato. Q9337088 su Wikidata
  • Mullet Bay Beach. Situata sulla costa occidentale dell'isola, nella parte olandese, tra Cupecoy e Maho Bay. Si tratta di una bellissima spiaggia di sabbia soffice e bianca accecante lunga chilometri, orlata da verde vegetazione e bagnata da uno splendido mare turchese e trasparente come una piscina.
  • 3 Maho Beach. Situata sulla costa occidentale dell'isola, a sud della rinomata Mullet Beach e a ridosso dell'aeroporto. E' famosa per il passaggio a bassa quota degli aerei. Infatti si trova nella traiettoria di volo per l'Aeroporto Internazionale Principessa Giuliana e spesso lo spostamento d'aria provocato dagli aerei fa volare gli asciugamani. Maho Beach su Wikipedia Q922921 su Wikidata
  • Dawn Beach. Situata sulla costa orientale dell'isola. Si tratta di una bella spiaggia di sabbia chiara molto popolare e frequentata, dal litorale piuttosto lungo ed ampio ideale per prendere il sole.
  • Kim Sha Beach. Situata al termine di Simpson Bay, ospita alcuni bar sulla spiaggia.
  • Guana Bay Beach. Una lunga spiaggia sabbiosa esposta verso l'oceano all'Atlantico, che la rende attraente per bodyboard e surf.
  • Cupecoy Beach. Situata sulla punta occidentale dell'isola, a sud della rinomata Baie Longue. Al tramonto le rocce marroni rossastre vengono avvolte da un meraviglioso bagliore dorato. A Cupecoy Bay non ci sono bar sulla spiaggia, ma si possono trovare ambulanti che vendono bibite fresche.
  • Pointe Blanche. Piccola spiaggia situata nella punta sud-orientale dell'isola, vicino a Philipsburg / Great Bay. Dalla cima della collina, si ha una vista favolosa delle navi da crociera che entrano ed escono da Great Bay.
  • Pelican Key. Situata vicino a Simpson Bay è molto popolare per lo snorkeling.
  • Burgeaux Bay. Situata a ovest di Simpson Bay, generalmente poco frequentata.

Parte Francese[modifica]

Le spiagge del lato francese sono meno intensamente sfruttate e probabilmente per questo motivo più interessanti da visitare. Molto belle le due spiagge dell’isola di Pinel, raggiungibile in dieci minuti di barca dall’isola principale, un’altra spiaggia da visitare nella parte francese è quella di Orient Bay (Baie Orientale). Per chi viaggia con i bambini, una spiaggia con acqua bassa e ombra è quella di Le Galion.

