Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Germania > Germania occidentale > Renania Settentrionale-Vestfalia > Regione della Ruhr > Bochum

Bochum

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Bochum
Panorama del centro dall'alto della torre di Bismarck nel parco civico
Stemma e Bandiera
Bochum - Stemma
Bochum - Bandiera
Stato
Stato federato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Germania
Bochum
Bochum
Sito istituzionale

Bochum è una città della Renania Settentrionale-Vestfalia, facente parte della conurbazione della Ruhr.

Da sapere[modifica]

Indicata all'unanimità come capitale culturale della Ruhr, Bochum, nonostante il suo aspetto di città post-industriale, riserva a potenziali visitatori interessanti musei e una vita notturna tra le più vivaci dell'intera regione.

Cenni geografici[modifica]

Bochum è situata in una zona pianeggiante a metà strada tra Essen e Dortmund, prossima alla linea di confine con la Regione di Münster. Il suo punto culminante è di 196 m. Appena a sud della città sta un piccolo lago il Kemnader See.

Cenni storici[modifica]

La storia di Bochum è strettamente legata a quella della Ruhr. Nel 1850 non era che una cittadina di 4500 abitanti ma, dopo appena cinquant'anni, la sua popolazione appariva moltiplicata di ben venti volte e nel 1935 aveva raggiunto le 300.000 unità.

Alla fine della II guerra mondiale il 40% dei suoi edifici appariva distrutto, il che fornì pretesto ai progettisti di applicare la tesi urbanistica Autogerechte Stadt (città favorevole alla circolazione delle automobili), così come espressa nel suo libro del 1959 dall'architetto Hans Bernhard Reichow, convinto fautore del predominio delle auto private su tutti gli altri mezzi di trasporto. Nei decenni successivi il concetto fu aspramente criticato e si cercò di rimediare ai suoi molti effetti negativi come l'inquinamento atmosferico, limitando la circolazione dei mezzi privati favorendo al contempo l'espansione dei mezzi pubblici. Sempre negli anni del dopoguerra, Bochum si riempì di edifici in stile brutalista e di altri, ancora più banali, costruiti con il ricorso a pannelli prefabbricati.

Con la fine del boom del carbone e dell'acciaio iniziò la lenta conversione economica di Bochum. Nel 1975 la popolazione della città aveva raggiunto il suo zenit (417.336 abitanti) per poi diminuire progressivamente negli anni successivi, come del resto accaduto per tutti gli altri centri regionali. Nel 1962, sul sito dell'ex miniera di carbone del Dannenbaum, fu aperto uno stabilimento dell'industria automobilistica Opel AG, ove trovarono impiego molti minatori disoccupati. Ancor prima era stata inaugurata la Ruhr-Universität, uno dei più grandi atenei tedeschi i cui corsi sono frequentati da circa 30.000 studenti. Oggi Bochum vanta 5 istituti di educazione superiore, per un totale di 50.000 studenti.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Come avviene in molte città della Ruhr, i quartieri a sud del centro sono a carattere borghese medio-elevato mentre quelli a nord hanno un aria più spiccatamente proletaria.

Das Bermuda3eck (il Triangolo delle Bermude) - Il nome si riferisce al quartiere tra il Südring e la piazza Konrad-Adenauer che presenta un'alta concentrazione di locali di vario genere (bar, ristoranti e night club). La dizione "Triangolo delle Bermude" è dovuta al fatto che gli avventori, una volta usciti dai locali, smarriscono l'orientamento e non riescono a trovare la strada di casa perché in preda ai fumi di alcolici e droghe varie. La dizione è pangermanica e non esclusivo appannaggio di Bochum. Moltissime città tedesche hanno infatti il proprio "Triangolo delle Bermude".

Come arrivare[modifica]

Stazione principale dei treni

In treno[modifica]

