Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Orroli
Nuraghe Arrubiu
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Orroli
Sito istituzionale

Orroli è un centro della Sardegna meridionale, nella provincia del Sud Sardegna.

Da sapere[modifica]

Fa parte dei Borghi Autentici d'Italia.

Cenni geografici[modifica]

Orroli si trova nella regione storica del Sarcidano e confina con Escalaplano, Esterzili, Goni, Nurri e Siurgus Donigala.


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

In auto[modifica]

  • Chi arriva dal nord e dal centro Sardegna deve percorrere la SS 131 Carlo Felice fino all'uscita "SS293-SS197", prendere quest'uscita, poi, proseguire in direzione Furtei-Barumini e percorrere la SS 197 fino all'uscita "Villanovafranca-Mandas", quindi percorrere la SP 36 fino a Mandas. Arrivati qui, girare a sinistra in direzione Isili e percorrere la SS 128 fino all'uscita "Tour dei Nuraghi - Orroli", quindi girare a destra e percorrere la SS 198 fino all'uscita "Nurri-Orroli", qui girare a destra e percorrere la SP 10 fino a destinazione.
  • Da Cagliari prendere l'uscita "Senorbì-Isili e percorrere la SS 128 fino a Mandas, superato quest'ultimo centro, prendere l'uscita "Tour dei Nuraghi - Orroli", quindi girare a destra e percorrere la SS 198 fino all'uscita "Nurri-Orroli", qui girare a destra e percorrere la SP 10 fino a destinazione.

In nave[modifica]

Dai porti di Cagliari, Tortolì-Arbatax, Porto Torres, Olbia-Isola Bianca e Golfo Aranci.

In treno[modifica]

  • 39.6933649.2468471 Stazione ferroviaria di Orroli. La stazione, posta lungo la linea "Mandas-Arbatax", è attiva soltanto nel periodo estivo per i servizi turistici legati al Trenino Verde. Stazione di Orroli su Wikipedia stazione di Orroli (Q28793562) su Wikidata

In autobus[modifica]

Orroli è raggiungibile in autobus da Cagliari tramite la linea ARST 9109, oppure da Nuoro tramite la linea ARST 9138.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Nuraghe Arrubiu

Siti archeologici[modifica]

Musei[modifica]

  • 39.6933069.2526671 Casa del Nuraghe Arrubiu, Via Roma (Si trova all'interno di una vecchia casa padronale), +39 0782 847269, +39 329 7867983. Il museo racconta la storia di un territorio abitato dal IV millennio a.C.: l'Arrubiu era il caposaldo, attorno gravitavano nuraghi satellite. Qui sono esposti reperti e reliquie dal Neolitico medio all'alto Medievo.
  • 39.6922229.253252 Omu Axiu, Via Roma 46, +39 0782 845023. Ecb copyright.svg 3,00 €. Casa museo

Architetture religiose[modifica]

La chiesa di San Vincenzo Martire
  • 39.6938899.2527783 Chiesa parrocchiale di San Vincenzo Martire.
  • Chiesa di San Vincenzo Ferreri.
  • 39.6965839.2489724 Chiesa di San Nicola.
  • 39.6638899.2786115 Chiesa di Santa Caterina. Chiesa campestre del '500.

Aree naturali[modifica]

