Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Amsterdam, Museum Van Loon. Una tipica mostra in un museo di storia o in una casa storica, che mostra come sarebbero stati gli interni di una casa del passato.

I musei sono edifici che espongono una collezione di manufatti o altri oggetti, per esporre ai visitatori alcuni argomenti. I musei esistono praticamente per ogni argomento che si possa immaginare, da tipologie tipiche come la storia, l'arte o la scienza a strani argomenti di nicchia come collezioni eccentriche, spionaggio e persino fenomeni paranormali.

Da sapere[modifica]

Il concetto di museo ha origine da oltre 2.000 anni ed è riconducibile a collezioni private di individui facoltosi. I musei pubblici sono nati nel tardo medioevo. I Musei Capitolini furono fondati nel 1471 e aperti al pubblico nel 1734. I Musei Vaticani risalgono al 1506. Le Royal Armouries nella Torre di Londra furono aperte al pubblico nel 1660. Tuttavia, i musei non si diffusero fino al XIX e XX secolo.

I musei sono tipicamente creati per preservare artefatti storici, per istruire e per consentire la ricerca. Molti musei sono istituiti da governi nazionali e locali o da università, enti di beneficenza educativi o organizzazioni senza scopo di lucro. Alcuni musei sono gestiti come iniziative commerciali a scopo di lucro, mentre altri sono gestiti come spin-off da organizzazioni commerciali o militari, per promuovere i loro prodotti o l'immagine pubblica. Ci sono anche musei creati come hobby privato, forse per ricevere sostegno pubblico o comunitario.

Un museo può essere semplice, in una piccola stanza con una collezione ristretta, aperta un giorno alla settimana da un volontario. Altri musei, tipicamente musei nazionali o regionali, si trovano in grandi edifici che ospitano un'ampia varietà di mostre. I musei antropologici possono includere anche un intero villaggio o una città.

Ingresso[modifica]

Biglietti e offerte[modifica]

Alcuni musei fanno pagare l'ingresso (per sostenere il lavoro del museo), mentre altri hanno l'ingresso gratuito. Alcuni musei hanno accordi in cui i visitatori di un museo ottengono l'ingresso gratuito o ridotto per altri. Alcuni musei fanno pagare per l'ingresso, ma hanno una tariffa inferiore o l'ingresso gratuito per i residenti locali, che potrebbero sovvenzionare indirettamente il museo attraverso le loro tasse. Molti musei hanno ingressi gratuiti o scontati per tutti in determinati giorni o serate. I musei di alcuni paesi offrono anche sconti agli studenti, dietro presentazione di un'apposita tessera.

In alcuni musei non è previsto il pagamento, ma è possibile fare una donazione al museo. Nella maggior parte dei casi, se non c'è una tariffa di ingresso, dovresti donare al museo una somma di denaro paragonabile a quella di una tariffa di ingresso.

Portare oggetti[modifica]

I musei possono limitare gli oggetti personali che puoi portare, come le borse, e possono avere una struttura, come un guardaroba, vicino all'ingresso dove puoi lasciare gli effetti personali. Può essere presente personale di sicurezza che può ispezionare, passare ai raggi-x o utilizzare metal detector. Ciò è più probabile se le collezioni del museo sono di una certo valore o di alto profilo.

Cosa vedere[modifica]

Le visite guidate sono generalmente possibili e possono anche essere gratuite. In alcuni musei una visita guidata può essere l'unico modo in cui i visitatori sono ammessi.

Dove non ci sono visite guidate, potrebbero esserci audioguide o mappe autoguidate che mostrano la disposizione del museo. Questi in genere mostrano le posizioni di tutte le mostre, o stanze, in relazione al museo.

Cosa fare[modifica]

I musei, soprattutto se orientati ai bambini, possono avere spettacoli o attività interattive. A volte ci sono planetari in cui è possibile visualizzare film documentari sullo spazio; gli schermi dei film nei planetari sono così grandi che guardarli può causare chinetosi.

I musei possono avere tour, che spesso mostrano parti dei musei che non sono accessibili al pubblico in generale.

Acquisti[modifica]

Ci sarà spesso un negozio di souvenir in loco. La maggior parte dei musei vede questo negozio non come un servizio pubblico ma come una fonte di profitto che può sovvenzionare altre parti del funzionamento del museo. Gli articoli quindi possono essere molto cari e spesso potrebbero non servire a nessuno scopo se non come souvenir. Questi souvenir possono tuttavia essere oggetti unici. A volte gli oggetti sono realizzati per l'uso quotidiano, con un tocco che ricorda il museo, come un mazzo di carte in stile storico.

Se un museo è impegnato nella ricerca, potrebbe avere uno o più libri in stampa. Queste pubblicazioni sono specializzate e di solito strettamente correlate all'argomento trattato nelle principali collezioni del museo. Una galleria d'arte potrebbe vendere fotografie o cartoline raffiguranti singole opere nelle sue collezioni. Molto occasionalmente, un museo o una galleria avrà una libreria associata.

Dove mangiare[modifica]

È probabile che il cibo nei caffè o nei ristoranti del museo sia molto caro; pertanto, se il museo si trova in una città con altri ristoranti raggiungibili a piedi, potresti risparmiare denaro mangiando in un ristorante fuori dal museo. Se il ristorante è carino, puoi comunque considerare il prezzo come parte del tuo contributo al museo. Nei musei con ricostruzioni storiche il ristorante può servire piatti d'epoca.

Dove dormire[modifica]

Mentre la maggior parte dei musei (e dei loro curatori) non sono proprietari di pub o alberghi, alcuni organizzano occasionali pigiama party rivolti ai bambini (in genere intorno ai 10 anni, forse con un genitore). I bambini trascorrono una notte in un sacco a pelo in una sala del museo con attività la sera prima di coricarsi .

Un'altra eccezione sono le ricostruzioni storiche all'aperto che ricreano un intero villaggio. Una città fantasma turistica restaurata o un villaggio di pionieri può comprendere una o due attività commerciali nel villaggio storico, mascherandole per sembrare (dall'esterno) appropriate per il periodo.

Rispetto[modifica]

In un museo, specialmente in uno con oggetti di valore o storicamente significativi, devi avere rispetto verso gli oggetti che vengono mostrati. Un principio generale è che non si dovrebbe toccare nulla, a meno che un cartello non dica "Si prega di toccare" o qualcosa di simile.

Mentre alcuni musei e gallerie consentono la fotografia delle loro collezioni, altri no. Questo a volte è per motivi commerciali, ma più comunemente per problemi di sicurezza o conservazione (il flash necessario per scattare fotografie con una luce volutamente scarsa può danneggiare opere d'arte) o per mantenere un'atmosfera specifica. Se vuoi scattare foto, in assenza di avvisi specifici, è generalmente meglio chiedere prima, soprattutto se prevedi di utilizzare una pistola flash o un treppiede. Potresti anche voler controllare i diritti d'autore sulle opere d'arte esposte in un museo, soprattutto se sei un fotografo professionista.

Destinazioni[modifica]

I musei si possono trovare in tutto il mondo. Anche le piccole città ne avranno spesso uno o due, forse per far conoscere ai visitatori la storia locale o per mostrare qualche interesse insolito di alcuni residenti locali. In molte nazioni, ci sarà una vasta collezione di musei nella capitale nazionale, che mostreranno la storia, le opere creative (come dipinti e film) o gli sviluppi scientifici della capitale o del paese in cui si trova la capitale.

Alcune città sono famose per l'alta concentrazione di eccellenti musei:

Londra, British Museum
Firenze, Galleria degli Uffizi

Voci correlate[modifica]

Altri progetti