  • 4 Baie de L'Orient. La baia si trova sulla costa nord orientale, e si estende per quasi quattro chilometri di lunghezza, e di fronte si trovano le tre piccole isole di Pinel, Green Cay e Tintamarre. La sua sabbia bianca ospita numerosi tra i migliori bar e ristoranti dell’isola. La spiaggia è orlata da un reef corallino, e il suo fondale digrada in maniera molto dolce. E’ una delle spiaggie più movimentata dell'isola, locali e negozi sono presenti a ridosso del litorale. Q2879379 su Wikidata
  • 5 Baie Grand Case. Situata sulla costa settentrionale dell'isola, nella città di Grand Case, è una spiaggia di sabbia bianca lunga quasi 2 km e dotata di un panorama mozzafiato; le sue acque calme sono ideali per la balneazione e per le escursioni subacquee. Sia la spiaggia che il Grand Case Boulevard sono costellati da rinomati ristoranti e locali. Q27572603 su Wikidata
  • 6 Baie Nettle. Situata sulla costa settentrionale dell'isola, a sud della città di Marigot, si è sviluppata notevolmente in tempi recenti, facendo sorgere hotel, resort, strutture residenziali e negozi. Molto frequentata dagli amanti degli sport acquatici, data la calma che permea la sua superficie marina. Q27572581 su Wikidata
  • Baie aux Prunes (Plum Bay). Situata sull'estrema punta occidentale dell'isola, nelle Terres Basses. Molto frequentata da chi pratica windsurf, è una delle più tranquille e romantiche spiagge dell'isola, e la sua punta occidentale è ideale per godersi tramonti spettacolari.
  • Baie Longue. Situata sull'estrema punta occidentale dell'isola, nelle Lowlands. Il suo litorale è più esteso di tutta l’isola, nonché uno dei più silenziosi e tranquillo. Gli splendidi tramonti rendono questa spiaggia ideale per trascorrere qualche momento romantico.
  • Happy Bay. Situata sulla costa settentrionale dell'isola, a circa metà strada tra Marigot e Grand Case e a non più di 10 minuti a piedi da Friar’s Beach. Per raggiungerla, partendo da Grand Case, si segue il sentiero a piedi per circa 15 minuti attraverso la foresta finché non giunge in questa baia nascosta. La spiaggia è completamente priva di strutture. Acqua cristallina, scogli meravigliosi e una vegetazione rigogliosa che arriva fino alla spiaggia. Perfetta per fare snorkeling, visto che la baia è piena di piccoli pesci.
  • Baie Rouge. Situata sulla costa nord occidentale dell'isola, nelle parte più settentrionale delle Terres Basses. Separata dalla città di Marigot dalla Nettle Bay, Baie Rouge è una splendida striscia di sabbia dorata da cui, si può vedere l'isola di Anguilla in lontananza. Molto amata dai turisti e molto frequentata, offre numerosi servizi.
  • 7 Oyster Beach. Situata sulla costa orientale dell'isola e si distende verso nord dalla Dawn beach. Alla sua estremità più a nord, si trova il porto protetto di Oyster Pond. Q3359182 su Wikidata
  • Le Galion. Situata sulla costa nord orientale dell'isola, nella parte francese, vicino alla spiaggia di Baie de L'Orient. Si tratta di una bella spiaggia molto ampia e piuttosto lunga, generalmente frequentata dalle famiglie con bambini. Il litorale è orlato da zone verdi e da alte palme ed affaccia sul mare.
  • Friar's Bay. Situata sulla costa settentrionale dell'isola, a circa metà strada tra Marigot e Grand Case. La spiaggia si trova in un'insenatura protetta a ferro di cavallo, è caratterizzata da un litorale sabbioso lungo poche centinaia di metri e piuttosto ampio.
  • Baie Lucas. Situata sulla costa orientale dell'isola, a sud della spiaggia di Le Galion. Si tratta di una lunga spiaggia dal fascino incontaminato e selvaggio, orlata da alberi, palme e cespugli. Baie Lucas non è tra le spiagge più comode ed ospitali in quanto non offre alcun tipo di servizio. Q27572606 su Wikidata
  • 8 Anse Marcel. Situata sulla costa nord orientale dell'isola e su di essa affaccia il Le Meridien Hotel. Si tratta di una deliziosa spiaggia non molto grande immersa in un paesaggio molto suggestivo, orlata da verdi palme e delimitata da ripidi monti ricoperti di verde che la riparano completamente dai venti. Q14202199 su Wikidata
  • Petites Cayes. Petites Cayes è una piccola spiaggia sulla costa settentrionale dell'isola. È una spiaggia appartata e deserta, perché difficile da raggiungere. Per arrivare alla spiaggia di Petites Cayes, bisogna fare un'impegnativa camminata di 35 minuti lungo la costa e attraverso la riserva naturale di Petites Cayes, partendo dalla discarica situata dietro il villaggio francese di Cul-de-Sac (tra la strada ad Anse Marcel e la strada per il traghetto Pinel). Q27572616 su Wikidata
  • Coralita Beach. La spiaggia di Coralita fa parte della Baie Lucas, situata nel nord-est dell'isola tra Oyster Pond e Le Galion. È una piccola e tranquilla spiaggia poco frequentata. Q27572554 su Wikidata

Isole[modifica]

  • 9 Ilet Tintamarre. Situata al largo della costa nord orientale, di fronte alla spiaggia di Baie de L'Orient. Si tratta di un'isola completamente incontaminata e deserta, raggiungibile solo in barca e divenuta riserva naturale. Q1571601 su Wikidata
  • 10 Ilet Pinel. è un'incantevole isoletta situata al largo dell'estremità nord est dell'isola, di fronte alla baia di Cul de Sac. L'isola, che è anche riserva naturale per la sua bellezza, è imperdibile per le sue spiagge di sabbia bianca e il suo bel mare. Q21427420 su Wikidata
  • 11 Grand Ilet. Situata proprio al centro della Laguna di Simpson Bay. La spiaggia Grand Ilet è situata nella parte occidentale dell'isola. Si tratta perciò di una spiaggia dalla posizione unica e suggestiva, un luogo da cui guardare il mondo attorno, le barche e gli aerei che passano. Q28040737 su Wikidata

