Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Su Nuraxi
Veduta
Stato
Regione
Territorio
Superficie
Sito istituzionale

Su Nuraxi è un sito archeologico della Sardegna.

Da sapere[modifica]

Cortile interno del nuraghe
Copertura del nuraghe

Su Nuraxi è un insediamento umano risalente all'età nuragica. Cresciuto intorno a un nuraghe quadrilobato (cioè con un bastione di quattro torri angolari più una centrale) risalente al XVI-XIV secolo a.C., l'insediamento si è sviluppato tra il XIII ed il VI secolo a.C. È uno dei villaggi nuragici più grandi della Sardegna. È stato dichiarato patrimonio UNESCO nel 1997.

Il nuraghe[modifica]

Struttura del nuraghe[modifica]

La struttura più antica del nuraghe è costituita da una torre centrale a tre camere sovrapposte (alta 18,60 m.), edificata tra il secolo XVII a.C. e il XIII a.C., in blocchi di basalto. In seguito, nel periodo del Bronzo tardo, vennero edificate attorno alla torre centrale quattro torri unite tra loro da una cortina muraria con un ballatoio superiore (oggi andato perduto), comunicanti tutte su un cortile interno servito da un pozzo. In tempi più tardi, nell'età del Ferro, il complesso venne attorniato da un ulteriore cortina muraria pentalobata. La differenza delle costruzioni indica che vi fosse una qualche gerarchia sociale. Le pareti erano in blocchi di pietra sovrapposti e non da un unico monolite. Le porte e le finestre erano per la prima volta utilizzabili, e le loro spalle leggermente inclinate in modo da ridurre l'entrata di luce e diminuire il rischio di rottura dell'architrave. Questi ultimi erano più spessi al centro e meno ai lati, a dimostrazione del fatto di aver capito che gli architravi si rompono al centro.

Funzioni del nuraghe[modifica]

Tra le funzioni principali del nuraghe troviamo quella di vedetta per consentire la sorveglianza di campi coltivati e mandrie di animali. Il nuraghe poteva anche essere parte di un complesso fortificato e avere, quindi, scopo militare e strategico perché le tribù nuragiche si difendessero dagli assalti nemici.

Il villaggio nuragico[modifica]

Attorno al nuraghe, dal periodo del Bronzo tardo, venne edificato un villaggio nuragico destinato a ospitare la popolazione circostante. Il villaggio è composto da una cinquantina di capanne, edificate a pianta circolare tramite grossi massi murati a secco e ricoperte con tetti di forma conica in legno e frasche. Secondo Giovanni Lilliu le ristrutturazioni successive non consentono di individuare il numero di case, il cui numero nella definitiva stesura edilizia varia da 40 a 200, ciò fa ipotizzare una popolazione tra 100 e 1000 abitanti Se nella fase antica le capanne furono strutturate ad un unico ambiente, in una fase più recente prevalse la tendenza della settorizzazione dell'abitazione. Tra le capanne rinvenute, le più significative sono apparse quella riservata agli incontri del capo, più grande e più articolata nella struttura, e la capanna riservata alle assemblee degli abitanti, nella quale sono stati ritrovati simboli delle divinità adorate. Altri ambienti sono stati riconosciuti come officine, cucine e centri di lavorazione agricola.

Durante la prima età del ferro (IX-VIII secolo a.c) vennero costruite fognature ed un sistema viario.

Durante il VI secolo a.C., la reggia subì distruzioni e fu poi successivamente ripristinata in epoca Cartaginese per poi essere occupata dai Romani, prima di essere abbandonata definitivamente.

Il nuraghe e il villaggio erano strategicamente connessi ad un sistema di altri nuraghe e siti nuragici, come quello polilobato ritrovato al di sotto della casa Zapata, nell'abitato di Barumini.

Cenni geografici[modifica]

Su Nuraxi dista circa 1 km da Barumini.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Dai seguenti aeroporti, grazie alla presenza di diverse compagnie di autonoleggio, si può noleggiare un'auto per raggiungere Su Nuraxi.

In auto[modifica]

  • Da Cagliari e dal nord Sardegna prendere la SS 131 Carlo Felice e proseguire fino all'uscita per Furtei, poi, arrivati a una rotatoria, seguire le indicazioni per la SS 197. Arrivati a una seconda rotatoria, seguire le indicazioni per Barumini e successivamente quelle per Su Nuraxi per poter arrivare a destinazione.
  • Da Tortolì prendere la SS 198. Continuare fino all'innesto con la SS 128, poi girare a destra in direzione Nurallao. Poco prima di entrare in quest'ultimo centro, girare subito a sinistra sulla SS 197 in direzione Barumini, poi seguire le indicazioni per Su Nuraxi per poter arrivare a destinazione.

In nave[modifica]

Dai porti di Cagliari, Tortolì-Arbatax, Porto Torres, Olbia-Isola Bianca e Golfo Aranci.

In autobus[modifica]

A causa dell'inaffidabilità degli autobus extraurbani in Sardegna, è meglio l'automobile. Per i turisti che arrivano in Sardegna con l'aereo, si consiglia di noleggiare un'auto.

Permessi/Tariffe[modifica]

Scala interna
Tholos torre centrale
  • Le tariffe d'ingresso sono le seguenti: Intero: 12,00 €; ridotto minori tra 13 e 17 anni, scolaresche, gruppi da almeno 20 persone e Tour Operator: 9,00 €; ridotto minori tra 7 e 12 anni: 7,00 €.
  • Gli orari di apertura del sito sono i seguenti: Novembre-febbraio 9:00-17:00; marzo 9:00-17:30; aprile e settembre 9:00-19:30; maggio-giugno e agosto 9:00-20:00; luglio 9:00-20:30; ottobre 9:00-18:30.


Come spostarsi[modifica]

Seguire le indicazioni per Barumini, poi, arrivati alle porte del paese, seguire le indicazioni per Su Nuraxi. Arrivati a destinazione, lasciare l'auto nell'apposito parcheggio e proseguire a piedi.


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Villaggio nuragico.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Per motivi di sicurezza il sito è visitabile solo ed esclusivamente accompagnati da una guida: Inoltre in caso di condizioni meteo avverse che non permettano lo svolgimento delle visite in totale sicurezza, l'area archeologica potrebbe essere temporaneamente non accessibile.

Si consiglia un abbigliamento comodo e sportivo e in particolare nella stagione calda l'utilizzo di cappellini, crema solare e acqua, mentre nella stagione fredda l'utilizzo di impermeabili e scarpe anti-scivolo.

Come restare in contatto[modifica]


Informazioni utili[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Menhir nel complesso di Pranu Muttedu
Parco tematico Sardegna in Miniatura
Castello di Las Plassas
Nuraghe Arrubiu


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Su Nuraxi
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Su Nuraxi
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.