Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Prealpi e grandi laghi lombardi > Franciacorta > Rovato

Rovato

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Rovato
Porticato di piazza Cavour
Stemma
Rovato - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Rovato
Rovato
Sito istituzionale

Rovato è una città della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Rovato è situato nella parte meridionale della Franciacorta, ai piedi del Monte Orfano.

Cenni storici[modifica]

I primi insediamenti sulle colline della Franciacorta che circondano la città risalgono al primo millennio a.C.. Insediamenti più certi sono quelli dei Galli Cenomani che si stabilirono nella zona nel VI secolo a.C.. Resti di questi insediamenti sono stati trovati sul Monte Orfano, sul quale, secondo una leggenda, era costruito un tempietto dedicato al dio Sole.

Dopo la scacciata della popolazione Cenomane da parte dei romani nel primo secolo a.C., la Franciacorta crebbe d'importanza e si sviluppò attorno al castrum di Rovato.

Con la caduta dell'Impero romano Rovato subì una serie di razzie che terminarono nel 568 d.C. con l'arrivo dei Longobardi. Questi, convertitesi al cristianesimo, ristrutturarono la fortificazione romana presente nell'area dell'attuale convento della SS. Annunciata facendo di Rovato il centro istituzionale dell'antica Franciacorta e costruirono sul Monte Orfano una chiesa dedicata a San Michele, l'angelo guerriero patrono dei longobardi.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini a Rovato sono i seguenti:

In auto[modifica]

Rovato dispone di un proprio casello dell'Autostrada A4 (Milano-Venezia).

Rovato è attraversata dalla provinciale SP BS 11, un tempo strada statale. Inoltre sono presenti la SP XI che collega la città a Iseo, la SP XII, che giunge fino a Capriolo e la SP 16 che porta a Trenzano e Longhena.

In treno[modifica]

La stazione di Rovato si trova sulle linee: Milano-Venezia, Lecco-Brescia e Rovato-Bornato-Iseo, derivazione della linea Brescia-Iseo-Edolo.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Castello Quistini (Palazzo Porcellaga), Via Sopramura 3/A, +39 320 8519177, @ info@castelloquistini.com. Simple icon time.svg Aprile-novembre: domenica e festivi 10-12 15-18 (escluso luglio e agosto). Costruito dalla famiglia Porcellaga nei 1560 come residenza fortificata. Durante la seconda metà del XVI secolo, dato l'annoso conflitto tra francesi e veneti, il castello ospitò numerose guarnigioni militari. Oltre agli interni affrescati, il castello è conosciuto anche per gli splendidi giardini.
  • 2 Chiesa della Madonna di S. Stefano, Via S. Stefano 6, +39 030 7721130. Simple icon time.svg dal lunedì al sabato 15.00-18.00, la domenica 10.00-12.00 e 15.00-18.00. Importante per i suoi numerosi affreschi.
  • 3 Convento dell'Annunciata (Via Monte Orfano, 9), +39 0307721377, @ convento@servidimariarovato.191.it. Sulle pendici del monte orfano, la sua costruzione iniziò nel 1449 per volere di due frati della congregazione dei Servi di Maria e terminò nel 1503. Fin da subito meta di pellegrinaggi, fu soppresso nel 1772. Solo nel 1963 si ricostituirà una comunità religiosa nel convento, noto nella zona per il chiostro quadrato e per l'Annunciazione del Romanino.
  • 4 Piazza Cavour. Da secoli cuore pulsante di Rovato, è caratterizzato dalla pavimentazione a ciottoli e dal porticato semicircolare che la delimita nella parte settentrionale.


Eventi e feste[modifica]

  • Mese del manzo all'olio, +39 030 7713225. Simple icon time.svg Aprile - Novembre. Menu convenzionati a base di manzo all'olio nei ristoranti che aderiscono all'evento.
  • Montorfano Motor show (auto d'epoca in franciacorta). Simple icon time.svg Maggio.
  • Notte bianca. Simple icon time.svg inizio di luglio - 2014: 5 luglio.
  • Festa patronale di S. Carlo. Simple icon time.svg 4 Nov.


Cosa fare[modifica]

Da Rovato parte un sentiero per il Monte Orfano. Il sentiero inizia in via Piedimonte, vicino al santuario della Madonna di S. Stefano, dove è possibile lasciare l'automobile. Proseguendo quindi in direzione del Convento dell'Annunciata si imbocca i sentiero rosso e bianco n°9811 che, con una leggera pendenza, passa per la cascina Genovesina e Croce Villa di Erbusco dove termina il sentiero. Tempo di percorrenza a piedi: circa un'ora e 20 minuti. Durante il ritorno è possibile fare una deviazioni: dopo la cascina Genovesina mantenersi sul crinale passando per la Croce di Coccaglio, un laghetto, il piccolo rifugio degli Alpini e Croce di Rovato. Arrivati al Convento dell'Annunciata imboccare il sentiero n°980 che riporta al punto di partenza. Lungo tutto il percorso è possibile godere di panorami sui vigneti e sui borghi franciacortini e sulle prealpi lombarde.

Acquisti[modifica]

Nel centro della città si trovano numerosi negozi e un centro commerciale è presente nella vicina frazione di Erbusco.

Mercati
  • Il mercato settimanale si tiene tutti i lunedì;
  • Il mercato contadino si tiene tutti i mercoledì mattina in Piazza Cavour;


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

In Piazza Cavour è disponibile una connessione gratuita a internet.


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.