All'Aperto[modifica]

  • St. Maarten Zoological Park & Botanical Garden (Philipsburg).
  • The Butterfly Farm (La Ferme des Papillons). E' possibile ammirare moltissime specie di farfalle, posto ideale per i bambini.
  • Loterie Farm. Riserva naturale con Zip-lining, piscine d'acqua dolce, bar e ristoranti.
  • 12 Fort St. Louis, Rue du Fort St Louis (Marigot). Costruito nel 1789 per proteggere la citta. Q3077924 su Wikidata
  • 13 Fort Amsterdam (Philipsburg). Q5470723 su Wikidata
  • 14 Réserve Naturelle de Saint-Martin. Q15632519 su Wikidata
  • 15 Pic du Paradis. È il punto più alto dell'isola (424 metri) con due aree panoramiche che offrono splendide viste. La strada è ripida e isolata e è richiesta un auto a trazione integrale. Questa è anche un'area isolata ed è consigliabile oragnizzare la vista come parte di un'escursione o di un tour. Q5919800 su Wikidata

Musei[modifica]


Eventi e feste[modifica]

  • 1 gennaio: Capodanno
  • 18-21 febbraio: Carnevale
  • marzo/aprile: Pasqua
  • 1° maggio: Festa del lavoro
  • 8 maggio: Armistizio della II Guerra Mondiale
  • 27 maggio: Abolizione della Schiavitù
  • 14 luglio: Festa Nazionale
  • 21 luglio: Festa di Schoelcher (abolizionista della schiavitù)
  • 15 agosto: Assunzione
  • 1° novembre: Tutti i Santi
  • 2 novembre: Festa dei defunti
  • 11 novembre: Festa di Saint Martin
  • 25 dicembre: Natale


Cosa fare[modifica]

Immersioni[modifica]

La visibilità è generalmente buona tra 10-30 metri, ma spesso di più, e le temperature dell'acqua sono comprese tra 27 e 33 gradi.


Acquisti[modifica]

Nella parte francese viene usato l'Euro, mentre nella zona olandese il dollaro americano.

Come divertirsi[modifica]

Giochi d'azzardo[modifica]

  • Casino Royale (All'interno del Maho Beach Hotel).
  • Atlantis World, Rhine Road 106 (spiaggia di Cupecoy). Per chi ama il gioco d'azzardo l'Atlantis World è il casinò più interessante con sale private arredate secondo uno stile "nautico" ove si gioca a chemin de fer, French roulette, poker etc.
  • Rouge et Noir (Sul molo di Philipsburg). Ricalca su scala ridotta i grandi casinò di Las Vegas


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Sulla maggior parte delle spiagge si trovano i “lolo” rustici chioschi dove si trovano ribs (-spuntature di maiale alla brace-) o pollo a prezzi economici. Da notare quelli presenti a Grand Case.

Prezzi medi[modifica]

  • La Gondola. Il ristorante italiano all'interno del Gourmet Village che a sua volta fa parte del casinò Atlantis World menzionato dianzi è il miglior indirizzo per quanti non sanno rinunciare alle prelibatezze della cucina italiana.
  • Lee’s Roadside Grill, Simpson Bay. Ristorante con musica dal vivo specializzato in grigliate di carne e pesce.
  • Cafè de Paris, Marigot, Marina Port La Royale. Ristorante francese informale ma dalla cucina raffinata, prezzi accessibili. Si trova all'interno del porto turistico di Marigot.
  • Cheri’s Cafe, Rhine Road 45 Maho (Next to Casino Royale). Ristorante a conduzione familiare pittoresco e con cibo molto buono.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

L'isola ha due sistemi telefonici separati. Dal 30 settembre 2011, Saint Martin è parte del NANPA, il sistema di numerazione telefonica del Nord America ed ha il prefisso +1-721. La parte francese dell'isola ha il prefisso internazionale +590.

Nei dintorni[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Nella parte olandese, il voltaggio è 110 volt, 60 hz; in quella francese, 220 volt, 60 Hz.

Altri progetti