Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Friuli-Venezia Giulia > Friuli > Arco alpino friulano > Tarvisiano > Malborghetto-Valbruna

Malborghetto-Valbruna

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Malborghetto-Valbruna
Il paese di Malborghetto, sede municipale del comune di Malborghetto-Valbruna
Stemma
Malborghetto-Valbruna - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Malborghetto-Valbruna
Malborghetto-Valbruna
Sito istituzionale

Malborghetto-Valbruna (Malborgeth-Wolfsbach in tedesco, Naborjet-Ovčja vas in sloveno, Malborghet e Valbrune in friulano)è un comune sparso del Friuli-Venezia Giulia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il comune si trova nella regione montuosa dell'Arco alpino friulano, nelle Alpi Giulie in territorio Tarvisiano. Gli abitati sono nel fondovalle della Val Canale, dominati dalle cime lo Jôf di Montasio (2.754 m), lo Jôf Fuârt (2.666 m), lo Jôf di Miezegnot (2.087 m), il monte Osternig (2.052 m) e il monte Poludnig (2.000 m).

Cenni storici[modifica]

Il Forte Hensel

Fin dall'alto medioevo, come tutta la Val Canale appartenne ai vescovi di Bamberga con il nome di Buonborghetto e in questo periodo divenne importante centro commerciale. Pare che abbia mutato nome in Malborghetto in seguito alle continue contese con Venezia. Vi fiorirono l'industria del ferro e del legno, che contribuirono allo sviluppo economico del paese e ancora oggi sono praticate.

Gli Asburgo vi costruirono una fortezza (oggi detta forte Hensel) che fu occupata dai Veneziani nel 1616, dal Massena nel 1797 e dal viceré Eugenio di Beauharnais nel 1805. Nel 1809, dal 14 al 16 maggio, all'interno del forte il capitano austriaco Friedrich Hensel si difese per tre giorni prima di cedere alle armate di Napoleone I. Venne assegnato all'Italia nel 1919, alla fine della prima guerra mondiale, sebbene fosse abitato prevalentemente da genti tedesche e slovene.

Nel 2003 il comune è stato colpito dall'alluvione della Val Canale, che ha causato due morti e danni rilevanti. Con le frazioni di Valbruna e Ugovizza costituisce attualmente una località di villeggiatura e di sport invernali. I paesi sono basi di partenza per escursioni nelle Alpi Giulie. Fino alla realizzazione della nuova ferrovia pontebbana era servito da varie stazioni, delle quali rimane in uso solo quella di Ugovizza.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Il territorio del comune comprende i paesi di Bagni di Lusnizza, Malborghetto (sede comunale), Santa Caterina, Ugovizza, Valbruna e la località Cucco.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

In treno[modifica]

  • Italian traffic signs - icona stazione fs.svg Stazione di Ugovizza-Valbruna, via Stazione. posta lungo la tratta ferroviaria Udine-Tarvisio, collegamenti in autobus o in taxi.

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Palazzo Veneziano. Del XVII secolo, è sede del Museo etnografico della Comunità Montana Canal del Ferro-Valcanale.
  • Chiesa parrocchiale di Santa Maria. Gotica, ma restaurata nel 1809, con lapidi del XVI e XVII secolo.
  • Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo (nella frazione di Ugovizza). Con campanile a contrafforti andato perduto nell'alluvione del 2003 e poi ricostruito; conserva all'interno affreschi venuti alla luce nel 1959.
  • Bagni di Lusnizza. È la prima frazione che si incontra venendo da Pontebba verso Tarvisio ed è formata da due borghi separati da un prato in cui sorge la chiesa del paese, dedicata a San Gottardo. La località è nota per la sorgente di acque solforose che scaturiscono dal Rio del Solfo, qualche centinaio di metri ad est dal borgo superiore.
  • Valbruna. È l'altro paese che con Malborghetto costituisce il Comune. Si trova a 807 m s.l.m. allo sbocco della Val Saisera, con lo sfondo dell'imponente massiccio del Jôf Fuârt (2.666 m). Centro di villeggiatura estiva e di sport invernali, è base di partenza per escursioni ed ascensioni nelle Alpi Giulie.
Presso Valbruna c'è un cimitero militare austroungarico.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Escursioni per recarsi ai rifugi.

  • 1 Rifugio fratelli Grego, +39 349 199 7876. A 1.395 m di altitudine.
  • 2 Rifugio Luigi Pellarini (nella frazione di Valbruna), +39 334 7333940. A 1.500 m di altitudine
  • Bivacco-Rifugio Carlo e Giani Stuparich - Jôf di Montasio, +39 335 8011300. A 1.587 m di altitudine. Non gestito-Informazioni presso Marco Giordani, P.zza Matteotti 8, Udine - ai recapiti indicati


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 5 Poste italiane, piazza Municipio, +39 0428 41880.


Nei dintorni[modifica]

  • Tarvisio — Ha la particolarità di far parte del bacino idrografico del Danubio e del Mar Nero: infatti il fiume Slizza, che attraversa Tarvisio, sfocia nel Gail, affluente della Drava che a sua volta si getta nel Danubio. Altra particolarità: sul Monte Forno vi è la triplice frontiera, punto in cui si incontrano i confini di Italia, Austria e Slovenia La città è centro di turismo estivo ed invernale, e costituisce di fatto il capoluogo dell'area orientale dell'Arco alpino friulano.
  • Tolmezzo — In un'ampia vallata nell'Arco alpino friulano, la città è il centro più importante della Carnia e ne è quindi considerato di fatto il capoluogo.
  • Gemona del Friuli — La ricostruzione della città dopo il terribile terremoto del 1976 che la mise in ginocchio è un esempio ineguagliato del valore della sua gente che oltre alle abitazioni ha ricostruito, pietra per pietra, il suo bel Duomo così com'era.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.