  • 1 Stazione principale (Bochum Hauptbahnhof). La stazione centrale di Bochum è servita da treni ICE per Hannover, Berlino (ogni ora) e da altri per Monaco con frequenza di due ore e fermate intermedie Colonia, Francoforte, Stoccarda. Altri treni ICE sempre con frequenza di due ore, sono diretti ad Amburgo ed effettuano fermate intermedie a Münster, Osnabrück, Brema. Alcuni treni ICE per Berlino seguono il percorso Kassel-Erfurt-Halle. Informazioni sul sito delle ferrovie tedesche. I treni delle linee RegioExpress sono frequentissimi e provvedono a collegare tra loro tutti i centri della Ruhr. I treni suburbani della Linea S1 (S-Bahn Rhein-Ruhr) passano per la stazione dell'aeroporto di Düsseldorf. Stazione di Bochum Hauptbahnhof su Wikipedia "stazione di Bochum Centrale" su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Veduta aerea del museo minerario tedesco
Zeche Hannover
  • 1 Museo minerario tedesco (DBM) (Deutsches Bergbau-Museum), Am Bergbaumuseum 28. Simple icon time.svg Mar-Ven 08:30-17:00; Sab-Dom 10:00-17:00. Il museo minerario tedesco di Bochum è uno dei più importanti musei minerari del mondo ed un rinomato istituto di ricerca per la storia mineraria. Accoglie circa 400.000 visitatori all'anno. "German Mining Museum" su Wikidata
  • 2 Miniera di carbone "Hannover" (Zeche Hannover), Günnigfelder Straße 251 (Bus # 368 dalla stazione centrale), +49 234 6100-874, @ zeche-hannover@lwl.org. Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Apr-Nov: Ven-Sab 14:00-18:00, Dom e festivi 11:00-18:00. Museo industriale allestito in un ex miniera di carbone, chiusa nel 1973. Vi si accede tramite un cupo e tetro edificio del 1893 a forma di fortezza medievale. Già dal primo sguardo, la costruzione rende bene l'idea delle pesanti condizioni di lavoro cui erano sottoposti i minatori del tempo. Essi lavoravano ad una profondità di 800 m. La miniera . L'esperienza del loro duro lavoro è rivissuta dai visitatori odierni, bambini e adulti che scendono nelle viscere della terra muniti di elmetto Le macchine a vapore di una volta sono ora azionate ad aria compressa "Zeche Hannover" su Wikidata
  • 3 Museo ferroviario di Bochum (Eisenbahnmuseum Bochum), Dahlhausen, Dr.-C.-Otto-Straße 191, +49 234 492516. Simple icon time.svg Da marzo a metà novembre : Mar-Ven 10:00-17:00 Dom 10:00-17:00. Esposizioni di antiche locomotive a vapore. È il più grande museo ferroviario della Germania. È allestito negli spazi di una stazione ferroviaria dismessa ed occupa una superficie di 46.000 metri quadrati. Costituisce una tappa dell'itinerario turistico Route der Industriekultur.
  • 4 Museo dell'arte (Kunstmuseum Bochum), Kortumstraße 147, +49 234 910 4230, @ museum@bochum.de. Piccolo museo dedicato d'arte moderna. Vi sono esposte opere di Francis Bacon e Robert Matta. Fu inaugurato nel 1960 negli spazi di una lussuosa villa dei primi del '900, appartenuta alle famiglie di banchieri Marckhoff-Rosenstein. I progettisti si inspirarono all'Opera Garnier di Parigi. La villa è dal 1960 di proprietà del comune di Bochum. "Kunstmuseum Bochum" su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Altes Brauhaus Rietkötter

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 2 Altes Brauhaus Rietkötter, Große Beckstraße 7, +49 234 9266710. La più antica birreria di Bochum. La casa a graticcio dove si trova fu probabilmente costruita nel 1581 e già dal 1645 ospitava una fabbrica di birra. L'edificio è riuscito a scampare ai bombardamenti della II guerra mondiale. "Altes Brauhaus Rietkötter" su Wikidata
  • 3 Avli, Luisenstraße 14 (im Luisenhof), +49 234 640 4778. Simple icon time.svg Lun-Dom 17:00-23:00. Ristorante greco.
  • 4 Livingroom, Luisenstraße 9-13, +49 234 953 5685. Cucina internazionale.
  • 5 Mutter Wittig, Bongardstraße 35, +49 234 12141. Simple icon time.svg Lun-Sab 11:00-23:00 Dom 11:00-22:00. Cucina regionale. Nella lista sono presenti per lo più pietanze di carne come Mutter Wittigs Hauspfanne, la specialità della casa, costituita bistecchine con contorno di patate arrosto, piselli, carote e funghi ma anche piatti vegetariani.
  • Pacific Barbeque, Widumestr. 6. Cucina mongola.
  • 6 Side, Hattinger Straße 601 (5 km dal centro), +49 234 475746. Simple icon time.svg Lun-Dom 12:00-00:00. Ristorante turco.
  • Stätlingshof, Altenbochumer Straße 64 (Nel quartiere di Altenbochum a 4 km dal centro.). Cucina internazionale/australiana.
  • 7 Tapas, Kortum Straße 3, +49 234 96436400. Simple icon time.svg Lun-Dom 17:00-00:00. Cucina iberica.
  • 8 Una Mas, Hans-Böckler Straße 34, +49 234 640 8693. Simple icon time.svg Mart-Dom 16:00-23:00. Ristorante di cucina iberica molto rinomato e sempre molto affollato.
  • 9 Yamas mezé restaurant & weinbar, Massenbergstraße 1, +49 234 5309643. Rinomatissimo ristorante di mezedes, spuntini greci equivalenti delle tapas spagnole ma dal gusto molto diverso. Figura ai primi posti nelle classifiche dei migliori ristoranti etnici della Germania.
  • Restaurant Zappenduster, Gahlenschestraße 129, +49 234 6102727.
  • 10 Die Uhle, Huestraße 24a, +49 234 12453. Simple icon time.svg Lun-Sab 11:30-23:00. Die Uhle (i gufi) è un ristorante di cucina regionale/casalinga abbastanza apprezzato per il servizio celere e per gli arredi tipicamente tedeschi della sua sala da pranzo non grande ma accogliente.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Come molte altre città della Ruhr, Bochum non presenta problemi particolari di sicurezza. Usate comunque il buon senso. Se volete esercitare estrema cautela, evitate di passeggiare di notte nella zona della stazione e quella attigua detta "Triangolo delle Bermude" intorno l'isola pedonale di Kortum Straße, dove potreste imbattervi in persone o gruppetti di persone che hanno alzato troppo il gomito. Le possibilità di incontrare persone con pregiudizi razziali sono minime e le giovani generazioni ne sono quasi del tutto esenti.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.