  • 39.7005569.2511116 Parco su Motti (Si trova nella parte alta di Orroli). Racchiuso da un naturale anfiteatro basaltico, è ricco di rovereti e caratterizzato da massi erratici nei quali sono scavate delle domus de janas. Ricoperto in prevalenza da lecci e roverelle, molte delle quali secolari, il territorio del parco è caratterizzato da grossi massi erratici di basalto compatto e poroso di scontata natura vulcanica. Il parco si sviluppa lungo un pendio nel quale si succedono avvallamenti ai quali fa da cornice una lussureggiante vegetazione. Dall'alto del monte "Pizziogu" partono lunghi strapiombi rocciosi di intenso color ruggine che, precipitando a valle contribuiscono a rendere suggestivo il paesaggio circostante. Dall'alto dello stesso monte, e dal belvedere lungo il quale si sviluppa il percorso ambientale, è possibile ammirare tutto il territorio del parco. Dagli stessi punti su può spaziare con lo sguardo verso il lago Mulargia, e si arriva sino alle catene montuose dei "Sette Fratelli" nel cuore del Sarrabus, del Linas Manganai nel Guspinese e finanche i monti del Gennargentu. Le particolari caratteristiche morfologiche del territorio fanno sì che il parco "Su Motti" si presti a escursioni non eccessivamente impegnative, per chiunque voglia inoltrarvisi, utilizzando dei sentieri. Il parco offre al visitatore attento la possibilità di osservare oltre alle numerose testimonianze storico archeologiche, anche interessanti presenze del mondo vegetale e animale. Il microclima umido favorisce lo sviluppo di una rigogliosa vegetazione e, a volte selvaggia e impenetrabile, soprattutto nelle zone più ripide del parco. Lecci e roverelle prevalgono sulle altre specie tipiche della flora mediterranea che qui risulta particolarmente ricca per la presenza di fillirea, corbezzolo, olivastro e lentischio. Il pungitopo, con le bacche rosso-vivo, l'asfodelo con le sue abbondanti fioriture primaverili, la ferula con i tipici fiori gialli a forma di ombrello conferiscono al territorio un aspetto particolarmente variopinto. Le pareti rocciose basaltiche, tipiche del parco, specialmente nel tratto su Crast'e Abori sono, così come i grandi massi, ricoperti da licheni e da vistosi tappeti rossi di Sedum coeruleum. I prati ospitano orchidee, pratoline, ranuncoli e, nei tratti meno soleggiati i ciclamini. Anche la fauna si presenta altrettanto interessante e vasta. Vivono nel parco in numero considerevole cinghiali, volpi, lepri, conigli, donnola, riccio e gatto selvatico. Tra i volatili possiamo annoverare colombacci, pernici, quaglie, merli, tordi, pettirossi e picchi (tra i quali il rarissimo picchio rosso) e il corvo reale. A rappresentare i rapaci diurni troviamo il falco pellegrino e la poiana, mentre il barbagianni e la civetta dominano incontrastati nelle ore notturne. Nel parco sono presenti due monumenti nuragici: il nuraghe "Is Allonis" e il nuraghe "Su Motti". Il primo, costruito su un pianoro sovrastato da una imponente e suggestiva parete rocciosa chiamata "Sa Corona Arrubia" è inserito in un ambientale caratterizzato prevalentemente dalla macchia mediterranea, risulta in buona parte interessato da crolli. L'ampiezza di questi ultimi fanno pensare a una costruzione ciclopica, più specificamente a un monumento polilobato. Nuraghe Su Motti Del nuraghe si legge appena il perimetro esterno e interno di una torre di pianta circolare e alcuni tratti di cortile. Il nuraghe è circondato da molteplici tombe neolitiche. Il nuraghe "Su Motti" è l'unico del territorio realizzato con pianta a corridoio unita a un cortile, il tutto protetto da un antemurale. Ai suoi piedi si sviluppa un piccolo villaggio pre-nuragico. Una rigogliosa vegetazione, in prevalenza roverella e leccio, e una particolare morfologia del territorio, caratterizzata dalla presenza di suggestivi massi basaltici e tombe neolitiche fanno da cornice al nuraghe.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 39.6930839.251 Da Pieretto, Via Demuro 7, +39 346 3277153. Bar e trattoria-pizzeria.
  • 39.6935569.2525832 La Mediterranea, Via Roma, +39 347 5444644. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-22:30. Ristorante.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Numeri utili[modifica]

  • 39.6931949.248252 Carabinieri, Via Cesare Battisti angolo via Mandas, +39 0782 847022.
  • 39.6900569.2546393 Asl 8, Via Giardini dell'Infanzia, +39 0782 847634, fax: +39 0782 847634. Simple icon time.svg Lun, Mer e Ven 7:30-14:00; Mar 7:30-18:00; Gio 7:30-19:30. Poliambulatorio. Presenti cardiologia, neurologia, odontoiatria.

Farmacie[modifica]

  • 39.693589.248374 Farmacia Orgiana, Via Giacomo Matteotti 24, +39 0782 847002.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]



Nei dintorni[modifica]

Area archeologica Su Nuraxi - Barumini
Il castello di Las Plassas
Menhir nel complesso di Pranu Muttedu


Altri progetti

CittàBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.